Finalmente ho sentito la voce di Dio

19 Dicembre 2022

Da giovane, ho svolto molti lavori diversi. Ero il supervisore dei libri paga del governo statale di Sucre, in Venezuela. Ogni giorno dovevo occuparmi delle buste paga e delle richieste di molte persone. Sono stato anche responsabile delle risorse umane per il consiglio legislativo, e per un periodo ho tenuto un corso di informatica in una scuola serale per adulti. Tutte le mie posizioni avevano una cosa in comune: il contatto diretto con molte persone. Il lavoro era il mio obiettivo quotidiano e, anche se ero molto occupato, la mia vita era sempre piuttosto tranquilla. Quando di colpo si è scatenata la pandemia, non potevo incontrare gli altri e il mio reddito non riusciva a coprire nemmeno la metà del costo del cibo. La mia vita è entrata in crisi. Dovevo stare in coda per comprare il cibo e c’era una fila di tre giorni per fare benzina. All’epoca, ho cercato conforto nelle parole del Signore. Anche il mio vicino era un credente, e ogni volta che ci incontravamo parlavamo di come tutti quei disastri fossero stati profetizzati nella Bibbia, e del fatto che il male e la corruzione dell’umanità erano la fonte di tutte quelle catastrofi. Eravamo negli ultimi giorni, e la Bibbia profetizza che questo è il periodo in cui il Signore Gesù ritorna per giudicarci, quindi dovevamo tornare a Dio per ottenere la Sua protezione e la Sua salvezza. Ogni giorno pregavo Dio perché mi guidasse e mi desse saggezza. Volevo conoscere Dio e avevo bisogno di trovarLo, perché la parola di Dio era l’unico modo per ottenere conforto, smettere di peccare e diventare una persona che recava gioia a Dio. Così, ho aperto la Bibbia e ho chiesto a Dio di illuminarmi. Ho letto il Libro dei Salmi e il Libro dei Proverbi, così come il Discorso della Montagna del Signore Gesù, ma ancora non trovavo la strada da intraprendere. Mi sentivo davvero perso e i miei problemi finanziari si facevano sempre più gravi. La mia vita stava sprofondando nella crisi e non riuscivo a provvedere alla mia famiglia. Non ero in grado di aiutare mia figlia quando ne aveva bisogno. Ero molto triste, e non potevo fare altro che confortarla dicendole che si trattava di avversità temporanee, ma nemmeno io ci credevo. La tristezza si è impadronita del mio cuore. Non sapevo cosa fare. Volevo emigrare, lasciare questo Paese e cercare un’altra soluzione, ma a causa della pandemia non potevo ottenere tutti i documenti necessari né il passaporto. Tutto diventava sempre più difficile per me. Proprio in quel momento, mia moglie ha detto che non voleva più stare con me. Questa è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Mi sentivo sul punto di crollare, come se la vita non avesse più significato. Ho sviluppato una depressione clinicamente dianosticata, soffrivo molto. Spesso piangevo a dirotto e passavo molte notti insonni. L’unico modo per trovare un po’ di pace era pregare Dio.

Poi, un giorno, ho ricevuto un messaggio su WhatsApp. Una sorella mi ha invitato a partecipare a un corso cristiano per ascoltare le parole di Dio e mi ha chiesto se volessi studiarle. Ho risposto di sì, e lei mi ha aggiunto a un gruppo di studio. Quando ho avuto la possibilità di ascoltare le parole di Dio Onnipotente, ho sentito che era la risposta di Dio alle mie preghiere. Le parole autorevoli di Dio Onnipotente mi hanno conquistato e hanno dissipato molti miei dubbi e nozioni. Ho capito che Dio era già tornato e stava compiendo una nuova opera. Questo ha avuto un grande impatto su di me. Tra la sorpresa, la gioia e la curiosità, ho appreso il piano di gestione di Dio di 6000 anni e le tre fasi della Sua opera di salvezza dell’umanità, che Egli assume un nome diverso in ogni età Jahvè, Gesù e Dio Onnipotente, e il significato dell’opera che compie in ogni età. Le parole di Dio Onnipotente mi hanno conquistato: ero così felice. Volevo imparare altre verità e condividerle con gli altri, così ho condiviso con gioia il Vangelo con i miei vicini, dicendo loro che il Signore Gesù era tornato. Credevo che ogni credente che avesse sentito il Vangelo di Dio degli ultimi giorni avrebbe gioito, cercato la verità e accettato felicemente il Vangelo. Ma è stato l’esatto contrario. Mi chiedevano: “Niente di tutto questo è nella Bibbia, dove l’hai sentito?” E io rispondevo: “L’ho appreso da un gruppo di studio online e ho appena iniziato a studiarlo, quindi la mia conoscenza è limitata, ma le parole di Dio Onnipotente mi hanno davvero conquistato”. Mi hanno detto di stare attento, e che negli ultimi giorni emergeranno molti falsi cristi. Poi mi hanno inviato dei versetti della Bibbia: “Allora, se qualcuno vi dice: ‘Il Cristo eccolo qui, eccolo là’, non credeteci; perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti e faranno segni e prodigi per sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti. Ma voi state attenti; Io vi ho predetto ogni cosa” (Marco 13:21-23). Mi hanno detto che stavo indagando su una falsa religione, e che nel mondo tecnologicamente avanzato del 21° secolo, se il Signore Gesù fosse tornato, avrebbe sicuramente compiuto un grande miracolo che avrebbe sconvolto l’intero pianeta, ma non era ancora successo nulla del genere. Inoltre, il Signore Gesù non era apparso e non aveva guarito i malati, resuscitato i morti e così via, quindi significava che il Signore non era ancora tornato. Quando li ho sentiti dire questo, il mio cuore si è riempito di dubbi. Avevo paura di tradire il Signore Gesù. Temevo di essere ingannato e di seguire un falso cristo. All’epoca ero ancora convinto che il Signore Gesù sarebbe tornato sulle nuvole e, seduto su un grande trono bianco, avrebbe giudicato ogni persona secondo i suoi peccati, mentre i predicatori del Vangelo dicevano che Dio Si era incarnato ed esprimeva parole per giudicare i nostri peccati. Tutte queste cose mi creavano un conflitto interiore e mi mettevano ancora più a disagio. Anche se non vedevo l’ora che arrivasse il sermone della sera e sentivo di voler continuare a indagare, le parole dei miei vicini erano penetrate nel mio cuore, quindi mi sentivo diffidente. Quando è iniziato il sermone, ho deciso di lasciare il gruppo.

Ho iniziato a scrivere al gruppo un messaggio WhatsApp per spiegare perché volessi abbandonare, le mie preoccupazioni, il mio timore di essere ingannato da un falso cristo, e ho incluso i versetti della Bibbia che mi avevano inviato i miei vicini. Proprio quando stavo per mandare il messaggio e lasciare il gruppo, d’un tratto ho ricevuto una notifica che diceva che il mio cellulare era scarico e stava per spegnersi. Sono rimasto sorpreso, perché mettevo sempre il telefono in carica prima delle riunioni: perché la batteria era improvvisamente scarica? Ma ormai avevo deciso. Mi chiedevo come potessero non manifestarsi grandi prodigi se Cristo era tornato. Ho messo il telefono in carica e ho deciso di inviare il messaggio non appena si fosse riacceso. Quando la batteria era al 5%, l’ho acceso e ho visto che nel gruppo erano stati inviati alcuni versetti della Bibbia. Li ho letti per curiosità: “Ecco, Io sto alla porta e busso: se qualcuno ascolta la Mia voce e apre la porta, Io entrerò da lui e cenerò con lui ed egli con Me” (Apocalisse 3:20). “Le Mie pecore ascoltano la Mia voce e Io le conosco, ed esse Mi seguono” (Giovanni 10:27). I fratelli e le sorelle hanno condiviso: “Dalla parola di Dio, possiamo vedere che, quando il Signore tornerà, busserà alla porta e chiamerà le Sue pecorelle con le Sue parole. Che possiamo accogliere il Signore o meno dipende soprattutto dal fatto che sentiamo la Sua voce. Dobbiamo essere in grado di udire la voce del Signore per aprire la porta e accoglierLo, e cenare con Lui. Quindi, se sentite qualcuno testimoniare che il Signore è tornato, non chiudete la porta e non temiate di essere ingannati; siate invece vergini sagge, e concentratevi sull’ascoltare la voce del Signore”. Poi, ho visto che una sorella aveva inviato al gruppo un passo delle parole di Dio Onnipotente. “Se, ai giorni nostri, dovesse emergere qualcuno che sia in grado di mostrare segni e prodigi, e che sappia cacciare i demoni, guarire i malati e compiere molti miracoli, e se questi sostenesse di essere Gesù che è venuto, allora si tratterebbe di una contraffazione ad opera degli spiriti maligni che imitano Gesù. Ricordatelo! Dio non ripete la medesima opera. La fase dell’opera di Gesù è già stata completata e Dio non intraprenderà la stessa opera. […] Nelle nozioni dell’uomo, Dio deve sempre mostrare segni e prodigi, guarire i malati e cacciare i demoni ed essere sempre proprio come Gesù. Eppure, questa volta Dio non è affatto così. Se, durante gli ultimi giorni, Dio mostrasse ancora segni e prodigi, e di nuovo cacciasse i demoni e guarisse i malati, se agisse esattamente come Gesù, allora ripeterebbe la medesima opera, e quella di Gesù non avrebbe alcuna importanza o valore. Pertanto, Dio realizza una fase dell’opera in ogni età. Una volta che una fase della Sua opera è completata, viene presto imitata dagli spiriti maligni e, quando Satana inizia a seguire le orme Dio, Egli cambia metodo. Una volta completata una fase della Sua opera, questa è imitata dagli spiriti maligni. Dovete avere le idee chiare su questo” (La Parola, Vol. 1: La manifestazione e l’opera di Dio, “Conoscere l’opera di Dio oggi”). Le parole di Dio Onnipotente e la comunione degli altri mi hanno davvero colpito. Contenevano tutte le risposte che desideravo. Mi sono detto che era tutto vero. Dio è sempre nuovo, mai vecchio, così come sempre nuova è l’opera che compie. Non avrebbe ripetuto la Sua vecchia opera. Il Signore Gesù non ha ripetuto l’opera dell’Età della Legge, quindi perché Dio dovrebbe compiere la stessa opera dell’Età della Grazia al Suo ritorno? Dio Onnipotente ora è qui, ha dato inizio a una nuova età e sta compiendo la nuova opera dell’Età del Regno. Quest’opera non è mai stata svolta prima. Dio Onnipotente ci ha persino avvertiti: “Se, ai giorni nostri, dovesse emergere qualcuno che sia in grado di mostrare segni e prodigi, e che sappia cacciare i demoni, guarire i malati e compiere molti miracoli, e se questi sostenesse di essere Gesù che è venuto, allora si tratterebbe di una contraffazione ad opera degli spiriti maligni che imitano Gesù”. Solo gli spiriti maligni imitano l’opera passata di Dio e compiono miracoli, fingendo di essere Dio e fuorviando le persone. Questo è stato davvero illuminante per me. Ho imparato come discernere i falsi cristi e la vera ragione per cui Dio non mostra segni e prodigi nell’Età del Regno. Negli ultimi giorni, Dio compie l’opera di giudizio, purificazione e salvezza dell’umanità esprimendo verità, conducendo l’uomo nel Proprio Regno. Una volta capito questo, ho ripreso a partecipare alle riunioni.

In seguito, ho letto un altro passo delle parole di Dio Onnipotente. “Nessuno che creda in Gesù ha il diritto di maledire o condannare altre persone. Dovreste essere tutti ragionevoli e accettare la verità. Forse, avendo sentito la via della verità e letto la parola di vita, credi che tra queste parole soltanto una su diecimila sia in linea con le tue convinzioni e con la Bibbia, e quindi dovresti continuare a cercare in questo decimillesimo delle parole. Ti consiglio ancora di essere umile, di non essere troppo sicuro di te e di non esaltarti eccessivamente. Nel tuo cuore conservi un po’ di riverenza per Dio, allora guadagnerai una luce più grande. Se esamini attentamente e contempli ripetutamente queste parole, capirai se siano o no la verità, se siano o no la vita. Forse, avendo letto soltanto poche frasi, alcune persone condanneranno ciecamente queste parole, dicendo: ‘Non è altro che un po’ di illuminazione dello Spirito Santo’, oppure ‘questo è un falso cristo, venuto a ingannare le persone’. Coloro che pronunciano tali frasi sono accecati dall’ignoranza! La tua comprensione dell’opera e della saggezza di Dio è troppo limitata, e ti consiglio di ricominciare da zero! Non dovete condannare a occhi chiusi le parole espresse da Dio a causa dell’apparizione di falsi cristi durante gli ultimi giorni, e non dovete bestemmiare lo Spirito Santo perché temete che ci sia un inganno. Non sarebbe un vero peccato? Se, dopo un lungo esame, credi ancora che queste parole non siano la verità, non siano la via né l’espressione di Dio, allora in definitiva sarai punito e resterai senza benedizioni. Se non riesci ad accettare una verità descritta in maniera così semplice e chiara, non pensi di essere inadeguato per beneficiare della salvezza di Dio? Non sei sufficientemente benedetto da ritornare davanti al trono di Dio? Pensaci! Non essere avventato e impetuoso, e non trattare la fede in Dio come un gioco. Pensa al bene della tua destinazione, delle tue prospettive e della tua vita, e non giocare con te stesso. Sei in grado di accettare queste parole?” (La Parola, Vol. 1: La manifestazione e l’opera di Dio, “Quando contemplerai il corpo spirituale di Gesù, Dio avrà creato nuovi cieli e nuova terra”). Dalle parole di Dio, ho capito che dobbiamo essere come le vergini sagge riguardo al ritorno di Dio negli ultimi giorni, e non negare avventatamente l’apparizione di Cristo. Solo perché negli ultimi giorni appariranno dei falsi cristi, non significa che possiamo rifiutare e condannare ciecamente la nuova opera di Dio e le parole che Egli pronuncia. Dobbiamo imparare ad ascoltare la voce di Dio e a indagare sull’opera di Dio con un atteggiamento di umile ricerca. Solo così potremo udire la voce di Dio e accogliere il Signore. Altrimenti, perderemo la salvezza di Dio. Proprio come dice Dio Onnipotente: “Non essere avventato e impetuoso, e non trattare la fede in Dio come un gioco. Pensa al bene della tua destinazione, delle tue prospettive e della tua vita, e non giocare con te stesso. Sei in grado di accettare queste parole?” Le parole di Dio Onnipotente mi hanno mostrato che, quando le opinioni errate dei miei vicini mi hanno dissuaso dall’indagare sull’opera di Dio Onnipotente, le ho accettate in modo avventato. Non ho tentato di capire più a fondo la Chiesa di Dio Onnipotente e non ho cercato altri suoi membri che rispondessero alle mie domande. Ho deciso impulsivamente di lasciare il gruppo e di smettere di approfondire la vera via. La mia impulsività mi è quasi costata la salvezza di Dio degli ultimi giorni. Allora ho compreso che non potevo cedere all’impulsività di fronte alle confusioni e ai dubbi, né giudicare in modo avventato, ma che dovevo essere cauto, pregare Dio e ricercare sempre la verità. Dovevo trattare le parole di Dio con rispetto e cercare umilmente, in modo da poter riconoscere la voce di Dio grazie alla Sua guida e accogliere il ritorno del Signore. Nutrirmi delle parole di Dio Onnipotente ogni giorno mi ha fornito una comprensione più profonda della Bibbia, così ho acquisito la certezza che si trattava dell’apparizione e dell’opera di Dio degli ultimi giorni e ho accettato Dio Onnipotente senza esitare.

Un giorno, ho letto altri due passi delle parole di Dio Onnipotente. “Indagare su una cosa simile non è difficile, ma richiede che ciascuno di noi conosca quest’unica verità: Colui che è Dio incarnato deve possedere l’essenza e l’espressione di Dio. Poiché Dio Si fa carne, Egli porterà avanti l’opera che intende realizzare, e poiché Dio Si fa carne, Egli esprimerà ciò che è, e sarà in grado di portare la verità all’uomo, dargli la vita e indicargli la via. La carne che non ha l’essenza di Dio non è decisamente il Dio incarnato: su questo non c’è dubbio. Qualora l’uomo intenda indagare se si tratta dell’incarnazione di Dio, deve trarne conferma dall’indole che Egli esprime e dalle parole che Egli pronuncia. In altri termini, per trarre conferma che Egli sia o non sia Dio incarnato, e che sia o non sia la vera via, si deve discernere dalla Sua essenza. E così, nel determinare se si tratta di Dio incarnato, la chiave sta nella Sua essenza (la Sua opera, le Sue parole, la Sua indole e molti altri aspetti), piuttosto che nell’apparenza esteriore. Se l’uomo esamina soltanto la Sua apparenza esteriore, e di conseguenza trascura la Sua essenza, ciò dimostra che quell’uomo è ottenebrato e ignorante” (La Parola, Vol. 1: La manifestazione e l’opera di Dio, “Prefazione”). “Dio incarnato è chiamato Cristo, e così il Cristo che può offrire agli esseri umani la verità è chiamato Dio. Non vi è nulla di eccessivo in questo, poiché Egli possiede l’essenza di Dio e possiede l’indole di Dio e la sapienza della Sua opera, che sono irraggiungibili per l’uomo. Coloro che si proclamano Cristo ma non sanno eseguire l’opera di Dio sono degli impostori. Cristo non è solamente la manifestazione di Dio in terra, ma anche la carne particolare assunta da Dio nell’eseguire e nel portare a termine la Sua opera fra gli uomini. Questa carne non può essere soppiantata da un uomo qualunque, ma è una carne che può svolgere adeguatamente l’opera di Dio in terra, esprimere la Sua indole, ben rappresentarLo e fornire la vita all’uomo. Presto o tardi, gli imitatori di Cristo cadranno tutti, poiché, anche se affermano di essere Cristo, non possiedono nulla della Sua sostanza. E così, dico che l’autenticità di Cristo non può essere definita dall’uomo, ma la risposta e la decisione provengono da Dio Stesso. In tal modo, se veramente desideri ricercare la via della vita, devi prima riconoscere che proprio scendendo in terra Dio compie l’opera di conferire all’uomo la via della vita, e che proprio durante gli ultimi giorni Egli scende in terra per conferire all’uomo la via della vita. Questo non è il passato; sta avvenendo oggi” (La Parola, Vol. 1: La manifestazione e l’opera di Dio, “Solo il Cristo degli ultimi giorni può offrire all’uomo la via della vita eterna”). Dalle parole di Dio, ho imparato che non possiamo giudicare dalle apparenze per distinguere il vero Cristo dai falsi, ma che dobbiamo guardare alla loro essenza, ossia determinare se siano in grado di compiere l’opera di Dio ed esprimere le parole e l’indole di Dio. Dio Si è fatto carne, sta esprimendo verità e compiendo la Sua opera. Tutto ciò che Egli rivela è ciò che Dio ha ed è, è interamente l’indole di Dio, e l’opera che Egli compie può salvare le persone. Sono tutte cose che nessun uomo possiede o può realizzare. Pertanto, il modo più accurato per determinare se qualcuno è Cristo è vedere se è in grado di compiere l’opera di Dio ed esprimere le parole e l’indole di Dio. Durante quel periodo di studio dell’opera di Dio Onnipotente e di lettura della Sua parola, oltre a vedere l’amore per l’uomo rivelato attraverso le parole di Dio Onnipotente, ho visto anche la giustizia, l’ira e la maestà di Dio. Le Sue parole sono come una spada affilata che mette a nudo la corruzione dei nostri cuori e la nostra natura satanica di opposizione a Dio. Attraverso le Sue parole, possiamo vedere direttamente la nostra corruzione interiore e il cammino che dobbiamo percorrere nella nostra fede. Mettendo in pratica le Sue parole, possiamo gradualmente eliminare la nostra indole corrotta e vivere un’umanità normale. Le parole di Dio Onnipotente rivelano tanti misteri della verità e ci permettono di conoscere il Suo piano di gestione di 6000 anni per salvare l’umanità. Queste cose non si trovano nella Bibbia né in alcuna religione. Sono tutti misteri della verità che Dio sta svelando all’umanità negli ultimi giorni, e sono tutte cose che la gente non ha mai sentito né visto prima. A parte Dio, nessun uomo o grande personalità può esprimere la verità e salvare l’umanità. Solo Dio incarnato può esprimere la verità, compiere l’opera di giudizio e di purificazione dell’uomo, e donarci la via, la verità e la vita. Le parole di Dio Onnipotente mi hanno confermato che Egli è il Cristo degli ultimi giorni, il Dio che ha creato i Cieli, la terra e tutte le cose, il Dio che ha promulgato la legge per guidare la vita dell’uomo sulla terra, il Dio che è stato crocifisso per redimere l’intera umanità, e, ancora di più, il Dio che è tornato negli ultimi giorni per salvarci dai nostri peccati. Senza dubbio, Dio è il Principio e la Fine, e Dio Onnipotente è il ritorno del Signore Gesù. I falsi cristi sono degli impostori destinati prima o poi a cadere, perché non sono in grado di esprimere la verità, di compiere la nuova opera di Dio e di guidare le persone a liberarsi dalla corruzione e ad essere salvate. Sanno solamente imitare l’opera passata di Dio per fuorviare e corrompere le persone. Ora, il Cristo degli ultimi giorni, Dio Onnipotente, sta esprimendo la verità e compiendo l’opera di giudizio a partire dalla casa di Dio. Egli sta purificando e trasformando la corruzione delle persone e salvando l’umanità dal peccato. L’opera e le parole di Dio Onnipotente dimostrano pienamente che Egli è la manifestazione del vero Dio. Questo è fuori dubbio.

In passato, mi aggrappavo alle mie nozioni. Pensavo che negli ultimi giorni Dio avrebbe giudicato i peccati degli uomini da un grande trono bianco nel cielo; ma poi, riunendomi e leggendo le parole di Dio, questa mia nozione è stata corretta. Questo perché ho imparato come Dio purifica le persone attraverso la Sua opera di giudizio degli ultimi giorni. Ho visto che il Signore Gesù ha detto: “Ho ancora molte cose da dirvi, ma non sono per ora alla vostra portata; quando però sarà venuto Lui, lo Spirito della verità, Egli vi guiderà in tutta la verità, perché non parlerà di Suo, ma dirà tutto quello che avrà udito, e vi annuncerà le cose a venire” (Giovanni 16:12-13). “Santificali nella verità: la Tua parola è verità” (Giovanni 17:17). “Se uno ode le Mie parole e non le osserva, Io non lo giudico; perché Io non sono venuto a giudicare il mondo, ma a salvare il mondo. Chi Mi respinge e non riceve le Mie parole ha chi lo giudica; la parola che ho annunciata è quella che lo giudicherà nell’ultimo giorno” (Giovanni 12:47-48). Un giorno, ho letto queste parole di Dio Onnipotente. “Prima che l’uomo fosse redento erano già stati insinuati in lui molti dei veleni di Satana e, dopo millenni di corruzione satanica, in lui si è consolidata una natura che resiste a Dio. Pertanto, quando è stato redento, non è stato altro che un caso di redenzione dell’uomo pagata a caro prezzo, ma senza che la natura velenosa che alberga in lui sia stata eliminata. L’uomo contaminato a quel modo deve subire un cambiamento prima di diventare degno di servire Dio. Attraverso quest’opera di giudizio e di castigo, l’uomo arriverà a conoscere appieno la sostanza sudicia e corrotta dentro di sé e sarà in grado di cambiare completamente e di diventare puro. Solo in questo modo può essere degno di tornare davanti al trono di Dio. Tutta l’opera compiuta in questo giorno serve a fare in modo che l’uomo possa essere mondato e cambiato; attraverso il giudizio e il castigo tramite la parola, e attraverso il raffinamento, egli può mondare la propria corruzione ed essere reso puro. Anziché considerare questa fase dell’opera la fase della salvezza, sarebbe più appropriato dire che è l’opera di purificazione” (La Parola, Vol. 1: La manifestazione e l’opera di Dio, “Il mistero dell’incarnazione (4)”). “Cristo degli ultimi giorni utilizza una serie di verità per insegnare all’uomo, rivelarne l’essenza e analizzarne le parole e le azioni. Queste parole comprendono diverse verità, quali il dovere dell’uomo, come l’uomo dovrebbe obbedire a Dio, come dovrebbe esserGli fedele, come dovrebbe vivere la normale umanità, così come la saggezza e l’indole di Dio, e così via. Queste parole sono tutte dirette all’essenza dell’uomo e alla sua indole corrotta. In particolare, le parole che rivelano come l’uomo rifiuta Dio vengono pronunciate a proposito di come l’uomo sia la personificazione di Satana e una forza nemica di Dio. Quando Dio comincia l’opera di giudizio, Egli non Si limita semplicemente a chiarire la natura dell’uomo con poche parole, ma compie la rivelazione, il trattamento e la potatura a lungo termine. Tutti questi diversi metodi di smascheramento, trattamento e potatura non possono essere sostituiti da parole comuni, ma con la verità che l’uomo non possiede affatto. Solo tali metodi di lavoro vengono considerati giudizio; solamente attraverso tale giudizio l’uomo può essere assoggettato, pienamente convinto a sottomettersi a Dio e inoltre può ottenere la vera conoscenza di Dio. Ciò che l’opera di giudizio realizza è la comprensione da parte dell’uomo del vero volto di Dio e la verità riguardo alla sua ribellione. L’opera di giudizio permette all’uomo di ottenere molta comprensione della volontà di Dio, dello scopo della Sua opera e dei misteri che per l’uomo sono incomprensibili. Inoltre, consente all’uomo di individuare e conoscere la sua sostanza corrotta e le radici della sua corruzione, come pure di scoprire la sua bruttezza. Questi effetti si realizzano tutti tramite l’opera di giudizio, perché la sua sostanza è di fatto l’opera di svelare la verità, la via e la vita di Dio a tutti coloro che hanno fede in Lui. Quest’opera è l’opera di giudizio svolta da Dio” (La Parola, Vol. 1: La manifestazione e l’opera di Dio, “Cristo compie l’opera di giudizio attraverso la verità”). Ho appreso che Dio sta compiendo l’opera di giudizio degli ultimi giorni incarnandoSi ed esprimendo verità per trasformare e salvare l’umanità. Dio Onnipotente ha già parlato, rivelando la natura satanica dell’uomo, che include cose come l’arroganza, l’astuzia e la malvagità. Ha anche smascherato l’egoismo e l’avidità dell’uomo, e ha permesso alle persone di vedere la verità della loro corruzione attraverso il giudizio delle Sue parole, di odiare sé stesse, di pentirsi davanti a Dio e di raggiungere la riverenza e la sottomissione a Dio. Solo l’opera di giudizio di Dio Onnipotente degli ultimi giorni può eliminare la natura satanica dell’uomo. Nessun uomo può farlo. In quel momento ho capito che, se Dio giudicasse ogni persona da un grande trono bianco nel cielo, nessuno in tutta l’umanità corrotta da Satana avrebbe una possibilità di salvezza. Questo perché tutta l’umanità è preda della corruzione di Satana. Anche se, grazie alla salvezza della croce da parte del Signore Gesù, siamo stati redenti e i nostri peccati sono stati perdonati, siamo ancora peccatori. Non facciamo altro che peccare e confessarci di continuo. Se non sperimentiamo il giudizio, la nostra corruzione non può essere purificata, e alla fine saremo condannati e scacciati da Dio. Solo se veniamo giudicati e smascherati direttamente dalle parole di Dio possiamo conoscere veramente noi stessi ed essere purificati dalla corruzione. Proprio come dice Dio Onnipotente: “Tutta l’opera compiuta in questo giorno serve a fare in modo che l’uomo possa essere mondato e cambiato; attraverso il giudizio e il castigo tramite la parola, e attraverso il raffinamento, egli può mondare la propria corruzione ed essere reso puro”.

Una volta, in una riunione, ho letto un passo delle parole di Dio Onnipotente che mi ha davvero emozionato. “Coloro che non comprendono la verità seguono sempre gli altri: se qualcuno dice che qualcosa è opera dello Spirito Santo, tu dici lo stesso; se altri dicono che è opera di uno spirito maligno, a tua volta ti fai prendere dai dubbi o dici la stessa cosa. Ripeti sempre a pappagallo le parole degli altri, non sei autonomamente in grado di distinguere una cosa dall’altra e di pensare con la tua testa. Questa è una persona senza una posizione, incapace di operare distinzioni; un tale individuo è un inutile sciagurato! Ripeti sempre le parole degli altri. È probabile che un giorno qualcuno dica che, quella che oggi si dice essere l’opera dello Spirito Santo, in realtà non lo sia ma si tratti solo di azioni umane. Nonostante tutto, non ti rendi conto di ciò e, se senti dire qualcosa dagli altri, dici lo stesso. Quando si tratta davvero dell’opera dello Spirito Santo, ma tu dici che è opera dell’uomo, non sei forse diventato come coloro che bestemmiano contro l’opera dello Spirito Santo? In tal senso, non ti sei forse opposto a Dio per il fatto di non riuscire a distinguere una cosa dall’altra?” (La Parola, Vol. 1: La manifestazione e l’opera di Dio, “Solo coloro che conoscono Dio e la Sua opera possono soddisfarLo”). Le parole di Dio ci hanno ammoniti a non seguire ciecamente la guida degli altri quando indaghiamo sulla vera via, e a non valutare l’opera di Dio sulla base di nozioni e fantasie umane. Questo può portarci lontano dalla via del Signore, e alla fine indurre Dio a respingerci e scacciarci, facendoci perdere la possibilità di salvezza. Questa triste realtà è qualcosa che potrebbe accadere a chiunque di noi. Mi vergognavo di quanto ero stato sciocco e impulsivo. Com’era possibile che, anche dopo aver udito la voce di Dio e percepito che le Sue parole erano autorevoli e vere, sono comunque stato influenzato dai miei vicini e fuorviato da ciò che mi hanno detto? La mia stoltezza mi ha quasi portato a lasciare la Chiesa di Dio Onnipotente, a non accogliere il ritorno del Signore Gesù e a rovinare la mia possibilità di salvezza! La mia cecità e la mia ignoranza avrebbero potuto avere conseguenze davvero terribili per me! Ho capito che devo essere una vergine saggia in ogni momento. Quando sentiamo la voce di Dio, non possiamo dubitare. Dobbiamo pregare con il cuore e chiedere a Dio di illuminarci e guidarci, e non ascoltare ciecamente gli altri, perché siamo tutti esseri creati e non possediamo la verità. Dobbiamo seguire sempre le parole di Dio, proprio come Pietro udì le parole del Signore Gesù e poi seguì il Signore. Ripensando alla mia passata stoltezza e ignoranza, ho pregato Dio Onnipotente, chiedendoGli di perdonarmi per i miei errori. Mi sentivo pronto ad accettare Dio Onnipotente, e il giudizio e la salvezza delle Sue parole.

Da allora, leggo le parole di Dio Onnipotente ogni giorno. Quando sono debole, chiedo a Dio fede e forza, per non inciampare e non cadere. Con la guida e l’aiuto di Dio, ho sconfitto la depressione e sono diventato una persona positiva. Ho anche un nuovo lavoro. Sento che tutto questo è merito delle meravigliose disposizioni di Dio. Gradualmente, la mia vita è molto migliorata. La cosa più importante è che posso nutrirmi delle parole di Dio Onnipotente tutti i giorni e riunirmi e fare comunione con gli altri. Ora ho iniziato a condividere il Vangelo e a testimoniare le parole di Dio, aiutando un maggior numero di sinceri credenti assetati della vera via a sentire la voce di Dio e ad accettare la Sua salvezza degli ultimi giorni.

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Sfuggire ai pettegolezzi

di William, Stati Uniti Nell’ottobre del 2016, sono venuto a New York, negli USA, dove poi sono stato battezzato in una chiesa cinese nel...

Il Signore è apparso a est

di Qiu Zhen, Cina Un giorno, mia sorella mi telefonò e mi disse che era tornata dal nord e che aveva qualcosa di importante da dirmi. Mi...

Rispondi