146 Nelle avversità il mio amore per Dio si rafforza

1 Sono stato rinchiuso in una delle prigioni del demoniaco PCC, mi sono trovato ad affrontare le facce feroci e diaboliche degli agenti di polizia. Non sapendo se sarei riuscito a sopportare le loro crudeli torture, mi sentivo intimorito e debole. Non sapevo se avrei mai avuto nuovamente la possibilità di vivere la vita della chiesa e compiere il mio dovere. Non sapevo se avrei mai potuto nuovamente lavorare insieme ai miei fratelli e alle mie sorelle e servire e rendere testimonianza a Dio. Il mio cuore cercava Dio sinceramente, chiedendoGli di salvarmi dalle grinfie di Satana. A dispetto della selvaggia ferocia di Satana, il mio destino era nelle mani di Dio. Quando ho compreso la verità, ho trovato la mia fede in Dio, e non ho più temuto la loro crudele tortura. Che avessi vissuto o fossi morto, avrei comunque obbedito alle disposizioni di Dio, e Gli avrei reso possente testimonianza anche a rischio della mia stessa vita.

2 Il demoniaco PCC è feroce e abominevole; si è servito di metodi sia leggeri che duri, cercando di costringermi a tradire Dio. Quando l'elettricità mi ha attraversato tutto il corpo, ho sentito che sarei presto soffocato. Quando mi sono stati piantati aghi nelle dita, il dolore lancinante faceva apparire la morte preferibile alla vita. Nel dolore, le parole di Dio mi hanno dato la forza, la fede e il coraggio per affrontare ogni cosa. Pensavo a come prima di allora non avessi amato Dio con sincerità, e ho provato così tanto rimpianto. L'unica cosa che desideravo era donare il mio cuore a Dio in quel momento, e se Dio mi avesse accettato allora il mio cuore sarebbe stato sollevato e in pace. Non importa quanto il PCC mi torturasse, avrei lo stesso amato Dio e Gli avrei reso testimonianza. Se fossi sopravvissuto, avrei sicuramente fatto tutto il possibile per perseguire la verità e amare Dio più profondamente.

3 Quei demoni mi hanno ferito fino a che la mia vita è rimasta appesa a un filo, ma Dio mi ha segretamente protetto da danni gravi. Le avversità hanno permesso al mio cuore di avvicinarsi a Dio. Con Dio al mio fianco, il dolore si è tramutato in dolcezza. Quando ero con l'acqua alla gola, mi sono ritrovato faccia a faccia con Dio e da Lui sono stato purificato e salvato. Subendo le crudeli torture del PCC, ho visto chiaramente l'orribile volto di Satana. Sono giunto a discernere tra giustizia e malvagità, e ho visto ancora meglio che solo Dio è amore. Odio il gran dragone rosso ancor di più e preferirei morire che esserne soggiogato. Seguo Dio con ferrea volontà. La strada per il Cielo è ardua e tortuosa, costellata di tentazioni e pericoli. Con le parole di Dio a guidarmi, desidero sempre fare stretto affidamento su di Lui, e desidero che il mio amore per Lui non cambi mai.

Pagina precedente: 145 I santi di tutte le ere sono rinati

Pagina successiva: 149 Chi è rispettoso del cuore di Dio?

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.
Chatta con noi su Messenger
Chatta con noi su WhatsApp

Contenuti correlati

43 Duemila anni di brama

Ⅰ Dio che Si fa carne scuote il mondo religioso, turba il suo ordine e smuove le anime di chi brama la Sua apparizione. Chi non si...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Linea Spazio

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro