573 Il proprio dovere è la vocazione di un essere creato

Il dovere dell’uomo non riguarda l’esser benedetto o maledetto.

È cosa egli dovrebbe compiere senza pagamento o condizioni.

“Benedetto” vuol dir goder della benedizione

dopo che l’uomo è giudicato e reso perfetto.

“Maledetto” vuol dire che chi non è in grado di cambiare indole

soffrirà della punizione.

L’uomo dovrebbe adempiere al suo compito e fare ciò che può,

sia che sia benedetto o che sia maledetto.

Ciò lo rende un inseguitore, lo rende un inseguitore di Dio.

Ciò lo rende un inseguitore di Dio.

Non dovresti svolgere il tuo compito per la benedizione,

né rifiutar per paura della maledizione.

Il dovere dovrebbe essere compiuto. Se fallisci vuol dir che sei ribelle.

“Benedetto” vuol dir goder della benedizione

dopo che l’uomo è giudicato e reso perfetto.

“Maledetto” vuol dire che chi non è in grado di cambiare indole

soffrirà della punizione.

L’uomo dovrebbe adempiere al suo compito e fare ciò che può,

sia che sia benedetto o che sia maledetto.

Ciò lo rende un inseguitore, lo rende un inseguitore di Dio.

Ciò lo rende un inseguitore di Dio.

Adattato da “La differenza tra il ministero di Dio incarnato e il dovere dell’uomo” in “La Parola appare nella carne”

Pagina precedente: 572 Coloro che dubitano di Dio e fanno congetture su di Lui sono i più ingannevoli

Pagina successiva: 574 Mettere in pratica la verità nel tuo dovere è la chiave

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.

Contenuti correlati

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro