285 La sofferenza riempie i giorni privi di Dio

I

Quando qualcuno non comprende il destino

o non capisce la sovranità di Dio,

quando brancola, caparbio,

incespicando nella nebbia,

il viaggio è troppo difficile da compiere,

il viaggio gli spezzerà il cuore.

La sofferenza riempie i giorni privi di Dio.

Se si accetta la sovranità del Creatore,

ci si sottomette alle Sue disposizioni

e si cerca di guadagnare la vera vita umana,

si può sfuggire alla tristezza,

sfuggire a ogni sofferenza,

liberarsi dal senso di vuoto della vita,

liberarsi dal senso di vuoto della vita.

II

Quando qualcuno non ha Dio, non Lo sa vedere

e non sa riconoscerNe la sovranità,

ogni suo giorno è deprimente,

i suoi giorni non hanno significato.

Non importa chi egli sia, che lavoro faccia,

come si procuri da vivere o che obiettivi abbia,

non avere Dio gli porterà infinita tristezza

e una sofferenza difficile da allontanare.

La sofferenza riempie i giorni privi di Dio.

Se si accetta la sovranità del Creatore,

ci si sottomette alle Sue disposizioni

e si cerca di guadagnare la vera vita umana,

si può sfuggire alla tristezza,

sfuggire a ogni sofferenza,

liberarsi dal senso di vuoto della vita,

liberarsi dal senso di vuoto della vita.

III

Quando la gente sa riconoscere la sovranità di Dio

al di sopra del proprio destino,

chi è scaltro sceglie di saperlo, di accettarlo,

di dire addio ai giorni di dolore

in cui cercava di costruirsi una bella vita

con le proprie mani.

Non lotterà più contro il destino

inseguendo i propri cosiddetti obiettivi.

La sofferenza riempie i giorni privi di Dio.

Se si accetta la sovranità del Creatore,

ci si sottomette alle Sue disposizioni

e si cerca di guadagnare la vera vita umana,

si può sfuggire alla tristezza,

sfuggire a ogni sofferenza,

liberarsi dal senso di vuoto della vita,

liberarsi dal senso di vuoto della vita.

Adattato da “Dio Stesso, l’Unico III” in “La Parola appare nella carne”

Pagina precedente: 284 Come nasce il dolore dell’umanità?

Pagina successiva: 286 Solo coloro che amano la verità sono in grado di sottomettersi alla sovranità di Dio

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

4 Lodi sono giunte a Sion

ILodi sono giunte a Sion! Lodi sono giunte a Sion! Lodi sono giunte a Sion! Sono giunte a Sion!Lodi sono giunte a Sion! La dimora di Dio è...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro