140 Oh, Dio, mi manchi

Ti desidero ardentemente, in silenzio, senza parlare; leggo le Tue parole e provo un rimorso più grande.

I miei occhi si riempiono di lacrime, spero di essere presto di nuovo con Te.

Il mio cuore duro Ti ha spesso ferito, così tanti torti non possono essere riparati.

Il mio cuore è colmo di dolore quando non posso vedere il Tuo volto; Ti aspetto in primavera, in estate, in autunno e in inverno.

I giorni e le notti passano, pieni di rimproveri per me stesso.

Lacrime colpevoli mi rigano il volto, sono colmo di rimorso.

Desidero così tanto riparare i torti che ho commesso in passato, non vedo l’ora di aprire il mio cuore a Te.

Sono pieno di nostalgia per quei giorni felici, penso spesso al Tuo volto e al Tuo sorriso.

Il suono delle Tue risate mi risuona nelle orecchie: non lo dimenticherò mai finché vivrò.

Questi lunghi anni mi hanno portato sofferenza; la mia solitudine e la mia indecisione sono intollerabili.

Sogno di tornare indietro nel tempo: desidero davvero essere con Te.

Dove sei, amato mio?

Il mio cuore arde per vedere il Tuo volto, per essere abbracciato da Te.

Il mio cuore sarà sempre in armonia con il Tuo, creando uno splendido canto d’amore.

Pagina precedente: 139 O Dio, sai quanto Ti bramo?

Pagina successiva: 141 Struggersi per Dio Onnipotente

Il Signore promise: “Ecco, Io vengo tosto”. Desiderate accogliere il ritorno del Signore il prima possibile?

Contenuti correlati

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro