La Parola appare nella carne

Contenuti

Praticare la verità dopo averla compresa

L’opera e la parola di Dio hanno l’intento di apportare un cambiamento nella vostra indole; lo scopo di Dio non è semplicemente quello di farvelo comprendere e riconoscere e di accettare che questa ne sia la fine. In quanto dotati della capacità di ricevere, non dovreste avere nessuna difficoltà nel comprendere la parola di Dio, dal momento che la maggior parte della parola di Dio è scritta in un linguaggio umano, che è fin troppo facile da comprendere. Per esempio, potete sapere che cosa Dio vuole che comprendiate e mettiate in pratica; questo è una cosa che una persona, dotata di una normale facoltà di comprensione, dovrebbe essere in grado di fare. Quel che Dio dice è straordinariamente chiaro e trasparente, e Dio mette in evidenza molte cose che la gente non ha considerato o le varie circostanze dell’uomo. Le Sue parole sono omnicomprensive, chiare come la luce di un plenilunio. Pertanto ora gli uomini comprendono molte questioni; quel che manca loro è di mettere in pratica le Sue parole. Gli uomini devono sperimentare tutti gli aspetti della verità nel dettaglio ed esplorarla e ricercarla più in dettaglio, non semplicemente attendere di interiorizzare ciò che è stato prontamente dato loro; altrimenti diventano poco più che dei parassiti. Essi conoscono la parola di Dio, ma non la mettono in pratica. Questo genere di persone non ha amore per la verità, e alla fine verranno eliminate. Avere uno stile di vita come quello di un Pietro degli anni ’90 significa che ciascuno di voi dovrebbe mettere in pratica la parola di Dio, entrare realmente esperienze nella verità e guadagnare sempre maggiore e sempre crescente illuminazione nella vostra collaborazione con Dio, portando una quantità sempre maggiore assistenza alla vostra vita. Se avete letto molto della parola di Dio ma comprendete solo il significato del testo e non avete una conoscenza di prima mano della parola di Dio grazie alla vostra esperienza pratica, allora non conoscerete la parola di Dio. Per quel che vi riguarda, la parola di Dio non è vita, bensì solo lettera morta. E se vi limitate ad attenervi strettamente alla lettera morta, non comprenderete l’essenza della parola di Dio e neppure la Sua volontà. Solo quando sperimenterete la Sua parola nelle vostre effettive esperienze, il significato spirituale della parola di Dio vi si aprirà, ed è solo nell’esperienza che potete cogliere il significato spirituale di molte verità, ed è solo mediante l’esperienza che potete svelare i misteri della parola di Dio. Se non la mettete in pratica, allora, indipendentemente da quanto sia chiara la Sua parola, la sola cosa di cui avete colto un barlume sono lettere e dottrine vuote, divenute per voi regole religiose. Non è forse quello che hanno fatto i Farisei? Se mettete in pratica e fate esperienza della parola di Dio, essa per voi diventa pratica; se non cercate di metterla in pratica, allora la parola di Dio per voi è poco più della leggenda del terzo cielo. Di fatto, il processo di credere in Dio è il processo della vostra sperimentazione della Sua parola così come dell’essere conquistati da Lui, o per dirla più chiaramente, credere in Dio significa avere conoscenza e comprensione della Sua parola e sperimentare e vivere la Sua parola; questa è la realtà della vostra fede in Dio. Se credete in Dio e sperate nella vita eterna senza cercare di mettere in pratica la parola di Dio come qualcosa che avete dentro di voi, allora siete pazzi; è come andare a una festa solo per prendere nota di che cosa ci sia da mangiare senza effettivamente assaggiarne. Una persona così non è forse folle?

La verità che è necessario che l’uomo possegga si trova nella parola di Dio, una verità che è la più benefica e utile per l’umanità. È il tonico e il sostentamento di cui il vostro corpo ha bisogno, un qualcosa che aiuti l’uomo a ripristinare la propria normale umanità, una verità di cui l’uomo dovrebbe essere equipaggiato. Quanto più praticherete la parola di Dio, tanto più velocemente la vostra vita sboccerà; quanto più praticherete la parola di Dio, tanto più chiara diventerà la verità. Man mano che crescete in statura morale, vedrete sempre più chiaramente gli aspetti del mondo spirituale e diventerete più capaci di trionfare su Satana. Molta della verità che non comprendete vi diventerà chiara quando praticherete la parola di Dio. La maggior parte delle persone si limita alla comprensione del testo della parola di Dio e alla mera acquisizione di dottrine senza metterle in pratica in profondità; non è forse il modo in cui si comportano i Farisei? Come può la frase “La parola di Dio è vita” essere vera per loro, allora? Solo quando l’uomo mette in pratica la parola di Dio, la sua vita può effettivamente sbocciare; non può crescere semplicemente mediante la lettura della Sua parola. Se credi che comprendere la parola di Dio sia tutto ciò che serve per avere la vita, per avere statura morale, allora la tua comprensione è distorta. L’autentica comprensione della parola di Dio si verifica quando pratichi la verità e devi comprendere che “solo mediante la pratica della verità essa può essere compresa”. Oggi, dopo aver letto la parola di Dio, puoi dire soltanto di conoscere la parola di Dio, ma non puoi dire di comprenderla. Alcuni dicono che il solo modo di praticare la verità è quello di comprenderla prima, ma questa è esatto solo a metà e non è del tutto accurato. Prima di giungere alla conoscenza della verità, non hai avuto esperienza di tale verità. Avere la sensazione di comprendere ciò che si sente dire non è la stessa cosa di comprenderla davvero. Equipaggiarti della verità come è vista nel testo non è lo stesso che comprenderne il vero significato. Solo perché hai una conoscenza epidermica della verità non significa che effettivamente tu la comprenda o la riconosca; il vero significato della verità viene dall’averla sperimentata. Pertanto solo quando sperimenti la verità la puoi comprendere, e solo quando sperimenti la verità puoi coglierne gli aspetti nascosti. Sperimentarla in profondità è il solo modo per cogliere le connotazioni della verità, per comprenderne l’essenza. Pertanto, puoi andare ovunque con la verità, ma se non c’è verità in te, non pensare nemmeno di convincere la tua famiglia, e men che meno le persone religiose. Saresti come un fiocco di neve in balìa del vento senza verità, ma con la verità puoi essere felice e libero, dove nessuno può attaccarti. Una teoria, per quanto forte, non può sopraffare la verità. Con la verità, il mondo stesso può essere stravolto e le montagne e i mari possono essere spostati, mentre la mancanza di verità conduce alla decomposizione ad opera dei vermi; questo è un semplice dato di fatto.

Ciò che conta ora è in primo luogo conoscere la verità, poi metterla in pratica ed equipaggiarvi ulteriormente dell’autentico significato della verità. Questo dovrebbe essere ciò che ti proponi, far sì che gli altri seguano non solo le tue parole, bensì le tue azioni, e solo in ciò puoi trovare qualcosa di significativo. Indipendentemente da ciò che ti accade, indipendentemente da chi ti capita di incontrare, puoi restare saldo solo nella verità. La parola di Dio è ciò che dà all’uomo vita, non morte. Se dopo aver letto la parola di Dio non trovi la vita, bensì sei ancora morto, allora in te c’è qualcosa che non va. Se dopo un certo periodo di tempo hai letto molto della parola di Dio e hai ascoltato molti sermoni pratici, ma sei ancora in una condizione di morte, questa è la prova che non sei una persona che tiene in considerazione la verità o che persegue la verità. Se davvero cercaste di raggiungere Dio, non vi concentrereste sull’equipaggiare voi stessi di dottrine elevate e utilizzarle per esortare gli altri, bensì vi focalizzereste sullo sperimentare la parola di Dio e metterla in pratica; non è questo ciò in cui attualmente dovreste entrare a far parte?

C’è un limite di tempo entro il quale Dio deve svolgere il Proprio lavoro nell’uomo, ma quale può mai esserne l’esito se non cooperi con Lui? Perché Dio vuole che mettiate costantemente in pratica la Sua parola, una volta che l’avete compresa? Per il fatto che Dio vi ha rivelato la Sua parola, e il vostro passo successivo è quello di metterla effettivamente in pratica, e Dio svolgerà la Sua opera di illuminazione e di guida mentre voi mettete in pratica tali parole. Così è come stanno le cose. La parola di Dio ha lo scopo di permettere agli uomini di sbocciare alla vita senza provocare deviazioni o negatività. Dici di aver letto la parola di Dio e di averla messa in pratica, ma non hai ancora ricevuto alcuna opera dello Spirito Santo – quel che dici può trarre in inganno solo un bambino. Gli uomini non sanno se le tue intenzioni sono corrette, ma pensi forse che Dio non lo sappia? Com’è che altri praticano la parola di Dio e ricevono l’illuminazione dello Spirito Santo, e invece tu pratichi la Sua parola e non ricevi l’illuminazione dello Spirito Santo? Forse che Dio è emotivo? Se le tue intenzioni sono effettivamente giuste e se collabori, allora lo Spirito di Dio sarà con te. Perché alcune persone vogliono costantemente essere al centro dell’attenzione e invece Dio non permette loro di levarsi in piedi e mettersi alla guida della chiesa? Perché che alcune persone si limitano a svolgere la loro funzione e, senza rendersene conto, ottengono l’approvazione di Dio? Come può essere? Dio osserva la parte più intima del cuore dell’uomo, e la gente che cerca la verità deve farlo con le giuste intenzioni – le persone che non hanno giuste intenzioni non sono in grado di stare in piedi. Nel suo nucleo centrale, il vostro scopo è di lasciare che la parola di Dio produca il proprio effetto dentro di voi. In altre parole, consiste nell’avere un’autentica comprensione della parola di Dio nel vostro metterla in pratica. Forse la vostra capacità di ricevere la parola di Dio è scarsa, ma quando mettete in pratica la parola di Dio, Egli può porre rimedio al difetto della vostra scarsa capacità di ricevere, e pertanto voi siete tenuti non solo a conoscere molte verità, ma anche a metterle in pratica. Questo è il punto essenziale che non può essere ignorato. Anche Gesù soffrì molto nel corso dei Suoi trentatré anni e mezzo di vita, poiché mise in pratica la verità. Perché si dice sempre nei documenti che Egli fu perseguitato? È per spiegare che Egli patì molto, perché metteva in pratica la verità e compiva la volontà di Dio. Non avrebbe sperimentato la sofferenza se avesse conosciuto la verità senza metterla in pratica. Se Gesù avesse seguito le lezioni dei Giudei, se avesse seguito i Farisei, non avrebbe sofferto. Dalla pratica di Gesù potete imparare che l’efficacia dell’opera di Dio sugli uomini dipende dalla loro collaborazione, e questo è un punto che dovete riconoscere. Gesù avrebbe forse sofferto come ha fatto sulla croce se non avesse messo in pratica la verità? Avrebbe potuto fare una così dolorosa preghiera se non avesse agito secondo la volontà di Dio? Ciò significa che questo è il tipo di sofferenza che una persona dovrebbe subire.