Capitolo 102

Ho parlato in una certa misura e la Mia opera è arrivata a un dato punto; ognuno di voi dovrebbe cogliere la Mia volontà e, a vari livelli, riuscire a essere attento al Mio fardello. Ora è il punto di svolta, in cui la carne effettua la transizione al mondo spirituale, e voi siete i precursori che passano da un’età all’altra, gli uomini universali che attraversano l’universo e i confini della terra. Siete i Miei più cari; siete coloro che amo. Si può dire che non amo nessuno oltre a voi, perché tutti i Miei sforzi instancabili sono stati per voi. Possibile che non lo sappiate? Perché avrei creato tutte le cose? Perché le avrei disposte ovunque in modo che vi fossero utili? Tutte queste azioni sono espressioni del Mio amore per voi. Le montagne e tutte le cose sulle montagne, la terra e tutte le cose sulla terra Mi lodano e Mi glorificano perché vi ho guadagnato. In verità, tutto è stato fatto; inoltre, tutto è stato fatto in modo esaustivo. Voi Mi avete reso clamorosa testimonianza e avete umiliato i diavoli e Satana per Me. Tutte le persone, i fatti e le cose al di fuori di Me si sottomettono alla Mia autorità, e tutti, grazie al completamento del Mio piano di gestione, seguono la loro specie (la Mia gente appartiene a Me e quelli della specie di Satana appartengono tutti al lago di fuoco e precipiteranno nel pozzo dell’abisso, dove piangeranno in eterno e periranno per sempre). Quando parlo di “perire” e “da quel momento in poi prendere il loro spirito, la loro anima e il loro corpo”, Mi riferisco al fatto di consegnarli a Satana e di lasciare che siano calpestati. In altre parole, tutti quelli che non sono della Mia casa saranno oggetti di distruzione e non esisteranno più. Questo non significa, come la gente immagina, che se ne andranno. Si può anche dire che ogni cosa al di fuori di Me, secondo la Mia opinione, non esiste, e questo è il vero significato della perdizione. Agli occhi umani sembra che queste cose esistano ancora, ma a Mio avviso sono diventate nulla e periranno in eterno. (Sottolineo che coloro sui quali non opero più sono al di fuori di Me.) Gli esseri umani, qualunque sia il loro modo di pensare, non riescono a capirlo, e per quanto bene intendano, non possono comprenderlo. Le persone non possono capire chiaramente a meno che Io non lo chiarisca loro, non le illumini e non lo indichi esplicitamente. Inoltre, tutti diventano sempre più confusi al riguardo, sentendosi sempre più svuotati e, sempre più spesso, sentiranno che non c’è una via da seguire; è quasi come se fossero morti. In questo momento, la maggior parte degli esseri umani (cioè tutti tranne i figli primogeniti) sono in questa condizione. Ho fatto notare queste cose con estrema chiarezza, eppure queste persone non hanno alcuna reazione e badano ancora ai piaceri carnali. Mangiano e poi dormono; dormono e poi mangiano. Non riflettono sulle Mie parole. Anche quando sono rinvigorite, è solo per un po’; dopodiché tornano a essere come prima, totalmente immutate, come se non Mi avessero ascoltato affatto. Questi sono i tipici esseri umani inutili che non hanno fardelli, i parassiti più evidenti. In seguito, li abbandonerò a uno a uno; non c’è da preoccuparsi! A uno a uno, li rispedirò nel pozzo dell’abisso. Lo Spirito Santo non ha mai operato su persone siffatte, e tutto ciò che fanno scaturisce dai doni che hanno ricevuto. Quando parlo di doni, intendo che queste persone sono senza vita, Miei servitori; non voglio nessuna di loro e le eliminerò (ma ora come ora sono ancora di qualche utilità). Voi che siete servitori, ascoltate! Non pensare che il fatto che Io ti utilizzi significhi che ti favorisca; non è così semplice. Se vuoi che Io ti favorisca, devi essere una persona che Io approvo e che perfeziono personalmente. Questo è il tipo di persona che amo. Anche se la gente dice che ho commesso un errore, non Mi tirerò indietro. Lo sai? Quelli che prestano servizio non sono che bestiame e cavalli. Come possono essere i Miei figli primogeniti? Non sarebbe un’assurdità? Non sarebbe una violazione delle leggi della natura? Chiunque abbia la Mia vita, la Mia qualità, quelli sono i Miei figli primogeniti. Questa è una cosa ragionevole, nessuno può contestarla. Deve essere così, altrimenti non ci sarebbe nessuno che potrebbe interpretare questo ruolo, e nessuno che potrebbe rimpiazzarlo. Non si tratta di una questione decisa in base all’emozione, poiché Io sono il giusto Dio Stesso; Io sono il santo Dio Stesso. Io sono il maestoso e inoffensibile Dio Stesso!

Tutto ciò che è impossibile per l’uomo, per Me fila liscio e senza intoppi. Nessuno può fermarlo, e nessuno può cambiarlo. Questo mondo, in tutta la sua enormità, è totalmente nelle Mie mani, per non parlare del piccolo diavolo Satana. Se non fosse stato per il Mio piano di gestione, e se non fosse stato per i Miei figli primogeniti, avrei da tempo distrutto questo male antico così come questa vecchia età promiscua che è permeata dal fetore della morte. Tuttavia, agisco con correttezza e non parlo alla leggera. Quando dico qualcosa, sarà compiuto; anche se non fosse così, c’è sempre l’aspetto della Mia saggezza che realizzerà tutto per Me e aprirà la strada alle Mie azioni. Questo perché le Mie parole sono la Mia saggezza; le Mie parole sono tutto. Fondamentalmente, le persone non riescono ad afferrarle e a comprenderle. Faccio spesso riferimento al “lago di fuoco”. Che cosa significa? In che modo è diverso dal lago di fuoco e zolfo? Il lago di fuoco e zolfo si riferisce all’influenza di Satana, mentre il lago di fuoco si riferisce all’intero mondo sotto il dominio di Satana. Tutti nel mondo sono soggetti all’immolazione nel lago di fuoco (cioè sono sempre più corrotti e, quando la loro corruzione avrà raggiunto un certo livello, saranno distrutti da Me uno per uno, cosa che posso fare facilmente pronunciando una sola parola). Più grande è la Mia ira, più alte le fiamme divamperanno in tutto il lago di fuoco. Ciò si riferisce al modo in cui la gente diventa sempre più malvagia. Il momento in cui scoppierà la Mia ira sarà anche il momento in cui esploderà il lago di fuoco; cioè, sarà il tempo in cui l’intero universo mondo perirà. In quel giorno il Mio Regno sarà pienamente realizzato sulla terra e inizierà una nuova vita. È qualcosa che si realizzerà presto. Al mio parlare, tutto si realizzerà all’istante. Questa è la visione umana della questione, ma secondo la Mia opinione le cose sono state già completate in anticipo perché per Me tutto è facile. Parlo ed è fatto; parlo ed è stabilito.

Ogni giorno vi nutrite delle Mie parole, godete dell’abbondanza nel Mio tempio, bevete acqua dal Mio fiume della vita, e cogliete il frutto dal Mio albero della vita. Cos’è, allora, l’abbondanza nel Mio tempio? Cos’è l’acqua del Mio fiume della vita? Cos’è l’albero della vita? Cos’è il frutto dell’albero della vita? Per quanto possano essere comuni, queste frasi risultano tuttavia incomprensibili a tutti gli esseri umani, che sono tutti confusi. Le pronunciano in modo irresponsabile, le usano incautamente e le applicano in modo casuale. L’abbondanza nel tempio non si riferisce alle parole che ho pronunciato, né alla grazia che vi ho concesso. Allora cosa significa realmente? Sin dai tempi antichi, non c’è mai stato nessuno che abbia avuto la fortuna di godere dell’abbondanza nel Mio tempio. Solo negli ultimi giorni, tra i Miei figli primogeniti, le persone possono vedere cosa sia questa abbondanza nel Mio tempio. Il “tempio” di cui si parla in questa frase allude alla Mia persona; allude al Monte Sion, la Mia dimora. Senza il Mio permesso nessuno può entrarne o uscirne. Cosa indica l’“abbondanza”? Si riferisce alla benedizione di poter regnare insieme a Me nel corpo. In generale, si riferisce alla benedizione dei figli primogeniti che possono regnare con Me nel corpo, e questo non è difficile da capire. L’acqua del fiume della vita ha due significati: da un lato si riferisce all’acqua viva che scorre dal profondo del Mio essere, cioè ogni parola che esce dalla Mia bocca. Dall’altro, si riferisce alla saggezza e alla strategia delle Mie azioni, così come a ciò che Io sono e a ciò che ho. Nelle Mie parole ci sono infiniti misteri nascosti (che i misteri non siano più nascosti è detto in contrasto con il passato, ma rispetto alla rivelazione pubblica che si avrà in futuro, sono ancora nascosti. Qui, “essere nascosti” non è assoluto, bensì relativo). In altre parole, l’acqua del fiume della vita scorre sempre. In Me c’è una saggezza infinita, e le persone non riescono assolutamente a cogliere ciò che Io sono e ciò che ho; vale a dire che l’acqua del fiume della vita scorre sempre. Agli occhi dell’uomo ci sono molti tipi di alberi fisici, ma nessuno ha mai posato lo sguardo sull’albero della vita. Tuttavia, sebbene oggi lo veda, la gente ancora non lo riconosce; eppure, parla persino di cibarsi dell’albero della vita. È davvero ridicolo! Ne mangerebbe in modo avventato! Perché dico che oggi la gente lo vede ma non lo riconosce? Perché lo dico? Capite il significato delle Mie parole? Il Dio Stesso concreto di oggi è la persona che Io sono, ed è l’albero della vita. Non usare le nozioni umane per misurarMi. Dall’esterno non sembro un albero, ma sai che Io sono davvero l’albero della vita? Ogni Mio movimento, le Mie parole e le Mie maniere sono il frutto dell’albero della vita e sono la Mia persona, sono ciò che i Miei figli primogeniti dovrebbero mangiare; così, alla fine, solo Io e i Miei primogeniti saremo esattamente la stessa cosa. Potranno viverMi e renderMi testimonianza. (Queste sono cose che avverranno dopo il nostro ingresso nel mondo spirituale. Solo nel corpo possiamo essere esattamente uguali; nella carne possiamo essere solo più o meno gli stessi, ma abbiamo ancora le nostre preferenze.)

Non solo mostrerò il Mio potere nei Miei figli primogeniti, ma lo rivelerò anche nel loro governo su tutte le nazioni e tutti i popoli. Questa è una fase della Mia opera. Ora è il momento cruciale e, per di più, ora è il punto di svolta. Quando tutto sarà compiuto, voi vedrete cosa stanno elaborando le Mie mani e vedrete come pianifico e come gestisco, ma questa non è una cosa vaga. Alla luce delle dinamiche di ogni paese del mondo, non è qualcosa di troppo lontano nel tempo; è qualcosa che la gente non può immaginare e, per di più, qualcosa che non può prevedere. Non dovete assolutamente essere incauti o negligenti, in modo da non perdere l’opportunità di essere benedetti e premiati. La prospettiva del Regno è vicina e il mondo intero sta morendo a poco a poco. Dal pozzo dell’abisso e dal lago di fuoco e zolfo provengono esplosioni di suoni lamentosi che atterriscono la gente, facendola spaventare e vergognare. Chiunque venga selezionato nel Mio nome e poi eliminato finirà nel pozzo dell’abisso. Così, come ho detto molte volte, getterò gli oggetti di eliminazione nel pozzo dell’abisso. Quando l’intero mondo sarà stato annientato, tutto ciò che è stato distrutto precipiterà nel lago di fuoco e zolfo, cioè sarà trasferito dal lago di fuoco nel lago di fuoco e zolfo. A quel punto, tutti saranno assegnati o alla distruzione eterna (tutti quelli che sono fuori di Me) o alla vita eterna (tutti coloro che sono in Me). In quel momento, Io e i Miei figli primogeniti emergeremo dal Regno ed entreremo nell’eternità. Tutto questo si realizzerà più tardi, e anche se dovessi dirvelo ora, non capireste. Potete solo seguire la Mia guida, camminare nella Mia luce, accompagnarMi nel Mio amore, godere con Me nella Mia casa, regnare con Me nel Mio Regno e governare con Me su tutte le nazioni e tutti i popoli sotto la Mia autorità. Tutto quel che ho descritto qui sopra comprende le infinite benedizioni che vi sto dando.

Pagina precedente: Capitolo 101

Pagina successiva: Capitolo 103

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro