139 La differenza tra l’opera di Dio e il lavoro dell’uomo

1 L’opera di Dio Stesso comprende il lavoro di tutto il genere umano, e rappresenta anche l’opera dell’intera era. Vale a dire, l’opera propria di Dio rappresenta ogni dinamica e tendenza dell’opera dello Spirito Santo, mentre il lavoro degli apostoli viene dopo l’opera propria di Dio e la segue; essa non conduce l’era, né rappresenta le tendenze dell’opera dello Spirito Santo in un’intera era. Essi compiono solo l’opera che spetta all’uomo, la quale non ha proprio nulla a che fare con l’opera di gestione.

2 L’opera che Dio Stesso compie consiste in un progetto all’interno dell’opera di gestione. Il lavoro dell’uomo consiste solo nel compito che svolgono gli uomini che vengono usati, e non ha alcuna relazione con l’opera di gestione. A causa delle loro differenti identità e rappresentazioni, nonostante il fatto che siano entrambi opera dello Spirito Santo, ci sono chiare e sostanziali differenze tra l’opera propria di Dio e il lavoro dell’uomo. Inoltre, l’entità dell’opera compiuta dallo Spirito Santo varia sugli oggetti di tale opera con differenti identità. Questi sono i principi e l’ambito dell’opera dello Spirito Santo.

Adattato da “L’opera di Dio e il lavoro dell’uomo” in “La Parola appare nella carne”

Pagina precedente: 138 L’uomo deve rendere testimonianza a Dio in ogni fase della Sua opera

Pagina successiva: 140 Dio prende nomi diversi per rappresentare età diverse

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro