Le pecore di Dio ascoltano la voce di Dio (Elementi essenziali per il nuovo credente)

Contenuti

Capitolo 1 Devi sapere che solo Dio Onnipotente è l’unico vero Dio che ha creato i cieli e la terra e tutto ciò che contengono

3. La salvezza può essere ottenuta solo mediante la fede in Dio Onnipotente.

Parole di Dio attinenti:

Quando Gesù è venuto nel mondo dell’uomo, ha portato l’Età della Grazia e ha concluso l’Età della Legge. Negli ultimi giorni, Dio Si è nuovamente incarnato, e quando questa volta Si è trasformato in carne, ha concluso l’Età della Grazia e ha portato l’Età del Regno. Tutti coloro che accetteranno la seconda incarnazione di Dio saranno condotti verso l’Età del Regno e potranno accettare personalmente la guida di Dio. Benché Gesù compia molte cose tra gli uomini, ha completato soltanto la redenzione di tutta l’umanità, Si è sacrificato per il peccato dell’uomo e non ha liberato l’uomo dalla sua indole corrotta. Salvare completamente l’uomo dall’influenza di Satana non solo ha comportato il fatto che Gesù Si facesse carico dei peccati dell’uomo come sacrificio dei peccati, ma ha anche richiesto che Dio compisse un’opera maggiore per liberare completamente l’uomo dalla sua indole corrotta da Satana. E perciò, dopo che all’uomo sono stati perdonati i peccati, Dio Si è nuovamente incarnato per condurre l’uomo verso l’età nuova, e ha iniziato l’opera di castigo e giudizio, e quest’opera ha introdotto l’uomo in un regno più elevato. Tutti coloro che ubbidiscono al Suo dominio godranno di una verità superiore e riceveranno maggiori benedizioni. Vivranno realmente nella luce e guadagneranno la verità, la via e la vita.

…………

… quando Dio Si trasforma in carne questa volta, la Sua opera deve esprimere la Sua indole, soprattutto attraverso il castigo e il giudizio. Usando questo come fondamento, Egli porta maggiore verità all’uomo, mostra più percorsi per praticare, e in tal modo raggiunge il Suo obiettivo di conquistare l’uomo e di salvarlo dalla sua indole corrotta. Questo è ciò che sta dietro l’opera di Dio nell’Età del Regno.

da Introduzione in La Parola appare nella carne

Un peccatore come voi, che è stato redento ma non cambiato o perfezionato da Dio, è in grado di essere compatibile con la volontà di Dio? In effetti, benché tu, che sei ancora dominato dal tuo vecchio io, sia stato salvato da Gesù e non sia considerato peccatore grazie alla salvezza di Dio, non per questo sei scevro dal commettere il peccato e dall’essere impuro. Come puoi essere santo, se non sei stato trasformato? Dentro di te sei assediato dall’impurità, dall’egoismo e dalla indelicatezza, eppure vuoi ancora discendere con Gesù e avere una simile fortuna! Hai saltato un passaggio della tua fede in Dio: tu sei stato solo redento, non sei stato trasformato. Perché tu sia secondo il cuore di Dio, l’opera di trasformazione e di purificazione deve essere compiuta personalmente da Lui; se sei solo redento, non sarai in grado di raggiungere la santità.

da “Riguardo all’appellativo e all’identità” in La Parola appare nella carne

Nell’Età della Grazia i demoni venivano allontanati con l’imposizione delle mani e con la preghiera, ma l’indole corrotta all’interno dell’uomo rimaneva intatta. L’uomo veniva guarito dalle malattie e i suoi peccati venivano perdonati, ma l’opera di liberazione dall’indole satanica corrotta, predominante in ogni uomo, non era veniva compiuta. L’uomo è stato salvato e perdonato dai suoi peccati per mezzo della fede, ma la sua natura peccaminosa non è stata rimossa e rimane ancora dentro di lui. Anche se i peccati dell’uomo sono stati perdonati attraverso Dio fatto carne, questo non significa che l’uomo non conservi il peccato dentro di lui. I peccati dell’uomo possono essere perdonati attraverso il sacrificio del peccato, tuttavia l’uomo non è in grado di risolvere il problema di come non peccare più, di come sradicare la sua natura peccaminosa e di come essere completamente trasformato. I peccati dell’uomo sono stati perdonati per mezzo dell’opera della crocifissione di Gesù, ma l’uomo continua a convivere con la vecchia e corrotta natura satanica. L’essere umano, quindi, deve essere salvato e liberato dalla sua indole satanica corrotta in modo che la natura peccaminosa venga completamente e non si sviluppi mai più, permettendo così la trasformazione della sua indole. È necessario quindi che l’uomo comprenda il percorso di crescita nella vita, la via della vita e il modo in cui deve cambiare la sua indole. Egli ha, inoltre, bisogno di agire in conformità con l’ordine di questo percorso, per lasciare che la sua indole possa gradualmente venire trasformata. In questo modo egli può vivere in uno splendore di luce, facendo ogni cosa in accordo con la volontà di Dio, può definitivamente sradicare la propria indole corrotta e satanica, liberarsi definitivamente dall’influenza oscura di Satana ed emergere completamente dal peccato. Solo così l’uomo può ricevere completamente la salvezza.

da “Il mistero dell’incarnazione (4)” In La Parola appare nella carne

L’uomo, a quel tempo, ha ricevuto molte grazie, come la pace e la felicità del corpo, la benedizione di tutta la famiglia in virtù della fede di uno solo, la guarigione dalle malattie, e così via. All’epoca, era tutto basato sulle buone azioni degli uomini e sulla loro apparenza religiosa; se l’uomo viveva in base a certi requisiti, veniva considerato un buon credente. Solo questi credenti potevano andare in cielo dopo la morte, solo loro potevano essere salvati. Tuttavia essi non comprendevano minimamente, nel corso della loro esistenza, la via della vita. Essi si limitavano a commettere dei peccati e a confessarsi subito dopo in un ciclo continuo, senza alcun reale percorso verso la profonda trasformazione della loro indole; tale era la condizione dell’uomo nell’Età della Grazia. L’uomo ha ricevuto la completa salvezza? No! Pertanto, dopo che questa fase è stata completata, resta ancora da svolgere l’opera del giudizio e del castigo. Questa fase di lavoro purifica l’uomo attraverso la parola, in modo da dargli un percorso da seguire. Questa fase non potrebbe essere utile o efficace se si continuasse unicamente a scacciare i demoni, perché la natura peccaminosa dell’uomo non verrebbe sradicata e l’uomo non andrebbe oltre al perdono dei peccati. Attraverso il sacrificio per il peccato l’uomo è stato perdonato per i suoi peccati, poiché l’opera della crocifissione è già stata compiuta e Dio ha prevalso su Satana. Ma l’indole corrotta dell’uomo rimane ancora dentro il suo cuore ed egli può ancora peccare e resistere a Dio; Dio non ha ancora acquistato l’umanità. Ecco perché in questa fase dell’opera Dio usa la parola per rivelare l’indole corrotta dell’uomo e gli chiede di vivere seguendo la strada giusta. Questa fase è più significativa e più fruttuosa rispetto a quella precedente, in quanto adesso è la parola che alimenta direttamente la vita dell’uomo e permette che la sua indole sia completamente rinnovata; è una fase di lavoro più approfondita. Pertanto, l’incarnazione negli ultimi giorni ha completato il significato dell’incarnazione di Dio e conclude definitivamente il piano di gestione di Dio per la salvezza dell’uomo.

da “Il mistero dell’incarnazione (4)” In La Parola appare nella carne

Nel lavoro degli ultimi giorni, la parola è più potente della manifestazione di segni e prodigi e la sua autorità supera quella di tali manifestazioni. La parola rivela tutta l’indole corrotta nel cuore dell’uomo. Tu non puoi riconoscerla da solo. Solo quando ti sarà rivelata attraverso la parola, la potrai vedere. A quel punto non sarai in grado di negarla e verrai completamente persuaso. Non è questa forse l’autorità della parola? Questo è il risultato che l’attuale lavoro della parola vuole raggiungere. L’uomo non può essere completamente salvato dai suoi peccati con la guarigione delle malattie o l’allontanamento dei demoni e non può essere reso completo con la manifestazione di segni e prodigi. L’autorità di guarire e di scacciare i demoni ha come unico scopo quello di concedere una grazia all’uomo, mentre la sua carne appartiene ancora a Satana e l’indole satanica corrotta rimane ancora dentro di lui. In altre parole, ciò che non è stato “lavato” appartiene ancora al peccato e alla sporcizia. Solo dopo essere stato “lavato” attraverso la parola, l’uomo può essere acquistato e santificato da Dio. Se non ci fosse nessun altro intervento, se non quello di scacciare i demoni e di redimere l’uomo, sarebbe come liberare l’uomo dal dominio di Satana per riportarlo a Dio, senza tuttavia liberarlo completamente dalla sua corruzione. Se l’uomo non viene purificato e trasformato da Dio, rimane comunque corrotto, poiché dentro di lui permangono la sporcizia, l’opposizione e la ribellione; l’uomo è ritornato a Dio unicamente attraverso la redenzione, ma siccome non ha alcuna conoscenza profonda e reale di Dio, tende ancora a resisterGli e a tradirLo. Prima che l’uomo fosse riscattato, molti veleni di Satana erano già stati versati dentro di lui. Dopo migliaia di anni di corruzione instillata da Satana, l’uomo ha ormai dentro di sé una natura che tende a resistere a Dio. Quando l’uomo è stato redento, dunque, non è altro che redenzione, attraverso cui, sì, l’uomo è stato acquistato a caro prezzo da Gesù, ma la natura velenosa innestata dentro di lui permane nel suo cuore. L’uomo, essendo contaminato, deve subire una trasformazione prima di essere degno di servire Dio. Attraverso questo lavoro di giudizio e di castigo, può conoscere completamente la sostanza sudicia e corrotta che dimora in lui, di modo da cambiare completamente ed essere purificato. Solo così può essere degno di tornare di fronte al trono di Dio. Tutto il lavoro fatto oggi ha lo scopo di trasformare e purificare l’essere umano; attraverso il giudizio e il castigo della parola, oltre al raffinamento, l’uomo può finalmente liberarsi dalla propria corruzione ed essere reso puro. Sarebbe, dunque, più appropriato definire questa fase non come l’opera della salvezza, quanto, piuttosto, come l’opera della purificazione. In realtà, questa è una fase di conquista e la seconda fase della salvezza. L’uomo viene acquistato da Dio attraverso il giudizio e il castigo della parola; Dio Si serve della parola per raffinare, giudicare e svelare ogni singola impurità, nozione, motivazione e le speranze individuali presenti nel cuore umano vengono, così, completamente rivelate. Anche se l’uomo è stato redento e perdonato per i suoi peccati, è come se Dio non Si ricordasse delle sue trasgressioni e non lo trattasse di conseguenza. In realtà, quando l’uomo vive nella carne senza essere stato liberato dal peccato, può solo continuare a peccare, mostrando continuamente la sua indole satanica corrotta. Questa è la vita che l’uomo conduce in un ciclo infinito di peccato e di perdono. La maggior parte degli uomini pecca durante il giorno solo per confessarsi la sera. Per cui, anche se il sacrificio per il peccato è sempre efficace, esso non è in grado di salvare l’uomo dal peccato. Solo metà dell’opera della salvezza è stata completata, perché nell’uomo dimora ancora la sua indole corrotta.

da “Il mistero dell’incarnazione (4)” In La Parola appare nella carne

Tutti voi vivete in un luogo peccaminoso e lascivo; siete tutti lascivi e peccatori. Oggi non solo potete vedere Dio ma, ed è questo un aspetto più importante, avete ricevuto il castigo e il giudizio, avete ricevuto la salvezza più profonda, ossia l’amore grandissimo di Dio. Tutte le Sue azioni sono amore vero per voi; Egli non ha alcuna cattiva intenzione. È per i vostri peccati che vi giudica, cosicché esaminiate voi stessi e riceviate questa meravigliosa salvezza. Tutto questo è fatto per forgiare l’uomo. Dal principio alla fine, Dio Si adopera al massimo per salvare l’uomo e, di certo, non è disposto a distruggere completamente gli uomini che ha creato con le Sue Stesse mani. Adesso che è venuto in mezzo a voi per compiere la Sua opera, non è forse questa una salvezza addirittura più grande? Se vi odiasse, compirebbe ancora un’opera di tale grandezza per guidarvi personalmente? Perché dovrebbe soffrire così? Dio non vi odia né ha alcuna cattiva intenzione verso di voi. Dovreste sapere che l’amore di Dio è l’amore più vero. È solo per la disobbedienza della gente che Egli deve salvare le persone attraverso il giudizio; altrimenti, non verrebbero salvate. Poiché non sapete condurre una vita o vivere, e vivete in questo luogo dissoluto e peccaminoso e siete dei demoni lordi e lascivi, Egli non ha il cuore di lasciarvi diventare ancora più depravati; né ha il cuore di vedervi vivere in un luogo sozzo come questo, calpestati da Satana a suo piacimento, né ha il cuore di lasciarvi precipitare nell’Ade. Egli desidera solo conquistare il vostro gruppo e salvarvi integralmente. Questo è lo scopo primario dell’opera di conquista che Egli compie su di voi: è unicamente ai fini della salvezza.

da “La verità intrinseca dell’opera di conquista (4)” in La Parola appare nella carne

Il Cristo degli ultimi giorni porta la vita e porta la duratura ed eterna via della verità. Questa verità è il percorso attraverso il quale l’uomo guadagnerà la vita e l’unico cammino tramite il quale l’uomo conoscerà Dio e sarà approvato da Lui. Se non ricerchi la via della vita fornita dal Cristo degli ultimi giorni, allora non guadagnerai mai l’approvazione di Gesù e non sarai mai legittimato ad oltrepassare il cancello del Regno dei Cieli, poiché sarai sia un burattino che un prigioniero della storia. Coloro che sono controllati dalle regole, dalle lettere e incatenati dalla storia, non saranno mai capaci di ottenere la vita e non riusciranno mai a raggiungere la via della vita eterna. Ecco perché tutto ciò che hanno è acqua torbida che è rimasta stagnante per migliaia di anni, anziché l’acqua della vita che sgorga dal trono. Coloro che non vengono riforniti con l’acqua della vita rimarranno per sempre cadaveri, giocattoli di Satana e figli dell’inferno. Come possono, quindi, ammirare Dio? Se cerchi soltanto di rimanere aggrappato al passato, di lasciare le cose come sono rimanendo immobile e non cerchi di cambiare la situazione attuale abbandonando la storia, allora non sarai sempre contro Dio? I passi dell’opera di Dio sono grandi e possenti come onde impetuose e tuoni rimbombanti—eppure tu siedi e aspetti passivamente la distruzione, attaccato alla tua pazzia e senza far nulla. In questo modo, come puoi essere considerato qualcuno che segue le orme dell’Agnello? Come puoi giustificare il Dio al quale ti aggrappi come un Dio che è sempre nuovo e mai vecchio?

da “Soltanto il Cristo degli ultimi giorni può dare all’uomo la via per la vita eterna” in La Parola appare nella carne

Cristo viene durante gli ultimi giorni perché a tutti coloro che credono veramente in Lui possa essere data la vita. La Sua opera si compie per concludere la vecchia era ed entrare nella nuova e rappresenta il percorso che deve essere intrapreso da tutti coloro che vorrebbero entrare nella nuova era. Se non sei in grado di riconoscerLo e invece Lo condanni, bestemmi o Lo perseguiti, allora tu sei destinato a bruciare per l’eternità e non entrerai mai nel regno di Dio. Perché Cristo è Egli Stesso espressione dello Spirito Santo, espressione di Dio, Colui al quale Dio ha affidato la Sua opera da compiere sulla terra. E allora Io dico che se non puoi accettare tutto ciò che viene compiuto dal Cristo degli ultimi giorni, allora tu bestemmi contro lo Spirito Santo. La retribuzione che dovrebbe subire chi bestemmia contro lo Spirito Santo è palese a tutti. Ti dico anche che se resisti al Cristo degli ultimi giorni e Lo neghi, allora non ci sarà nessuno che potrà pagarne le conseguenze al posto tuo. Inoltre, da oggi in poi non avrai un’altra possibilità di ottenere l’approvazione di Dio; anche se tenterai di riscattare te stesso, non potrai mai ammirare di nuovo il volto di Dio. Perché quello che tu respingi non è un uomo, quello che neghi non è un essere debole, ma Cristo. Sei consapevole di tale conseguenza? Non hai fatto un piccolo errore, ma hai commesso un crimine abominevole. E dunque Io consiglio a tutti di non mostrare i vostri denti davanti alla verità o fare critiche avventate, perché solo la verità può portarti la vita e niente tranne la verità può permetterti di rinascere e di ammirare il volto di Dio.

da “Soltanto il Cristo degli ultimi giorni può dare all’uomo la via per la vita eterna” in La Parola appare nella carne