Capitolo 49

Per servire con coordinazione, bisogna coordinarsi correttamente, con energia e vividezza. Inoltre, bisogna avere vitalità, vigore, ed essere pieni di fiducia, in modo che si possa provvedere agli altri e colmarli. Per servire Me, devi servire come Io intendo, non solo essendo in armonia con il Mio cuore, bensì soddisfacendo anche le Mie intenzioni, affinché Io sia soddisfatto di quel che realizzo in te. Colma la tua vita con la Mia parola, colma i tuoi discorsi con la Mia potenza, questo è quel che ti chiedo. Seguire i tuoi desideri personali rivela forse le Mie sembianze? Ciò soddisferà forse il Mio cuore? Sei una persona che ha sinceramente osservato le Mie intenzioni? Sei un individuo che ha realmente cercato di comprendere il Mio cuore? Ti sei effettivamente offerto in sacrificio a Me? Ti sei davvero speso per Me? Hai ponderato le Mie parole?

Bisogna utilizzare la saggezza in ogni suo aspetto e utilizzarla per percorrere la Mia via perfetta. Coloro che agiscono nell’ambito della Mia parola sono i più saggi di tutti, e coloro che agiscono secondo la Mia parola sono i più obbedienti. Quel che dico è corretto, e tu non hai alcun bisogno di discutere con Me o di cercare di ragionare con Me. Tutto ciò che dico, lo dico tenendoti in mente (indipendentemente dal fatto che Io sia severo o gentile). Se ti concentri sull’essere obbediente, tutto andrà bene, e questa è la via della vera saggezza (e dell’evitare che il giudizio di Dio cada su di te). Oggi, nella Mia casa, non comportarti educatamente sotto i Miei occhi per poi dire tutt’altro alle Mie spalle, Io voglio che tu sia concreto; non hai alcun bisogno di usare una fiorita retorica. Per coloro che sono concreti, c’è tutto. Per coloro che non lo sono, non c’è nulla. Persino il loro corpo tornerà all’inesistenza insieme a loro, poiché senza concretezza c’è solo il vuoto; non vi è altra spiegazione.

Nella vostra fede in Dio, vorrei foste seri e incuranti di ciò che potreste guadagnare o perdere, così come di tutto ciò che possedete; dovreste cercare solo di camminare sulla vera via e di non lasciarvi influenzare o controllare da nessuno. Questo è ciò che si chiama essere un pilastro della Chiesa, un vincitore del Regno; mentre comportarsi diversamente significa che non siete degni di vivere al Mio cospetto.

In situazioni diverse, i modi per esserMi vicino sono altrettanto diversi. Alcune persone amano dire parole che suonano gradevoli e comportarsi in modo devoto davanti a Me. Tuttavia, dietro le quinte sono in totale subbuglio e le Mie parole sono totalmente assenti in quel che fanno. Sono disgustose e fastidiose; è impossibile che siano in grado di apportare qualcosa di edificante o provvedere a qualcuno. Non siete in grado di considerare il Mio cuore e questo è semplicemente dovuto al fatto che non siete in grado di avere maggiore vicinanza e condivisione con Me; fate sì che Io sia sempre preoccupato e che Mi sforzi costantemente per voi.

Pagina precedente: Capitolo 48

Pagina successiva: Capitolo 50

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Dio Stesso, l’Unico VII

Dio è la fonte di vita per tutte le cose (I)Panoramica sull’autorità, sull’indole giusta e sulla santità di DioQuando avete finito di...

Dio Stesso, l’Unico IV

La santità di Dio (I)Durante il nostro ultimo incontro abbiamo avuto un’ulteriore condivisione sull’autorità di Dio e, per il momento, non...

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro