193 Le parole di Dio mi innalzano di nuovo

1 Avevo creduto nel Signore per molti anni, mentendo, peccando e confessando i miei peccati per tutto il tempo, senza mai sfuggire ai legami del peccato. Spendendo me stesso e soffrendo per il Signore, pensavo di avere il diritto di essere innalzato in cielo quando Egli fosse venuto. Eppure, dopo aver sentito la voce di Dio, ho emesso un giudizio alla cieca, non ho ricercato né indagato, ho seguito i pastori nell’usare le parole e le frasi della Bibbia per giudicare e condannare l’incarnazione di Dio. Insensibilmente, sono caduto nelle tenebre e ho quasi perso la possibilità di essere rapito in cielo prima delle catastrofi. Più e più volte, Dio ha inviato delle persone a predicarmi il Vangelo, che finalmente hanno dischiuso la porta del mio cuore: dopo aver letto molte parole di Dio Onnipotente, sono stato risvegliato; quella era la voce di Dio. Il mio cuore era colmo di rimorso e mi vergognavo troppo per guardare Dio in volto; ero veramente indegno di godere di un amore così grande da parte di Dio.

2 Ero stato innalzato da Dio per compiere il mio dovere, eppure non ho perseguito la verità, ho bramato le benedizioni del prestigio e non mi sono sforzato di ottenere alcun risultato reale nello svolgimento del mio dovere. L’ho compiuto camminando come un sonnambulo, sentendomi molto compiaciuto, predicando sempre parole e dottrine e mettendomi in mostra, ingannando gli altri affinché mi ammirassero e venerassero. Ogni volta che sorgeva un problema, non ne discutevo con loro; volevo sempre l’ultima parola, e mi opponevo a Dio senza rendermene conto. Dio usa le parole per trattare e smascherare severamente le persone, eppure io cercavo di sfuggire al Suo giudizio discutendo. La mia ostinata ribellione contro Dio ha spezzato il Suo cuore, e ho perso così tante opportunità di essere perfezionato. Tuttora devo ancora accedere alla realtà della verità. Di cosa posso servirmi per ripagare l’amore di Dio e renderGli testimonianza? O Dio, desidero pentirmi e ricominciare da zero, e perseguire la verità. Desidero rifare tutto da capo.

3 Le parole di Dio mi hanno giudicato come una lama sul cuore, e ho visto quanto profondamente fossi stato corrotto. Non assomigliavo a nulla di umano. Ero così arrogante che mi mancava anche solo un briciolo di ragione, così come il timore e l’obbedienza verso Dio. La mia indole non era cambiata, appartenevo ancora a Satana, ero veramente il tipo di persona che si oppone a Dio. Solo dopo ripetuti giudizi sono stato risvegliato; solo allora ho provato nel cuore pentimento e disprezzo di me stesso. Nel dolore, le parole di Dio mi hanno confortato e incoraggiato, permettendomi di alzarmi ancora una volta dopo la caduta. Voglio essere leale e obbediente per ripagare l’amore di Dio, e per praticare la verità e compiere il mio dovere di uomo. Ringrazio Dio per aver giudicato e purificato la mia corruzione. Ho sperimentato quanto è grande il Suo amore. O Dio! Desidero perseguire adeguatamente la verità, per vivere una nuova immagine e portare conforto al Tuo cuore.

Pagina precedente: 192 Il giudizio di Dio mi salva dal peccato

Pagina successiva: 194 Ottenere la purificazione dalle parole di Dio

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro