281 Tempo

I

Un’anima solitaria ha viaggiato da lontano,

esplorando il futuro, cercando il passato,

lavorando duramente e inseguendo un sogno.

Essa non sa da dove venga o dove vada,

nata in lacrime e languendo nell’angoscia.

Seppur calpestata, essa ancora resiste.

La Tua venuta mette fine a una triste vita alla deriva.

Io scorgo la speranza e accolgo la luce dell’alba.

Scruto nella distanza nebbiosa,

vedo di sfuggita la Tua forma.

È la radiosità, la radiosità del Tuo volto.

II

Ieri vagavo in terra straniera,

ma oggi ho ritrovato la via di casa.

Pieno di ferite, non sembro umano

e piango che la vita sia un sogno.

La Tua venuta mette fine a una triste vita alla deriva.

Non sono più sperduto. Non vado più errando.

Ora sono nella mia casa. Ora vedo la Tua tunica bianca.

È la radiosità, la radiosità del Tuo volto.

III

Molti cicli di rinascita, così tanti anni d’attesa,

ora l’Onnipotente è giunto.

L’anima solitaria ha trovato la sua strada

e non è più triste.

Un sogno di migliaia di anni.

Pagina precedente: 280 Tu sei la mia vera vita

Pagina successiva: 282 I principi della fede in Dio

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

4 Lodi sono giunte a Sion

ILodi sono giunte a Sion! Lodi sono giunte a Sion! Lodi sono giunte a Sion! Sono giunte a Sion!Lodi sono giunte a Sion! La dimora di Dio è...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro