Il PCC utilizza “setta” come pretesto per perseguitare le fedi religiose | Cos’è una setta?

19/04/2018

Da quando ha preso il potere, il Partito Comunista Cinese ha perseguitato senza sosta le fedi religiose. La politica religiosa del Partito Comunista Cinese e le condizioni dei diritti umani in Cina sono state denunciate con fermezza dai Paesi democratici e dalle organizzazioni internazionali per i diritti umani. La definizione cinese di “setta” e il suo uso di essa come pretesto per attaccare le fedi religiose hanno in particolare sollevato seri dubbi e critiche nella comunità internazionale. Gli ospiti di questo episodio sono il prof. Massimo Introvigne, fondatore e direttore del Centro Studi sulle Nuove Religioni (CESNUR) in Italia e il prof. Holly Folk della University of Western Washington degli Stati Uniti. Essi dibattono in modo approfondito e offrono uno scambio di opinioni sulla definizione di “setta” secondo il PCC e sulla questione della condanna da parte di quest’ultimo della Chiesa di Dio Onnipotente con il pretesto della setta. Quindi, in che modo i professori considerano l’uso del termine “setta” da parte del PCC come un pretesto per sopprimere e perseguitare le fedi religiose? Dateci un’occhiata!

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.
Chatta con noi su Messenger
Chatta con noi su WhatsApp

Contenuti correlati

Rispondi