L’App della Chiesa di Dio Onnipotente

Ascolta la voce di Dio e accogli il ritorno del Signore Gesù!

Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

La Parola appare nella carne

Colori a tinta unita

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Linea Spazio

Larghezza pagina

Risultati della ricerca 0

La ricerca non ha prodotto risultati

Capitolo 117

Tu sei Colui che apre il libro, Tu sei Colui che rompe i sette sigilli, poiché tutti i misteri provengono da Te e tutte le benedizioni sono rivelate da Te. Io sono destinato ad amarTi per l’eternità, e sono destinato a far sì che tutti i popoli Ti adorino, poiché Tu sei la Mia persona, Tu fai parte della Mia manifestazione copiosa e completa, parte indispensabile del Mio corpo. Pertanto devo rendere una testimonianza speciale. Chi altri oltre a ciò che è entro la Mia persona è affine al Mio cuore? Non sei Tu Stesso a rendere testimonianza per Te, ma è il Mio Spirito a rendere testimonianza per Te, e Io certamente non perdonerò chiunque osi sfidarTi, poiché ciò concerne i Miei decreti amministrativi. Tutto ciò che Tu dirai Io certamente lo realizzerò, e tutto ciò che Tu penserai Io sicuramente lo accetterò. Se qualcuno non è fedele a Te, allora sta apertamente opponendo resistenza a Me, e Io certamente non lo perdonerò. Io castigherò severamente tutti coloro che oppongono resistenza a Mio Figlio, e benedirò coloro che sono in sintonia con Te. Questa è l’autorità che Io conferisco a Te. Tu sei preso a modello per i requisiti e i criteri stabiliti per i figli primogeniti di cui si è parlato nel passato. Vale a dire, come Tu sei così Io richiederò di essere ai figli primogeniti. Non è qualcosa che possano fare gli esseri umani, ma è ciò che fa il Mio Spirito Stesso. Se qualcuno crede che siano gli esseri umani a rendere testimonianza a Te, allora tale creatura è senza dubbio della genia di Satana ed è Mia nemica! Pertanto la testimonianza è conclusiva, eternamente immutabile, ed è ciò che lo Spirito Santo conferma! Nessuno può modificarla con leggerezza, altrimenti Io non perdonerò! Poiché gli esseri umani non possono rendere testimonianza a Me, Io Stesso rendo testimonianza alla Mia persona, e gli esseri umani non devono interferire con la Mia opera! Queste sono parole di severo giudizio che ognuno deve rammentare!

Voi dovreste considerare e prendere nota di ogni dettaglio di ciò che Io dico. Non trattate queste cose con indifferenza, ma ascoltate attentamente. Perché dico che i figli primogeniti sono la Mia persona? E una parte indispensabile del Mio Regno? Prima di tutte le età, noi vivevamo assieme e non ci separavamo mai. Per via degli sconvolgimenti apportati da Satana, dopo esserMi incarnato per la prima volta Io sono di nuovo ritornato a Sion. Quindi tutti noi entriamo nel mondo, e dopo che Io avrò conseguito la vittoria negli ultimi giorni – ossia dopo che vi avrò riconquistati dalla carne che Satana ha corrotto – vi ricondurrò a Sion affinché la Mia persona si riunisca per non separarsi mai più. Dopo di che Io non mi reincarnerò più e voi sicuramente non uscirete dal corpo. Vale a dire, in seguito Io non ricreerò più il mondo, ma resterò per sempre inseparabile dai Miei figli primogeniti a Sion, poiché tutto sarà stato interamente compiuto, e Io sto per porre termine all’intera vecchia epoca. Solo a Sion vi è la vita del nuovo cielo e della nuova terra, poiché la Mia persona esiste a Sion. Non esisteranno ulteriori nuovi cieli o nuove terre a parte questa. Io sono il nuovo cielo, e Io sono anche la nuova terra, poiché la Mia persona colma l’intera Sion. Si può anche dire che i Miei figli primogeniti sono il nuovo cielo, che i Miei figli primogeniti sono la nuova terra. I Miei figli primogeniti e Io siamo un unico corpo, inseparabili. Parlare di Me necessariamente include i figli primogeniti, e Io sicuramente non perdonerò chiunque cerchi di separarci. Quando Io ricondurrò davanti al Mio trono tutte le nazioni e tutti i popoli, tutti i Satana cadranno completamente in disgrazia e tutti i demoni immondi si allontaneranno da Me. Allora è certo che la giustizia esisterà tra tutte le genti (ossia tra i Miei figli e il Mio popolo), ed è certo che in tutte le nazioni non vi sarà più alcuno degli sconvolgimenti di Satana, poiché Io governerò tutte le nazioni e tutti i popoli, Io eserciterò il potere su tutto l’universo mondo, e i Satana saranno totalmente distrutti, completamente sconfitti, e riceveranno la punizione dei Miei decreti amministrativi.

Io sto procedendo con l’opera tra tutte le genti, che però hanno soltanto l’illuminazione del Mio Spirito, e fra loro non vi è nessuno che sia qualificato per svelare i Miei misteri, nessuno che sia qualificato ad esprimerMi. Soltanto colui che proviene da Me è qualificato per attuare la Mia opera, invece gli altri li uso solo temporaneamente. Il Mio Spirito non discenderà arbitrariamente su una persona, poiché tutto in Me è prezioso. Che il Mio Spirito discenda su qualcuno e che il Mio Spirito operi su qualcuno sono cose completamente diverse. Il Mio Spirito opera su coloro che sono al di fuori di Me, invece il Mio Spirito discende su colui che proviene da Me. Sono due aspetti completamente slegati fra loro. Infatti, colui che proviene da Me è santo, mentre coloro che sono al di fuori di Me non sono santi, indipendentemente da quanto siano buoni. Il Mio Spirito non discenderà su una persona per una qualsiasi ragione di poco conto. Le persone non devono preoccuparsi. Io non commetto errori, e ciò che faccio è preciso al cento per cento! Come Io ho reso testimonianza a Lui, così sicuramente Lo proteggerò; questa persona decisamente proviene da Me ed è indispensabile alla Mia persona. Pertanto Io spero che gli esseri umani mettano da parte le proprie concezioni, abbandonino le idee date da Satana, credano nella verità di ogni Mio discorso e nella loro mente non lascino spazio a dubbi. Questo è il Mio incarico all’umanità, la Mia esortazione all’umanità. Ognuno deve aderire a queste cose, ognuno deve obbedire sinceramente a queste cose e deve assumere come criterio ciò che Io dico.

Io non devo solo avviare la Mia opera tra tutte le nazioni e tutti i popoli, ma anche avviare la Mia opera ovunque nell’universo mondo, e ciò indica ancor più che il giorno del Mio ritorno a Sion non è lontano (poiché per Me è necessario ritornare a Sion prima di poter avviare l’opera fra tutte le genti e nell’universo mondo). Vi è forse qualcuno che possa capire a fondo le fasi della Mia opera e il modo in cui opero? Il motivo per cui dico che incontrerò gli estranei nello spirito consiste nel fatto che ciò fondamentalmente non può avvenire nella carne, e che Io non sono disposto a correre rischi per la seconda volta. Questi sono i motivi dell’entrare in comunione con i forestieri nello spirito. Questo dovrà essere nel vero mondo spirituale, non in qualche vago mondo spirituale come immaginato da coloro[a] che vivono nella carne. Ciò che Io dirò in quel momento sarà diverso unicamente nel modo in cui Io parlerò, poiché si tratterà di un’epoca diversa. Pertanto, Io sto rammentando ripetutamente all’umanità di prendere nota del modo in cui parlo, e rammento inoltre all’umanità che in quanto Io dico ci sono misteri che gli esseri umani non sanno svelare. Ma nessuno capisce perché Io dico queste cose e di ciò che Io vi dico oggi, voi potete capire solo una piccola parte, ma ancora non completamente. Dopo questa fase della Mia opera, Io ve lo dirò passo per passo. (Così facendo, voglio ancora eliminare ancora alcune persone, perciò non dirò nulla per adesso.) Questo è il metodo del prossimo passo della Mia opera. Ognuno dovrebbe prenderne nota per capire chiaramente che Io sono Dio Stesso, che è saggio.

Nota a piè di pagina:

a. Il testo originale omette “come immaginato da coloro”.

Pagina precedente:Capitolo 116

Pagina successiva:Capitolo 118