L’App della Chiesa di Dio Onnipotente

Ascolta la voce di Dio e accogli il ritorno del Signore Gesù!

Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

Seguire l’Agnello e cantare dei canti nuovi

Colori a tinta unita

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Linea Spazio

Larghezza pagina

Risultati della ricerca 0

La ricerca non ha prodotto risultati

Il cammino necessario per temere Dio ed evitare il male

--

Temere Dio non significa

terrore indescrivibile, fuga,

idolatria o superstizione.

Ma temere Dio significa

ammirazione, fiducia, stima,

comprensione, cura, obbedienza.

È consacrazione, amore, adorazione assoluta,

contraccambio, abbandono senza proteste.

I

Senza la genuina conoscenza di Dio,

l'uomo non può ammirare

o fidarsi e comprendere,

né può davvero amarLo od obbedire,

ma sarebbe colmo di terrore ed ansia,

pieno di dubbi, incomprensioni,

propenso e desideroso di fuggire.

Senza la genuina conoscenza di Dio,

la consacrazione e il contraccambio

non possono esistere

e l'umanità non avrebbe mai adorato

e non si sarebbe mai arresa,

ma idolatrerebbe ciecamente,

nulla più che vuota superstizione.

II

Senza la genuina conoscenza di Dio,

l'uomo non può intraprendere il Suo cammino,

temere Dio ed evitare il male.

Piuttosto, tutto quel che farà, sarà pieno

di ribellione e disobbedienza,

pieno di accuse diffamatorie,

giudizi approssimativi su Dio,

e avrà una condotta malvagia, contro la verità

e il vero significato delle Sue parole.

Ma, con reale fiducia in Dio

l'uomo saprebbe come seguirLo

e come dipendere da Lui.

Solo a quel punto l'uomo comprenderebbe,

capirebbe Dio, e inizierebbe ad amarLo.

III

Solo con genuino amore per Dio

l'uomo può avere obbedienza genuina.

E dall'obbedienza fluirebbe

la genuina consacrazione a Dio,

e da tale vera consacrazione

un contraccambio incondizionato.

Solo così l'uomo conosce l'essenza di Dio,

la Sua indole, e chi Lui è.

È quando gli uomini conoscono il Creatore

che si possono risvegliare

l'adorazione e l'obbedienza a Lui.

Solo quando ci sono queste cose

l'uomo può mettere da parte

i suoi comportamenti malvagi.

IV

E queste cose costituiscono l'intero processo

del "temere Dio ed evitare il male"

e forniscono il contenuto intero del

"temere Dio ed evitare il male".

È anche il cammino che deve essere percorso

per diventare una persona

che teme Dio ed evita il male.

da "La Parola appare nella carne"

Pagina precedente:Come potrebbe vivere nella luce l'umanità decadente

Pagina successiva:La gestione di Dio procede con costanza

Potrebbero interessarti anche