297 L’umanità non è più ciò che Dio vuole

L’umanità si è evoluta in molti anni

fino al punto in cui si trova oggi,

ma l’umanità che Dio creò in origine

è da tempo sprofondata nella degenerazione.

Le persone non credono nell’esistenza di Dio

né accolgono la Sua venuta.

Rispondon controvoglia alle richieste Sue,

non condividono con Lui gioie e dolori.

Perché Lo ritengono imperscrutabile,

fingon di sorriderGli,

mostrandosi servili verso di Lui,

non conoscendo la Sua opera e il Suo volere.

L’umanità non è più ciò che Dio vuole.

Non merita neppure questo nome.

Essa è feccia, prigioniera di Satana:

cadaveri ambulanti in cui Satana dimora.

Dio dice con onestà che, quando il giorno arriverà,

chiunque Lo adori soffrirà meno di voi,

che avete meno fede di Giobbe

e addirittura meno fede dei Farisei

e così, se il giorno di fuoco verrà,

la vostra sofferenza sarà più grave

di quella dei Farisei, dei capi che si opposero a Mosè

e di Sodoma quando venne distrutta.

L’umanità non è più ciò che Dio vuole.

Non merita neppure questo nome.

Essa è feccia, prigioniera di Satana:

cadaveri ambulanti in cui Satana dimora.

L’umanità non è più ciò che Dio vuole.

Non merita neppure questo nome.

Essa è feccia, prigioniera di Satana:

cadaveri ambulanti in cui Satana dimora.

Adattato da “Che cosa vuol dire essere una vera persona” in “La Parola appare nella carne”

Pagina precedente: 296 La tristezza dell’umanità corrotta

Pagina successiva: 298 La verità delle conseguenze della corruzione dell’uomo da parte di Satana

Il Signore promise: “Ecco, Io vengo tosto”. Desiderate accogliere il ritorno del Signore il prima possibile?

Contenuti correlati

210 Come cercare le orme di Dio

ⅠPer trovare le orme di Dio,dobbiamo cercare la Sua volontà,cercar le parole e i discorsi di Dio.Dove ci son le Sue nuove parole,là c’è la...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro

Connettiti con noi su Messenger