L’ingresso nella vita 1

La Parola quotidiana di Dio Estratto 374

Dio Onnipotente, Signore di tutte le cose, esercita il Suo potere regale dal Suo trono. Egli regna sull’universo e tutte le cose, e compie l’azione di guidarci su tutta la terra. Saremo in ogni momento vicini a Lui, e ci presenteremo al Suo cospetto in silenzio, senza mai mancare neppure un momento, e sempre con delle lezioni da apprendere. Ogni cosa, dall’ambiente che ci circonda alle persone, gli affari e le cose, tutto esiste in virtù del permesso del Suo trono. Non lasciate a nessun costo che nel vostro cuore insorgano dei rancori, o Dio non vi elargirà la Sua grazia. Quando la malattia colpisce, si tratta dell’amore di Dio, e sicuramente in essa sono riposte le Sue benevole intenzioni. Se anche il vostro corpo si trovasse nelle condizioni di soffrire un po’, non accarezzate le idee di Satana. Lodate Dio nella malattia e godete di Dio nel lodarLo. Non perdete il coraggio di fronte alla malattia, cercate e cercate ancora senza darvi per vinti, e Dio farà splendere la Sua luce su di voi. Com’era la fede di Giobbe? Dio Onnipotente è un medico dalle facoltà illimitate! Dimorare nella malattia è essere malati, mentre dimorare nello spirito è stare bene. Finché ti resterà anche solo un respiro, Dio non ti lascerà morire.

Abbiamo in noi la vita risorta di Cristo. Innegabilmente manchiamo di fede alla presenza di Dio: se solo Dio infondesse in noi la fede autentica! Davvero dolce è la parola di Dio! La parola di Dio è una potente medicina! Svergogna i diavoli e Satana! Comprendere la parola di Dio ci dà sostegno. La Sua parola ha un’azione rapida nel salvare i nostri cuori! Dissipa tutto quanto e mette tutto in pace. La fede è come un ponte formato da un tronco di legno: coloro che si aggrappano alla vita in modo abietto avranno difficoltà ad attraversarlo, mentre coloro che sono pronti a sacrificare se stessi riusciranno ad attraversarlo con piede sicuro e senza preoccupazioni. Se l’uomo nutre pensieri timidi e timorosi è perché Satana l’ha ingannato nel timore che attraversassimo il ponte della fede per entrare in Dio. Satana sta cercando in tutti i modi di inviarci i suoi pensieri. Dovremmo in ogni momento pregare Dio affinché ci illumini con la Sua luce, in ogni momento dovremmo confidare in Dio affinché purifichi il nostro intimo dal veleno di Satana, praticare nello spirito in ogni momento il modo di avvicinarci a Dio, e lasciare che Dio eserciti il dominio su tutto il nostro essere.

dal capitolo 6 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 375

Il sorgere di ambienti intorno a noi affretta il nostro ritiro nello spirito. Non agire con un cuore indurito, non essere incurante verso l’eventuale preoccupazione dello Spirito Santo, non cercare di fare il furbo, non essere compiaciuto e soddisfatto di te stesso e non attribuire troppa importanza alle tue avversità; l’unica cosa da fare è adorare Dio nello spirito e nella verità. Non puoi lasciarti alle spalle le parole di Dio o non dare loro ascolto; devi comprenderle attentamente, ripetere la lettura della preghiera e afferrare la vita dentro di loro. Non dedicarti alla futilità divorandole senza concederti il tempo di assimilarle. Conti sulle parole di Dio in tutto ciò che fai? Non spararle grosse come un bambino per poi cadere in confusione ogni volta che salta fuori qualcosa. Devi esercitare il tuo spirito ogni giorno a ogni ora, senza concederti un attimo di riposo. Devi avere uno spirito entusiasta. Chiunque o qualunque cosa si presenti, se vieni dinanzi a Dio, avrai una strada da seguire. Devi mangiare e bere le parole di Dio ogni giorno, comprenderle senza essere negligente, sforzarti di più, fare tutto nel modo giusto fin nel minimo dettaglio e dotarti della verità completa per evitare di fraintendere la Sua volontà. Devi allargare la sfera dell’esperienza e concentrarti sulla sperimentazione delle parole di Dio. Attraverso l’esperienza sarai in grado di essere più certo riguardo a Dio; senza esperienza, dire che sei certo di Lui equivale a pronunciare solo parole vuote. Dobbiamo avere le idee chiare! Svegliati! Non essere più indolente; se affronti le cose in modo trascurato e non ti sforzi di fare progressi, sei veramente cieco. Devi concentrarti sull’opera dello Spirito Santo, ascoltare attentamente la Sua voce, aprire le orecchie alle parole di Dio, sfruttare appieno il tempo rimasto e pagare qualunque prezzo. Se hai acciaio, usalo dove conta: per fabbricare una spada solida. Afferra bene il senso e concentrati sulla pratica delle parole di Dio. Per quanto tu possa comportarti bene esteriormente dopo averle lasciate alle spalle, è tutto inutile. Praticare soltanto a parole è inaccettabile per Lui; il cambiamento deve avvenire attraverso il tuo comportamento, la tua indole, la tua fede, il tuo coraggio e il tuo intuito.

Il momento è vicino! Per quanto buone siano le cose del mondo, vanno tutte accantonate. I molti pericoli e difficoltà non possono scoraggiarci né il cielo che cade può travolgerci. Senza questo tipo di determinazione sarà davvero troppo difficile per te diventare una persona importante. Coloro che sono vili e che si aggrappano vigliaccamente alla vita non sono degni di stare dinanzi a Dio.

Dio Onnipotente è un Dio concreto. Per quanto possiamo essere ignoranti, avrà comunque pietà di noi, di sicuro le Sue mani ci salveranno ed Egli ci renderà ugualmente completi. Purché abbiamo un cuore che voglia davvero Dio, purché seguiamo attentamente e non ci scoraggiamo, e purché cerchiamo con un senso d’urgenza, Egli non ci tratterà affatto ingiustamente. Di sicuro compenserà le nostre mancanze e ci soddisferà. Questa è tutta la gentilezza di Dio Onnipotente.

Se qualcuno è ingordo e pigro, se conduce una vita appagata e oziosa ed è indifferente a ogni cosa, gli sarà difficile evitare di subire una perdita. Dio Onnipotente domina tutte le cose e gli eventi! Purché i nostri cuori Lo ammirino in ogni momento, purché entriamo nello spirito e comunichiamo con Lui, ci mostrerà tutto ciò che cerchiamo e la Sua volontà ci verrà sicuramente rivelata; allora i nostri cuori avranno gioia e pace, e saranno saldi con lucidità perfetta. È fondamentale essere in grado di agire secondo le Sue parole, di comprendere la Sua volontà e vivere in base alle Sue parole. Solo questa è vera esperienza.

Solo se capiremo le parole di Dio, la loro verità riuscirà a entrare in noi e a diventare la nostra vita. Senza alcuna esperienza pratica, come puoi entrare nella realtà delle Sue parole? Se non riesci a riceverle come vita, la tua indole non sarà in grado di cambiare.

Ora l’opera dello Spirito Santo fa passi da gigante. Se non segui attentamente e non ricevi alcuna formazione, sarà difficile tenere il passo della velocità di forgiatura dello Spirito Santo. Sbrigati a produrre un cambiamento radicale per evitare di essere calpestato da Satana e di entrare nello stagno di fuoco e di zolfo da cui non c’è via di scampo. Ora cercate meglio che potete per non venire messi da parte.

dal capitolo 7 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 376

Voglio ricordarti che non puoi mostrare neppure un minimo d vaghezza riguardo alla Mia parola e che qualunque negligenza è inaccettabile. Devi tenerne conto, obbedirle e occuparti delle cose secondo le Mie intenzioni. Devi essere sempre vigile e non avere mai un’indole arrogante e ipocrita, e fare sempre affidamento su di Me per scacciare la vecchia indole naturale che dimora dentro di te. Devi essere sempre in grado di conservare la condizione normale dinanzi a Me e di avere un’indole stabile. Il tuo pensiero deve essere assennato e chiaro e non deve essere influenzato o controllato da alcuna persona, evento o cosa. Devi essere sempre calmo in Mia presenza e mantenere costantemente una vicinanza e una condivisione continue con Me. Devi mostrare forza e fermezza di carattere, e restare saldo nella tua testimonianza a Me. Alzati e parla per amor Mio, senza temere ciò che dicono gli altri uomini. Concentrati sul soddisfare le Mie intenzioni e non farti controllare dagli altri. Ciò che ti rivelo va fatto secondo le Mie intenzioni e non può essere rimandato. Come ti senti dentro? Sei a disagio? Capirai. Perché non sei in grado di alzarti e di parlare per amor Mio e di avere riguardo per il Mio fardello? Continui a dedicarti a piani meschini, ma Io vedo chiaramente ogni cosa. Sono il tuo sostegno e il tuo scudo ed è tutto nelle Mie mani, dunque di cosa hai paura? Ciò non equivale forse a essere troppo emotivi? Devi affrettarti ad accantonare le emozioni; Io non le considero e metto in atto la giustizia. Se i tuoi genitori fanno qualcosa che non è di alcun beneficio per la Chiesa, non possono sfuggire. Le Mie intenzioni ti sono state rivelate e non devi ignorarle. Devi invece dedicare loro tutta la tua attenzione e mettere da parte ogni cosa per seguire con tutto il cuore. Ti terrò sempre tra le Mie mani. Non temere e non farti controllare da tuo marito o da tua moglie; permetterai il compimento della Mia volontà.

Abbi fede! Abbi fede! Sono il tuo onnipotente. È una cosa di cui forse ti rendi conto, ma devi ugualmente stare in guardia. Nell’interesse della Chiesa, della Mia volontà e della Mia gestione, devi essere totalmente devoto, e ti saranno mostrati chiaramente tutti i misteri e i finali. Non ci saranno ulteriori ritardi e i giorni volgono alla fine. Cosa dovresti fare? Come dovresti cercare di crescere e maturare nella tua vita? Come ti renderai utile a Me velocemente? Come farai in modo che la Mia volontà venga eseguita? Per farlo occorrono una riflessione accurata e una condivisione più profonda con Me. Conta su di Me, credi in Me, non essere mai negligente e sii in grado di occuparti delle cose secondo le Mie istruzioni. La verità deve essere ben dotata e devi mangiarne e berne più spesso. Ogni verità deve essere messa in atto prima di essere compresa chiaramente.

Tratto dal capitolo 9 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 377

Non dovresti temere questo o quello. Indipendentemente da quante difficoltà e pericoli ti trovi ad affrontare, rimarrai saldo di fronte a Me; non lasciare che nulla ti ostacoli, così che si compia la Mia volontà. Questo sarà essere il tuo compito, altrimenti dovrai affrontare la Mia ira e la Mia mano… e dovrai sopportare sofferenze mentali senza fine. Devi sopportare tutto, devi abbandonare tutto ciò che hai e fare tutto ciò che puoi per seguirMi, pagare qualsiasi prezzo per Me. Questo è il momento in cui Io ti metterò alla prova, Mi offrirai la tua fedeltà? Mi seguirai sino alla fine della strada con fedeltà? Non avere paura; con il Mio sostegno, chi potrebbe mai bloccarti la strada? Ricordalo! Ricorda! Tutto ciò che si verifica è secondo le Mie buone intenzioni e tutto è sotto la Mia osservazione. È possibile che ogni tua parola e azione segua la Mia parola? Quando verrai sottoposto alla prova del fuoco, ti inginocchierai a supplicare? O ti rannicchierai, incapace di andare avanti?

Devi avere dentro di te il Mio coraggio e devi avere dei princìpi mentre affronti dei parenti che non credono. Ma per il Mio bene, devi anche non cedere a nessuna delle forze oscure. Confida nella Mia saggezza per percorrere il cammino perfetto; non permettere alle cospirazioni di Satana di avere il sopravvento. Fai tutto quello che puoi per mettere il tuo cuore davanti a Me e Io ti conforterò e metterò pace e felicità nel tuo cuore. Non cercherai l’approvazione degli uomini; non ha più valore e peso il fatto di soddisfarMi? Nel soddisfarMi, la pace e la felicità eterne, che durano per tutta la vita, non saranno forse maggiori? L’attuale sofferenza è un segno di quanto saranno grandi le tue benedizioni future; è indescrivibile. Non sai quali grandi benedizioni avrai, non te le sogni nemmeno. Oggi diventano reali, decisamente reali! Non manca poi molto, te ne rendi conto? Ogni ultimo pezzetto di tutto questo è dentro di Me e quanto luminoso è ciò che si prospetta! Asciugati le lacrime, non provare alcun dolore né tristezza, tutto è nelle Mie mani e il Mio scopo è rendervi presto vittoriosi e portarvi con Me nella gloria. Sarai grato e renderai lode per tutto ciò che ti capita, e ciò soddisferà il Mio cuore.

La vita trascendente di Cristo è già apparsa, non c’è nulla da temere. Satana è sotto i nostri piedi e il loro tempo è limitato. Svegliati! Rinnega il mondo della licenziosità, liberati dall’abisso della morte! Sii fedele a Me sopra ogni cosa, avanza con coraggio; Io sono la tua forte roccia, confida in Me!

dal capitolo 10 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 378

Se hai un’indole instabile, capricciosa come il vento o la pioggia, se non sei in grado di continuare ad andare avanti, la Mia verga non sarà lontana da te. Quando ricevi il trattamento, più avverso è l’ambiente, più vieni perseguitato, e più aumenta il tuo amore per Dio, e smetti di aggrapparti al mondo. Senza un’altra strada, vieni a Me e riconquisti forza e sicurezza. Negli ambienti facili, tuttavia, procederesti in modo confuso. Devi entrare in maniera positiva, essere attivo e non passivo. Niente e nessuno ti scuoterà in alcuna situazione e non sarai influenzato dalle parole altrui. Devi avere un’indole stabile e, qualunque cosa dicano le persone, praticherai subito ciò che sai essere la verità. Devi sempre avere le Mie parole all’opera dentro di te, a prescindere da chi hai di fronte; devi essere in grado di restare saldo nella tua testimonianza a Me e mostrare riguardo per i Miei fardelli. Non puoi essere confuso, concordando pedissequamente con le persone senza avere le tue idee; devi avere, invece, il coraggio di farti avanti e di obiettare alle cose che non vengono da Me. Se sai per certo che c’è qualcosa di sbagliato, ma resti in silenzio, non sei una persona che pratica la verità. Se sai che c’è qualcosa di sbagliato e distorci l’argomento, ma Satana ti sbarra la strada, parli invano e sei incapace di perseverare fino alla fine, porti ancora la paura nel cuore; quest’ultimo non è ancora pieno dei pensieri provenienti da Satana?

Che cos’è un vincitore? I bravi soldati di Cristo devono essere coraggiosi e contare su di Me per essere forti nello spirito; devono combattere per diventare guerrieri e dare battaglia a Satana fino alla morte. Devi sempre restare sveglio, ed è per questa ragione che ti chiedo di collaborare attivamente con Me in ogni momento e di imparare ad avvicinarti a Me. Se, in qualunque momento e in qualunque situazione, sei in grado di rimanere in silenzio dinanzi a Me, ascoltando i Miei discorsi e prestando attenzione alle Mie parole e azioni, non verrai influenzato e non perderai terreno. Qualunque cosa tu riceva da Me può essere messa in pratica. Ogni Mia parola è orientate verso la tua situazione. Ti trapassano il cuore e, anche se le neghi con la bocca, non puoi negarle con il cuore e, se le scrutini, verrai giudicato. Vale a dire, le Mie parole sono la verità, la vita e la via; sono un’affilata spada a doppio taglio, e possono sconfiggere Satana. Coloro che comprendono le Mie parole e hanno una strada per praticarle sono benedetti, e coloro che non le praticano verranno indubbiamente giudicati; ciò è molto pratico. Ora la gamma di coloro che Io giudico si è ampliata. Non solo giudicherò dinanzi a Me coloro che Mi conoscono, ma anche coloro che non credono in Me e che ce la mettono tutta per resistere all’opera dello Spirito Santo e per intralciarla. Tutti coloro che seguono le Mie orme dinanzi a Me vedranno che Dio è un fuoco furibondo! Egli è maestà! Mette in atto i Propri giudizi e condanna queste persone a morte. Coloro che nella Chiesa non prestano attenzione nel seguire l’opera dello Spirito Santo, che la interrompono, che si mettono in mostra, che hanno intenzioni e obiettivi errati, che non investono le proprie energie nel mangiare e nel bere le parole di Dio, che sono confusi e sospettosi, che scrutinano l’opera dello Spirito Santo verranno raggiunti dalle parole di giudizio in qualunque momento. Tutte le azioni degli uomini verranno rivelate. Lo Spirito Santo scruta il cuore più intimo delle persone, dunque non essere incurante; sii attento e cauto, non agire alla cieca per conto tuo. Se le tue azioni non seguono le Mie parole, verrai giudicato. Non servirà a nulla imitare, essere capzioso o non capire davvero; devi venire dinanzi a Me e comunicare spesso con Me.

Qualunque cosa tu prenda da Me, ti darà una strada da praticare, e sarai accompagnato dai Miei poteri, avrai la Mia presenza e camminerai sempre nelle Mie parole, trascenderai ogni cosa nel mondo e possederai il potere della resurrezione. Se le tue parole, il tuo comportamento e le tue azioni non hanno le Mie parole e la Mia presenza, se prendi le distanze da Me e vivi dentro te stesso, nelle concezioni della mente, nelle dottrine e nelle regole, ciò dimostra che volgi la mente ai peccati. In altre parole, continui ad aggrapparti al tuo vecchio io e non permetti agli altri di nuocergli nemmeno un po’ o di danneggiare la tua anima; una persona simile ha una levatura troppo scarsa ed è troppo assurda, e non riesce a vedere la grazia di Dio o a riconoscere le Sue benedizioni. Quando sarai in grado di lasciarMi operare dentro di te, se continui a evitarMi? Quando ho finito di parlare, ascolti ma non ricordi, e diventi particolarmente debole quando i tuoi problemi vengono messi in evidenza; che razza di levatura è questa? Quando posso renderti completo se hai sempre bisogno di essere convinto con le blandizie? Se hai paura dei bernoccoli e dei graffi, dovresti affrettarti ad avvertire gli altri: “Non permetterò a nessuno di trattare con me; mi sbarazzerò da solo della mia vecchia indole naturale”. Così nessuno ti criticherà o ti toccherà e sarai libero di credere in qualunque cosa desideri senza che qualcuno si prenda cura di te. Riesci a seguire le Mie orme in questo modo? Sono parole vuote, se dici di essere certo che sono il tuo Dio e il tuo Signore. Se davvero non hai alcun dubbio, queste cose non saranno un problema e crederai che sono amore e benedizioni di Dio su di te. Quando parlo, Mi rivolgo ai Miei figli e le Mie parole dovrebbero essere accolte con ringraziamenti ed elogi.

dal capitolo 12 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 379

Oggigiorno, gli uomini non riescono a mollare, pensano sempre di aver ragione. Sono bloccati nel loro piccolo mondo e non sono il giusto tipo di persona. Hanno intenzioni e obiettivi sbagliati, e se persistono in queste cose saranno sicuramente giudicati e, in casi gravi, eliminati. Dovete mettere più impegno nel mantenere una comunione continua con Me e non limitarvi a condividere con chiunque vogliate. Dovete avere una comprensione delle persone con le quali comunicate e dovete condividere riguardo alle questioni spirituali della vita; soltanto allora potrete fornire agli altri la vita e compensare le loro inadeguatezze. Non dovete parlare loro con un tono di rimprovero: fondamentalmente, è la posizione sbagliata da assumere. Nella condivisione dovete avere una comprensione delle questioni spirituali, dovete avere saggezza e saper capire cosa c’è nel cuore degli altri. Se volete servire gli altri, dovete essere il giusto tipo di persona e condividere con tutto ciò che avete.

Adesso, la cosa fondamentale per voi è riuscire a condividere con Me, a comunicare intimamente con Me, a nutrirvi da soli, e ad avvicinarvi a Dio. Dovete arrivare a comprendere le questioni spirituali il più rapidamente possibile ed essere capaci di capire chiaramente il vostro ambiente e ciò che è stato disposto intorno a voi. Sei capace di comprendere cosa Io sia? È fondamentale che tu ti nutra in base alle tue carenze e viva secondo la Mia parola! Riconosci le Mie mani e non lamentarti. Se lo fai e ti allontani, potresti perdere l’opportunità di ricevere la grazia di Dio. Inizia con l’avvicinarti a Me: che cosa ti manca, come dovresti avvicinarti a Me e comprendere il Mio cuore? Le persone hanno difficoltà ad avvicinarsi a Me perché non riescono a lasciar andare l’io. La loro indole è sempre incostante, a volte calda a volte fredda e, nel momento in cui gustano un poco di dolcezza, diventano presuntuose e compiaciute di sé. Alcuni non si sono ancora risvegliati; quanto di ciò che dici esprime ciò che sei? Quanto serve per difendere te stesso, per imitare gli altri o per seguire le regole? Il motivo per cui non riesci ad afferrare o comprendere l’opera dello Spirito Santo è che non sai come avvicinarti a Me. All’apparenza sei sempre lì a riflettere sulle cose, facendo affidamento sulle concezioni dell’io e sulla tua mente; segretamente ti impegni a ricercare meschini intrighi, e non riesci nemmeno a renderli di dominio pubblico. Questo dimostra che non comprendi veramente l’opera dello Spirito Santo. Se capisci davvero che qualcosa non proviene da Dio, perché hai paura di alzarti e rifiutarlo? Quanti riescono ad alzarsi e parlare a Mio nome? Non hai nemmeno un briciolo della forza di carattere di un figlio maschio.

Tutto ciò che è stato disposto ora serve a prepararvi affinché possiate crescere nella vita, rendere il vostro spirito perspicace e acuto, e aprire gli occhi spirituali in modo da riconoscere le cose che vengono da Dio. Ciò che proviene da Dio ti consente di servire con competenza e responsabilità e di essere risoluto nello spirito. Tutte le cose che non provengono da Me sono vane; non ti danno nulla, generano un vuoto nel tuo spirito, ti fanno perdere la fede e mettono distanza tra te e Me, intrappolandoti nella tua mente. Ora, quando vivi nello spirito, sei in grado di trascendere ogni cosa nel mondo secolare, ma vivere nella tua mente significa essere abbindolato da Satana, e questo è un vicolo cieco. È molto semplice: consideraMi con il tuo cuore e il tuo spirito si fortificherà all’istante. Avrai un cammino da praticare e Io guiderò ogni tuo passo. La Mia parola ti sarà rivelata in ogni momento e in ogni luogo. Non importa dove o quando, o quanto ostile sia l’ambiente: ti farò vedere chiaramente e il Mio cuore ti sarà rivelato se ti rivolgi a Me con il tuo. In questo modo percorrerai la strada di fronte a te e non la perderai mai. Alcuni cercano di trovare a tentoni la loro strada dall’esterno e non lo fanno mai dall’interno del loro spirito. Spesso non riescono ad afferrare l’opera dello Spirito Santo. Quando fanno condivisione con altri, diventano solo più confusi, poiché non hanno un cammino da seguire e non sanno cosa fare. Queste persone non sanno cosa li affligge; possono avere molte cose e apparire interiormente realizzate, ma ciò serve a qualcosa? Hai davvero un cammino da seguire? Hai qualche rivelazione o illuminazione? Hai qualche nuova comprensione? Hai fatto progressi o sei regredito? Riesci a tenere il passo con la nuova luce? Non dimostri alcuna sottomissione; l’obbedienza che spesso menzioni non è altro che parole. Hai vissuto una vita obbediente?

Quanto è grande l’ostacolo della presunzione, della soddisfazione di sé, dell’autocompiacimento e dell’arroganza dell’uomo? A chi dare la colpa quando non riesci a entrare nella realtà? Dovresti esaminarti attentamente per capire se sei una persona corretta. Hai stabilito i tuoi obiettivi e le tue intenzioni tenendoMi presente? Tutte le tue parole e azioni sono pronunciate e compiute in Mia presenza? Io esamino tutti i tuoi pensieri e le tue idee. Non ti senti in colpa? Hai assunto una falsa apparenza da mostrare agli altri e con tranquillità ostenti un’aria di presunzione; lo fai per proteggere te stesso. Lo fai per nascondere la tua malvagità, e addirittura escogiti modi per addossare questa malvagità a qualcun altro. Che perfidia alberga nel tuo cuore! Pensa a tutto ciò che hai detto; non è stato a tuo beneficio, nel timore che la tua anima venisse danneggiata, che hai occultato Satana e poi hai privato con la forza i tuoi fratelli e sorelle del loro nutrimento? Cosa hai da dire a tua difesa? Pensi che la prossima volta sarai in grado di sostituire il nutrimento che Satana si è portato via questa volta? Ora lo vedi chiaramente: è qualcosa che tu possa compensare? Puoi riguadagnare il tempo perduto? Dovete esaminare coscienziosamente voi stessi per capire come mai nelle ultime riunioni non c’era alcun nutrimento e chi abbia causato il problema. Dovete fare condivisione uno a uno, fino a quando non sia tutto chiarito. Se tale persona non è energicamente messa alle strette, i fratelli e le sorelle non comprenderanno e quindi la cosa si ripeterà. I vostri occhi spirituali non sono aperti e troppi di voi sono ciechi! Inoltre, coloro che vedono non se ne preoccupano. Non si alzano per parlare e anche loro sono ciechi. Coloro che vedono ma non parlano sono muti. Ce ne sono molte, qui, di persone disabili.

Tratto dal capitolo 13 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 380

Alcuni non comprendono cosa sia la verità, cosa sia la vita e cosa sia la via, e non comprendono lo spirito. Considerano la Mia parola come una mera formula, e ciò è troppo rigido. Non comprendono cosa siano la sincera gratitudine e la lode. Alcuni sono incapaci di afferrare le cose fondamentali e primarie e, invece, afferrano solo quelle marginali. Cosa significa interrompere la gestione di Dio? Cosa significa distruggere la costruzione della Chiesa? Cosa significa interrompere l’opera dello Spirito Santo? Che cos’è un lacchè di Satana? Queste verità devono essere comprese con chiarezza e non solo considerate sommariamente. Per quale motivo stavolta non c’è stato nutrimento? Alcuni ritengono che oggi dovrebbero lodare Dio ad alta voce, ma in che modo? Forse cantando inni e danzando? Altri metodi non valgono come lode? Alcuni vengono alle riunioni con l’idea che il modo per lodare Dio sia la lode esultante. Le persone hanno queste nozioni e non prestano attenzione all’opera dello Spirito Santo, con il risultato finale che si verificano ancora interruzioni. In questa riunione non c’è stato nutrimento; tutti voi sostenete che siete rispettosi del fardello di Dio e che difenderete la testimonianza della Chiesa, ma chi tra voi è stato davvero rispettoso del fardello di Dio? Domandati: sei uno che ha mostrato rispetto per il fardello di Dio? Sai praticare la giustizia per Dio? Sai alzarti e parlare a Mio nome? Sai mettere fermamente in pratica la verità? Sei abbastanza coraggioso da combattere contro tutti gli atti di Satana? Saresti capace di mettere da parte le tue emozioni e smascherare Satana a beneficio della Mia verità? Sai consentire che la Mia volontà sia attuata in te? Hai offerto il tuo cuore nel più cruciale dei momenti? Sei uno che fa la Mia volontà? Domandatelo e pensaci spesso. I doni di Satana sono dentro di te e sei tu da biasimare per questo, visto che non comprendi le persone e non riesci a riconoscere il veleno di Satana; stai conducendo te stesso verso la morte. Satana ti ha ingannato fino in fondo, al punto che sei totalmente confuso; sei ubriaco del vino della promiscuità e barcolli avanti e indietro, incapace di mantenere un punto di vista saldo e senza avere un cammino da praticare. Non ti nutri in modo appropriato, lotti e litighi come un forsennato, non distingui il giusto dallo sbagliato e segui chiunque comandi. Possiedi forse qualche verità? Alcuni si difendono e addirittura si impegnano nell’inganno, fanno condivisione con gli altri ma ciò li conduce solo in un vicolo cieco. È da Me che queste persone traggono intenzioni, obiettivi, motivazioni e fonte? Ritieni di poter compensare i tuoi fratelli e sorelle del nutrimento che è stato loro sottratto? Trova alcune persone con cui fare condivisione e chiedi loro, lasciale parlare per se stesse: è stato loro fornito qualcosa? Oppure si sono riempite la pancia di acqua sporca e spazzatura e ora non hanno un cammino da seguire? Ciò non demolirebbe la Chiesa? Dov’è l’amore tra fratelli e sorelle? Ricerchi in segreto chi ha ragione e chi ha torto, ma perché non porti un fardello per la Chiesa? Di regola sei bravo a urlare slogan, ma quando le cose avvengono nella realtà sei evasivo al riguardo. Alcuni comprendono ma si limitano a mormorare sommessamente, mentre altri gridano ciò che capiscono quando nessun altro dice una parola. Non sanno cosa provenga da Dio e cosa sia il lavoro di Satana. Dove sono i vostri sentimenti interiori riguardo alla vita? Non riuscite semplicemente ad afferrare l’opera dello Spirito Santo né a riconoscerla, e vi è difficile accettare cose nuove. Accettate solo cose religiose e secolari che si conformano alle nozioni della gente. Di conseguenza, combattete senza ragione. Quante persone sono in grado di afferrare l’opera dello Spirito Santo? Quanti hanno veramente portato un fardello per la Chiesa? Lo capisci? Cantare inni è un modo per lodare Dio, ma non comprendi chiaramente la verità della lode a Dio. Inoltre, sei rigido nel tuo modo di lodarLo. Non si tratta forse di una tua concezione? Ti aggrappi sempre inesorabilmente alle tue nozioni e sei incapace di concentrarti su cosa farà oggi lo Spirito Santo, incapace di sentire ciò che sentono i tuoi fratelli e sorelle e incapace di ricercare la volontà di Dio in modo tranquillo. Fai le cose alla cieca; potrai cantare bene gli inni, ma il risultato è un disastro totale. Questo significa davvero nutrirsi? Riesci a vedere chi sta realmente causando le interruzioni? Tu non vivi assolutamente nello spirito; piuttosto, ti aggrappi a varie nozioni. Come può essere questo il modo di portare un fardello per la Chiesa? Dovete capire che l’opera dello Spirito Santo ora sta progredendo ancora più rapidamente. Non siete dunque ciechi se restate aggrappati strettamente alle vostre nozioni e vi opponete all’opera dello Spirito Santo? Non è come una mosca che sbatte contro i vetri e ronza qui e là? Se persistete in questo comportamento, sarete messi da parte.

Coloro che sono resi completi prima del disastro sono sottomessi a Dio. Vivono facendo affidamento su Cristo, rendendoGli testimonianza ed esaltandoLo. Sono i figli maschi vittoriosi e i bravi soldati di Cristo. Ora è fondamentale che ti calmi e ti avvicini a Dio ed entri in comunione con Lui. Se sei incapace di avvicinarti a Dio, corri il rischio di essere catturato da Satana. Se sei capace di avvicinarti a Me e di entrare in comunione con Me, tutte le verità ti verranno rivelate e avrai un modello da seguire nella tua vita e nelle tue azioni. Poiché sei uno che è vicino a Me, la Mia parola rimarrà sempre al tuo fianco e tu non ti allontanerai mai da essa nella tua vita; Satana non avrà modo di trarre vantaggio da te e, invece, sarà svergognato e fuggirà via sconfitto. Se cerchi all’esterno ciò che ti manca interiormente, forse a volte troverai qualcosa, ma in gran parte saranno regole e cose di cui non hai bisogno. Devi lasciarti andare e nutrirti di più delle Mie parole e sapere come rifletterci su. Se non comprendi qualcosa, vieni vicino a Me e fai spesso condivisione con Me; in questo modo, ciò che capirai sarà reale e autentico. Devi iniziare con l’esserMi vicino. Questo è fondamentale! Altrimenti, non saprai come nutrirti. Non puoi nutrirti da solo: la tua levatura è davvero troppo scarsa.

Tratto dal capitolo 13 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 381

Ora il tempo stringe davvero. Lo Spirito Santo usa modi diversi per guidarci alle parole di Dio. Devi disporre di tutta la verità, essere santificato, esserMi veramente vicino e avere una forte nesso con Me; non hai alcuna possibilità di scelta. L’opera dello Spirito Santo è priva di emozione e non ha riguardo per il tipo di persona che sei. Purché tu sia disposto a cercare e a seguire, non a trovare pretesti, non a litigare per guadagni e perdite, bensì a cercare con fame e sete di giustizia, ti farò dono della rivelazione. A prescindere da quanto tu sia stolto e ignorante, Io non vedo simili cose. Guardo con quanto impegno lavori nell’aspetto positivo. Se ti aggrappi ancora alla concezione dell’io, girando a vuoto nel tuo mondo esiguo, penso che tu sia in pericolo… Che cos’è il rapimento? Che cosa significa essere abbandonati? Come devi vivere dinanzi a Dio oggi? Come devi collaborare attivamente con Me? Sbarazzati delle tue concezioni, esamina minutamente te stesso, togliti la maschera, osserva chiaramente la tua vera natura, odia te stesso, abbi un cuore che cerca con fame e sete di giustizia, convinciti che tu stesso non vali proprio niente, sii disposto a rinunciare a te stesso, sii in grado di fare a meno di tutti i tuoi modi di fare le cose, zittisciti dinanzi a Me, offri più preghiere, appoggiati sinceramente a Me, alza lo sguardo su di Me e non smettere di avvicinarti a Me e di condividere con Me. Questo è fondamentale. Le persone restano spesso invischiate in sé stesse e non sono dinanzi a Dio.

L’attuale opera dello Spirito Santo è davvero difficile da immaginare per gli uomini ed entra tutta nella realtà; non ti servirà a niente essere sconsiderato. Se il tuo cuore e la tua mente non sono giusti, non avrai via d’uscita. Devi essere vigile in ogni momento, dall’inizio alla fine, ed essere sicuro di guardarti dalla negligenza. Benedetti sono coloro che sono costantemente vigili, in attesa e in silenzio dinanzi a Me! Benedetti sono coloro che alzano costantemente lo sguardo su di Me con il cuore, che hanno cura di ascoltare attentamente la Mia voce, che prestano attenzione alle Mie azioni e che mettono in pratica le Mie parole! Il tempo non tollera davvero alcun ritardo. Dilagheranno piaghe di ogni tipo, che apriranno le loro bocche feroci e insanguinate per divorarvi tutti come un’inondazione. Figli Miei! È giunto il momento! Non c’è più spazio per riflettere. L’unica via d’uscita che vi porterà sotto la Mia protezione è tornare dinanzi a Me. Dovete avere la forza caratteriale del figlio maschio, non essere deboli o sconfortati; dovete stare al Mio passo, non rifiutare la nuova luce e, quando vi dico come nutrirvi, dovete obbedire e nutrirvi adeguatamente. Adesso c’è ancora tempo per combattere o per competere arbitrariamente uno con l’altro? Puoi fare la guerra se non mangi a sazietà e se non disponi totalmente della verità? Se vuoi vincere la religione, devi possedere la verità nella sua completezza. Mangia e bevi di più le Mie parole e riflettici più spesso. Devi mangiarle e berle autonomamente e iniziare avvicinandoti a Dio. Che questo sia un avvertimento per te! Devi dare loro ascolto! Coloro che sono intelligenti devono aprire gli occhi rapidamente sulla verità! Rinuncia a tutte le cose da cui sei riluttante a separarti. Ti dico ancora una volta che sono veramente nocive per la tua vita e che non sono di alcuna utilità! Spero che tu possa fare affidamento su di Me nelle tue azioni, altrimenti l’unica strada davanti a te sarà quella della morte, e allora, dove andrai a cercare la strada della vita? Ritira il tuo cuore che ama tenersi occupato con le cose esterne! Ritira il tuo cuore che disobbedisce ad altre persone! Se la tua vita non riesce a maturare e vieni abbandonato, non sarai stato tu stesso a metterti i bastoni tra le ruote? Ora l’opera dello Spirito Santo non è come la immagini. Se sei incapace di rinunciare alle tue concezioni, subirai una grande perdita. Se l’opera corrispondesse alle concezioni dell’uomo, la tua vecchia natura e le tue concezioni riuscirebbero a venire alla luce? Saresti in grado di conoscere te stesso? Forse pensi ancora di non avere concezioni, ma questa volta tutte le tue varie brutte sfaccettature verranno chiaramente alla luce. Chiediti attentamente:

Sei una persona che Mi obbedisce?

Sei disposto e pronto a rinunciare al tuo io e a seguirMi?

Sei una persona che cerca il Mio volto con cuore puro?

Sai avvicinarti a Me e condividere con Me?

Riesci a zittirti dinanzi a Me e a cercare la Mia volontà?

Metti in pratica le parole che ti rivelo?

Riesci a mantenere una condizione normale dinanzi a Me?

Sei in grado di indovinare i piani astuti di Satana? Osi smascherarli?

Fino a che punto hai riguardo per il fardello di Dio?

Sei una persona che ha riguardo per il fardello di Dio?

Come comprendi l’opera dello Spirito Santo?

Come servi coerentemente nella famiglia di Dio?

In che modo rendi salda testimonianza per Me?

Come combatti la buona battaglia per la verità?

Devi prenderti il tempo per riflettere attentamente su queste verità. I fatti sono sufficienti per dimostrare che il giorno è assai vicino. Devi essere reso completo prima dei disastri. È una questione di grande importanza che va risolta urgentemente! Desidero rendervi completi, ma vedo che siete davvero senza freni. Avete coraggio, ma non lo usate nel modo migliore e non avete afferrato le cose più importanti; invece capite soltanto le questioni banali. A cosa serve riflettere su queste cose? Non è una perdita di tempo? In questo modo vi dimostro benevolenza, ma voi non mostrate alcuna gratitudine e vi limitate a lottare tra voi, perciò tutti i Miei sforzi meticolosi non sono andati sprecati? Se continuate così, non perderò tempo a convincervi con le blandizie! Vi dico che se non aprite gli occhi sulla verità, l’opera dello Spirito Santo vi verrà sottratta! Non riceverete più nulla da mangiare e potrete credere come ritenete più opportuno. Le Mie parole sono state pronunciate in modo esauriente; ascoltarle oppure no dipende da voi. Quando arriverà il momento in cui sarete confusi e non avrete una via da percorrere e non riuscirete a vedere la vera luce, incolperete Me? Quanta ignoranza! Quale dovrebbe essere la conseguenza se ti aggrappi forte al tuo io e ti rifiuti di lasciarlo andare? Il tuo lavoro non sarà stato un esercizio di futilità? Com’è penoso essere messi da parte quando arriva il disastro!

Questa è la fase cruciale della costruzione della Chiesa. Se non sei in grado di collaborare con Me in modo fattivo e di offrirti a Me con tutto il cuore, se non riesci ad abbandonare ogni cosa, subirai una perdita; riesci ugualmente ad avere altre intenzioni? Vi ho dimostrato indulgenza in questo modo, aspettando che vi pentiste e che ricominciaste da capo, ma ora il tempo non lo permette proprio e devo considerare il quadro generale. Nell’interesse dello scopo del piano di gestione di Dio, ogni cosa prosegue e i Miei passi avanzano giorno dopo giorno, ora dopo ora, momento dopo momento, e coloro che non riescono a starMi dietro verranno abbandonati. Ogni giorno c’è una nuova luce, ogni giorno si compiono nuove azioni, ci sono cose nuove ogni giorno e coloro che non riescono a vedere la luce sono ciechi! Coloro che non seguono saranno eliminati…

dal capitolo 14 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 382

La Chiesa è in costruzione e Satana sta facendo di tutto per demolirla. Vuole demolire la Mia costruzione con qualunque mezzo; per questo motivo la Chiesa deve essere purificata in fretta. Non deve restare la seppur minima traccia del male; bisogna purificare la Chiesa in modo che diventi impeccabile e si mantenga pura come in passato. Dovete essere continuamente vigili e in attesa, e intensificare la preghiera al Mio cospetto. Dovete riconoscere i vari complotti e gli astuti intrighi di Satana, riconoscere gli spiriti, conoscere gli uomini, e saper distinguere tutti i tipi di persone, di eventi e di cose; dovete anche nutrirvi maggiormente delle Mie parole e, soprattutto, essere capaci di nutrirvene da soli. Munitevi di tutta la verità e venite al Mio cospetto affinché Io possa aprire i vostri occhi spirituali dandovi la possibilità di vedere tutti i misteri che risiedono nello spirito… Quando la Chiesa entra nella fase di costruzione, i santi marciano verso la battaglia. Davanti a voi sono schierate le varie fattezze ripugnanti di Satana: vi fermate e indietreggiate lentamente o vi alzate e continuate ad avanzare facendo affidamento su di Me? Smascherate fino in fondo le corrotte e orribili fattezze di Satana, senza intenerirvi, senza avere pietà! Combattete Satana fino alla morte! Io sono il tuo sostegno, e tu devi avere lo spirito del figlio maschio! Satana sferra colpi agonizzante, ma non riuscirà ugualmente a sfuggire al Mio giudizio. Satana è sotto i Miei piedi e viene calpestato anche dai vostri. È un dato di fatto!

Nei confronti di tutti quei sovvertitori religiosi e di coloro che demoliscono l’edificio della Chiesa non deve essere mostrato un briciolo di tolleranza; saranno invece giudicati immediatamente; Satana sarà smascherato, calpestato, distrutto completamente, e non gli resterà alcun luogo in cui nascondersi. Demoni e fantasmi di tutte le fatte riveleranno sicuramente la loro vera forma dinanzi a Me, e Io li getterò tutti nell’abisso senza fondo da cui non si libereranno mai; si troveranno tutti sotto i nostri piedi. Se volete combattere la giusta battaglia per la verità, per prima cosa non dovete dare a Satana alcuna possibilità di lavorare; a tale scopo dovrete essere unanimi e capaci di servire in modo coordinato, rinunciare a tutte le vostre concezioni, opinioni, idee e a tutti i vostri modi di fare le cose, dovete placare il vostro cuore in Me, concentrarvi sulla voce dello Spirito Santo, prestare attenzione alla Sua opera e sperimentare in dettaglio le parole di Dio. Dovete essere animati da una sola intenzione: che sia fatta la Mia volontà. Non dovete avere altra intenzione all’infuori di questa. Dovete guardarMi con tutto il cuore, osservare attentamente le Mie azioni e il modo in cui agisco, e non essere neppure lontanamente negligenti. Il vostro spirito deve essere acuto, i vostri occhi devono essere aperti. Di norma, quando si tratta di coloro le cui intenzioni e i cui obiettivi non sono giusti, e anche di coloro che amano mettersi in mostra, che sono ansiosi di fare, inclini a sovvertire, bravi a concionare sulla dottrina religiosa, che sono i lacchè di Satana e così via; ebbene, queste persone, quando si alzano in piedi, si trasformano in difficoltà per la Chiesa, con il risultato che il nutrirsi delle parole di Dio da parte dei fratelli e sorelle finisce in nulla. Quando cogli queste persone nell’atto di fare la commedia, allontanale immediatamente. Se nonostante i ripetuti moniti non cambieranno, subiranno delle perdite. Se coloro che si accaniscono a fare le cose a modo proprio si difendono cercando di insabbiare i loro peccati, la Chiesa dovrebbe tagliarli fuori senza indugio, non lasciando loro spazio di manovra. Evita di incorrere in una grande perdita nel tentativo di evitarne una piccola; non perdere di vista il quadro generale.

Tratto dal capitolo 17 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 383

Mentre prosegue l’opera dello Spirito Santo, Dio ci ha ancora una volta guidato in un nuovo metodo con cui lo Spirito Santo opera. Il risultato inevitabile è che alcuni Mi hanno frainteso e si sono lamentati con Me. Alcuni Mi hanno fatto resistenza e si sono opposti a Me, e Mi hanno posto sotto esame. Tuttavia, attendo ancora misericordiosamente che vi pentiate e cambiate. Il cambiamento nel metodo dell’opera dello Spirito Santo è Dio Stesso che appare apertamente. La Mia parola resterà immutata! Poiché sei tu che Io sto salvando, non ti dimenticherò lungo la strada. Ma ci sono dubbi dentro di voi, e voi volete tornare indietro a mani vuote. Alcuni di voi hanno smesso di proseguire mentre altri osservano e attendono. Ancora, altri si adeguano passivamente alla situazione, mentre alcuni si dedicano semplicemente ad imitare. Voi avete davvero indurito i vostri cuori! Hai preso ciò che vi ho detto e l’hai trasformato in arroganza e vanterie. Contemplare ulteriormente questo: non si tratta d’altro che di parole di misericordia e giudizio indirizzate a voi. Lo Spirito Santo, vedendo che siete davvero ribelli, Si adopera direttamente per parlare e dissezionare. Dovreste avere paura. Non agite in modo sventato e non fate niente in modo affrettato. Non siate vani, arroganti o caparbi! Dovresti focalizzarti maggiormente nel mettere in pratica la Mia parola, e viverla ovunque tu vada, così che essa possa trasformarti autenticamente dall’interno e che tu possa avere la Mia indole. Solo risultati del genere sono autentici.

Affinché la Chiesa venga edificata, devi avere una statura particolare e cercare con tutto il cuore e incessantemente, nonché ricevere l’ardore e la purificazione dello Spirito Santo, e diventare una persona trasformata. È in tali condizioni che la Chiesa può essere edificata. L’opera dello Spirito Santo ora vi ha condotto a impegnarvi nell’edificazione della Chiesa. Se continuate a comportarvi nello stesso modo confuso e apatico come avete fatto in passato, siete senza speranza. Bisogna equipaggiarsi di tutta la verità e possedere discernimento spirituale, camminando nella via perfetta secondo la Mia saggezza. Affinché la Chiesa venga edificata, bisogna essere nello spirito di vita e non imitare superficialmente. Il processo di crescita nella vita è lo stesso processo in cui si viene edificati. Tuttavia, è il caso di notare che coloro che si basano su doni spirituali, o coloro che non sono in grado di comprendere le questioni spirituali o mancano di praticità, non possono essere edificati, né possono farlo coloro che non riescono ad avvicinarsi e a comunicare sempre con Me. Coloro che hanno la mente troppo occupata con concetti o vivono in base a dottrine non possono essere edificati, e lo stesso vale per coloro che sono guidati dalle loro emozioni. Comunque Dio ti tratti, devi sottometterti a Lui in modo assoluto, altrimenti non potrai essere edificato. Coloro che sono immersi in eccesso di autostima, santimonia, orgoglio, soddisfazione e coloro che amano essere condiscendenti e mettersi in mostra non possono essere edificati. Coloro che non possono servire in coordinazione con altri non possono essere edificati. Coloro che non hanno discernimento spirituale e seguono ciecamente chiunque li guidi, non possono essere edificati, e coloro che non riescono a comprendere le Mie intenzioni e vivono in situazioni obsolete non possono essere edificati. Coloro che sono troppo lenti per seguire la nuova luce e non possiedono una visione come fondamento non possono essere edificati.

La Chiesa deve essere edificata senza indugio, e per questo Io provo una forte sollecitudine. Dovresti cominciare a concentrarti sul positivo e unirti alla corrente della costruzione offrendo te stesso con tutte le tue forze, altrimenti verrai rigettato. Dovresti abbandonare completamente ciò che dovrebbe essere abbandonato, mangiare e bere adeguatamente ciò che dovresti mangiare e bere. Dovresti vivere la realtà della Mia parola e non concentrarti su questioni superficiali e inconcludenti. Chiediti quanto hai afferrato della Mia parola? In quale misura vivi secondo la Mia parola? Dovresti rimanere con una mente chiara e astenerti dal fare alcunché di fretta, altrimenti ciò si limiterà a danneggiarti e non ti aiuterà a crescere nella vita. Dovresti comprendere la verità, sapere come metterla in pratica e consentire alla Mia parola di diventare davvero la tua vita. Questo è il nocciolo della questione!

Poiché l’edificazione della Chiesa ha raggiunto ora un momento critico, Satana sta mettendo a punto dei piani e sta facendo di tutto per distruggerla. Non dovreste essere superficiali, bensì procedere con cautela esercitando discernimento nello spirito. Senza tale discernimento soffrirete grandi perdite. Non sono questioni da poco, bensì dovreste considerarla una questione importante. Satana è capace di presentarsi sotto mentite spoglie e creare contraffazioni che hanno significative differenze nella qualità del loro contenuto. Le persone si comportano in modo così stolto e disattento, mancano di discernimento, il che significa che non riuscite ad avere la mente chiara e serena in ogni circostanza. Il vostro cuore non si trova da nessuna parte. Il servizio è un onore ma anche una perdita. Può portare benedizioni o disgrazie. Restare calmi nella Mia presenza, e vivere secondo la Mia parola è la chiave per rimanere guardinghi ed esercitare discernimento nello spirito. Quando Satana arriverà, si sarà in grado di difendersi nonché se ne percepirà la venuta; ci si sentirà a disagio nel proprio spirito. L’opera attuale di Satana si adegua ai cambiamenti di tendenze. Quando le persone agiscono in modo confuso e sono prive di attenzione, resteranno in cattività. Devi essere sempre guardingo e tenere gli occhi aperti. Non disputare su guadagni e perdite e astieniti dal far calcoli in favore dei tuoi interessi. Cerca invece di fare la Mia volontà.

Gli oggetti possono sembrare identici ma la qualità potrebbe variare. Di conseguenza, è necessario discernere gli individui così come gli spiriti. È necessario esercitare discernimento e restare spiritualmente con una mente lucida. Quando il veleno di Satana compare, dovresti essere in grado di riconoscerlo subito; non può sfuggire alla luce del giudizio di Dio. Dovresti prestare più attenzione nell’ascoltare scrupolosamente la voce dello Spirito Santo nel tuo spirito; non seguire gli altri ciecamente e non scambiare ciò che è falso per qualcosa di vero. Non seguire semplicemente chiunque faccia da guida, altrimenti soffrirai grosse perdite. Come ti fa sentire tutto ciò? Ne avete mai provato le conseguenze? Non dovresti interferire in modo casuale con il servizio e non inserire in esso le tue opinioni, altrimenti dovrò colpirti. Ancora peggio, se ti rifiuti di obbedire e dici e fai ciò che vuoi, ti allontanerò! La Chiesa non ha bisogno di rimediare altra gente; vuole coloro che amano Dio sinceramente e vivono secondo la Mia parola. Bisogna essere consapevoli delle proprie condizioni correnti. Non è autoinganno quando i poveri si considerano ricchi? Affinché la Chiesa sia edificata, è necessario seguire lo Spirito, non procedendo ciecamente, ma restando al proprio posto e svolgendo la propria funzione, senza sconfinare dai propri ruoli, ma adempiendo a qualsiasi funzione che si riesca a eseguire con la massima forza, e allora il Mio cuore sarà soddisfatto. Non tutti voi potrete servire nella stessa funzione. Invece, ognuno di voi dovrebbe svolgere il proprio ruolo e dedicare il proprio servizio in coordinazione con gli altri membri della Chiesa. Il vostro servizio non dovrebbe deviare in alcuna direzione.

dal capitolo 19 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 384

L’opera dello Spirito Santo vi ha ora condotto in un nuovo cielo e in una nuova terra. Tutto si rinnova, tutto è nelle Mie mani, tutto ricomincia! Le persone sono incapaci di comprenderlo con le loro nozioni e ciò per loro non ha senso, ma sono Io che sono all’opera e in essa vi è la Mia saggezza. Pertanto, dovreste occuparvi soltanto di abbandonare tutte le vostre nozioni e opinioni, nonché di nutrirvi della parola di Dio nella sottomissione, senza dubbi di alcun genere. Poiché sto operando in questo modo, Mi assumo una responsabilità sacra. Infatti le persone non hanno bisogno di essere in un certo modo; piuttosto è Dio che compie cose prodigiose, rendendo manifesta la Sua onnipotenza. Le persone non possono vantarsi, a meno che non si vantino di Dio. In caso contrario, subirai una perdita. Dio solleva i bisognosi dalla polvere; gli umili devono essere elevati. Userò la Mia saggezza in tutte le sue forme per governare la Chiesa universale, per governare tutte le nazioni e tutti i popoli, in modo che siano tutti in Me e che tutti voi nella Chiesa possiate sottomettervi a Me. Coloro che non hanno obbedito prima, ora devono essere obbedienti dinanzi a Me, devono sottomettersi gli uni agli altri, tollerarsi reciprocamente; le vostre vite devono essere interconnesse e voi dovete amarvi l’un l’altro, attingendo ai reciproci punti di forza per compensare le vostre debolezze, coordinandovi nel servire. In tal modo la Chiesa verrà costruita e Satana non avrà alcuna opportunità di approfittarne. Soltanto allora il Mio piano di gestione non avrà fallito. Lasciate che vi offra qui un altro promemoria. Non permettere che emergano in te delle incomprensioni perché il tal dei tali si comporta in una certa maniera o ha agito in questo e quel modo, altrimenti assumerai la condizione spirituale di un degenerato. Ritengo che sia inappropriato e inutile. L’Unico in cui credi non è Dio? Non è una persona. Le funzioni non sono le stesse. Esiste un unico corpo. Ognuno compie il proprio dovere, ognuno al proprio posto e intento a fare del proprio meglio – per ogni scintilla c’è un lampo di luce – e a ricercare la maturità nella vita. Così Io sarò sodisfatto.

Dovete preoccuparvi solo di essere sereni dinanzi a Me. Rimanete in stretta comunione con Me, cercate di più laddove non comprendete, offrite preghiere e attendete il Mio tempo. Osserva tutto con chiarezza dallo spirito. Non agire avventatamente, in modo da impedire a te stesso di smarrirti. Solo così il tuo nutrirti delle Mie parole porterà veramente frutto. Nutriti spesso delle Mie parole, rifletti su quello che ho detto, bada a praticare le Mie parole e vivine la realtà, poiché la questione chiave è questa. Il processo di costruzione della Chiesa è anche il processo di crescita della vita. Se la tua vita smette di crescere, non puoi essere innalzato. Se ti affidi alla naturalezza, alla carne, all’essere zelante, ai contributi, alle qualifiche, per quanto bravo tu possa essere, non sarai innalzato. Devi vivere nelle parole di vita, vivere nella rivelazione e nell’illuminazione dello Spirito Santo, conoscere la tua situazione attuale ed essere una persona trasformata. Devi avere la stessa intuizione nello spirito, possedere una nuova illuminazione ed essere capace di mantenerti al passo con la nuova luce. Devi essere in grado di avvicinarti continuamente a Me e di comunicare con Me, basare le tue azioni quotidiane sulle Mie parole, gestire in modo adeguato ogni genere di persona, evento e cosa secondo le Mie parole, facendo delle Mie parole il tuo modello e vivendo la Mia indole in tutte le attività della tua vita.

Se desideri sondare la Mia volontà e curarti di essa, devi prestare attenzione alle Mie parole. Non agire in maniera sconsiderata. Tutto ciò che non approvo avrà un esito negativo. La benedizione è presente solo in quello che ho raccomandato. Se parlo, accadrà. Se ordino, resterà saldo. Per non suscitare la Mia collera, non dovete assolutamente fare quello che non ho permesso. Se lo farete, non avrete tempo di provare rimorso!

dal capitolo 21 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 385

Il periodo della costruzione della Chiesa è anche il più frenetico per Satana. Questi provoca sovente interferenze e interruzioni attraverso alcune persone, ossia coloro che non conoscono lo spirito o i nuovi credenti che svolgono più facilmente il suo ruolo. Spesso, poiché gli uomini non comprendono l’opera dello Spirito Santo, allungano la mano e fanno le cose in modo arbitrario, unicamente secondo ciò che prediligono, il loro modo di fare le cose e le loro concezioni. Tieni a freno la lingua, è per proteggerti. Ascolta e obbedisci diligentemente. La Chiesa e la società sono diverse. Non puoi semplicemente dire ciò che vuoi o qualunque cosa pensi. Qui non funziona, perché questa è la casa di Dio. Egli non accetta il modo in cui gli uomini fanno le cose. Devi farle seguendo lo Spirito, vivere le parole di Dio e, a quel punto, gli altri ti ammireranno. Devi prima risolvere tutte le difficoltà dentro di te facendo affidamento su Dio. Metti fine alla tua indole degenerata e sii in grado di comprendere davvero le tue condizioni e di capire come devi fare le cose; continua a condividere qualunque cosa tu non comprenda. È inaccettabile che una persona non conosca se stessa. Prima guarisci la tua malattia e, mangiando e bevendo maggiormente le Mie parole e contemplandole, vivi la vita e fa’ le cose secondo le Mie parole; a prescindere che tu sia a casa o altrove, devi permettere a Dio di esercitare il potere dentro di te. Liberati della carne e della naturalezza. Lascia sempre che le parole di Dio abbiano il dominio dentro di te. Non è necessario temere che la tua vita non stia cambiando; a poco a poco arriverai a percepire che la tua indole si è modificata molto. Prima, eri ansioso di essere alla ribalta, non obbedivi a nessuno oppure eri ambizioso, ipocrita o superbo, e pian piano ti sbarazzerai di queste cose. Se desideri liberartene subito, non è possibile! Questo, perché il tuo vecchio io è così radicato dentro di te che non permetterà ad altri di toccarlo. Perciò devi fare sforzi soggettivi, obbedire positivamente e attivamente all’opera dello Spirito Santo, usare la tua volontà per collaborare con Dio ed essere disposto a mettere in pratica le Mie parole. Se commetti un peccato, Dio ti disciplinerà. Quando torni sui tuoi passi e arrivi alla comprensione, dentro di te si sistemerà subito ogni cosa. Se parli in modo dissoluto, sarai immediatamente disciplinato dentro. Vedi che Dio non trae alcun piacere da questo tipo di cose, perciò se smetti subito, sperimenterai la pace interiore. Alcuni nuovi credenti non capiscono cosa siano i sentimenti della vita o come vivere in loro. Talvolta, pur non avendo detto nulla, ti domandi: “Perché mi sento così irrequieto?” In questi momenti sono il tuo pensiero e la tua mente a essere inopportuni. Certe volte hai le tue scelte, concezioni e opinioni; certe volte consideri gli altri inferiori a te; certe volte fai calcoli egoistici e non preghi né esamini te stesso. Ecco perché ti senti irrequieto. Forse sai qual è il problema, dunque invochi immediatamente il nome di Dio nel tuo cuore; avvicinati a Lui e guarirai. Quando il tuo cuore è molto agitato e irrequieto, non devi assolutamente pensare che Dio ti permetta di parlare. Soprattutto coloro che sono nuovi credenti devono obbedirGli diligentemente da questo punto di vista. I sentimenti che Dio mette nell’uomo sono la pace, la gioia, la chiarezza e la sicurezza. Spesso le persone non capiscono, mandano a monte le cose e le fanno arbitrariamente. Queste sono tutte interruzioni e devi assolutamente fare attenzione. Se sei incline a questa malattia, devi prima prendere una “medicina preventiva”, altrimenti causerai delle interruzioni e Dio ti colpirà. Non essere ipocrita; prendi i punti di forza degli altri e usali per controbilanciare le tue manchevolezze, guarda come gli altri vivono secondo le parole di Dio e vedi se valga la pena imparare dalle loro vite, azioni e parole oppure no. Se li consideri inferiori, sei ipocrita, presuntuoso e non sei di alcuna utilità a nessuno. Ora il segreto è concentrarsi sulla vita, mangiare e bere maggiormente le Mie parole, sperimentarle, conoscerle, farle diventare davvero la tua vita. È questa la cosa principale. La vita di qualcuno che non riesce a vivere secondo le parole di Dio può maturare? No, non può. Devi vivere secondo le Mie parole in ogni momento. Nella vita, le Mie parole devono essere il tuo codice di condotta. Faranno sì che tu senta che fare le cose in un certo modo dà gioia a Dio, e che farle in un altro suscita la Sua avversione; a poco a poco arriverai a percorrere la strada giusta. Devi capire quali cose derivano da Dio e quali da Satana. Quelle che derivano da Dio fanno sì che tu abbia le idee sempre più chiare sulle visioni, e che ti avvicini sempre di più a Dio, condividendo seriamente l’amore con i fratelli e le sorelle; sei in grado di mostrare considerazione per il fardello di Dio e il tuo cuore che Lo ama non si arrende; davanti a te c’è una strada da percorrere. Le cose che derivano da Satana fanno sì che tu perda le visioni e tutto ciò che avevi prima sparisce; ti estrani da Dio, non hai alcun amore per i fratelli e le sorelle e hai il cuore pieno d’odio. Cadi nella disperazione, non desideri più vivere la vita della Chiesa e il tuo cuore che ama Dio svanisce. Questo è il lavoro di Satana ed è anche la conseguenza causata dall’intervento degli spiriti malvagi.

Questo è un momento cruciale. Dovete continuare a lavorare sodo fino all’ultimissimo minuto, aprire gli occhi del vostro spirito per distinguere il bene dal male e fare il massimo per la costruzione della Chiesa. Sbarazzatevi dei lacchè di Satana, delle interferenze religiose e del lavoro degli spiriti malvagi. Purificate la Chiesa, fate in modo che la Mia volontà si compia senza impedimenti e, in questo brevissimo periodo che precede le catastrofi, vi renderò davvero completi il più rapidamente possibile e vi condurrò nella gloria.

Tratto dal capitolo 22 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 386

Vedi che il tempo stringe e che l’opera dello Spirito Santo procede spedita, permettendoti di ottenere grandi benedizioni, di ricevere il Re dell’universo, Dio Onnipotente, che è il Sole splendente, il Sovrano del Regno. Questa è tutta la Mia grazia e la Mia misericordia. Cosa potrebbe tagliarti fuori dal Mio amore? Rifletti attentamente, non provare a fuggire, aspetta tranquillamente dinanzi a Me in ogni momento e non bighellonare sempre. Il tuo cuore deve restare vicino al Mio e, qualunque cosa accada, non agire in modo pedissequo o arbitrario. Devi tener conto della Mia volontà, fare qualunque cosa Io desideri ed essere deciso ad abbandonare ciò che non desidero. Non devi agire sulla scia delle tue emozioni, bensì praticare la giustizia come Me; non è accettabile essere sdolcinato, nemmeno con tua madre e con tuo padre. Devi abbandonare tutto ciò che non si conforma alla verità, offrire te stesso e spenderti per Me con un cuore puro e capace di amarMi. Non sottometterti alle restrizioni di persone, eventi o oggetti. Purché esso sia conforme alla Mia volontà, puoi semplicemente compierlo secondo le Mie parole. Non temere: le Mie mani ti tengono, e ti proteggerò cosicché tu possa sconfiggere tutti i malfattori. Devi salvaguardare il tuo cuore, essere dentro di Me in ogni momento, perché la tua vita dipende dalla Mia; se Mi lasci, avvizzirai immediatamente.

Dovresti sapere che questi sono gli ultimi giorni. Il diavolo Satana, come un leone ruggente, vaga alla ricerca di persone da divorare. Stanno scoppiando pestilenze di ogni sorta e vi sono vari generi di spiriti maligni. Io solo sono il vero Dio; Io solo sono il tuo rifugio. Ora puoi nasconderti soltanto nel Mio luogo segreto, solo in Me, e le catastrofi non ti colpiranno, nessuna calamità si avvicinerà alla tua tenda. Devi avvicinarti di più a Me, condividere con Me nel luogo segreto; non condividere arbitrariamente con altre persone. Devi afferrare il significato nelle Mie parole. Non sto dicendo che non sei autorizzato a condividere, solo che non hai ancora alcun discernimento. In questo periodo, il lavoro svolto dagli spiriti maligni sta dilagando. Ti offrono la condivisione attraverso persone di tutti i tipi. Le loro parole hanno un suono molto gradevole, ma contengono veleno. Sono proiettili rivestiti di zucchero e, prima che tu te ne accorga, instilleranno il loro veleno dentro di te. Dovresti sapere che oggi la maggior parte degli uomini è instabile, come se fosse ubriaca. Quando hai delle difficoltà e condividi con gli altri, ciò che ti dicono consiste soltanto in regole e dottrine, e questa condivisione non è efficace come quella fatta direttamente con Me. Vieni dinanzi a Me e rivela le vecchie cose dentro di te, apriMi il tuo cuore e sicuramente il Mio si rivelerà a te. Il tuo cuore deve essere diligente davanti a Me. Non essere pigro, bensì avvicinati spesso a Me; è il modo più rapido affinché la tua vita cresca. Devi vivere in Me e Io vivrò in te e regnerò anche come Re dentro di te, guidandoti in tutte le cose, e tu avrai una parte del Regno.

Non sminuirti perché sei giovane; devi offrirMi te stesso. Non vedo quale aspetto o quanti anni abbiano le persone. Vedo solo se Mi amano sinceramente oppure no, e se seguono la Mia via e se praticano la verità ignorando tutte le altre cose oppure no. Non preoccuparti di come saranno il domani o il futuro. Purché tu faccia affidamento su di Me per vivere ogni giorno, Io ti guiderò sicuramente. Non soffermarti sull’idea “La mia vita è troppo immatura, non capisco nulla”, che è mandata da Satana. Limitati a usare il tuo cuore per avvicinarti costantemente a Me e per seguire i Miei passi fino alla fine della strada. Quando senti le Mie parole di rimprovero e di monito e ti svegli, devi correre immediatamente; non smettere di avvicinarti a Me, tieni il passo con il gregge e continua a guardare avanti. Dinanzi a Me, devi amare il tuo Dio con tutto il cuore e con tutta l’anima. Cerca di comprendere meglio le Mie parole lungo la strada del servizio. Nella pratica della verità non devi essere pusillanime, bensì avere un cuore forte e saldo, nonché la risolutezza e la fermezza del figlio maschio. Se vuoi amarMi, devi soddisfarMi con tutte le cose che voglio realizzare in te. Se vuoi seguirMi, devi abbandonare tutto ciò che hai e che ami, obbedire umilmente dinanzi a Me, avere una mente semplice e smettere di fare ricerche o di considerare le cose a casaccio; devi tenere costantemente il passo con l’opera dello Spirito Santo.

Ti do un consiglio: devi aggrapparti forte a tutto ciò che ho rivelato dentro di te e metterlo in pratica!

dal capitolo 28 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 387

Svegliatevi, fratelli! Svegliatevi, sorelle! Il Mio giorno non tarderà; il tempo è vita e riappropriarsi del tempo significa avere salva la vita! Il tempo non è lontano! Se non superate l’esame d’ammissione all’università potete studiare e sostenerlo nuovamente quante volte volete. Il Mio giorno, invece, non tollererà ulteriori ritardi. Ricordate! Ricordate! Vi esorto con queste buone parole. La fine del mondo si dispiega davanti ai vostri occhi e enormi disastri si stanno approssimando a gran velocità. Cosa conta di più? La vostra vita o il sonno, il cibo, le bevande e gli abiti? È giunto il momento di soppesare queste cose. Non abbiate più dubbi e non sottraetevi alla certezza!

Com’è penosa! Com’è povera! Com’è cieca! Com’è crudele l’umanità! Fate proprio orecchio da mercante alla Mia parola: vi sto parlando invano? Siete ancora così negligenti: perché? Perché lo siete? Non vi è proprio mai venuto in mente? Per chi dico queste cose? Credete in Me! Sono il vostro Salvatore! Sono il vostro Onnipotente! Vegliate! Vegliate! Il tempo perduto non tornerà mai, ricordatelo! Non c’è medicamento al mondo che sia in grado di guarire dal rimpianto! Dunque, in che modo devo rivolgerMi a voi? La Mia parola non è forse degna della vostra attenta e ripetuta considerazione? Siete così noncuranti della Mia parola e irresponsabili nei confronti della vostra vita: come ho potuto sopportarlo? Come ho potuto?

Perché, in tutto questo tempo, non è riuscita a formarsi tra voi un’idonea vita di Chiesa? È perché vi manca la fede; non siete disposti a pagare il prezzo, a offrire voi stessi, a spendervi al Mio cospetto. Svegliatevi, figli Miei! Credete in Me, figli Miei! Miei amati, perché vi ostinate a non tenere in considerazione ciò che c’è nel Mio cuore?

dal capitolo 30 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 388

Riguardo ai problemi che sorgono nella Chiesa, non siate così colmi di timori. Durante la costruzione della Chiesa è impossibile evitare gli errori, ma non lasciatevi cogliere dal panico quando incontrate delle difficoltà; piuttosto, siate calmi e controllati. Non ve l’ho già detto? Vieni spesso al Mio cospetto a pregare e ti mostrerò chiaramente le Mie intenzioni. La Chiesa è il Mio cuore ed è il Mio scopo ultimo, dunque come potrei non amarla? Non abbiate timore: quando simili cose accadono nella Chiesa, sono permesse da Me. Levatevi e parlate a Mio nome. Abbiate fede che ogni cosa e questione è permessa dal Mio trono e tutto reca in sé le Mie intenzioni. Se continuate a condividere in modo arbitrario, ci saranno problemi. Hai pensato alle conseguenze? Questo è il genere di cose da cui Satana trarrà vantaggio. Venite spesso al Mio cospetto. Parlerò apertamente: se intendi fare qualcosa senza presentarti al Mio cospetto, allora non pensare di riuscire a completarla. Siete voi che Mi avete messo in questa posizione.

Non essere avvilito, non essere debole, e Io chiarirò le cose per te. La strada verso il Regno non è così agevole, nulla è così semplice! Vuoi ottenere facilmente le benedizioni, giusto? Oggi tutti avranno prove amare da affrontare. Senza di esse, il cuore amoroso che avete per Me non si rafforzerà e voi non proverete per Me un amore autentico. Sebbene tali prove consistano solo in circostanze di scarso rilievo, tutti devono sperimentarle; è solo che la difficoltà delle prove sarà diversa a seconda delle persone. Le prove sono una benedizione da parte Mia, e quanti di voi vengono spesso innanzi a Me e implorano in ginocchio le Mie benedizioni? Sciocchi bambini! Pensate sempre che qualche parola favorevole conti come le Mie benedizioni, eppure non vi rendete conto che l’amarezza è una di esse. Quelli che condividono la Mia amarezza condivideranno di certo la Mia dolcezza. Queste sono la Mia promessa e la Mia benedizione per voi. Non esitate a nutrirvi e a godere delle Mie parole. Quando l’oscurità svanisce, la luce si addensa. È più buio prima dell’alba; subito dopo il cielo si rischiara gradualmente, e poi sorge il sole. Non siate timorosi né timidi. Oggi sostengo i Miei figli ed esercito il Mio potere per loro.

Quando si tratta degli affari della Chiesa, non sottraetevi sempre alla vostra responsabilità. Se Mi sottoponete coscienziosamente la questione, troverete una soluzione. Quando si presenta un problema trascurabile come questo, voi provate timore e panico e non sapete che cosa fare? Ho detto svariate volte: “Avvicinatevi spesso a Me!” Avete messo coscienziosamente in pratica le cose che vi domando di fare? Quante volte avete riflettuto sulle Mie parole? Se non lo avete fatto, vi manca una chiara comprensione. Non è colpa vostra? Voi incolpate altri, ma perché invece non provate disgusto per voi stessi? Rovinate ogni cosa e poi rimanete incuranti e superficiali; dovete prestare attenzione alle Mie parole.

L’obbediente e il sottomesso riceveranno grandi benedizioni. Nella Chiesa, rimanete saldi nella testimonianza che Mi rendete, difendete la verità: quel che giusto è giusto, e quel che è sbagliato è sbagliato. Non confondete il bianco con il nero. Entrerete in guerra con Satana e dovrete sconfiggerlo definitivamente affinché non si rialzi mai più. Dovete dare tutto ciò che possedete per proteggere la Mia testimonianza. Questo sarà l’obiettivo delle vostre azioni, non dimenticatelo. Adesso, tuttavia, mancate di fede e della capacità di distinguere le cose, e siete sempre incapaci di comprendere le Mie parole e le Mie intenzioni. Nondimeno, non essere ansioso: tutto procede secondo i Mie passi e l’ansia causa solo problemi. Trascorri più tempo al Mio cospetto e non attribuire importanza al cibo e al vestiario, che sono per il corpo fisico. Cerca spesso le Mie intenzioni e ti mostrerò chiaramente quali sono. A poco a poco le scoprirai in ogni cosa, e così Io avrò una via per entrare in ogni essere umano senza impedimenti. Ciò soddisferà il Mio cuore, e voi riceverete le benedizioni con Me per sempre!

dal capitolo 41 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 389

Pietro Mi rimase fedele per molti anni, eppure non brontolò mai né si lamentò in cuor suo, e perfino Giobbe non era suo pari. In tutti i secoli anche i santi non sono stati alla sua altezza. Pietro non solo perseguiva la conoscenza di Me, ma giunse anche a conoscerMi durante il periodo in cui Satana attuava le sue macchinazioni ingannevoli. Ciò condusse a molti anni di servizio secondo il Mio cuore, e di conseguenza Pietro non fu mai sfruttato da Satana. Pietro si ispirava alla fede di Giobbe, eppure ne percepiva chiaramente anche i difetti. Anche se Giobbe aveva grande fede, gli mancava la conoscenza delle questioni del mondo spirituale, e così pronunciò molte parole che non corrispondevano alla realtà; questo indica che la sua conoscenza era ancora superficiale e incapace di perfezione. E così, Pietro puntava sempre a cogliere il senso spirituale e si concentrava sempre sull’osservare la dinamica del mondo spirituale. Di conseguenza, non solo fu in grado di comprendere alcuni Miei desideri, ma capì anche in parte le macchinazioni ingannevoli di Satana, e pertanto la sua conoscenza di Me fu superiore a quella di chiunque altro nel corso dei secoli.

Dalle esperienze di Pietro non è difficile vedere che se l’uomo desidera conoscerMi deve concentrarsi su un’attenta considerazione del lato spirituale. Non ti chiedo una grande dedizione esteriore a Me; questo è di secondaria importanza. Se non Mi conosci, la fede, l’amore e la lealtà di cui parli sono soltanto tutte illusioni, bolle di sapone, e tu sicuramente diventerai uno che si vanta molto davanti a Me ma non conosce sé stesso, e pertanto ancora una volta sarai irretito da Satana e sarai incapace di districarti; diventerai il figlio della perdizione e sarai oggetto di distruzione. Ma se sei freddo e indifferente nei confronti delle Mie parole, indubbiamente ti opponi a Me. Questo è un dato di fatto, e faresti bene a osservare oltre la porta che conduce al mondo spirituale i numerosi e svariati spiriti da Me castigati. Chi di loro non era passivo e indifferente e maldisposto verso le Mie parole? Chi di loro non era cinico nei confronti delle Mie parole? Chi di loro non cercava di afferrare le Mie parole? Chi di loro non usava le Mie parole come arma difensiva con cui proteggersi? Non perseguivano la conoscenza di Me attraverso le Mie parole, ma le usavano semplicemente come giocattoli con cui trastullarsi. In tal modo non si opponevano forse direttamente a Me? Chi sono le Mie parole? Chi è il Mio Spirito? Tante volte vi ho offerto simili parole, eppure la vostra vista ne è mai risultata più elevata e più nitida? Le vostre esperienze sono mai state autentiche? Ve lo rammento ancora una volta: se non conoscete le Mie parole, non le accettate e non le mettete in pratica, inevitabilmente diventerete oggetto del Mio castigo! Sicuramente diverrete vittime di Satana!

Tratto dal capitolo 8 di “Parole di Dio all’intero universo” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 390

Sebbene molte persone credano in Dio, poche capiscono cosa significhi avere fede in Lui e cosa debbano fare per seguire il Suo cuore. Questo perché, sebbene le persone conoscano la parola “Dio” e le espressioni “l’opera di Dio”, non conoscono Dio, né tantomeno la Sua opera. Non c’è da meravigliarsi, quindi, che tutti coloro che non conoscono Dio credano in modo confuso. Le persone non prendono seriamente la fede in Dio, perché credere in Lui è del tutto insolito, del tutto strano per loro. Di conseguenza, non sono all’altezza delle richieste di Dio. In altre parole, se la gente non conosce Dio e non conosce la Sua opera, non è adatta a essere usata da Dio, e tantomeno può realizzare il Suo desiderio. “Fede in Dio” significa credere che Egli esiste; questo è il concetto più semplice della fede in Dio. Inoltre, credere che Dio esiste non è la stessa cosa di credere veramente in Lui; piuttosto, è un genere di fede semplice con forti implicazioni religiose. La vera fede in Dio significa fare esperienza delle Sue parole e della Sua opera nella convinzione che Egli ha la sovranità su tutte le cose. In tal modo sarai liberato dalla tua indole corrotta, realizzerai il desiderio di Dio e giungerai a conoscerLo. Solo mediante un percorso simile puoi affermare di credere in Dio. Tuttavia la gente vede spesso la fede in Dio come qualcosa di molto semplice e superficiale. Le persone che credono in Dio in questo modo hanno perso il significato del credere in Dio, e per quanto continuino a credere sino alla fine, non otterranno mai l’approvazione di Dio perché percorrono la strada sbagliata. Oggi, c’è ancora chi crede in Dio in quanto mera norma e vuota dottrina. Questi individui sono ignari del fatto che la loro fede in Dio non ha sostanza e che non possono avere la Sua approvazione, e tuttavia pregano per ottenere da Lui la pace e la grazia sufficiente. Dovremmo fermarci a chiederci: la fede in Dio può essere realmente la cosa più semplice del mondo? Credere in Dio non vuol dire altro che ricevere abbondante grazia da Lui? Le persone che credono in Lui, ma non Lo conoscono e Gli si oppongono, possono realizzare veramente il desiderio di Dio?

Tratto dall’Introduzione a “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 391

Cos’è che l’essere umano ha ricevuto quando ha iniziato a credere in Dio la prima volta? Cos’è che hai conosciuto riguardo a Dio? Quanto sei cambiato per via della tua fede in Dio? Adesso tutti voi sapete che la fede in Dio non è puramente per la salvezza dell’anima e il benessere della carne, né per arricchire la propria vita attraverso l’amore di Dio, e così via. Ora, se tu ami Dio a motivo del benessere della carne o del piacere momentaneo, anche se alla fine il tuo amore per Dio raggiunge l’apice e non chiedi niente, questo amore che tu ricerchi è comunque un amore impuro che non piace a Dio. Coloro che usano l’amore per Dio per arricchire le proprie vite monotone e riempire un vuoto nel proprio cuore, sono coloro che cercando di vivere con facilità, e non coloro che veramente cercano di amare Dio. Questo tipo di amore va contro il volere del singolo, cioè la ricerca di un piacere emozionale, e Dio non necessità di questo tipo di amore. Che tipo di amore è, allora, il tuo? Per quale motivo ami Dio? Quanto amore vero hai per Dio in questo momento? L’amore di molti di voi è come quello summenzionato. Questo tipo di amore può mantenere soltanto lo status quo; non può conseguire la fedeltà eterna, né avere le radici nell’essere umano. Questo tipo di amore è quello di un fiore che non porta frutto dopo che è fiorito e appassito. In altre parole, una volta che hai amato Dio in questo modo e non c’è nessuno che ti guiderà nel cammino che hai davanti, allora fallirai. Se puoi amare Dio soltanto nei tempi in cui ami Dio e successivamente non fai dei cambiamenti nella tua indole di vita, continuerai ad essere avvolto dalle influenze oscure, incapace di scappare, e ancora incapace di liberarti dall’essere vincolato e ingannato da Satana. Tale uomo non può essere guadagnato completamente da Dio; alla fine, lo spirito, l’anima e il corpo apparterranno ancora a Satana. Questo è fuori discussione. Tutti coloro che non possono essere vinti completamente da Dio torneranno al luogo originario, cioè da Satana, e finiranno nello stagno ardente di fuoco e zolfo per ricevere il passaggio successivo della punizione di Dio. Coloro che sono vinti da Dio sono coloro che si ribellano a Satana e scappano dal suo dominio. Queste persone saranno incluse ufficialmente tra le persone del Regno. Così si formano le persone del Regno. Sei disposto a essere questo tipo di persona? Sei disposto a essere vinto da Dio? Sei disposto a scappare dal dominio di Satana e tornare a Dio? Adesso appartieni a Satana o sei incluso nelle persone del Regno? Queste cose dovrebbero essere chiare e non richiedono ulteriori spiegazioni.

Tratto da “Quali punti di vista devono avere i credenti” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 392

In passato, tanti seguivano le loro ambizioni e nozioni per il bene delle loro speranze. Tali questioni non verranno affrontate ora. La chiave è trovare un modo di esercitarsi che permetta a tutti di mantenere una condizione normale davanti a Dio e gradualmente di liberarsi dalle catene dell’influenza di Satana, affinché possiate essere guadagnati da Dio e vivere sulla terra come Egli richiede. Solo questo può soddisfare il desiderio di Dio. Tanti credono in Dio, eppure non sanno né ciò che Egli desidera, né ciò che desidera Satana. Credono scioccamente e seguono gli altri alla cieca, e dunque non vivono mai una normale vita cristiana; non hanno relazioni personali normali, tanto meno una relazione normale con Dio. Da questo si può vedere che i problemi e i difetti dell’uomo, e gli altri fattori che possono contrastare la volontà di Dio, sono tanti. Ciò è sufficiente per provare che l’uomo non si è messo sulla giusta strada, né ha avuto esperienze di vita reale. E allora cosa vuol dire mettersi sulla giusta strada? Mettersi sulla giusta strada vuol dire placare il proprio cuore davanti a Dio in qualsiasi momento e avere comunione con Dio naturalmente, comprendendo gradualmente ciò che manca e ottenendo lentamente una conoscenza più profonda di Dio. Così facendo, ricevi quotidianamente un nuovo modo di vedere e acquisti luce nel tuo spirito; il tuo desiderio cresce, e tu cerchi di entrare nella verità. C’è nuova luce e nuova comprensione in ogni giorno. Attraverso questo cammino, ti liberi gradualmente dall’influenza di Satana, e la tua vita si amplia. Un uomo come questo è sulla strada giusta. Valuta le tue esperienze reali ed esamina il cammino che hai intrapreso nella tua fede in Dio, confrontandolo con quanto detto. Sei sulla strada giusta? In quali cose ti sei liberato dalle catene di Satana e dalla sua influenza? Se devi ancora imboccare la strada giusta, i tuoi legami con Satana devono ancora essere tagliati. Dunque, può questa ricerca dell’amore per Dio portare a un amore autentico, dedicato e puro? Dici che il tuo amore per Dio è incrollabile e sincero, eppure non ti sei ancora liberato dalle catene di Satana. Non stai prendendo in giro Dio, così? Se cerchi di ottenere un puro amore per Dio, di essere completamente acquistato da Dio, e di diventare il popolo del Suo Regno, allora prima devi imboccare la strada giusta.

Tratto da “Quali punti di vista devono avere i credenti” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 393

Il problema comune a tutti gli uomini è comprendere la verità ma non riuscire a metterla in pratica. Ciò si può spiegare, da un lato, con il fatto che l’uomo non è disposto a pagarne il prezzo e, dall’altro, con il fatto che il discernimento dell’uomo è troppo inadeguato; l’uomo non è, infatti, capace di vedere al di là delle molte difficoltà che esistono nella vita reale e non sa come praticare in modo adeguato. Come uomo ha troppo poca esperienza, ha poca levatura, è limitato nel comprendere la verità e incapace di risolvere le difficoltà che incontra nella vita. Riesce solo con le labbra a proclamare la fede in Dio, ma non è in grado di portare con sé Dio nella vita di tutti i giorni. In altre parole, Dio è Dio e la vita è la vita, come se l’uomo non avesse alcun rapporto con Dio nella sua esistenza. Questo è quello che tutti gli uomini credono. Tale fede in Dio non permetterà in realtà all’uomo di essere guadagnato e perfezionato da Lui. Quindi, non è la parola di Dio a essere incompleta, ma piuttosto è semplicemente inadeguata la capacità dell’uomo di ricevere la Sua parola. Si può affermare che quasi nessun uomo agisce secondo le intenzioni di Dio. Piuttosto, la sua fede in Dio è conforme alle sue intenzioni, alle nozioni religiose stabilite e agli usi. Pochi sono quelli che si lasciano trasformare dopo aver accettato la parola di Dio, e cominciano ad agire secondo la Sua volontà. Al contrario, persistono nelle loro credenze sbagliate. Quando l’uomo inizia a credere in Dio, lo fa sulla base delle regole convenzionali della religione, vivendo e interagendo con gli altri esclusivamente secondo la propria filosofia di vita. Tale è il caso di nove persone su dieci. Pochissimi sono coloro che formulano un altro progetto e voltano pagina dopo aver iniziato a credere in Dio. Nessuno tiene conto o mette in pratica la parola di Dio come verità.

Ad esempio, si prenda la fede in Gesù. Se un uomo, che fosse da poco convertito o credente da lungo tempo, metteva a frutto i suoi talenti e mostrava le abilità che possedeva, poi aggiungeva semplicemente alla sua vita queste tre parole, “fede in Dio”, ma non operava alcun cambiamento nella propria indole e la fede in Dio non cresceva affatto, la sua ricerca rimaneva statica. Non affermava di non credere, ma nemmeno si donava totalmente a Dio. Non Lo aveva mai veramente amato oppure non Gli aveva obbedito. La sua fede in Dio era tanto vera quanto falsa e, chiudendo un occhio, non era stato serio nel praticare la fede. Proseguiva in tale stato confusionale dall’inizio fino al momento della morte. Cosa significa tutto ciò? Oggi è necessario seguire il giusto cammino se si crede nel Dio concreto. Avere fede in Dio non vuol dire solo cercare le benedizioni, ma amarLo e conoscerLo. Attraverso la Sua illuminazione e la propria ricerca, si può nutrirsi e abbeverarsi alla Sua parola, comprendere realmente Dio e provare per Lui un amore vero che proviene dal cuore. In altre parole, l’amore per Dio è del tutto sincero, in modo tale che nessuno possa distruggere oppure ostacolare il tuo amore per Lui. Allora sei sulla strada giusta della fede in Dio, dimostrando che appartieni a Dio, perché il cuore è stato conquistato da Dio e non può quindi appartenere a nessun altro. A seguito della tua esperienza, del prezzo pagato e dell’operato divino, sei in grado di sviluppare un amore spontaneo per Dio. Ti sei dunque liberato dall’influenza di Satana e vivi alla luce della parola di Dio. Solo quando ti sei sottratto all’influenza delle tenebre, puoi ritenere di averLo raggiunto. Devi puntare verso tale obiettivo, nel credere in Dio. Questo è il dovere di ognuno di voi. Nessuno dovrebbe accontentarsi di come stanno le cose. Non potete essere indecisi sull’opera di Dio né considerarla con leggerezza. Dovreste pensare a Dio in tutti gli aspetti e in tutti i momenti e fare tutto per amor Suo. E quando parlate o agite, dovete mettere al primo posto gli interessi della casa di Dio. Solo questo è conforme alla volontà di Dio.

Tratto da “Devi vivere per la verità poiché credi in Dio” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 394

La più grande colpa dell’uomo nel credere in Dio è che la sua fede è solo a parole e Dio non prende parte alla sua vita reale. Tutti gli uomini credono, infatti, nell’esistenza di Dio, pur non facendoLo partecipare alla loro vita quotidiana. Molte preghiere a Dio provengono dalla bocca dell’uomo, ma Dio riveste poca importanza nel suo cuore e così Dio lo mette più volte alla prova. Dato che l’uomo è impuro, Dio non ha altra scelta che metterlo alla prova, in modo tale da farlo vergognare e arrivare a conoscere se stesso nelle prove. Altrimenti l’umanità diventerà come tutti i figli dell’arcangelo, e sempre più corrotta. Nel credere in Dio, l’uomo elimina molte motivazioni e obiettivi personali, poiché viene continuamente purificato da Dio. In caso contrario, nessun uomo può essere usato da Dio, ed Egli non può assolutamente compiere la propria opera sull’uomo. Dio prima purifica l’uomo. In tale processo, l’uomo può arrivare a conoscere se stesso e Dio lo può trasformare. Solo in seguito Dio può instillare la Sua vita nell’uomo cosicché quest’ultimo possa volgere tutto il suo cuore a Dio. Credere in Dio, dunque, non è così semplice come si potrebbe affermare. Dato che Dio vede se hai solo la conoscenza, ma non fai delle parole di Dio la propria vita; se ti limiti solo al sapere, ma non pratichi la verità o non vivi la parola di Dio, allora questa è la dimostrazione che non hai un cuore di amore per Dio e ciò mostra che il tuo cuore non Gli appartiene. Arrivare a conoscere Dio credendo in Lui: ecco lo scopo ultimo e quello che l’uomo andrà ricercando. Devi dedicare ogni sforzo a vivere la parola di Dio in modo che possa realizzarsi nella tua pratica. Se hai soltanto una conoscenza dottrinale, allora la tua fede in Dio è inesistente. Solo se pratichi e vivi la Sua parola, la fede può essere considerata completa e in accordo con la volontà di Dio. Su questa strada, molti possono parlare di tanta conoscenza, ma al momento della morte, i loro occhi sono pieni di lacrime e si detestano per aver sprecato una vita intera, vissuta vanamente fino alla vecchiaia. Comprendono semplicemente le dottrine ma non sanno mettere in pratica la verità e rendere testimonianza a Dio, e si limitano invece a correre qua e là, indaffarate come api; quando sono in punto di morte, capiscono finalmente di essere privi di testimonianza autentica, di non conoscere affatto Dio. Non è forse troppo tardi? Perché non cogliere l’attimo e cercare la verità che si ama? Perché aspettare fino a domani? Se nella vita non si soffre per la verità o non si cerca di conquistarla, potrebbe essere che si desideri provare rimpianto al momento della morte? Se è così, allora perché credere in Dio? In realtà, ci sono molte cose in cui l’uomo, se solo facesse il minimo sforzo, potrebbe mettere in pratica la verità e così fare cosa gradita a Dio. Il cuore dell’uomo è costantemente posseduto dai demoni e quindi non può agire per il bene di Dio. Piuttosto, egli si affanna continuamente per le cose della carne e alla fine non ottiene nulla. È per tali ragioni che l’uomo ha problemi e afflizioni costanti. Non sono questi i tormenti di Satana? Non è questa la corruzione della carne? Non dovresti ingannare Dio proclamando l’amore per Lui[a] solo con le labbra. Piuttosto, devi fare azioni concrete. Non illuderti; che cosa significa tutto questo? Che cosa puoi guadagnare vivendo meramente per le cose della carne e sforzandoti di conquistare la fama e la ricchezza?

Tratto da “Devi vivere per la verità poiché credi in Dio” in “La Parola appare nella carne”

Note a piè di pagina:

a. Il testo originale non contiene la frase “l’amore per Lui”.

La Parola quotidiana di Dio Estratto 395

Ora il vostro obiettivo consiste nel diventare il popolo di Dio e nell’iniziare l’intero accesso sulla retta via. Essere il popolo di Dio significa entrare nell’Età del Regno. Oggi cominciate ufficialmente ad accedere alla preparazione al Regno, e la vostra vita futura dovrà cessare di essere indolente e trasandata come è stata finora; una simile vita non è in grado di soddisfare il criterio stabilito da Dio. Se non percepisci alcuna urgenza, ciò dimostra che non hai alcun desiderio di migliorarti, che la tua ricerca è disorientata e confusa, e sei incapace di attuare la volontà di Dio. Accedere alla preparazione al Regno significa cominciare la vita del popolo di Dio: sei disposto ad accettare una simile preparazione? Sei disposto a provare un senso di urgenza? Sei disposto a vivere sotto la disciplina di Dio? Sei disposto a vivere sotto il castigo di Dio? Quando la parola di Dio scenderà su di te e ti metterà alla prova, come ti comporterai? E che cosa farai quando dovrai affrontare ogni sorta di realtà? Nel passato, non ti concentravi sulla vita; oggi devi entrare nella realtà della vita e perseguire la trasformazione della tua indole di vita. Questo è ciò che il popolo del Regno deve conseguire. Tutti coloro che fanno parte del popolo di Dio devono possedere la vita, devono accettare la preparazione al Regno e perseguire la trasformazione della loro indole di vita. Questo è ciò che Dio richiede al popolo del Regno.

Le prescrizioni di Dio per il popolo del Regno sono le seguenti:

1. Deve accettare gli incarichi assegnati da Dio, ossia deve accettare tutte le parole pronunciate durante l’opera di Dio degli ultimi giorni.

2. Deve accedere alla preparazione al Regno.

3. Deve cercare di farsi toccare il cuore da Dio. Quando il tuo cuore sarà completamente rivolto a Dio e avrai una normale vita spirituale, vivrai nel mondo della libertà, ossia vivrai sotto la tutela e la protezione dell’amore di Dio. Solo quando vivrai sotto la tutela e la protezione di Dio Gli apparterrai.

4. Deve essere guadagnato da Dio.

5. Deve diventare una manifestazione della gloria di Dio in terra.

Questi cinque punti sono i Miei incarichi per voi. Le Mie parole sono rivolte al popolo di Dio, e se non sei disposto ad accettare questi incarichi Io non ti costringerò; ma se li accetti veramente sarai in grado di fare la volontà di Dio. Oggi voi cominciate ad accettare gli incarichi assegnati da Dio e a cercare di diventare il popolo del Regno e soddisfare i criteri richiesti per essere il popolo del Regno. Questo è il primo passo per l’accesso. Se desideri fare pienamente la volontà di Dio, devi accettare questi cinque incarichi, e se sarai in grado di conseguirli starai agendo secondo il cuore di Dio e sicuramente Dio farà buon uso di te. Ciò che è cruciale oggi è l’accesso alla preparazione al Regno. L’accesso alla preparazione al Regno implica la vita spirituale. In precedenza non si parlava di vita spirituale, ma oggi, mentre accedi alla preparazione al Regno, accedi ufficialmente alla vita spirituale.

Tratto da Conoscere la più recente opera di Dio e seguire le Sue orme” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 396

Che genere di vita è la vita spirituale? La vita spirituale è quella in cui il tuo cuore è completamente rivolto a Dio e sa essere consapevole dell’amore di Dio. È quella in cui vivi nelle parole di Dio e nient’altro occupa il tuo cuore, e sei in grado di comprendere oggi la volontà di Dio e nel compiere il tuo dovere sei guidato dalla luce dello Spirito Santo oggi. Una simile vita fra uomo e Dio è la vita spirituale. Se non sei in grado di seguire la luce di oggi, allora si è aperto un varco nel tuo rapporto con Dio – che potrebbe perfino essere stato troncato – e tu sei privo di una normale vita spirituale. Un rapporto normale con Dio è costruito sulle fondamenta dell’accettazione delle parole di Dio oggi. Hai una normale vita spirituale? Hai un normale rapporto con Dio? Sei una persona che segue l’opera dello Spirito Santo? Se sei in grado di seguire oggi la luce dello Spirito Santo e puoi comprendere la volontà di Dio nella Sua parola e hai accesso a tale parola, allora sei una persona che segue la corrente dello Spirito Santo. Se non segui la corrente dello Spirito Santo, allora indubbiamente sei una persona che non persegue la verità. Lo Spirito Santo non ha alcuna possibilità di operare in coloro che non hanno alcun desiderio di migliorarsi, e di conseguenza simili persone non sono mai in grado di raccogliere le forze e sono sempre passive. Oggi segui la corrente dello Spirito Santo? Sei nella corrente dello Spirito Santo? Sei emerso dalla condizione di passività? Coloro che credono nella parola di Dio, che pongono a fondamento l’opera di Dio e seguono oggi la luce dello Spirito Santo sono tutti nella corrente dello Spirito Santo. Se ritieni che la parola di Dio sia inequivocabilmente vera e giusta e se credi alla parola di Dio qualunque cosa Egli dica, sei una persona che persegue l’accesso all’opera di Dio e in questo modo attui la volontà di Dio.

Per entrare nella corrente dello Spirito Santo devi avere un normale rapporto con Dio e devi prima liberarti della tua condizione di passività. Alcuni seguono sempre la maggioranza, e il loro cuore si è troppo allontanato da Dio; simili persone non hanno alcun desiderio di migliorarsi, e i criteri che perseguono sono troppo modesti. Solo il perseguimento dell’amore per Dio e l’essere guadagnati da Dio rappresenta la Sua volontà. Vi sono persone che usano soltanto la propria coscienza per ripagare l’amore di Dio, ma ciò non può soddisfare la volontà di Dio; più sono elevati i criteri che persegui, più sarà in armonia con la volontà di Dio. In quanto siete normali e perseguite l’amore di Dio, l’accesso al Regno per diventare parte del popolo di Dio è il vostro vero futuro, e una vita che è del massimo valore e della massima importanza; nessuno è più benedetto di voi. Perché dico questo? Perché coloro che non credono in Dio vivono per la carne e vivono per Satana, ma oggi voi vivete per Dio e vivete per fare la volontà di Dio. Ecco perché dico che la vostra vita è della massima importanza. Solo questo gruppo di persone, che sono state selezionate da Dio, sono in grado di vivere una vita della massima importanza: nessun altro in terra è in grado di vivere una vita di tale valore e significato. Poiché siete stati selezionati da Dio e siete innalzati da Dio e, per di più, per via dell’amore di Dio per voi, avete compreso la vera vita e sapete come vivere una vita del massimo valore. Questo non perché la vostra ricerca sia valida, ma per via della grazia di Dio; è stato Dio ad aprire gli occhi del vostro spirito, ed è stato lo Spirito di Dio a toccarvi il cuore, conferendovi la buona sorte di presentarvi davanti a Lui. Se lo Spirito di Dio non ti avesse illuminato, saresti incapace di vedere ciò che vi è di amorevole in Dio, né ti sarebbe possibile amare Dio. È interamente a causa del fatto che lo Spirito di Dio ha toccato i cuori delle persone che essi si sono volti a Dio. Talvolta, quando gioisci della parola di Dio, il tuo spirito viene toccato e senti di non poter fare a meno di amare Dio, senti che vi è grande forza in te e non vi è nulla che tu non possa accantonare. Se ti senti così, sei stato toccato dallo Spirito di Dio, e il tuo cuore è completamente rivolto a Dio, e pregherai Dio dicendo: “O Dio! Veramente siamo stati predestinati e prescelti da Te. La Tua gloria mi dà orgoglio, e per me è splendido far parte del Tuo popolo. Adopererò qualsiasi cosa e darò qualsiasi cosa per fare la Tua volontà, e dedicherò a Te tutti i miei anni, un’intera vita di impegno”. Quando pregherai così, vi saranno nel tuo cuore un amore infinito e una vera obbedienza nei confronti di Dio. Hai mai avuto un’esperienza come questa? Se le persone vengono spesso toccate dallo Spirito di Dio, sono particolarmente disposte a dedicarsi a Dio nelle loro preghiere: “O Dio! Desidero contemplare il Tuo giorno di gloria, e desidero vivere per Te: nulla è più degno o significativo che vivere per Te, e non ho il minimo desiderio di vivere per Satana e per la carne. Tu mi innalzi consentendomi di vivere per Te oggi”. Quando avrai pregato in questo modo, sentirai di non poter fare a meno di donare il tuo cuore a Dio, di dover guadagnare Dio e che odieresti morire senza avere guadagnato Dio durante la vita. Quando avrai pronunciato una simile preghiera, vi sarà in te una forza inesauribile, e non ne capirai la provenienza; nel tuo cuore vi sarà una potenza illimitata, e percepirai che Dio è così amorevole e che è degno di essere amato. Allora sarai stato toccato da Dio. Tutti coloro che hanno avuto una simile esperienza sono stati toccati da Dio. Coloro che sono spesso toccati da Dio vedono cambiamenti nella loro vita, sono in grado di decidere e sono disposti a guadagnare completamente Dio, l’amore per Dio nel loro cuore è più intenso, hanno il cuore rivolto completamente a Dio, non tengono in alcuna considerazione la famiglia, il mondo, i vincoli o il loro futuro e sono disposti a dedicare una vita di impegno a Dio. Tutti coloro che sono stati toccati dallo Spirito di Dio sono persone che ricercano la verità e che hanno speranza di essere rese perfette da Dio.

Tratto da Conoscere la più recente opera di Dio e seguire le Sue orme” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 397

Un elemento di capitale importanza nel seguire Dio è che tutto sia conforme alle parole di Dio oggi: che tu stia perseguendo l’accesso alla vita o l’attuazione della volontà di Dio, tutto va incentrato sulle parole di Dio oggi. Se ciò con cui sei in comunione e persegui non sono incentrati sulle parole di Dio oggi, sei estraneo alle parole di Dio e totalmente privo dell’opera dello Spirito Santo. Ciò che Dio vuole sono persone che seguano le Sue orme. Per quanto meraviglioso e puro sia ciò che capivi in precedenza, Dio non lo vuole, e se non sei in grado di accantonare queste cose, esse costituiranno un ostacolo enorme per il tuo accesso nel futuro. Tutti coloro che sono in grado di seguire l’attuale luce dello Spirito Santo sono benedetti. Anche le persone dei secoli passati seguivano le orme di Dio, però non hanno potuto seguirle fino a oggi; questa è la benedizione del popolo degli ultimi giorni. Coloro che possono seguire l’attuale opera dello Spirito Santo e sono in grado di seguire le orme di Dio, andando perciò Dio ovunque Egli li conduca, sono persone benedette da Dio. Coloro che non seguono l’attuale opera dello Spirito Santo non hanno avuto accesso all’opera delle parole di Dio, e per quanto si sforzino o per quanto grande sia la loro sofferenza o per quanto corrano qua e là, nulla di tutto questo ha alcun significato per Dio, ed Egli non li elogia. Oggi, tutti coloro che seguono le attuali parole di Dio sono nella corrente dello Spirito Santo; coloro che sono estranei alle parole di Dio oggi sono al di fuori della corrente dello Spirito Santo, e simili persone non sono elogiate da Dio. Il servizio disgiunto dagli attuali discorsi dello Spirito Santo è un servizio che appartiene alla carne, e alle concezioni, e non è in grado di essere in conformità con la volontà di Dio. Se le persone vivono fra le concezioni religiose, sono incapaci di fare alcunché di adatto alla volontà di Dio, e anche se servono Dio Lo servono in mezzo alle loro fantasie e concezioni e sono totalmente incapaci di servire in conformità con la volontà di Dio. Coloro che sono incapaci di seguire l’opera dello Spirito Santo non capiscono la volontà di Dio, e coloro che non capiscono la volontà di Dio non possono servire Dio. Dio vuole un servizio che sia secondo il Suo cuore; non vuole un servizio che appartenga alle concezioni e alla carne. Se le persone sono incapaci di seguire i passi dell’opera dello Spirito Santo, vivono in mezzo alle concezioni. Il servizio di simili persone interrompe e disturba, e un tale servizio si svolge in senso contrario a Dio. Pertanto coloro che sono incapaci di seguire le orme di Dio sono incapaci di servire Dio; coloro che sono incapaci di seguire le orme di Dio di sicuro si oppongono a Dio e sono incapaci di essere in armonia con Dio. “Seguire l’opera dello Spirito Santo” significa capire la volontà di Dio oggi, essere in grado di agire in conformità con le attuali prescrizioni di Dio, essere in grado di obbedire e seguire il Dio di oggi e ottenere l’accesso in conformità con i nuovissimi discorsi di Dio. Soltanto così si può seguire l’opera dello Spirito Santo ed essere nella corrente dello Spirito Santo. Simili persone non soltanto sono in grado di ricevere la lode di Dio e di vedere Dio, ma sanno anche riconoscere l’indole di Dio dalla Sua opera più recente e sanno riconoscere le concezioni e la disobbedienza dell’uomo, nonché la natura e la sostanza dell’uomo, dalla Sua opera più recente; inoltre durante il servizio sono in grado di conseguire gradualmente una trasformazione della loro indole. Soltanto tali persone sono in grado di guadagnare Dio e hanno autenticamente trovato la vera via. Coloro che sono eliminati dall’opera dello Spirito Santo sono persone che non sono in grado di seguire la nuovissima opera di Dio e si ribellano contro la nuovissima opera di Dio. Tale aperta opposizione a Dio è dovuta al fatto che Dio ha compiuto una nuova opera e che l’immagine di Dio non è uguale a quella delle concezioni di queste persone; di conseguenza si oppongono apertamente a Dio e giudicano Dio, il che induce Dio a disprezzarle e a respingerle. Possedere la conoscenza della più recente opera di Dio non è cosa facile, ma se le persone hanno in mente di obbedire intenzionalmente all’opera di Dio e di ricercare l’opera di Dio, avranno la possibilità di vedere Dio e di guadagnare la più recente guida dello Spirito Santo. Coloro che intenzionalmente si oppongono all’opera di Dio non possono ricevere l’illuminazione dello Spirito Santo né la guida di Dio. Pertanto, l’eventualità che le persone possano o meno ricevere la nuovissima opera di Dio dipende dalla grazia di Dio, dalla loro ricerca e dalle loro intenzioni.

Tratto da Conoscere la più recente opera di Dio e seguire le Sue orme” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 398

Tutti coloro che sono in grado di obbedire agli attuali discorsi dello Spirito Santo sono benedetti. Non importa come fossero prima o come lo Spirito Santo operasse in loro: coloro che hanno guadagnato l’opera più recente sono i più benedetti, e coloro che non sono in grado di seguire oggi l’opera più recente vengono eliminati. Dio vuole coloro che sono in grado di accettare la nuova luce e vuole coloro che accettano e conoscono la Sua opera più recente. Perché viene detto che devi essere una vergine casta? Una vergine casta è in grado di ricercare l’opera dello Spirito Santo e capire le cose nuove e per di più è in grado di accantonare le vecchie concezioni e obbedire all’opera di Dio oggi. Questo gruppo di persone, che accettano l’odierna opera più recente, erano state predestinate da Dio prima dei secoli e sono le più benedette fra le persone. Voi ascoltate direttamente la voce di Dio e contemplate la manifestazione di Dio e così, in tutti i cieli e la terra, e in tutti i secoli, nessuno è stato benedetto più di voi, di questo gruppo di persone. Tutto ciò è dovuto all’opera di Dio, alla predestinazione e alla selezione operate da Dio e alla grazia di Dio; se Dio non avesse parlato e trasmesso le Sue parole, le vostre circostanze sarebbero le stesse di oggi? Pertanto, sia a Dio tutta la gloria e la lode, poiché tutto questo è dovuto al fatto che Dio vi innalza. Con queste cose in mente, potresti ancora essere passivo? Potrebbe la tua forza essere ancora incapace di accrescersi?

Il fatto che tu sia in grado di accettare il giudizio, il castigo, il colpo e l’affinamento della parola di Dio e per di più sia in grado di accettare gli incarichi di Dio, è stato predestinato da Dio al principio del tempo, e pertanto non devi essere troppo angosciato quando vieni castigato. Nessuno può portar via l’opera che è stata compiuta in voi e le benedizioni che vi sono state impartite, e nessuno può portar via tutto ciò che vi è stato dato. Le persone religiose non tollerano alcun confronto con voi. Voi non siete in possesso di grande competenza riguardo alla Bibbia e non siete addestrati in teoria religiosa, ma poiché Dio ha operato in voi avete guadagnato più di chiunque altro in tutti i secoli, e così questa è la vostra più grande benedizione. Per questo dovete essere ancora più dediti a Dio e ancora più leali nei Suoi confronti. Poiché Dio ti innalza, devi intensificare i tuoi sforzi e devi predisporre la levatura adatta per accettare gli incarichi di Dio. Devi rimanere saldo nel luogo che Dio ti ha assegnato, cercare di diventare parte del popolo di Dio, accettare la preparazione al Regno, essere guadagnato da Dio e in definitiva divenire una gloriosa testimonianza di Dio. Sei in possesso di questi propositi? Se sei in possesso di tali propositi, in definitiva sei certo di essere guadagnato da Dio e diventerai una gloriosa testimonianza di Dio. Devi capire che l’incarico principale è essere guadagnato da Dio e diventare una gloriosa testimonianza di Dio. Questa è la volontà di Dio.

Tratto da Conoscere la più recente opera di Dio e seguire le Sue orme” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 399

Le parole dello Spirito Santo oggi sono la dinamica dell’opera dello Spirito Santo, e la continua illuminazione dell’uomo da parte dello Spirito Santo durante questo periodo è la tendenza nell’opera dello Spirito Santo. E qual è oggi la tendenza nell’opera dello Spirito Santo? È condurre le persone verso l’opera di Dio oggi e verso una normale vita spirituale. Vi sono diversi passi per entrare in una normale vita spirituale:

1. Primo, devi riversare il tuo cuore nelle parole di Dio. Non devi perseguire le parole di Dio del passato e non devi studiarle né confrontarle con le parole di oggi. Invece devi riversare completamente il tuo cuore nelle attuali parole di Dio. Le persone che ancora desiderano leggere le parole di Dio, libri spirituali o altri resoconti di predicazioni del passato, persone che non seguono le parole dello Spirito Santo oggi, sono le più sciocche fra le persone; Dio detesta simili persone. Se sei disposto ad accettare la luce dello Spirito Santo oggi, riversa completamente il tuo cuore nei discorsi di Dio oggi. Questo è il primo obiettivo che devi conseguire.

2. Devi pregare sulle fondamenta delle parole pronunciate da Dio oggi, accedere alle parole di Dio ed essere in comunione con Dio, e formulare i tuoi propositi davanti a Dio, stabilendo i criteri che desideri soddisfare.

3. Devi perseguire un accesso profondo alla verità sulle fondamenta dell’opera dello Spirito Santo oggi. Non attenerti a discorsi superati e teorie del passato.

4. Devi cercare di essere toccato dallo Spirito Santo e accedere alle parole di Dio.

5. Devi perseguire l’accesso al cammino percorso dallo Spirito Santo oggi.

E come cerchi di essere toccato dallo Spirito Santo? Ciò che è cruciale è vivere nella attuale parola di Dio e pregare sulle fondamenta delle prescrizioni di Dio. Se avrai pregato in questo modo, lo Spirito Santo sicuramente ti toccherà. Se non cerchi in base alle fondamenta delle parole pronunciate da Dio oggi, tutto questo è vano. Devi pregare e dire: “O Dio! Io mi oppongo a Te e Ti devo tanto; sono così disobbediente e mai capace di soddisfarTi. O Dio, desidero che Tu mi salvi, desidero essere al Tuo servizio fino alla fine, desidero morire per Te. Tu mi giudichi e mi castighi e io non mi lamento; mi oppongo a Te e merito di morire, cosicché tutti possano contemplare nella mia morte la Tua giusta indole”. Quando pregherai in questo modo dal profondo del tuo cuore, Dio ti ascolterà e ti guiderà; se non preghi sulle fondamenta delle parole dello Spirito Santo oggi, non vi è possibilità che lo Spirito Santo ti tocchi. Se preghi secondo la volontà di Dio e secondo ciò che Dio desidera fare oggi, dirai: “O Dio! Desidero accettare i Tuoi incarichi ed essere fedele ai Tuoi incarichi, e sono disposto a dedicare l’intera mia vita alla Tua gloria, affinché tutto ciò che faccio possa soddisfare i criteri del popolo di Dio. Possa il mio cuore essere toccato da Te. Desidero che il Tuo Spirito mi illumini sempre, faccia sì che ogni mia azione apporti vergogna a Satana, e che io in definitiva venga guadagnato da Te”. Se preghi in questo modo, incentrato sulla volontà di Dio, lo Spirito Santo opererà inevitabilmente in te. Non importa quante siano le parole delle tue preghiere: fondamentale è che tu comprenda o meno la volontà di Dio. Voi tutti potreste aver avuto l’esperienza seguente: talvolta, pregando in assemblea, le dinamiche dell’opera dello Spirito Santo raggiungono il culmine, accrescendo la forza di ognuno. Alcuni piangono amaramente e versano lacrime mentre pregano, sopraffatti dal rimorso davanti a Dio, e alcuni dimostrano la propria determinazione e fanno voti. Tale è l’effetto conseguibile dall’opera dello Spirito Santo. Oggi è cruciale che tutti riversino completamente il proprio cuore nelle parole di Dio. Non concentrarti sulle parole pronunciate in precedenza; se continui ad attenerti a ciò che è venuto prima, lo Spirito Santo non opererà in te. Capisci quanto sia importante?

Conoscete il cammino percorso dallo Spirito Santo oggi? I vari punti sopra esposti sono ciò che deve essere conseguito dallo Spirito Santo oggi e nel futuro; sono il cammino intrapreso dallo Spirito Santo, e l’accesso che l’uomo deve perseguire. Nel tuo accesso alla vita, come minimo devi riversare il tuo cuore nelle parole di Dio ed essere in grado di accettare il giudizio e il castigo delle parole di Dio; il tuo cuore deve desiderare Dio, devi perseguire un accesso profondo alla verità e gli obiettivi richiesti da Dio. Quando sei in possesso di questa forza, si vede che sei stato toccato da Dio e il tuo cuore ha cominciato a rivolgersi a Dio.

Il primo passo dell’accesso alla vita consiste nel riversare completamente il tuo cuore nelle parole di Dio, e il secondo passo consiste nell’accettare di essere toccato dallo Spirito Santo. Qual è l’effetto da conseguire accettando di essere toccato dallo Spirito Santo? Poter desiderare, cercare, ed esaminare una verità più profonda e poter collaborare con Dio secondo modalità positive. Oggi collabori con Dio, vale a dire che vi è un obiettivo nella tua ricerca, nelle tue preghiere e nella tua comunione con la parola di Dio, e svolgi il tuo dovere in conformità con le prescrizioni di Dio: soltanto questo è collaborare con Dio. Se ti limiti a dire di lasciar agire Dio, ma non intraprendi alcuna azione, né pregando né ricercando, come si potrebbe definire ciò una collaborazione? Se non hai in te alcun intento di collaborazione e sei privo di preparazione per l’accesso finalizzata a un obiettivo, allora non stai collaborando. Alcuni dicono: “Tutto dipende dalla predestinazione di Dio, tutto è fatto da Dio Stesso; se Dio non l’ha fatto, come potrebbe farlo l’uomo?” L’opera di Dio è normale e neanche minimamente soprannaturale, e lo Spirito Santo opera solo tramite la tua ricerca attiva, poiché Dio non obbliga l’uomo: devi dare a Dio l’occasione di operare, e se non persegui o non ottieni l’accesso, e se nel tuo cuore non vi è il benché minimo desiderio, Dio non ha possibilità di operare. Per quale cammino puoi cercare di essere toccato da Dio? Attraverso la preghiera e avvicinandoti a Dio. Ma la cosa più importante, rammenta, è che tutto ciò deve fondarsi sulle parole espresse da Dio. Quando sei toccato spesso da Dio, non sei schiavo della carne: marito, moglie, figli e denaro sono tutti incapaci di imprigionarti, e desideri solo perseguire la verità e vivere davanti a Dio. In quel momento sarai una persona che vive nel mondo della libertà.

Tratto da “Conoscere la più recente opera di Dio e seguire le Sue orme” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 400

Dio è determinato a rendere completo l’uomo. Da qualsiasi prospettiva Egli parli, è tutto finalizzato al perfezionamento di questa gente. Le parole pronunciate dalla prospettiva dello Spirito sono difficili da capire per l’uomo, e l’uomo non può trovare un percorso per potersi esercitare, visto che l’uomo ha una capacità limitata di ricevere. L’opera di Dio realizza risultati diversi, e ogni fase dell’opera ha un Suo scopo. Inoltre, Egli deve parlare da prospettive diverse per perfezionare l’uomo. Se usasse la Sua voce solo nella prospettiva dello Spirito, questa fase della Sua opera non potrebbe essere completata. Dal Suo tono di voce, puoi intuire che Dio è determinato a rendere completo questo gruppo di persone. Se si desidera essere perfezionati da Dio, qual è il primo passo da intraprendere? In primo luogo, si deve conoscere l’opera di Dio. Ora nuovi metodi sono stati introdotti nell’opera di Dio e l’età è passata, anche il modo in cui Dio opera è cambiato, così come è diverso il modo in cui Egli parla. Al momento è cambiato non solo il metodo della Sua opera, ma anche l’età. Adesso è l’Età del Regno. È anche l’età dell’amore per Dio. È un’anticipazione dell’Età del Regno Millenario, che è anche l’Età della Parola e in cui Dio usa molti mezzi tramite i quali parlare per perfezionare l’uomo e parla da prospettive diverse per nutrirlo. Non appena si entra nell’Età del Regno Millenario, Dio comincerà a usare la parola per rendere l’uomo perfetto, permettendogli di entrare nella realtà della vita e conducendolo sulla retta via. L’uomo ha attraversato tante fasi dell’opera di Dio e ha visto che la Sua opera non rimane immutata. Piuttosto, si evolve e si approfondisce costantemente. Dopo essere stata sperimentata così a lungo dagli uomini l’opera ha continuato a trasformarsi ricorrendo più volte. Tuttavia, per quanto cambi non devia mai dallo scopo di Dio di portare la salvezza all’umanità. Anche se attraversa diecimila cambiamenti, non devia mai dallo scopo originale. Per quanto possa cambiare il metodo dell’opera di Dio, essa non devia mai dalla verità o dalla vita. I cambiamenti nei metodi con cui viene compiuta l’opera sono semplicemente un cambiamento della struttura dell’opera e della prospettiva del parlare, non un cambiamento dell’obiettivo centrale del Suo lavoro. I cambiamenti nel tono di voce e nei mezzi di lavoro vengono fatti per raggiungere un risultato. Un cambiamento nel tono della voce non comporta un cambiamento dello scopo o del principio dell’opera. La sostanza dell’uomo che crede in Dio è ricercare la vita. Se credi in Dio, ma non ricerchi la vita o la verità o la conoscenza di Dio, non c’è fede in Dio! È realistico il fatto che ancora cerchi di entrare nel Regno per essere re? Soltanto il raggiungimento del vero amore per Dio attraverso la ricerca della vita rappresenta la realtà; la ricerca e la pratica della verità rappresentano tutta la realtà. Sperimenta le parole di Dio nel leggere le Sue parole; in questo modo, avrai la conoscenza di Dio attraverso l’esperienza reale. Questa è la vera ricerca.

Tratto da “L’Età del Regno è l’Età della Parola” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 401

Adesso è l’Età del Regno. Che tu sia entrato in questa nuova età dipende dal fatto che tu sia entrato nella realtà delle parole di Dio, dal fatto che le Sue parole siano diventate la realtà della tua vita. La parola di Dio viene resa nota a tutti, in modo che alla fine tutti gli uomini vivano nel mondo della parola e la parola di Dio riveli e illumini interiormente ogni uomo. Se durante questo periodo di tempo hai fretta e sei incurante nel leggere la parola di Dio, e non sei interessato alla Sua parola, ciò dimostra che c’è qualcosa di sbagliato in te. Se non sai entrare nell’Età della Parola, allora lo Spirito Santo non opererà in te; se sei entrato in questa epoca, Egli compirà la Sua opera. Che cosa puoi fare al momento, all’inizio dell’Età della Parola, per ricevere l’opera dello Spirito Santo? In questa epoca, Dio creerà una realtà fra voi, in cui ogni uomo vive la parola di Dio, è in grado di mettere in pratica la verità e ama Dio sinceramente; una realtà in cui tutti gli uomini usano la parola di Dio come fondamento e realtà e hanno cuori riverenti verso di Lui, e in cui, mettendo in pratica la parola di Dio, l’uomo può dunque governare con Lui. È questa l’opera che Egli realizzerà. Puoi fare a meno di leggere la parola di Dio? Ci sono molte persone ora che sentono di non poter stare neppure un giorno o due senza leggere la parola di Dio. Devono leggere la Sua parola ogni giorno e, se il tempo non glielo consente, ascoltare la Sua parola è sufficiente. Questo è il sentimento che lo Spirito Santo dà all’uomo ed è il modo in cui Dio comincia a commuovere l’uomo. Vale a dire che Egli governa l’uomo con le parole, in modo tale che questi possa entrare nella realtà della parola di Dio. Se avverti l’oscurità e hai sete dopo solo un giorno trascorso senza dissetarti e nutrirti della Sua parola, e lo ritieni inaccettabile, questo dimostra che sei stato commosso dallo Spirito Santo e che Egli non ti ha voltato le spalle. Sei pertanto una persona che fa parte di questo corrente. Tuttavia, se non hai la percezione o non avverti la sete dopo un giorno o due trascorsi senza nutrirti della parola di Dio e non ti senti commosso, ciò dimostra che lo Spirito Santo ti ha voltato le spalle. Ciò significa, allora, che la tua condizione interiore non è giusta; non sei entrato nell’Età della Parola e sei una persona che è rimasta indietro. Dio usa la parola per governare l’uomo; ti senti bene se ti nutri della parola di Dio, mentre se non lo fai non avrai nessuna strada da seguire. La parola di Dio diventa il cibo dell’uomo e la forza che lo guida. Disse la Bibbia: “Non di pane soltanto vivrà l’uomo, ma di ogni parola che proviene dalla bocca di Dio”. Questa è l’opera che Dio compirà oggi. Egli realizzerà questa verità in voi. Come mai in passato l’uomo poteva vivere molti giorni senza leggere la parola di Dio, ma poteva continuare a mangiare e a lavorare? E perché ora non accade più? In questa epoca, Dio usa soprattutto la parola per governare tutto. Attraverso la parola di Dio, l’uomo viene giudicato e reso perfetto, per poi essere portato nel Regno. Soltanto la parola di Dio può fornire la vita dell’uomo e soltanto la parola di Dio può dare la luce all’uomo e la via della pratica, specialmente nell’Età del Regno. Finché ti nutrirai quotidianamente della Sua parola e non abbandonerai la realtà della parola di Dio, Egli potrà renderti perfetto.

Tratto da “L’Età del Regno è l’Età della Parola” in “La Parola appare nella carne

La Parola quotidiana di Dio Estratto 402

Una persona non può andare di fretta per raggiungere il successo quando ricerca la vita; la crescita nella vita non avviene in un giorno o due. L’opera di Dio è normale e pratica e deve attraversare un processo necessario. Gesù incarnato ha impiegato trentatré anni e mezzo per completare la Sua opera della crocifissione: quanto più sarebbe vero per la purificazione dell’uomo e la trasformazione della sua vita! Questa è un’opera della massima difficoltà. Inoltre, non è un compito facile creare un uomo normale che manifesti Dio. Questo avviene in particolare per le persone che sono nate nella nazione del gran dragone rosso. Esse hanno poca levatura e richiedono un lungo periodo di tempo in cui Dio parla e opera. Dunque, non avere fretta di vedere i risultati. Devi essere proattivo nel nutrirti e nel dissetarti delle parole di Dio e porre maggiore impegno nelle parole di Dio. Dopo aver letto le Sue parole, devi saperle mettere in pratica nella realtà, e, a quel punto, nelle parole di Dio otterrai la conoscenza, la comprensione, il discernimento e la saggezza. In questo modo, cambierai senza neanche rendertene conto. Se sai accettare come tuoi principi il nutrimento della parola di Dio e la lettura della Sua parola, il fatto di conoscerla, sperimentarla e metterla in pratica, crescerai senza rendertene conto. Alcuni sostengono di non saper mettere in pratica la parola di Dio neanche dopo averla letta! Che fretta hai? Quando raggiungerai una determinata statura morale, potrai mettere in pratica la Sua parola. Un bambino di quattro o cinque anni affermerebbe di non essere in grado di sostenere o di onorare i genitori? Dovresti sapere qual è la tua statura morale attuale, mettere in pratica quello che puoi e non essere una persona che ostacola la gestione di Dio. Nutriti semplicemente delle parole di Dio e vai avanti, prendile come tuo principio, senza preoccuparti ancora che Dio possa o meno renderti completo. Non è ancora il momento di addentrarsi in queste cose. Nutriti semplicemente delle parole di Dio così come le trovi e certamente Dio potrà renderti completo. Tuttavia, c’è un principio con cui devi nutrirti e dissetarti della Sua parola: non farlo in modo incosciente, ma, da una parte, cerca le parole che dovresti sapere, cioè quelle che sono collegate alla visione e, dall’altra, cerca ciò che dovresti mettere in vera pratica, ossia ciò a cui dovresti accedere. Un aspetto riguarda la conoscenza e l’altro si riferisce al fatto di entrare. Una volta trovati entrambi, cioè quando avrai capito cosa conoscere e cosa mettere in pratica, saprai nutrirti e dissetarti della parola di Dio.

Tratto da “L’Età del Regno è l’Età della Parola” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 403

D’ora innanzi, parlare della parola di Dio è il principio tramite cui parli. Quando vi radunate, dovreste condividere la parola di Dio e usarla come argomento dell’incontro; parlate di ciò che sapete della parola di Dio, di come metterla in pratica e di come opera lo Spirito Santo. Se condividi la parola di Dio, lo Spirito Santo ti illuminerà. Al fine di porre in essere un mondo della parola di Dio, ciò richiede la collaborazione dell’uomo. Se non entri in ciò, Dio non potrà svolgere il Suo lavoro. Se non parli della Sua parola, Egli non potrà illuminarti. Ogni volta che sei libero, parla della parola di Dio. Non parlare vanamente! Lascia che la tua vita si riempia della parola di Dio; allora sarai un credente devoto. Anche se la tua condivisione è superficiale, va bene così. Senza il superficiale, non ci sarebbe il profondo. C’è un processo da compiere. Con il tuo esercizio, coglierai l’illuminazione dello Spirito Santo su di te e conoscerai il modo in cui nutrirti e dissetarti efficacemente della parola di Dio. Dopo un periodo di simile esplorazione, entrerai nella realtà della parola di Dio. Soltanto se sei determinato a cooperare, riceverai l’opera dello Spirito Santo.

Ci sono due aspetti riguardanti il principio del nutrimento della parola di Dio: uno si riferisce alla conoscenza, l’altro riguarda l’ingresso. Quali parole dovresti arrivare a conoscere? Dovresti arrivare a conoscere le parole legate alla visione (come quelle volte a stabilire in quale epoca l’opera di Dio sia entrata ora, che cosa desidera realizzare Dio in questo momento, che cos’è l’incarnazione e così via. Questi sono tutti aspetti legati alla visione). Qual è il modo in cui l’uomo dovrebbe entrare in tutto questo? Si riferisce alle parole di Dio che l’uomo dovrebbe mettere in pratica e in cui dovrebbe entrare. Questi sono i due aspetti del nutrimento della parola di Dio. Da oggi, nutriti e dissetarti della parola di Dio in questo modo. Se hai un’idea chiara delle parole riguardanti la visione, allora non c’è bisogno di continuare a leggere sempre. Di importanza primaria è nutrirti e dissetarti di più delle parole di Dio riguardanti l’entrata, come rivolgere a Lui il tuo cuore, come placare il tuo cuore davanti a Dio e come abbandonare la carne. Questo è ciò che dovresti mettere in pratica. Se non sai come nutrirti e dissetarti della parola di Dio, non è possibile avere una vera condivisione. Una volta che sai come nutrirti e dissetarti della Sua parola e che hai compreso qual è la chiave, la condivisione sgorgherà spontaneamente. Qualsiasi questione venga sollevata, sarai in grado di condividere a questo riguardo e di comprendere la realtà. Fare una condivisione riguardo alla parola di Dio senza calarsi nella realtà significa che non sai afferrare quale sia la chiave di tutto ciò, e questo dimostra che non sai nutrirti e dissetarti della Sua parola. Alcuni avvertono stanchezza quando leggono la parola di Dio. Questa condizione non è normale. Effettivamente, ciò che è normale è non stancarsi mai di leggere la parola di Dio, averne sempre sete e pensare sempre che la parola di Dio sia buona. Questo è il modo in cui una persona, che è realmente entrata nella parola di Dio, se ne nutre. Quando ritieni che la parola di Dio sia veramente pratica e che sia esattamente ciò in cui l’uomo dovrebbe entrare, quando ritieni che la Sua parola sia estremamente utile e benefica per l’uomo, e che alimenti la sua vita, questa sensazione ti viene data dallo Spirito Santo, attraverso lo Spirito Santo che ti commuove. Ciò dimostra che lo Spirito Santo opera in te e che Dio non ti ha voltato le spalle. Alcuni, notando che Dio parla sempre, si stancano delle Sue parole e credono che non ci sia alcuna conseguenza se leggeranno o meno le Sue parole. Questa non è una condizione normale. I loro cuori non hanno sete di entrare nella realtà e uomini così non hanno sete né attribuiscono importanza all’essere resi perfetti. Ogni volta che senti di non avere sete della parola di Dio, ciò dimostra che la tua condizione non è normale. In passato, se Dio ti voltava le spalle dipendeva dal fatto che tu avessi o meno la pace dentro di te e provassi gioia. Ora il punto è se hai sete della parola di Dio, se la Sua parola è la tua realtà, se sei fedele e se sei in grado di fare ciò che puoi fare per Dio. In altri termini, l’uomo viene giudicato in base alla realtà della parola di Dio. Dio rivolge la Sua parola a tutti. Se sei disposto a leggerla, Egli ti illuminerà, ma se non vuoi, Egli non lo farà. Dio illumina coloro che hanno fame e sete della giustizia e coloro che Lo cercano. Alcune persone sostengono che Dio non le abbia illuminate neanche dopo aver letto la Sua parola. Come sono state lette le parole? Se leggi la Sua parola come se ammirassi dei fiori mentre galoppi a cavallo, senza dare importanza alla realtà, come potrebbe Dio illuminarti? Come potrebbe essere resa perfetta da Dio una persona che non fa tesoro della Sua parola? Se non fai tesoro della parola di Dio, non avrai né la verità né la realtà. Se fai tesoro della Sua parola, potrai mettere in pratica la verità; e allora avrai la realtà. Così, devi nutrirti della parola di Dio in qualunque situazione, se sei indaffarato o meno, se le circostanze sono avverse o meno e se ti trovi nella prova oppure no. In fin dei conti, la parola di Dio è il fondamento dell’esistenza dell’uomo. Nessuno può abbandonare la Sua parola ma deve nutrirsene come fa con i tre pasti quotidiani. Essere perfezionati e guadagnati da Dio come potrebbe essere una questione semplice? Sia che al momento tu capisca o meno, sia che tu conosca l’opera di Dio, devi nutrirti e dissetarti di più della Sua parola. Questo significa entrare nella parola di Dio in senso proattivo. Dopo aver letto la parola di Dio, affrettati a mettere in pratica ciò a cui puoi accedere e accantona quello a cui non riesci ad accedere. Ci può essere gran parte della parola di Dio che non sei in grado di comprendere all’inizio, ma dopo due o tre mesi, forse un anno, ci riuscirai. Perché avviene questo? Perché Dio non può rendere perfetti gli uomini in un giorno o in due. La maggior parte delle volte, quando leggi la Sua parola, non puoi capire al momento. A quel punto, ti può sembrare di leggere niente altro che un testo; soltanto dopo un periodo di sperimentazione potrai capire. Dio ha parlato molto, perciò dovresti fare del tuo meglio per nutrirti e dissetarti della Sua parola. Senza rendertene conto, comprenderai e lo Spirito Santo ti illuminerà. Quando lo Spirito Santo illumina l’uomo, spesso ciò avviene senza che l’uomo ne sia consapevole. Egli ti illumina e ti guida quando ne sei assetato e Lo cerchi. Il principio con cui opera lo Spirito Santo si basa sulla parola di Dio di cui ti nutri. Coloro che non attribuiscono alcuna importanza alla parola di Dio e hanno sempre un atteggiamento diverso verso la Sua parola, fatto di noncuranza e convinzione che leggere o meno la Sua parola non faccia la differenza, sono individui privi della realtà. In loro non è possibile cogliere né l’opera dello Spirito Santo né la Sua illuminazione. Queste persone vanno avanti semplicemente per inerzia e sono degli ipocriti senza alcuna vera qualifica, come il signor Nanguo della parabola.[a]

Tratto da “L’Età del Regno è l’Età della Parola” in “La Parola appare nella carne

Note a piè di pagina:

a. Il testo originale non contiene la frase “della parabola”.

La Parola quotidiana di Dio Estratto 404

Quando Dio parla, dovresti immediatamente ricevere le Sue parole e nutrirtene. Indipendentemente da quanto capisci, l’unico punto di vista al quale devi aggrapparti saldamente è nutrirti, conoscere e mettere in pratica la Sua parola. È qualcosa che devi fare. Non preoccuparti di quanto possa diventare elevata la tua statura morale: concentrati semplicemente sul nutrirti della Sua parola. Questo è il modo in cui l’uomo dovrebbe collaborare. La tua vita spirituale consiste principalmente nell’entrare nella realtà in cui nutrirti e dissetarti delle parole di Dio e metterle in pratica. Non ti devi concentrare su nient’altro. I capi della Chiesa dovrebbero essere in grado di portare tutti i fratelli e le sorelle a conoscere il modo in cui nutrirsi e dissetarsi delle parole di Dio. Questa è la responsabilità di tutti i capi della Chiesa. Che siano giovani o anziani, tutti dovrebbero dare importanza al nutrimento delle parole di Dio e custodire le Sue parole nei loro cuori. Entrare in questa realtà significa entrare nell’Età del Regno. Al giorno d’oggi, la maggior parte delle persone sente di non poter vivere senza alimentarsi della parola di Dio, e percepisce costantemente la novità della Sua parola. In quel momento l’uomo inizia a mettersi sulla retta via. Dio usa la parola per operare e sostenere l’uomo. Quando tutti desiderano nutrirsi e bramano la parola di Dio, entreranno nel mondo della Sua parola.

Dio ha parlato molto. Quanta conoscenza hai al riguardo? Fino a che punto sei entrato in questa realtà? Se un capo della Chiesa non conduce i fratelli e le sorelle nella realtà della parola di Dio, ha omesso il proprio dovere e mancato di adempiere alle proprie responsabilità! Indipendentemente dalla profondità del tuo nutrimento della parola di Dio, o da quanto sei in grado di ricevere, devi sapere nutrirti e dissetarti della Sua parola; devi dare importanza alla Sua parola e capire l’importanza e la necessità di tale nutrimento. Dio ha parlato molto. Se non ti nutri della Sua parola, né la ricerchi o la metti in pratica, non puoi essere considerato un credente in Dio. Poiché credi in Dio, devi nutrirti e dissetarti della Sua parola, sperimentarla e viverla. Solo questo equivale a credere in Lui! Se affermi di credere in Dio eppure non sei in grado di mettere in pratica nessuna delle Sue parole o di produrre qualsiasi realtà, non sei considerato credente in Lui. Questo significa “cercare il pane per soddisfare la fame”. Parlare soltanto di banali testimonianze, di cose futili e di questioni superficiali, senza possedere la benché minima realtà: questo non vuol dire avere fede in Dio, e tu semplicemente non hai compreso il giusto modo di credere in Dio. Perché devi nutrirti e dissetarti di più delle parole di Dio? Non nutrirti e dissetarti della Sua parola e cercare soltanto di ascendere al cielo significa avere fede in Lui? Qual è il primo punto per chi crede in Dio? Attraverso quale percorso Dio rende perfetto l’uomo? Puoi essere reso perfetto senza nutrirti e dissetarti della Sua parola? Puoi essere considerato membro del Regno se la parola di Dio non è la tua realtà? Che cos’è esattamente la fede in Dio? I credenti in Dio dovrebbero comportarsi bene esteriormente, perlomeno, ed è sommamente importante possedere la parola di Dio. In ogni caso, non puoi mai distoglierti dalla Sua parola. La tua conoscenza di Dio e il compimento della Sua volontà sono raggiunti tutti attraverso la Sua parola. Tutte le nazioni, le confessioni, le religioni e tutti i settori verranno conquistati dalla parola in futuro. Dio parlerà direttamente e tutta la gente avrà la parola di Dio nelle proprie mani; in questo modo la gente verrà resa perfetta. La parola di Dio si diffonde ovunque: le persone discutono della parola di Dio e agiscono secondo la Sua parola, ma intimamente sussiste ancora la parola di Dio. Sia dentro che fuori, le persone sono immerse nella parola di Dio e così vengono perfezionate. Coloro che compiono la volontà di Dio e riescono a essere Suoi testimoni sono coloro che possiedono la parola di Dio come realtà.

Entrare nell’Età della Parola, ovvero nell’Età del Regno Millenario è l’opera che viene completata ora. Da questo momento, pratica la comunione delle parole di Dio. Soltanto nutrendoti delle Sue parole e sperimentandole sarai in grado di vivere le parole di Dio. Devi produrre qualche esperienza pratica al fine di convincere gli altri. Se non sai vivere la realtà delle parole di Dio, non persuaderai nessuno! Tutti coloro di cui Dio Si avvale sanno vivere la realtà delle Sue parole. Se non sai produrre questa realtà e rendere testimonianza a Dio, ciò dimostra che lo Spirito Santo non ha operato in te e che non sei stato perfezionato. Questa è l’importanza delle parole di Dio. Possiedi un cuore assetato della Sua parola? Coloro che hanno sete della parola di Dio hanno sete della verità e soltanto questi uomini vengono benedetti da Dio. In futuro, ci saranno molte altre parole che Dio pronuncerà di fronte a tutte le religioni e a tutte le confessioni. Per prima cosa, parla e usa la Sua voce fra di voi e vi rende completi prima di passare a parlare e a usare la Sua voce fra i Gentili per conquistarli. Attraverso la parola, tutti saranno sinceramente e pienamente convinti. Attraverso la parola di Dio e le Sue rivelazioni, l’indole corrotta dell’uomo si è ridotta. Tutti hanno un aspetto umano, e anche l’indole ribelle dell’uomo si è ridotta. La parola agisce sull’uomo con l’autorità e conquista l’uomo alla luce di Dio. L’opera che Dio compirà in questa epoca, come pure i momenti cruciali della Sua opera, potranno tutti essere trovati all’interno della Sua parola. Se non leggi la Sua parola, non capirai nulla. Mediante il nutrimento della Sua parola, la condivisione con i fratelli e le sorelle, le tue esperienze reali, la tua conoscenza della parola di Dio diventerà completa. Solo così potrai viverla veramente nella realtà.

Tratto da “L’Età del Regno è l’Età della Parola” in “La Parola appare nella carne”

La Parola quotidiana di Dio Estratto 405

Ho già detto in precedenza che “tutti coloro che si concentrano sul vedere segni e prodigi saranno abbandonati; non sono coloro che saranno resi perfetti”. Ho pronunciato molte parole, eppure l’uomo non ha la minima conoscenza di quest’opera e, giunto a questo punto, ancora chiede segni e prodigi. La tua fede in Dio va in cerca di segni e prodigi, oppure mira a ottenere la vita? Anche Gesù proferì molte parole, e alcune di esse devono ancora essere adempiute oggi. Puoi affermare che Gesù non sia Dio? Dio testimoniò che Egli era il Cristo e il Suo Figlio prediletto. Puoi negarLo? Oggi, Dio Si esprime solo a parole e se non sei capace di comprenderlo a fondo, allora non puoi rimanere saldo. Credi in Lui perché è Dio, o credi in Lui in base a quante Sue parole sono state adempiute? Credi nei segni e prodigi oppure credi in Dio? Oggi Egli non mostra segni e prodigi: è veramente Dio? Se le parole da Lui proferite non si sono adempiute, è veramente Dio? L’essenza di Dio è determinata dal fatto che le Sue parole si adempiano o meno? Perché c’è sempre chi attende l’adempimento delle parole di Dio, prima di credere in Lui? Questo non vuole forse dire che non Lo conosce? Tutti quelli che nutrono simili nozioni, negano Dio. Essi usano dei concetti per misurare Dio; se le parole divine vengono adempiute, credono in Dio; in caso contrario, non ci credono e cercano sempre di vedere segni e prodigi. Non sono forse i farisei dei tempi moderni? Che tu sia in grado o meno di rimanere saldo, dipende dal fatto di conoscere o non conoscere il Dio pratico: è fondamentale! Maggiore è la realtà della parola di Dio in te, maggiore è la tua conoscenza della realtà divina e più sei capace di rimanere saldo nelle prove. Quanto più ti concentri sul vedere segni e prodigi, tanto meno riesci a rimanere saldo e vacillerai nel bel mezzo delle prove. Segni e prodigi non sono il fondamento; solo la realtà di Dio è vita. Alcuni ignorano gli effetti che devono essere raggiunti dall’opera di Dio. Passano i loro giorni nello smarrimento, senza impegnarsi nella conoscenza dell’opera divina. La loro ricerca mira sempre a ottenere da Dio ciò che vogliono, e soltanto dopo prendono la fede sul serio. Affermano di andare alla ricerca della vita, se vengono adempiute le parole di Dio; altrimenti per loro non è possibile perseguirla. L’uomo pensa che credere in Dio sia andare alla ricerca di segni e prodigi, e il tentativo di salire al cielo e al terzo cielo. Non c’è nessuno che afferma che la fede in Dio consista nel cercare di entrare nella realtà, nel cercare la vita, nel cercare di essere guadagnato da Dio. Che valore ha una simile ricerca? Coloro che non mirano a conoscere Dio e a compiacerLo, sono persone che non credono in Lui, sono persone che Lo bestemmiano!

Ora comprendete che cos’è la fede in Dio? È fede in Dio scorgere segni e prodigi? È salire al cielo? Credere in Dio non è affatto facile. Quelle pratiche religiose dovrebbero essere eliminate; inseguire la guarigione dei malati o lo scacciare i demoni, concentrandosi su segni o prodigi, desiderando ancora più grazia di Dio, pace e gioia, inseguire le visioni e le consolazioni della carne, sono tutte pratiche religiose rappresentative di una vaga forma di fede. Oggi, che cos’è la fede reale in Dio? È l’accettazione della parola di Dio come la realtà della tua vita e la conoscenza di Dio mediante la Sua parola, per raggiungere un vero amore per Lui. Per essere chiari: la fede in Dio è ciò che ti consente di ubbidire a Dio, di amarLo ed eseguire il dovere da svolgere in quanto creatura di Dio. Questo è lo scopo della fede in Dio. Devi giungere a conoscere la bellezza di Dio, e come sia degno di riverenza, e come, nelle Sue creature, Dio compie l’opera di salvezza e le rende perfette: questo è il minimo che dovresti possedere come fede in Dio. La fede in Dio è principalmente il passaggio da una vita nella carne a una di amore per Dio, da una vita di spontaneità a una vita nell’essere di Dio, svincolata dal dominio di Satana e posta sotto la custodia e la protezione di Dio, capace di obbedire a Dio e non alla carne, permettendo a Dio di guadagnare tutto il tuo cuore, di renderti perfetto e liberarti dall’indole satanica corrotta. Credere in Dio è soprattutto fare in modo che possano manifestarsi in te la potenza e la gloria di Dio, cosicché tu possa fare la volontà di Dio, realizzando il Suo piano e potendo renderGli testimonianza davanti a Satana. La fede in Dio non dovrebbe essere finalizzata a osservare segni e prodigi, né essere volta al bene della tua carne. Dovrebbe mirare a perseguire la conoscenza di Dio e al fatto di essere in grado di obbedirGli, come Pietro, fino alla morte. Ecco che cosa deve conseguire più di ogni altra cosa. Nutrirsi della parola di Dio serve per conoscerLo e compiacerLo. Nutrirsi della parola di Dio ti dà una maggiore conoscenza di Dio e soltanto così puoi ubbidire a Lui. Solo con la conoscenza di Dio, Lo puoi amare, e questo è l’obiettivo che l’uomo dovrebbe avere nel credere in Lui. Se, nella tua fede in Dio, tenti sempre di vedere segni e prodigi, non è corretto il modo in cui consideri la fede in Lui. La fede in Dio è soprattutto accettare la Sua parola come la realtà della vita. Solo mettendo in pratica le parole di Dio uscite dalla Sua bocca, e realizzandole dentro di te, potrai raggiungere lo scopo di Dio. Nel credere in Dio, l’uomo dovrebbe cercare di essere perfezionato da Dio, essere in grado di sottomettersi a Dio e ubbidirGli in tutto. Se riesci a ubbidire a Dio senza lamentarti, essendo consapevole di ciò che Lui desidera, raggiungerai la statura morale di Pietro e possederai lo stile di Pietro di cui parlò Dio; ciò avverrà quando avrai raggiunto la fede in Dio, e vorrà dire che sarai stato guadagnato da Lui.

Tratto da “Tutto viene compiuto dalla parola di Dio” in “La Parola appare nella carne”

Pagina precedente: X. L’ingresso nella vita

Pagina successiva: L’ingresso nella vita 2

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.
Contattaci su Messenger
Contattaci su WhatsApp

Contenuti correlati

Introduzione

Sebbene molte persone credano in Dio, poche capiscono cosa significhi avere fede in Lui e cosa debbano fare per seguire il Suo cuore....

Capitolo 17

La Mia voce risuona come il tuono, illuminando tutti e quattro i quadranti e tutta la terra, e in mezzo ai tuoni e ai fulmini, l’umanità è...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro