192 Il giudizio di Dio mi salva dal peccato

1 Molte volte ho giurato di abbandonare tutto e di seguire il Signore, ma non sono stato in grado di liberarmi dalle tentazioni della fama e della ricchezza. Non avevo dubbi che fosse un onore soffrire per diffondere il Vangelo e testimoniare il Signore, ma provavo dolore e vergogna quando affrontavo oppressione e tribolazioni. Spesso mi decidevo a seguire i comandamenti del Signore e ad amare gli altri come me stesso, ma ancora complottavo e competevo per il prestigio con i miei collaboratori, vivendo nel peccato. Tante volte ho digiunato, ho pregato dinanzi al Signore, invocandoLo con fervore: “O Signore! Quando tornerai a salvarmi dagli abissi del peccato? Quando potrò essere purificato ed entrare con Te nel Regno dei Cieli?”

2 Nel mio torpore, sento la voce di Dio Onnipotente che bussa alle porte del mio cuore. Ogni Sua parola trafigge il mio cuore come una spada affilata, rivelando la verità della mia corruzione. Credevo nel Signore soltanto per ottenere benedizioni ed entrare nel Regno dei Cieli, cercavo solamente di scendere a patti con il Signore. Godevo della Sua grazia, ma non pensavo a ripagare il Suo amore. Dov’è la mia coscienza e la mia ragione? Parlavo di testimoniare il Signore, e invece mi davo da fare per il prestigio; imbrogliavo il Signore. Pensavo di essermi davvero pentito e di essere cambiato perché avevo fatto qualche buona azione. Quando affrontavo delle prove, mi sembrava di sottomettermi solo in apparenza, pur credendo di rimanere saldo nella mia testimonianza. Vivevo nel peccato, ogni giorno compivo malefatte e mi confessavo, ma desidero comunque entrare nel Regno dei Cieli. Ora che vedo la giustizia e la santità di Dio non ho dove nascondere la mia vergogna, e così mi prostro.

3 Essere giudicato e castigato da Dio equivale a sottoporsi all’affinamento del lago di fuoco. Tante volte sono stato arrogante e ribelle, per questo Dio mi ha castigato e punito duramente. Quando insisto nel mio atteggiamento, lo Spirito Santo mi volta le spalle, lasciandomi vivere nell’oscurità. Tante volte sono stato testardo e disubbidiente, desiderando sempre sfuggire al giudizio di Dio. Le Sue parole mi hanno illuminato e guidato a capire la Sua opera. Tutto ciò che viene rivelato all’uomo attraverso il giudizio di Dio è verità e giustizia. Se credo in Dio ma non mi sottopongo al Suo giudizio, come potrei conoscerLo o ottenere la verità? Senza ricercare la verità, come potrei sfuggire all’influenza di Satana? Attraverso le prove, ho visto che il giudizio e il castigo di Dio sono davvero manifestazioni del Suo amore. Il giudizio di Dio mi ha salvato, e ora sto vivendo una sembianza umana autentica.

Pagina precedente: 191 Le parole di Dio hanno destato il mio cuore

Pagina successiva: 193 Le parole di Dio mi innalzano di nuovo

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

4 Lodi sono giunte a Sion

ILodi sono giunte a Sion! Lodi sono giunte a Sion! Lodi sono giunte a Sion! Sono giunte a Sion!Lodi sono giunte a Sion! La dimora di Dio è...

210 Come cercare le orme di Dio

IPer trovare le orme di Dio,dobbiamo cercare la Sua volontà,cercar le parole e i discorsi di Dio.Dove ci son le Sue nuove parole,là c’è la...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro