161 Le parole nei cuori dei cristiani

1. Perché è così difficile credere in Dio e testimoniare Dio in Cina? Perché il Partito Comunista Cinese prova un odio così estremo per Dio e i cristiani? Dal momento che la Costituzione sancisce la libertà di credo religioso, perché il Partito Comunista Cinese perseguita e arresta i cristiani? Così tanti fratelli e sorelle sono stati seguiti e sorvegliati dalla polizia, così tanti sono stati gettati in carcere e torturati a morte, così tanti sono stati obbligati a fuggire dalle loro case! La fede in Dio è chiaramente il giusto cammino della vita umana; eppure viene denigrata e calunniata. Il Regno dei Cieli è giunto, i cristiani praticano il pentimento; eppure vengono arrestati e perseguitati. Se due o tre persone parlano della fede in Dio, vengono condannate con l’accusa di tenere una riunione illegale. Quando i cristiani si riuniscono per leggere le parole di Dio, vengono accusati di turbare l’ordine pubblico; le telecamere si moltiplicano in ogni strada e stradina, ci sono spie e agenti in borghese ovunque e, alla minima imprudenza, coloro che credono in Dio possono essere arrestati e messi in prigione. Quando potremo radunarci e leggere le parole di Dio senza doverci preoccupare? Mi piange il cuore. È giusto e corretto credere in Dio, seguire e testimoniare Cristo; io sono un cristiano, e desidero un mondo libero!

2. Il Partito Comunista Cinese è implacabile nella sua ostilità contro Dio e fa piazza pulita di tutte le chiese domestiche, denigra i cristiani tramite i media online, mobilita le forze di polizia affinché, gettando in lungo e in largo la loro rete, diano rabbiosamente la caccia ai cristiani; incoraggia pubblicamente le autorità a denunciare i cristiani e a tenerli d’occhio; non si ferma davanti a nulla nel braccare Cristo e sarà felice solo quando Egli verrà eliminato; prende d’assedio le chiese e non lascia ai cristiani alcun posto in cui stare. Non c’è niente di irragionevole o illegale nel nostro credere in Dio e seguire Cristo; perché il Partito Comunista Cinese perseguita i cristiani e li priva del loro diritto alla vita? Perché condanna e reprime la rivelazione della verità, che procede da Cristo per salvare l’umanità? Perché impedisce alle persone di cercare la verità, di seguire Cristo e percorrere il retto cammino della vita umana? Perché proibisce di predicare e testimoniare l’arrivo del Salvatore tra gli uomini? E questo lo chiamate “governo nazionale”? Dove sono le leggi, i principi divini? Dove sono i diritti umani, dov’è la libertà? La Cina è la prigione del diavolo! È giusto e corretto credere in Dio, seguire e testimoniare Cristo; io sono un cristiano, ed è mio diritto scegliere come vivere!

Pagina precedente: 158 Chi è rispettoso del cuore di Dio?

Pagina successiva: 162 Correre verso il cammino della luce

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Impostazioni

  • Testo
  • Temi

Colori omogenei

Temi

Carattere

Dimensioni carattere

Interlinea

Interlinea

Larghezza pagina

Indice

Cerca

  • Cerca in questo testo
  • Cerca in questo libro

Connettiti con noi su Messenger