L’App della Chiesa di Dio Onnipotente

Ascolta la voce di Dio e accogli il ritorno del Signore Gesù!

Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

Seguire l’Agnello e cantare dei canti nuovi

Colori a tinta unita

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Linea Spazio

Larghezza pagina

Risultati della ricerca 0

La ricerca non ha prodotto risultati

89. Il sospiro dell'Onnipotente

Velocità

89. Il sospiro dell'Onnipotente

I

L'Onnipotente guarda all'umanità, così profondamente afflitta.

Egli ascolta il lamento di quelli che soffrono,

vede la spudoratezza degli afflitti,

e sente il terrore e l'impotenza dell'umanità che ha perso la salvezza.

Rifiutano le Sue cure, scelgono la loro strada,

e sfuggono al Suo sguardo indagatore.

Preferiscono assaggiare il dolore del profondo mare, insieme al nemico.

Il sospiro dell'Onnipotente non è più ascoltato da nessuno.

Le Sue mani non vogliono più toccar questa miserabile umanità.

Guadagnando e perdendo ripetutamente,

così ripete incessantemente la Sua opera.

Da quel momento, Egli Si stanca di ciò,

e ferma il lavoro delle Sue mani, non vagherà più tra gli uomini. …

Nessuno ha percepito tutti questi cambiamenti.

Nessuno conosce la tristezza e la delusione,

l'andare e venire dell'Onnipotente.

II

Tutto ciò che è nel mondo cambia velocemente

sotto lo sguardo ed i pensieri di Dio Onnipotente.

Presto accadranno cose che l'uomo non ha mai sentito.

Inaspettatamente scivola via quello che è stato sempre suo.

Nessuno può capire dove Si trovi l'Onnipotente,

e nessuno potrà mai sentire la grandezza e la trascendenza

della forza vitale dell'Onnipotente.

La Sua trascendenza sta nel percepire ciò che l'uomo percepire non può.

L'umanità Lo ha rifiutato ma nella Sua grandezza Egli ci ha salvati,

Egli conosce il senso della vita e della morte,

e le norme che presiedono alla vita dell'umanità creata.

Della loro esistenza Egli è il fondamento, il Redentore che li rianimerà.

Egli colma di angoscia i cuori lieti, e riempie quelli tristi di letizia.

Tutto ciò per la Sua opera, e per il Suo piano.

Guadagnando e perdendo ripetutamente,

così ripete incessantemente la Sua opera.

Da quel momento, Egli Si stanca di ciò,

e ferma il lavoro delle Sue mani, non vagherà più tra gli uomini. …

Nessuno ha percepito tutti questi cambiamenti.

Nessuno conosce la tristezza e la delusione,

l'andare e venire dell'Onnipotente.

da La Parola appare nella carne

Pagina precedente:Sei consapevole della tua missione

Pagina successiva:Dio Onnipotente Si è seduto sul trono glorioso

Potrebbero interessarti anche