Capitolo 57

Hai esaminato ogni tuo pensiero e idea, e ogni tuo atto? Hai una chiara idea di quali siano in accordo con la Mia volontà e quali no? Sei completamente incapace di distinguerli! Perché non sei venuto al Mio cospetto? È perché non te lo dirò o per qualche altro motivo? Dovresti saperlo! Sappi che coloro che sono negligenti non possono assolutamente cogliere la Mia volontà né ricevere alcuna grande illuminazione o rivelazione.

Hai scoperto i motivi per cui la Chiesa è incapace di ottenere sostentamento e manca di condivisione sincera? Sei consapevole di quanti dei fattori che hanno condotto a questo ti riguardino personalmente? Ti ho istruito a dare la vita e a diffondere la Mia voce. Lo hai fatto? Puoi assumerti la responsabilità per avere ritardato il progresso nella vita dei tuoi fratelli e delle tue sorelle? Quando incontri dei problemi sei sconvolto, invece di essere calmo e raccolto. Sei davvero ignorante! La Mia voce andrebbe diffusa ai santi. Non arrestare l’opera dello Spirito Santo e non ritardare il tempo per Me procrastinando; niente di tutto questo rappresenta un vantaggio per qualcuno. Desidero che ti dedichi completamente a Me, nel corpo e nella mente, in modo che ogni pensiero e ogni idea siano per Me, che tu possa condividere i Miei pensieri e le mie preoccupazioni, e che ogni cosa tu faccia sia per il Regno odierno e per la Mia gestione, non per te stesso. Solo questo appagherà il Mio cuore.

Nulla di ciò che ho fatto è senza prova. Perché non Mi hai imitato? Perché non hai cercato la prova per quello che fai? Che cos’altro vorresti che Io dicessi? Ti ho preso per mano per insegnarti, eppure sei stato incapace di apprendere. Sei talmente stupido! Vuoi ricominciare tutto da capo? Non demoralizzarti. Devi rimetterti in sesto ancora una volta e dedicarti interamente alle speranze condivise e ai desideri condivisi dei santi. Ricorda queste parole: “A coloro che si adoperano sinceramente per Me di sicuro concederò grandi benedizioni”.

Qualunque cosa tu faccia deve essere fatta in modo ordinato, non indiscriminato. Osi davvero affermare di conoscere lo stato dei santi come conosci il palmo della tua mano? Questo dimostra che manchi di saggezza, che non hai affatto preso la questione seriamente e non vi hai dedicato del tempo. Se potessi davvero dedicarvi tutto il tuo tempo, allora vedresti come sarebbe il tuo stato interiore. Non provi a compiere sforzi soggettivi; cerchi soltanto le motivazioni obiettive, senza mostrare un briciolo di considerazione per la Mia volontà. Questo Mi ha ferito profondamente! Non proseguire in questo modo! Può essere che non accetti le benedizioni che ti ho dato?

Oh, Dio! Tuo figlio Ti è debitore. Non ho intrapreso la Tua opera seriamente né mostrato considerazione per la Tua volontà, né sono stato fedele alle Tue esortazioni. Tuo figlio desidera dare una svolta a tutto questo. Che Tu possa non abbandonarmi, e possa continuare a realizzare la Tua opera attraverso me. Oh, Dio! Non abbandonare Tuo figlio! Piuttosto accompagnami in ogni momento, Ti prego. Oh, Dio! Tuo figlio sa che lo ami, tuttavia non riesco a cogliere la Tua volontà; non so come mostrare considerazione per il Tuo fardello, né come eseguire ciò che mi hai affidato. Ancora meno so come pascere la Chiesa. Sei consapevole che sono afflitto e sconfortato per questo. Oh, Dio! Ti prego di guidarmi in ogni momento. Solo adesso sento quanto sono in difetto: troppo! Non riesco semplicemente a descrivere quanto. Lascia che la Tua onnipotente mano mostri benevolenza a Tuo figlio, sostienimi in ogni momento e fa sì che possa prostrarmi completamente al Tuo cospetto, non compiendo più le mie scelte, non avendo più i miei pensieri o le mie idee. Oh, Dio! Sai che Tuo figlio desidera fare tutto assolutamente per Te e per il Regno odierno. Sai quello che sto pensando e quello che sto facendo in questo momento. Oh, Dio! Cercami Tu Stesso. Chiedo soltanto che cammini con me e che resti sempre con me nella vita, così che la Tua forza accompagnerà tutte le mie azioni.

Pagina precedente: Capitolo 56

Pagina successiva: Capitolo 58

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Concentrati di più sulla realtà

A ogni persona è data la possibilità di essere perfezionata da Dio. Di conseguenza, ognuno dovrebbe capire quale servizio rendere a Dio per...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro