641 Chi ha mai compreso il cuore di Dio?

1 Dio vi ha dato tutto Se Stesso senza trattenere nulla, senza neppure godere della gloria terrena, del calore e dell'amore e di tutte le benedizioni dello stare tra gli uomini. La gente è così meschina nei Suoi confronti, Egli non ha mai goduto di alcuna ricchezza sulla terra, ha dedicato all'uomo tutto il Proprio cuore sincero e appassionato, ha lasciato in eredità all'umanità tutto Se Stesso – e chi mai ha dato a Lui un po' di calore? Chi ha mai dato a Lui un po' di conforto? L'uomo ha accumulato tutta la pressione su di Lui, ha passato a Lui tutte le disgrazie, Gli ha imposto tutte le esperienze più spiacevoli dell'uomo, Lo accusa di ogni ingiustizia, ed Egli ha tacitamente accettato. Ha mai protestato con qualcuno? Ha mai chiesto a qualcuno la benché minima ricompensa? Chi Gli ha mai dimostrato simpatia?

2 In quanto gente normale, chi di voi non ha avuto un'infanzia fantastica? Chi non ha avuto una giovinezza vivace? Chi non ha il calore dei propri cari? Chi è privo dell'affetto di parenti e amici? Chi del rispetto degli altri? Chi del calore di una famiglia? Chi del conforto dei propri confidenti? Dio ha mai goduto di una qualsiasi di queste cose? Chi Gli ha mai dato un po' di calore? Chi Gli ha mai dato un briciolo di conforto? Chi Gli ha mai dimostrato un po' di considerazione umana? Chi è mai stato tollerante con Lui? Chi è mai stato al Suo fianco nei momenti difficili? Chi ha mai affrontato le avversità con Lui? L'uomo non ha mai cessato di avanzare richieste nei Suoi confronti; Gli fa semplicemente delle domande senza alcuno scrupolo. Come potrebbe l'uomo, che vive nella carne, trattare come Dio il Dio incarnato che è venuto dallo Spirito? Chi tra gli uomini potrebbe conoscerLo?

3 Dove è la verità fra gli uomini? Dove è l'autentica giustizia? Chi è in grado di conoscere l'indole di Dio? Chi può competere con il Dio in cielo? Non c'è da stupirsi che, quando Dio è venuto tra gli uomini, nessuno Lo abbia riconosciuto come Dio e che Egli sia stato respinto. Come può l'uomo tollerare l'esistenza di Dio? Come può permettere alla luce di dissipare le tenebre del mondo? Non appartiene tutto ciò alla lodevole devozione dell'uomo? Non è questo l'integerrimo ingresso dell'uomo? E non è l'opera di Dio incentrata sull'ingresso dell'uomo? Dio vorrebbe che voi uniste insieme l'opera di Dio e l'ingresso dell'uomo, e stabiliste un buon rapporto tra l'uomo e Dio, e svolgeste il dovere che dovrebbe essere eseguito dall'uomo al meglio delle sue capacità. In questo modo l'opera di Dio sarà, di conseguenza, giunta al termine, concludendosi con la Sua glorificazione!

Adattato da "Lavoro e ingresso (10)"

in "La Parola appare nella carne"

Pagina precedente : 640 Siete troppo ribelli

Pagina successiva : 643 Chi sono i malvagi che sfidano Dio?

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.
Chatta con noi su Messenger
Chatta con noi su WhatsApp

Contenuti correlati

44 Il cielo qui è così blu

I Una fragranza deliziosa si diffonde in tutto il paese e l'aria è pulita. Dio Onnipotente Si è fatto carne e vive in mezzo a noi,...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Linea Spazio

Linea Spazio

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro