L’App della Chiesa di Dio Onnipotente

Ascolta la voce di Dio e accogli il ritorno del Signore Gesù!

Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

La Parola appare nella carne

Colori a tinta unita

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Linea Spazio

Larghezza pagina

Risultati della ricerca 0

La ricerca non ha prodotto risultati

Capitolo 66

La Mia opera è proseguita fino alla fase attuale e ha sempre seguito le sapienti disposizioni della Mia mano, oltre a essere il Mio grande successo. Chi fra gli uomini può fare una cosa simile? Ed essi non interrompono piuttosto la Mia gestione? Ma devi sapere che in nessun modo qualcuno può compiere la Mia opera al posto Mio, tanto meno ostacolarla, poiché non vi è nessuno che possa dire o fare le cose che Io dico e faccio. Anche se le cose stanno così, gli esseri umani ancora non Mi conoscono: il sapiente Dio Onnipotente! Dal di fuori non osate sfidarMi apertamente, ma nel cuore e nella mente vi mettete contro di Me. Sciocchi! Non sapete che Io sono il Dio che osserva il profondo del cuore dell’uomo? Non sai che osservo ogni tua parola e ogni tuo atto? Ti dico: non pronuncerò mai più con le Mie labbra parole gentili. Saranno, invece, tutte parole di giudizio severo, e vedrò se saprai sopportarle o no. D’ora in poi, coloro il cui cuore non è vicino a Me, ossia coloro che non hanno amore sincero per Me, sono coloro che Mi sfidano apertamente.

Oggi, l’opera dello Spirito Santo è giunta a un punto in cui non si usa più il metodo precedente, ma piuttosto si dà avvio a un metodo nuovo. Coloro che non collaborano con Me in maniera positiva e attiva precipiteranno nell’Ade, un abisso di morte (queste persone subiranno per sempre la perdizione). Il nuovo metodo è il seguente: se il vostro cuore e la vostra mente non sono giusti, il Mio giudizio vi colpirà subito, e questo comprende l’aggrapparsi al mondo, alla ricchezza, alla famiglia, al marito, alla moglie, ai figli, ai genitori, al mangiare, al bere, al vestire e a tutte le cose simili che sono al di fuori del mondo spirituale. L’illuminazione dei santi diverrà sempre più visibile, ossia i sentimenti di vita diventeranno sempre più evidenti e saranno continuamente in movimento. Chiunque provochi la minima interruzione subirà una caduta disastrosa e rimarrà molto indietro sul circuito della vita. Coloro che sono tiepidi, che non ricercano con devozione, li abbandono completamente e li ignoro tutti senza eccezione, e dovranno patire nelle catastrofi per mille anni. Quanto a coloro che ricercano con ardore, ossia coloro che continuano a interrompere, dissiperò la loro ignoranza e li renderò leali verso di Me, e inoltre avranno sapienza e intelligenza, e perciò ricercheranno con fede ancora maggiore. Raddoppio le Mie benedizioni per tutti i Miei primogeniti, e il Mio amore discende su di voi in ogni momento. Mi prendo cura di voi e vi proteggo in ogni momento, e non vi consentirò di cadere nella rete di Satana. Ho cominciato ad avviare la Mia opera fra tutti gli esseri umani, ossia ho aggiunto un altro progetto di lavoro; queste persone sono coloro che prestano servizio a Cristo per mille anni, e un gran numero di persone si accalcherà per entrare nel Mio Regno.

Figli Miei, dovete intensificare la vostra pratica. Quanto lavoro vi attende ancora, da fare, da finire? Desidero soltanto che vi affrettiate e maturiate, che completiate l’opera che vi ho affidato. Questa è la vostra sacra responsabilità ed è il dovere che va compiuto da coloro fra voi che sono i Miei primogeniti. Io vi proteggerò fino al termine del cammino e vi proteggerò in modo che possiate godere per sempre della beatitudine con Me! Ognuno di voi deve comprendere a fondo il fatto che Io ho predisposto molti sacrifici e molti ambienti, tutto per perfezionarvi. Sapete che queste sono tutte Mie benedizioni, vero? Voi siete tutti i Miei figli diletti. Se Mi amate sinceramente, non abbandonerò nemmeno uno di voi, anche se questo dipende dal fatto che siate o no in grado di collaborare armoniosamente con Me.

Pagina precedente:Capitolo 65

Pagina successiva:Capitolo 67