Capitolo 48

Sono ansioso, ma quanti tra voi sono capaci di essere concordi con Me nella mente e nel pensiero? Non prestate alcuna attenzione alle Mie parole, ignorandole completamente e non riuscendo a concentrarvi su di esse, concentrandovi piuttosto solo sulle cose superficiali che vi riguardano personalmente. Considerate forse la Mia attenta cura e il Mio solerte impegno come uno spreco? La vostra coscienza non è forse condannata? Siete ignoranti e privi di senno, siete tutti stolti, e non siete affatto in grado di soddisfarMi. Io sono del tutto vostro. Voi quanto potete essere Miei? Avete frainteso il Mio intento e ciò, in verità, è dovuto alla vostra cecità e incapacità di vedere la realtà delle cose, facendoMi sempre stare in pensiero e spendere tempo per voi. Ora, quanto del vostro tempo potete dedicarMi e spendere interamente per Me? Dovreste porvi più spesso questi interrogativi.

Il Mio intento è completamente incentrato su di voi, riuscite davvero a capirlo? Se lo capiste veramente, da tempo avreste colto la Mia intenzione e avreste mostrato considerazione per il Mio fardello. Non siate nuovamente noncuranti, o lo Spirito Santo non sarà operante in voi, facendo sì che il vostro spirito muoia e sprofondi negli Inferi. Non si tratta forse di una prospettiva troppo terribile per te? Non occorre che ve lo rammenti ancora. Dovreste esaminare la vostra coscienza e domandarvi: sono Io che Mi dispiaccio troppo per tutti voi, oppure siete voi ad essere troppo in debito con Me? Non fate confusione tra giusto e sbagliato; non siate privi di buon senso! Non è il momento di lottare per conquistare potere e guadagno, o di ordire intrighi. Piuttosto, dovete mettere rapidamente da parte queste cose che sono assai dannose per la vita e sforzarvi di accedere alla realtà! Siete talmente noncuranti! Non potete capire il Mio cuore o rendervi conto di quale sia il Mio intento. Molte sono le cose che non ero tenuto a dire, ma siete persone che non capiscono e siete talmente confuse, quindi ho dovuto dirle più e più volte; ciò nonostante, non avete ancora soddisfatto il Mio cuore.

Contandovi a uno a uno, quanti di voi sono davvero in grado di mostrare considerazione per il Mio cuore?

Pagina precedente: Capitolo 47

Pagina successiva: Capitolo 49

Il Signore promise: “Ecco, Io vengo tosto”. Desiderate accogliere il ritorno del Signore il prima possibile?

Contenuti correlati

Dio Stesso, l’Unico VII

Panoramica sull’autorità, sull’indole giusta e sulla santità di DioQuando avete concluso le vostre preghiere, il vostro cuore si sente...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro