271 Mi solleverò di nuovo

Conoscendo la giusta indole di Dio,

il mio amore per Lui si radica.

Che io sia benedetto o che soffra,

tutto è prestabilito da Dio.

Il giudizio, il castigo e le prove

giungono per purificare il mio amore.

Gli errori umani sono normali

e non sono motivo di allarme.

Anche se le Sue parole severe trafiggono come una spada,

il cuore di Dio è sempre gentile.

Come posso rifiutare un’amara medicina

se è un bene per la mia vita?

Attraverso il castigo e il giudizio di Dio,

ho sentito il Suo vero amore.

La Sua opera di salvezza dell’umanità è così reale,

il mio cuore rende lode a Dio.

Il mio cuore rende lode a Dio.

Uomini! Falsi e arroganti,

destinati a inciampare e cadere!

Pur servendo Dio, ancora Gli resisto.

Dovrei patire il Suo castigo.

Anche se il giudizio può esser molto doloroso,

è ciò di cui la mia vita ha bisogno.

Sono certo che Dio è giustizia,

e dunque il mio cuore rende lode.

Che io possa essere giudicato e castigato da Dio

è un onore concesso da Lui.

Se dovessi lamentarmi o avversarLo,

sarei indegno del Suo amore.

L’umanità corrotta non possiede verità,

è ricolma di inclinazioni sataniche.

Oggi ho la vita soltanto grazie

alla tempestiva salvezza di Dio, alla tempestiva salvezza di Dio.

Lo spirito di Pietro è la base

per il comportamento che l’uomo dovrebbe avere.

È così profondo che l’uomo possa amare Dio:

mi sforzerò di amarLo pienamente.

Desiderando benedizioni e trattando con Dio,

alla fine l’uomo inciamperà.

Capendo la verità e venendo purificato,

io ho pace nel cuore.

Credere in Dio, amare Dio, obbedire a Dio:

questo è il vero dovere dell’uomo.

Sopportare il castigo e il giudizio

rafforza il mio amore per Dio.

Non importa come Dio mi tratti,

lo stesso lodo la Sua giustizia.

Il mio sogno è poter conoscere Dio.

Non chiedo nulla di più.

Non chiedo nulla di più.

Dopo aver subito il giudizio

e assaporato l’amore di Dio, mi solleverò di nuovo.

Non son degno di vedere Dio,

ma mi sforzerò ancora una volta.

Ho compreso il volere di Dio,

il Suo amore mi incoraggia a proseguire.

Non importa quanto dure saranno le prove e le difficoltà,

porterò ferma testimonianza.

Benedizioni o dolori non hanno alcuna importanza.

La gloria di Dio è tutto.

Come Pietro, amerò Dio supremamente

e quando morirò riposerò in pace.

Obbedirò all’opera di Dio senza possibilità di scelta.

La chiave è soddisfare Dio.

Amare Dio e fare la Sua volontà

è il più grande onore per l’uomo, il più grande onore per l’uomo.

Pagina precedente: 270 Un cuore devoto a Dio

Pagina successiva: 272 Una persona per vivere deve avere la verità

Il Signore promise: “Ecco, Io vengo tosto”. Desiderate accogliere il ritorno del Signore il prima possibile?

Contenuti correlati

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro