208 Il passato mi trafigge come una spada

1 Pensando alla mia fede in Dio nel passato, provo rimorso per quanto ho fatto. Odio di aver negato l'opera di Dio negli ultimi giorni, mi resta un rimorso eterno. Ho sognato ogni giorno il ritorno del Signore, ho desiderato con tutto il cuore di essere rapito nel Regno dei Cieli. Ma, quando il Signore è venuto a bussare alla mia porta e la salvezza della fine dei tempi è apparsa, ho rifiutato di accettarla. Pensando che credere in Dio significasse credere nella Bibbia, ho confinato Dio all'interno della Bibbia. Ho farneticato, giudicando arbitrariamente l'opera di Dio senza avere il fegato di cercare. Mi sono dato da fare per isolare la chiesa, per impedire ai credenti di cercare e investigare la vera via. Per mantenere il mio buon nome e la mia reputazione, ho confinato i credenti dove potevo raggiungerli. Non avevo mai immaginato di poter servire Dio per tutti questi anni diventando però una figura di rilievo tra quelli che Gli hanno resistito. I miei peccati incancellabili mi creano infinito dolore.

2 Ero così ribelle, ho resistito tanto, ma Dio mi ha comunque mostrato pietà e ha fatto di tutto per salvarmi. Aveva bussato tante volte alle porte del mio cuore con le Sue parole prima che il mio duro cuore si capovolgesse. Ho accettato il giudizio e il castigo delle parole di Dio, ho visto quanto sono sciocco e cieco. L'umanità non potrà mai comprendere appieno la ricchezza di quello che Dio ha ed è. L'opera di Dio non è limitata da regole, progredisce in continuazione. Ma io ho confinato l'opera di Dio nelle parole della Bibbia: sono stato così arrogante. Così, molti credenti hanno perso la possibilità di raggiungere la salvezza perché io li ho ostacolati. Credendo in Dio, ho comunque combattuto con Lui per il prestigio: davvero sono stato un moderno fariseo. Dovrei essere dannato per le mie azioni, ma Dio mi ha comunque dato una possibilità di pentirmi. Vedendo il vero amore di Dio, sento di doverGli tanto.

Ritornello: O Dio, credevo in Te ma non Ti conoscevo, Ti ho resistito e Ti ho giudicato. Sono veramente della stessa razza di Satana, non merito la Tua misericordia e la Tua salvezza. O Dio, mi pentirò e accetterò il Tuo giudizio. Perseguirò la verità con tutto quello che ho, farò il mio dovere e ripagherò il Tuo amore.

Pagina precedente: 207 Non mi allontanerò mai più da Dio

Pagina successiva: 209 La riflessione su me stesso mi dà una via da seguire

Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Se vuoi saperne di più, mettiti in contatto con noi tramite Whatsapp.
Chatta con noi su Messenger
Chatta con noi su WhatsApp

Contenuti correlati

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Linea Spazio

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro