Capitolo 116

Fra le Mie parole, molte mettono paura agli esseri umani. Molte li fanno tremare di terrore, molte li fanno soffrire e gli fanno perdere speranza, e molte altre ancora ne provocano la distruzione. Nessuno può capire a fondo la ricchezza delle Mie parole né coglierla chiaramente. Solo quando vi dico le Mie parole e ve le rivelo frase dopo frase potete conoscere la situazione generale, ma non capite ancora il vero volto dei fatti specifici. Pertanto, userò i fatti per rivelare tutte le Mie parole, consentendovi, così, una migliore comprensione. Dal punto di vista dello stile del Mio discorso, non solo parlo con le Mie parole, ma ancor più agisco con esse; questo è il vero significato di “parole e realizzazioni che avvengono contemporaneamente”. Infatti, con Me tutto è libero e tutto è stato liberato, e su questo fondamento tutto ciò che faccio è colmo di sapienza. Non parlo e non agisco in maniera sconsiderata (nell’umanità o nella divinità, parlo e agisco comunque con sapienza, perché la Mia umanità è una parte inseparabile di Me Stesso). Eppure, quando parlo, nessuno presta attenzione al tono del Mio discorso; quando agisco, nessuno presta attenzione al metodo della Mia opera. Questo è un difetto dell’uomo. Rivelerò la Mia potenza a tutti gli uomini, non solo ai Miei primogeniti, ma ancor più rivelerò la Mia potenza nell’ambito di tutte le nazioni e di tutti i popoli; solo questa è una potente testimonianza per svergognare Satana. Io non agisco in maniera sciocca. Molti pensano che la Mia testimonianza dei primogeniti sia un errore, dicono che vi sono altri Dèi al di fuori di Me, che Io agisco in maniera insensata, che Mi degrado; quindi, la corruzione dell’uomo è sempre più smascherata. Possibile che testimoniare i primogeniti sia un Mio errore? Dite che ho torto, potete testimoniarlo? Se non fosse per la Mia elevazione, la Mia testimonianza, voi ancora schiaccereste Mio Figlio sotto di voi, ancora Lo trattereste con fredda indifferenza, ancora Lo trattereste come vostro servitore. Branco di suini! Vi sistemerò uno per uno! Non sfuggirà nessuno! DiteMi, che cosa sono coloro che sono incompatibili con una persona che possiede un’umanità normale? Senza dubbio, sono suini! Io non riesco neppure a sopportare la loro vista. Se attendessi la vostra testimonianza, la Mia opera sarebbe già stata ritardata! Branco di suini! Non avete proprio alcuna umanità! Non ho bisogno che tu Mi presti servizio! Vattene di qui subito! Hai vessato e oppresso Mio Figlio per così tanto tempo; ti calpesterò riducendoti in poltiglia! Vedrai cosa accadrà se osi essere di nuovo sfrenato, se osi svergognarMi di nuovo! Ho già compiuto la Mia grande opera; dovrei volgerMi indietro ed eliminare questo branco di bestie!

Tutto è compiuto nelle Mie mani (per coloro che amo) e tutto è distrutto nelle Mie mani (per quelle bestie che odio, e per quelle persone, questioni e cose che disprezzo). Faccio vedere ai Miei primogeniti tutto ciò che voglio fare, faccio loro capire a fondo, quindi, vedere tutto ciò che ho fatto da quando sono uscito da Sion. Dopo di che, accederemo assieme al monte Sion, entreremo nel luogo in cui esistevamo prima delle ere e vivremo daccapo le nostre vite. Da quel momento in poi, non vi sarà più alcun contatto col mondo né con questo branco di suini, ma vi sarà, invece, completa libertà; tutto sarà privo di ostacoli e di impedimenti. Chi osa opporre resistenza a qualcuno dei Miei primogeniti? Chi osa continuare a contrastare i Miei primogeniti? Non lo risparmierò con leggerezza! In qualsiasi modo Mi abbiate riverito nel passato, così oggi dovete riverire i Miei primogeniti. Non siate in un modo davanti a Me e in un altro modo alle Mie spalle; Io vedo con estrema chiarezza come è fatto ognuno. Non essere leali verso Mio Figlio significa non avere atteggiamento filiale verso di Me, il che è un fatto ovvio, poiché Noi siamo un unico corpo. Se uno è buono verso di Me ma ha un atteggiamento diverso nei confronti dei Miei primogeniti, senza dubbio, è un tipico discendente del gran dragone rosso, perché spezza il corpo di Cristo; questo peccato non può mai essere perdonato! Ognuno di voi deve capirlo. È vostro dovere testimoniarMi e ancor più è vostro obbligo testimoniare i primogeniti. Nessuno di voi deve scansare le proprie responsabilità; chiunque costituisca un intralcio lo sistemerò subito! Non pensare di essere qualcosa di speciale. Dico a te ora: più sei così, più sei l’obiettivo della Mia severa punizione! Più sei così, più sei senza speranza e più sei un figlio della perdizione. Io ti castigherò per sempre!

Tutta la Mia opera è compiuta personalmente dal Mio Spirito e Io non consento a nessuno del genere di Satana di interferire, per evitare che i Miei piani siano turbati. Alla fine, farò sì che sia gli adulti sia i bambini si alzino e lodino Me e i Miei primogeniti, lodino i Miei atti meravigliosi e lodino la manifestazione della Mia persona. Farò sì che il suono delle lodi si riverberi in tutto l’universo e fino ai confini della terra, scuotendo montagne, fiumi e tutte le cose, e umilierò completamente Satana. Userò la Mia testimonianza per distruggere l’intero vecchio mondo sudicio e vile e costruire un mondo nuovo santo e incontaminato (dicendo che il sole, la luna, le stelle e i corpi celesti non cambieranno in futuro, non intendo che il vecchio mondo esisterà ancora, ma piuttosto che l’intero mondo sarà distrutto e il vecchio mondo sarà sostituito. Non sostituirò l’universo). Soltanto allora sarà un mondo in linea con la Mia volontà; al suo interno non vi sarà il genere di repressione di oggi, né il fenomeno dello sfruttamento reciproco delle persone. Vi saranno, invece, completa equità e ragionevolezza nella carne (anche se dico che sarà equo e ragionevole, sarà nella carne; in confronto al Mio Regno, sarà molto diverso, diverso come cielo e terra; semplicemente non vi è modo di confrontarli: dopo tutto, il mondo umano è il mondo umano, il mondo spirituale è il mondo spirituale). In quel momento, Io e i Miei primogeniti eserciteremo la giurisdizione su un mondo simile (in questo mondo, non vi sarà alcun turbamento da parte di Satana, perché sarà stato del tutto eliminato da Me), ma le nostre vite saranno comunque le vite del Regno, e questo nessuno può negarlo. In tutte le età, nessun uomo (per quanto leale) ha mai sperimentato questo genere di vita, perché, nel corso delle età, non vi è stato nessuno che abbia agito come Mio primogenito, e comunque Mi presterà servizio in seguito. Anche se questi servitori sono leali, in definitiva, sono discendenti di Satana da Me conquistati, perciò, dopo la morte della carne, nascono comunque nel mondo umano per prestarMi servizio. Questo è il vero significato di “i figli, dopo tutto, sono figli, e i servitori, dopo tutto, sono discendenti di Satana”. Non si sa, nel corso delle età, quante persone vi siano a prestare servizio ai primogeniti di oggi; fra tutti i servitori, nessuno può fuggire, e Io farò sì che Mi prestino servizio per sempre. Per ciò che riguarda la loro natura, tutti sono figli di Satana, tutti si oppongono a Me e, pur prestandoMi servizio, vengono tutti costretti, non hanno alternativa, perché tutto è dominato dalla Mia mano; i servitori che uso devono prestarMi servizio fino alla fine. Pertanto, vi sono ancora oggi molte persone che hanno la stessa natura dei profeti e degli apostoli delle varie età, perché sono di uno stesso spirito. Perciò, vi sono ancora molti leali servitori che si danno da fare per Me, ma, alla fine (nell’arco di seimila anni, Mi hanno continuamente prestato servizio, perciò queste persone appartengono ai servitori), nessuno può conseguire ciò che tutti loro hanno sperato nel corso delle età, poiché ciò che Io ho preparato non è per loro.

Tutto ciò che è Mio è già stato compiuto ed è sotto gli occhi; farò ritornare i Miei primogeniti nella Mia casa, li farò ritornare al Mio fianco e ricongiungersi. Poiché sono ritornato trionfante e vittorioso e ho ottenuto pienamente la gloria, vengo a riportarvi indietro. In passato, alcuni hanno fatto previsioni su “cinque vergini sagge, cinque vergini stolte”. Anche se la previsione non è precisa, non è del tutto sbagliata, perciò posso fornirvi qualche spiegazione. Le cinque vergini sagge e le cinque vergini stolte certamente non rappresentano, né le une né le altre, un numero né un tipo di persone. Le cinque vergini sagge indicano un numero di persone, le cinque vergini stolte rappresentano un tipo di persona, ma né le une né le altre si riferiscono ai primogeniti. Rappresentano, invece, il creato. Questa è la ragione per cui è stato chiesto loro di preparare l’olio durante gli ultimi giorni (il creato non possiede la Mia qualità; per essere le sagge, occorre preparare l’olio e, pertanto, occorre essere dotati delle Mie parole). Le cinque vergini sagge rappresentano i Miei figli e il Mio popolo tra gli esseri umani che ho creato. Sono chiamati “vergini” perché sono guadagnati da Me, sebbene siano nati sulla terra; li si può definire santi, per cui vengono chiamati “vergini”. Il “cinque” summenzionato rappresenta il numero dei Miei figli e del Mio popolo che ho predestinato. Le “cinque vergini stolte” si riferiscono ai servitori, in quanto Mi prestano servizio senza attribuire la minima importanza alla vita, perseguendo solamente cose esteriori (poiché non possiedono la Mia qualità, qualunque cosa facciano è una cosa esteriore), e non sono in grado di essere Miei assistenti capaci, perciò sono chiamati “vergini stolte”. Il “cinque” summenzionato rappresenta Satana, e il fatto che sono chiamate “vergini” significa che sono state da Me conquistate e sono in grado di prestarMi servizio, ma persone del genere non sono sante, perciò sono chiamate servitori.

Pagina precedente: Capitolo 115

Pagina successiva: Capitolo 117

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Capitolo 18

Ogni animale viene rivelato nella sua vera forma da un lampo di luce. Così pure, illuminati dalla Mia luce, gli esseri umani hanno...

A proposito della Bibbia (4)

Molte persone credono che la comprensione e la capacità di interpretare la Bibbia equivalgano all’aver trovato la vera via, ma le cose sono...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro