Domanda 4: Ho letto le parole di Dio Onnipotente, “L’umanità corrotta ha più bisogno della salvezza del Dio incarnato”. Lo considero un passo della parola di Dio bellissimo e molto concreto, e molto importante. Riguardo al motivo per cui il genere umano corrotto debba ricevere la salvezza dell’incarnazione di Dio, si tratta di un aspetto della verità che l’uomo deve comprendere con urgenza. Per favore, condividi con noi qualcosa in più a tale riguardo.

Risposta: “L’umanità corrotta ha più bisogno della salvezza del Dio incarnato”, questo brano della parola di Dio spiega in modo completo il significato della salvezza del genere umano corrotto da parte dell’incarnazione di Dio. Leggiamo alcuni passaggi della parola di Dio Onnipotente.

Dio Onnipotente dice: “È proprio perché Satana ha corrotto la carne dell’uomo, e l’uomo è colui che Dio intende salvare, che Dio deve incarnarSi per combattere il Maligno e pascere l’umanità. Solo questo è utile alla Sua opera” (“Ristabilire la vita normale dell’uomo e condurlo a una destinazione meravigliosa” in “La Parola appare nella carne”).

La carne dell’uomo è stata corrotta da Satana ed è stata estremamente accecata e profondamente danneggiata. La ragione fondamentale per cui Dio opera personalmente nella carne è perché l’oggetto della Sua salvezza è l’uomo, che è di carne e anche perché Satana usa la carne dell’uomo per disturbare l’opera di Dio. La battaglia con Satana è in realtà l’opera di conquista dell’uomo e, al tempo stesso, l’uomo è anche oggetto della salvezza di Dio. In questo modo, l’opera di Dio incarnato è essenziale. Satana ha corrotto la carne dell’uomo ed egli è divenuto la personificazione di Satana e l’oggetto che Dio deve sconfiggere. In questo modo, si realizza sulla terra l’opera di combattere con Satana e salvare l’umanità e Dio deve diventare umano al fine di combattere con Satana. Questa è un’opera di estrema praticità” (“L’umanità corrotta ha più bisogno della salvezza del Dio incarnato” in “La Parola appare nella carne”).

La carne dell’uomo è stata più profondamente corrotta ed è diventata qualcosa che si oppone a Dio, a tal punto che addirittura si oppone apertamente a Dio e nega la Sua esistenza. Questa carne corrotta è semplicemente troppo intrattabile e nulla è più difficile da affrontare e da cambiare dell’indole corrotta della carne. Satana entra nella carne dell’uomo per suscitare disturbo e la utilizza per disturbare l’opera di Dio e mettere in pericolo il Suo piano, così l’uomo è diventato Satana, ed è diventato il nemico di Dio. Affinché sia salvato, egli deve prima essere conquistato. Per questo motivo, Dio raccoglie la sfida e viene nella carne per compiere l’opera voluta e ingaggiare battaglia con Satana. Il Suo obiettivo è la salvezza del genere umano, che è stato corrotto, e la sconfitta e l’annientamento di Satana, che si ribella contro di Lui. Dio sconfigge Satana attraverso la Sua opera di conquista dell’uomo, mentre contemporaneamente salva l’umanità corrotta. Pertanto, si tratta di un’opera che realizza due scopi in una volta” (“L’umanità corrotta ha più bisogno della salvezza del Dio incarnato” in “La Parola appare nella carne”).

Quando Dio sta lavorando nella carne, Egli sta in realtà combattendo la battaglia con Satana nella carne. Quando lavora nella carne, Egli sta compiendo la Sua opera nel regno spirituale e rende reale sulla terra l’intera Sua opera nel regno spirituale. Colui che viene conquistato è l’uomo, che Gli è disobbediente, mentre colui che viene sconfitto è la personificazione di Satana (naturalmente, anche in questo caso, l’uomo), che è in inimicizia con Lui, e anche colui che viene, in ultima analisi, salvato è l’uomo. In questo modo, risulta ancora più necessario per Lui diventare un uomo che abbia il guscio esterno di una creatura, in modo da essere in grado di condurre una vera e una propria battaglia con Satana, per conquistare l’uomo, che Gli è disobbediente ed è dotato dello stesso Suo guscio esterno, e per salvare l’uomo che è dotato dello stesso Suo guscio esterno ed è stato danneggiato da Satana. Il Suo nemico è l’uomo, l’oggetto della Sua conquista è l’uomo e l’oggetto della Sua salvezza è l’uomo, che è stato creato da Lui. Così, Egli deve diventare uomo e, in questo modo, la Sua opera diventa molto più facile. Egli è in grado di sconfiggere Satana e conquistare il genere umano e, inoltre, è in grado di salvare l’umanità” (“L’umanità corrotta ha più bisogno della salvezza del Dio incarnato” in “La Parola appare nella carne”).

Dalla parola di Dio Onnipotente riconosciamo che la ragione per cui il genere umano corrotto deve essere salvato dall’incarnazione di Dio è che la carne dell’uomo è stata completamente ingannata e corrotta da Satana. Il genere umano vive interamente sotto il dominio di Satana, e non riesce a distinguere il bene dal male, la bellezza dalla bruttezza. Non è in grado di capire la differenza fra positivo e negativo. Vive secondo la filosofia, la legge e la natura di Satana, è arrogante, presuntuoso, sconsiderato e senza legge. Gli uomini sono tutti personificazioni di Satana e sono diventati dei degenerati che cospirano con Satana per resistere a Dio, ma non se ne rendono conto. Dio è il Creatore, solo Lui conosce completamente la vera natura umana, e sa sino a che punto sia stata corrotta. E solo Dio può svelare e analizzare accuratamente la natura satanica dell’uomo e la sua indole corrotta, e dire all’uomo come vivere e agire da uomo, appunto, ed è in grado di conquistare, purificare e salvare il genere umano sino in fondo. Al di fuori di Dio, nessun uomo creato può cogliere l’essenza della corruzione umana e certamente non può trasmettere all’uomo la verità di come agire da essere umano. Dunque, se Dio desidera strappare il genere umano, che è profondamente corrotto, dalle grinfie di Satana per salvarlo, significa che solo se l’incarnazione di Dio esprime personalmente la verità e l’indole di Dio e dice all’uomo tutte le verità che l’uomo deve possedere, permettendogli di comprendere la verità, di conoscere Dio, e di rendersi conto delle malefiche trame e dei vari errori di Satana, ebbene solo a quel punto l’uomo può abbandonare e rifiutare Satana e tornare al cospetto di Dio. Inoltre, l’opera dell’incarnazione di Dio mette a nudo ogni genere di uomo, dato che gli uomini sono tutti arroganti e si rifiutano di cedere. Quando Dio è incarnato per esprimere la verità, gli uomini rispondono invariabilmente con le loro concezioni, opponendo resistenza e arrivando al punto di fare guerra. In quanto tale, la verità della resistenza e del tradimento del genere umano corrotto nei confronti di Dio viene resa pienamente evidente e Dio esercita il Suo giudizio nei confronti degli uomini in base alla loro corruzione e alla loro vera natura. Solo in questo modo, è possibile effettuare senza intoppi il processo di conquista, purificazione e perfezione del genere umano da parte di Dio. Attraverso il giudizio mediante le parole di Dio, l’uomo viene gradualmente conquistato e purificato. Quando l’uomo è completamente conquistato, inizia a obbedire al Dio incarnato, ad accettare e a obbedire al giudizio di Dio e al castigo e all’esperienza dell’opera di Dio, decide di cercare la verità e di non vivere mai più seguendo la filosofia e le regole di Satana. Quando l’uomo vive completamente secondo la parola di Dio, significa che Dio ha sconfitto del tutto Satana e l’uomo corrotto diventa testimone della vittoria divina su Satana. In sostanza, Dio strappa il genere umano corrotto dalle grinfie di Satana. Solo l’opera di Dio incarnato può avere un effetto simile. Tale è la necessità assoluta dell’incarnarSi da parte di Dio per salvare il genere umano, e solo Dio incarnato può conquistare e salvare il genere umano sino in fondo. Le persone di cui Dio Si avvale sono incapaci di compiere l’opera di redenzione e di salvezza del genere umano.

L’uomo corrotto ha realmente bisogno che Dio Si faccia carne per giudicarlo e purificarlo di persona se vuole essere salvato. Nell’interazione di Dio incarnato con l’uomo, Egli permette all’uomo di capirLo e di conoscerLo faccia a faccia. Poiché chi cerca realmente la verità accoglie il giudizio e la purificazione di Cristo degli ultimi giorni, l’uomo è naturalmente in grado di obbedire a Dio e di provare amore per Lui nel proprio cuore ed essere totalmente sottratto al dominio di Satana. Non è forse questo il modo migliore in cui Dio salva e perfeziona il genere umano? Dato che Dio Si è fatto carne, abbiamo avuto la possibilità di trovarci faccia a faccia con Dio, sperimentare la Sua reale opera, ricevere la provvista della Sua accurata parola ed essere pasciuti e innaffiati direttamente da Lui affinché iniziamo a riporre la nostra fiducia in Lui, a obbedirGli e ad amarLo profondamente. Se Dio non Si facesse carne per svolgere l’opera della salvezza del genere umano, non sarebbe possibile ottenere questo effetto concreto. Dio Onnipotente dice: “La cosa migliore della Sua opera nella carne è che Egli può lasciare parole ed esortazioni accurate e la Sua specifica volontà per l’umanità a coloro che Lo seguono, in modo che, poi, i Suoi seguaci possano trasmettere più accuratamente e più concretamente tutta la Sua opera nella carne e la Sua volontà per l’intera umanità a coloro che accettano questa via. Solo l’opera di Dio nella carne tra gli uomini compie veramente il fatto che Dio sia insieme all’uomo e viva con lui. Solo questa opera soddisfa il desiderio dell’uomo di contemplare il volto di Dio, testimoniare la Sua opera e ascoltare la Sua parola personale” (“L’umanità corrotta ha più bisogno della salvezza del Dio incarnato” in “La Parola appare nella carne”). “L’opera di maggior valore per l’uomo corrotto è quella che fornisce parole precise, obiettivi chiari da perseguire, e che può essere vista e toccata. Solo l’opera realistica e una guida puntuale sono adatte ai gusti dell’uomo, e solo l’opera reale può salvarlo dalla sua indole corrotta e depravata. Ciò può essere conseguito solo dal Dio incarnato; solo Lui può salvare l’uomo dalla sua indole in precedenza corrotta e depravata” (“L’umanità corrotta ha più bisogno della salvezza del Dio incarnato” in “La Parola appare nella carne”). “Pertanto, l’umanità corrotta ha più bisogno della salvezza del Dio incarnato ed ha più bisogno della Sua opera diretta. Il genere umano ha bisogno che il Dio incarnato possa pascerlo, sostenerlo, dissetarlo, nutrirlo, giudicarlo e castigarlo e ha bisogno, da parte Sua, di più grazia e di più redenzione. Solo Dio nella carne può essere il confidente dell’uomo, il suo pastore, l’aiuto sempre presente per lui, e tutto questo rivela la necessità dell’incarnazione, oggi e nel passato” (“L’umanità corrotta ha più bisogno della salvezza del Dio incarnato” in “La Parola appare nella carne”).

Quando Dio diventa carne per salvare gli uomini corrotti, può usare la loro lingua per parlare loro con chiarezza delle richieste dell’uomo, della Sua volontà, della Sua indole e di tutto ciò che Egli ha ed è. In tal modo, senza dover vagare e cercare, l’uomo può comprendere con chiarezza la volontà divina, conoscere le richieste di Dio e il modo in cui mettere tutto in pratica. L’uomo, inoltre, in quanto tale, ha una comprensione e una conoscenza pratica di Dio. Similmente, nell’Età della Grazia Pietro chiese al Signore Gesù: “Signore, quante volte perdonerò mio fratello se pecca contro di me? Fino a sette volte?” (Matteo 18:21). Gesù rispose a Pietro in modo diretto: “Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette” (Matteo 18:22). Da ciò capiamo che il Signore Gesù incarnato ha alimentato e sostenuto gli uomini sempre e ovunque andasse, dando loro un sostentamento estremamente chiaro e concreto. Negli ultimi giorni, Dio Onnipotente Si è incarnato fra gli uomini, esprimendo la verità per occuparSi della reale situazione dell’uomo, manifestando l’indole di Dio e tutto ciò che Dio ha ed è per sostenere e provvedere al genere umano, evidenziando tutte le imprecisioni e gli errori presenti nella fede dell’uomo in Dio, informando il genere umano della volontà di Dio e delle Sue richieste, dando all’uomo il sostentamento e il nutrimento di vita più concreti e più puntuali di tutti. Per esempio, quando viviamo nella ribellione e nella resistenza a Dio senza saperlo, la parola di Dio ci mette direttamente a nudo e ci giudica, permettendoci di vedere, nella parola di Dio, come la nostra natura assolutamente satanica sia contraria a Dio. Quando seguiamo Dio per il nostro interesse personale e lo facciamo con arroganza, Egli rivela le nostre inadeguatezze e ci dice che cosa credere in quanto persone che Lo seguono. Quando fraintendiamo Dio nella nostra esperienza del Suo giudizio, la Sua parola ci ricorda le sincere intenzioni con cui Egli salva e giudica il genere umano, risolvendo le nostre incomprensioni nei Suoi confronti, ecc. Tutti gli eletti di Dio hanno sperimentato in profondità come il Dio incarnato ci aiuti e provveda a noi costantemente affinché non vaghiamo nel condurre la nostra ricerca. Tutto quello che dobbiamo fare è leggere di più la parola di Dio Onnipotente per guadagnare l’alimento e la bevanda che Egli con grande concretezza ci offre. Attraverso la parola divina, otteniamo una vera comprensione della volontà di Dio, della Sua indole e di tutto ciò che Egli ha ed è e, grazie a questa comprensione, giungiamo a capire come ricercare in questo modo per condurre una vita vera e impariamo a discernere le vili trame di Satana, capendo con chiarezza come siamo stati corrotti sino al midollo da Satana, e, in tal modo, liberandoci gradualmente dal nostro peccato e dall’oscura influenza del demonio. Come risultato di ciò, la nostra indole di vita cambia e imbocchiamo la via giusta, vivendo la realtà della verità. L’incarnazione di Dio ha reso possibile tutto questo.

Dio Si è incarnato per compiere l’opera ed esprimere la Sua parola, permettendo all’uomo di raggiungere il sostentamento e la fonte di vita più concreti che ci siano. Benché l’uomo nutra molte concezioni riguardo all’opera del giudizio di Dio incarnato, Egli gli ha portato la via della vita e la salvezza eterna, e l’uomo è diventato dipendente nei Suoi confronti! Leggiamo un altro brano della parola di Dio Onnipotente.

Non c’è modo di immaginare o misurare l’opera che Egli compie nella carne, poiché la Sua carne è diversa da quella di qualsiasi essere umano carnale; anche se il guscio esterno è identico, l’essenza non è la stessa. La Sua carne produce molte concezioni tra gli uomini a proposito di Dio, ma può anche permettere all’uomo di acquisire molta conoscenza e può persino conquistare qualsiasi persona in possesso di un guscio esterno simile. Perché Egli è non solo umano, ma è anche Dio con il guscio esterno di un umano, e nessuno può scandagliarLo o capirLo completamente” (“L’umanità corrotta ha più bisogno della salvezza del Dio incarnato” in “La Parola appare nella carne”).

È grazie all’opera di Dio incarnato che Egli diventa una carne che ha una forma tangibile e può essere vista e toccata dall’uomo. Non è uno Spirito senza forma, bensì carne che può essere vista dall’uomo e con cui egli può entrare in contatto. Tuttavia, la maggior parte degli Dei in cui le persone credono sono divinità disincarnate e informi, che sono anche di forma libera. In questo modo, il Dio incarnato è diventato il nemico della maggior parte di coloro che credono in Dio e coloro che non possono accettare il fatto della Sua incarnazione, analogamente, sono diventati i Suoi avversari. […] Sebbene la maggior parte delle persone siano diventate nemiche di Dio a causa di questa carne, alla conclusione della Sua opera, quelli che sono contro di Lui non solo cesseranno di essere Suoi nemici, ma, al contrario, diventeranno Suoi testimoni. Diventeranno i testimoni che sono stati conquistati da Lui, testimoni che sono compatibili con Lui e da Lui inseparabili. Egli farà sì che l’uomo conosca l’importanza della Sua opera nella carne per l’uomo e quest’ultimo conoscerà l’importanza di questa carne rispetto al significato della propria esistenza, conoscerà il Suo vero valore rispetto alla crescita della propria vita e, inoltre, saprà che questa carne diventerà una fonte vivente di vita da cui l’uomo non potrà più sopportare di separarsi” (“L’umanità corrotta ha più bisogno della salvezza del Dio incarnato” in “La Parola appare nella carne”).

Sebbene Dio abbia assunto la forma di un comune Figlio dell’uomo nella Sua incarnazione negli ultimi giorni per salvare e perfezionare il genere umano, benché Egli non compia segni o prodigi, e non possieda qualità sovrannaturali o una statura rilevante e il Suo essere sia oggetto delle concezioni degli uomini, della loro negazione, resistenza e rifiuto, la verità espressa da Cristo e l’opera del giudizio che Egli svolge hanno dato all’uomo la parola di Dio, e gli hanno permesso di conseguire la verità e di assistere alla manifestazione di Dio. Anche se non abbiamo visto la persona reale di Dio, abbiamo comunque visto la Sua indole intrinseca, e la Sua santa sostanza, il che è come se avessimo visto la Sua persona reale. Abbiamo visto Dio che vive fra di noi in modo reale e tangibile. Sentiamo realmente di essere stati rapiti e portati davanti al trono, sperimentando l’opera di Dio faccia a faccia con Lui, e godendo della fonte di acqua viva che scorre dal trono. Avendo sperimentato l’opera del giudizio di Dio negli ultimi giorni, siamo gradualmente arrivati al punto di riconoscere le reali intenzioni con cui Dio salva il genere umano, e abbiamo visto che il prezzo che Dio paga e i tormenti che Egli sopporta per salvare il genere umano sono davvero grandi. Ogni cosa che Dio compie per noi è un’espressione del Suo amore ed è volta alla nostra salvezza. Noi disprezziamo noi stessi per il nostro senso di ribellione e per la nostra stoltezza di un tempo e iniziamo ad amare realmente Dio e a obbedirGli. Avendo fatto l’esperienza dell’opera di Dio sinora, ci siamo tutti resi conto che i cambiamenti che vediamo in noi sono interamente il risultato della salvezza dell’incarnazione di Dio! Cristo degli ultimi giorni è la più grande salvezza del corrotto genere umano. Egli è l’unica strada verso la conoscenza di Dio e la possibilità di ricevere la Sua approvazione! Leggiamo un altro brano della parola di Dio Onnipotente.

Dio Onnipotente dice: “Questa volta Dio viene a compiere l’opera non in un corpo spirituale ma in uno assai ordinario. Inoltre, non è soltanto il corpo della seconda incarnazione di Dio, ma anche il corpo attraverso cui Dio ritorna nella carne. È una carne assai ordinaria. Non puoi vedere nulla che Lo distingua dagli altri, ma puoi guadagnare da Lui verità mai udite in precedenza. Questa carne insignificante è ciò che personifica tutte le parole di verità provenienti da Dio, che intraprende l’opera di Dio negli ultimi giorni, e che esprime l’intera indole di Dio perché l’uomo comprenda. Non desideri intensamente vedere il Dio in cielo? Non desideri intensamente capire il Dio in cielo? Non desideri intensamente vedere la destinazione dell’umanità? Egli ti rivelerà tutti questi segreti che nessun uomo è mai stato in grado di rivelarti, e ti dirà anche delle verità che tu non capisci. Egli è la tua porta verso il Regno, la tua guida verso la nuova età. […] L’opera di Dio negli ultimi giorni consiste nel consentire all’uomo di vedere il Dio in cielo che vive fra gli uomini in terra, e permettere all’uomo di conoscere, obbedire, riverire e amare Dio. Ecco perché è ritornato nella carne per una seconda volta. Sebbene ciò che l’uomo vede oggi sia un Dio che è uguale all’uomo, un Dio con un naso e due occhi e un Dio poco degno di nota, alla fine, Dio vi mostrerà che, se quest’uomo non esistesse, il cielo e la terra subirebbero una trasformazione spaventosa; se quest’uomo non esistesse, il cielo si oscurerebbe, la terra precipiterebbe nel caos e l’intera umanità vivrebbe fra carestie e pestilenze. Vi mostrerà che, se Dio incarnato non venisse a salvarvi negli ultimi giorni, Dio avrebbe da tempo distrutto l’intera umanità nell’inferno; se questa carne non esistesse, sareste per sempre arcipeccatori e cadaveri. Dovreste sapere che, se questa carne non esistesse, l’intera umanità affronterebbe un’inevitabile calamità e troverebbe impossibile sfuggire a una punizione ancor più severa che Dio le infligge negli ultimi giorni. Se questa carne ordinaria non fosse nata, tutti voi sareste in una condizione in cui supplichereste per la vita senza poter vivere e preghereste per la morte senza poter morire; se questa carne non esistesse, oggi non sareste in grado di guadagnare la verità e giungere davanti al trono di Dio, ma sareste, invece, puniti da Dio per via dei vostri gravi peccati. Sapevate che, se non fosse per il ritorno di Dio nella carne, nessuno avrebbe possibilità di salvezza, e che, se non fosse per la venuta di questa carne, Dio da tempo avrebbe posto fine alla vecchia età? Stando così le cose, potete ancora respingere la seconda incarnazione di Dio? Poiché potete trarre un così grande profitto da quest’uomo ordinario, perché non Lo accettate di buon grado?” (“Lo sai? Dio ha compiuto qualcosa di grandioso fra gli uomini” in “La Parola appare nella carne”).

Il fatto che siate arrivati a oggi è grazie a questa carne. È perché Dio vive nella carne che voi avete la possibilità di sopravvivere. Tutta questa buona sorte è stata guadagnata per via di quest’uomo ordinario. Non solo, ma, alla fine, ogni nazione adorerà quest’uomo ordinario, e renderà grazie e obbedirà a quest’uomo insignificante, perché sono state la verità, la vita e la via da Lui portate a salvare l’intera umanità, ad alleviare il conflitto tra Dio e l’uomo, ad accorciare le distanze tra loro e ad aprire una connessione tra i pensieri di Dio e l’uomo. È sempre Lui ad avere ottenuto ancora maggior gloria per Dio. Un uomo ordinario come questo è indegno della tua fiducia e della tua adorazione? Una carne così ordinaria è inadatta a essere chiamata Cristo? Un uomo così ordinario non può essere l’espressione di Dio fra gli uomini? Un tale uomo, che ha risparmiato l’umanità dalla catastrofe, non è degno del vostro amore e del vostro desiderio di afferrarvi a Lui? Se voi respingete le verità pronunciate dalla Sua bocca e detestate la Sua esistenza in mezzo a voi, cosa ne sarà di voi alla fine?” (“Lo sai? Dio ha compiuto qualcosa di grandioso fra gli uomini” in “La Parola appare nella carne”).

Senza l’opera di Gesù, l’umanità non sarebbe potuta scendere dalla croce, ma, senza l’incarnazione di oggi, coloro che scendono dalla croce non potrebbero mai guadagnare l’approvazione di Dio né accedere alla nuova età. Senza la venuta di quest’uomo ordinario, non avreste mai l’occasione né i requisiti per vedere il vero volto di Dio, poiché siete tutti oggetti che avrebbero dovuto essere annientati tanto tempo fa. Grazie alla venuta della seconda incarnazione di Dio, Egli vi ha perdonati e vi ha mostrato misericordia. Ciò nonostante, le parole con cui devo lasciarvi alla fine sono sempre le stesse: quest’uomo ordinario, che è Dio incarnato, è di vitale importanza per voi. Questa è la cosa grandiosa che Dio ha già compiuto fra gli uomini” (“Lo sai? Dio ha compiuto qualcosa di grandioso fra gli uomini” in “La Parola appare nella carne”).

Tratto dal copione del film “Il mistero della pietà”

Pagina precedente: Domanda 2: Per quale motivo Dio Si è incarnato per realizzare la Sua opera del giudizio negli ultimi giorni? Nell’Età della Legge, Dio Si è avvalso di Mosè per realizzare la Sua opera, e allora perché Dio non può avvalerSi dell’uomo per compiere la Sua opera del giudizio negli ultimi giorni?

Pagina successiva: Domanda 1: Credo che se siamo fedeli al nome del Signore Gesù e alla via del Signore e se non accettiamo l’inganno di falsi cristi e falsi profeti, se rimaniamo vigili mentre aspettiamo, allora il Signore sicuramente ci darà le rivelazioni quando Egli ritorna. Non abbiamo bisogno di ascoltare la voce del Signore per essere rapiti. Il Signore Gesù disse: “Allora, se qualcuno vi dice: ‘Il Cristo è qui’, oppure: ‘È là’, non lo credete; perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno grandi segni e prodigi da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti” (Matteo 24:23-24). Non avete riconosciuto l’inganno di falsi cristi e falsi profeti? E così, noi crediamo che tutti coloro che testimoniano la venuta del Signore siano sicuramente falsi. Non vi è alcun bisogno di cercare ed esaminare. Perché, quando il Signore verrà Egli si rivelerà a noi, e di certo non ci abbandonerà. Credo che questa sia la giusta attuazione. Che cosa ne pensate?

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro