Invitiamo tutti i ricercatori di verità a mettersi in contatto con noi

Turbamenti causati dalla diceria del “28 maggio” (Parte 2)

0

Xingwu, Francia

Cercando la verità dei fatti, capii chiaramente perché il PCC tentasse di addossare la colpa alla Chiesa di Dio Onnipotente

In seguito, non diffidai più dei fratelli e delle sorelle della Chiesa di Dio Onnipotente. Ogni volta che ne avevo il tempo, leggevo la parola di Dio e guardavo i video, i film, i video musicali, gli inni, i musical e altre opere pubblicate dalla Chiesa di Dio Onnipotente. Più vedevo tutte quelle cose, più mi sentivo sostenuta e più provavo gioia. Affermai dal mio cuore che Dio Onnipotente è l’apparizione del Signore Gesù. Finalmente capivo perché il PCC e i pastori e gli anziani del mondo religioso avessero messo in giro la diceria secondo la quale “una volta che accetti Dio Onnipotente, non puoi più uscirne”. Come è noto, non è che non si possa uscirne, ma si tratta piuttosto del fatto che l’opera dello Spirito Santo, il nutrimento e la guida delle parole di Dio si trovano all’interno della Chiesa di Dio Onnipotente; perciò, se tu fossi in grado di godere dell’acqua viva della vita che Dio dona, e di raggiungere la via della vita eterna, perché vorresti andartene? Ora, io stessa non sono disposta ad andarmene e, inoltre, ho deciso di seguire adeguatamente Dio Onnipotente e di accettare il Suo giudizio e castigo, per conseguire la salvezza ed essere portata da Dio nel Suo Regno. In seguito, pensai a come le mie sorelle maggiori fossero ancora ingannate e vincolate da diverse dicerie, non riuscendo a seguire l’opera di Dio degli ultimi giorni, e mi preoccupai molto; perciò, chiamai due sorelle della Chiesa di Dio Onnipotente, affinché insieme predicassimo loro il Vangelo. Con mia grande sorpresa, il marito della mia seconda sorella maggiore, che è un credente della Chiesa delle Tre Autonomie, non volle che mi avvicinassi a mia sorella e arrivò a ringhiarmi contro con il volto pieno di rabbia: “Ti avverto: non venire a casa nostra a predicare il Vangelo! In patria, il notiziario della CCTV ha mandato in onda il caso dell’omicidio del 28 maggio a Zhaoyuan, nello Shandong. Davvero questo non ti preoccupa? D’ora in poi, non devi farci incontrare gente del Lampo da levante, e certamente non devi portarcela in casa”. Capii che il marito di mia sorella non vedeva la verità dei fatti e che era stato ingannato dalle dicerie, cosa che mi preoccupò particolarmente, ma non sapevo come convincerlo ad ascoltarmi. Successivamente, quando anche mio marito venne a conoscenza del fatto che avevo accettato l’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni, fece anche più di un tentativo per fermarmi; andava persino costantemente su internet a cercare video sul caso dell’omicidio del 28 maggio a Zhaoyuan e me li faceva guardare. Vedendo che la mia famiglia e altri parenti continuavano a essere ingannati dal caso del 28 maggio a Zhaoyuan e non erano disposti a esaminare l’opera di Dio degli ultimi giorni, mi sentii molto triste. E, a causa della mia modesta statura, ogni volta che dei familiari mi attaccavano, non sapevo come confutare e svelare le bugie del PCC; al contrario, provavo una sensazione di negatività e debolezza. Allo stesso tempo, ero perplessa: “Perché il PCC incolpava La Chiesa di Onnipotente per l’omicidio del 28 maggio a Zhaoyuan? Quale verità si celava dietro le sue accuse?”

Quando i fratelli e le sorelle si resero conto della mia situazione, vennero a darmi aiuto e sostegno. Dissi loro: “Io credo che Dio Onnipotente sia l’apparizione del Signore Gesù, che Egli sia Cristo incarnato degli ultimi giorni, che le parole espresse da Dio Onnipotente siano tutta la verità e sono, inoltre, convinta che quelle dicerie non siano la verità. Ma c’è una cosa che non capisco: perché il PCC ha dato notizia al telegiornale della CCT che il caso del 28 maggio a Zhaoyuan era opera della Chiesa di Dio Onnipotente? Che cos’è realmente il caso del 28 maggio di Zhaoyuan? Potete spiegarmelo?”

Fratello Chen disse: “Grazie a Dio! Hai sollevato una questione importante. Se noi non riconosceremo la verità dietro la diceria, allora verremo facilmente ingannati dalle bugie e dalle sciocchezze del PCC, cadremo nei tranelli di Satana, negheremo Dio e Lo tradiremo e non riusciremo a ottenere la salvezza di Dio negli ultimi giorni. Solo comprendendo la verità dei fatti, e riuscendo al tempo stesso a identificare le viscide motivazioni di coloro che hanno messo in giro quelle dicerie, saremo in grado di fare scelte intelligenti e di non essere imbrogliati da Satana. Cominciamo parlando di cosa avvenne realmente nel caso dell’omicidio del 28 maggio a Zhaoyuan, nello Shadong. Il 28 maggio 2014, in un McDonald’s di Zhaoyuan, nello Shandong, Zhang Lidong e diversi altri sospettati picchiarono a morte una donna e, dopo soli tre giorni da quando aveva avuto inizio il procedimento penale, prima che una corte ascoltasse e giudicasse il caso, la CCTV, la rete portavoce del PCC, riportò e determinò la natura del caso pubblicamente, condannando direttamente La Chiesa di Dio Onnipotente. Pensiamo a questa cosa: i media possono giudicare un caso e raggiungere un verdetto? Ciò è ragionevole e legittimo? Vi è un livello di credibilità in tali conclusioni? In seguito, quando diversi sospetti criminali vennero intervistati dai media, tutti loro affermarono ripetutamente di non essere membri della Chiesa di Dio Onnipotente, né di essere mai stati in contatto con essa. Il 21 agosto 2014, quando cominciò il processo per il caso, Lü Yingchun, una degli imputati, a sua volta dichiarò chiaramente: ‘Zhang Fan ed io siamo gli unici portavoce del vero Dio Onnipotente. Il governo ha dato un giro di vite contro il Dio Onnipotente di Zhao Weishan, non contro il nostro Dio Onnipotente’. Ciò è sufficiente a dimostrare che quei sospetti criminali non erano collegati in alcun modo alla Chiesa di Dio Onnipotente. Tuttavia, i giudici del PCC non accettarono la testimonianza dei sospettati e insistettero nell’affermare che essi erano membri della Chiesa di Dio Onnipotente. In aggiunta, i colpevoli, Zhang Fan and Lü Yingchun, rivendicarono di essere Dio e affermarono cose, quali, ad esempio, che erano due corpi carnali che condividevano la stessa anima, che nel giro di pochi minuti esse erano riuscite a determinare che la vittima era uno spirito maligno e che avevano dovuto picchiarla a morte. E gli altri sospettati al completo avevano creduto a quelle cose senza nessun dubbio. Le testimonianze che quel gruppo di persone rese in tribunale erano incoerenti; si trattava di un mucchio di sciocchezze e, chiaramente, coloro che rivendicavano di essere Dio e i loro seguaci non possedevano il pensiero e la razionalità degli esseri umani normali, ma erano un gruppo di psicopatici”.

“Ne ‘I dieci decreti amministrativi cui gli eletti di Dio devono obbedire nell’Età del Regno’, Dio Onnipotente afferma chiaramente che ‘L’uomo non dovrebbe magnificare né esaltare sé stesso. Dovrebbe invece adorare ed esaltare Dio’. Dio è l’unico vero Dio, il Creatore dei cieli e della terra e di tutte le cose al loro interno, e nessun uomo può sostituirLo o fingere di essere Lui. Ma Zhang Lidong e la sua banda non avevano Dio nei loro cuori; i loro cuori non avevano un briciolo di riverenza verso Dio. Arrivarono addirittura a uccidere una persona in un luogo pubblico affollato, mentre osavano fingere di essere Dio Stesso. Queste sono chiaramente persone che hanno perso la coscienza e la ragione degli esseri umani normali e sono state possedute dagli spiriti maligni. I principi evangelici della Chiesa di Dio Onnipotente affermano chiaramente che nessuno è autorizzato a predicare a coloro su cui operano gli spiriti maligni e che sono da questi ultimi posseduti. Non è poi proprio il caso di parlare della loro ammissione all’interno della Chiesa: ciò è di dominio pubblico! Pertanto, tutti coloro che sono dotati di un po’ di senno possono capire che il caso di Zhaoyuan, nello Shandong, è solo un caso giudiziario architettato dal PCC per incastrare, incolpare e screditare la Chiesa di Dio Onnipotente”.

Dopo aver ascoltato la spiegazione di fratello Chen, riuscii finalmente ad avere una certa comprensione di ciò che era avvenuto nel caso del 28 maggio di Zhaoyuan. Si rivelò essere una bufala montata dal PCC. Capii quanto il PCC fosse davvero meschino e spudorato: era arrivato ad architettare un caso giudiziario per muovere false accuse contro La Chiesa di Dio Onnipotente, per ingannare e prendersi gioco spudoratamente del popolo cinese e delle persone in tutto il mondo! È troppo malvagio!

il bello tempo

Sorella Liu proseguì la spiegazione, dicendo: “Ora, perché il PCC vorrebbe incastrare e incolpare sfacciatamente La Chiesa di Dio Onnipotente per il caso dell’omicidio del McDonald’s a Zhaoyuan del 28 maggio? Sappiamo tutti che il PCC è un partito politico ateo che odia la verità e Dio, che sin da quando è salito al potere, reprime sempre e perseguita ostinatamente la fede religiosa, che, allo scopo di metterla completamente fuori legge, ha definito la cristianità ‘culto malvagio’ e la sacra Bibbia ‘opera di un culto malvagio’ e che ha ostinatamente arrestato, represso e perseguitato i cristiani. Questo è un fatto che tutti possono constatare! Ora Dio si è nuovamente incarnato per apparire in Cina e svolgere la Sua opera; ovvero, Dio Onnipotente sta svolgendo l’opera delle parole per giudicare l’uomo, purificarlo e salvarlo. Le parole pronunciate da Dio Onnipotente sono già state pubblicate on line, affinché le persone di tutte le nazioni e tutte le terre le cerchino e le indaghino. I fratelli e le sorelle di tutte le confessioni e sette che credono davvero in Dio, e persino molti non credenti, dopo aver letto la parola di Dio Onnipotente, riconoscono tutti che si tratta della verità, della voce di Dio e, uno dopo l’altro, ritornano al cospetto di Dio Onnipotente. Il PCC, vedendo il Vangelo del Regno di Dio Onnipotente espandersi e fiorire in quel modo, ha provato grande sconvolgimento e terrore. Ha paura che le persone leggano la parola di Dio Onnipotente, perché, una volta che esse capiranno la verità, vedranno chiaramente l’essenza satanica e demoniaca che il PCC rivela nell’ingannare e corrompere il genere umano e nell’opporre resistenza a Dio e lo abbandoneranno e tradiranno, venendo quindi al cospetto di Dio, e in quel modo non crederanno più nel PCC, né lo seguiranno. Al fine di proteggere il suo governo dittatoriale, di avere eterno controllo sul popolo cinese, il PCC ha usato il caso del 28 maggio di Zhaoyuan per sollevare un polverone creare un grande clamore e muovere false accuse contro La Chiesa di Dio Onnipotente e screditarla. Da un lato, ciò inganna quelle persone che non comprendono la verità e instilla nelle masse un’incomprensione e un’ostilità nei confronti della Chiesa di Dio Onnipotente, facendo in modo che odino la Chiesa di Dio Onnipotente e coloro che credono in Lui e che non osino cercare ed esaminare l’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni; dall’altro, ciò offre una ragionevole scusa al PCC e crea sostegno da parte dell’opinione pubblica per reprimere e proibire La Chiesa di Dio Onnipotente in futuro. Come tutti sanno, il PCC, prima di reprimere la fede religiosa, le minoranze etniche o gli studenti universitari, architetterà un evento violento per muovere false accuse contro tali gruppi e, successivamente, li eliminerà con la forza militare. Si consideri, ad esempio, il movimento studentesco del 4 giugno. Il PCC, per prima cosa, incitò alcuni istigatori a mischiarsi tra gli studenti, allo scopo di creare risse e disordini. Quindi, inventò bugie e montò casi giudiziari per dare la colpa agli studenti universitari e, successivamente, fece uso della forza per reprimerli. Questa è la strategia che il PCC adotta costantemente per dare la caccia ai dissidenti e proteggere il suo governo dittatoriale. Quando vi furono proteste di massa tra il popolo tibetano, il PCC seguì il medesimo modello, e lo stesso avvenne per il caso di Zhaoyuan nello Shandong. Quindi, se vedremo chiaramente il volto satanico e demoniaco del PCC e la sua dichiarata intenzione di mettere in giro delle voci, non crederemo alle dicerie del PCC, né verremo ingannati da esso o cadremo nei suoi tranelli”.

Dopo aver ascoltato la spiegazione dei fratelli e delle sorelle, all’improvviso capii: era il PCC che, per tutto il tempo, stava utilizzando i suoi portavoce mediatici per seminare dicerie, e lo faceva per reprimere e perseguitare La Chiesa di Dio Onnipotente e per ingannarci e impedirci di esaminare la vera via e di ritornare a Dio. Il PCC, allo scopo di consolidare il proprio potere e proteggere i suoi interessi, di raggiungere il suo obiettivo di eterno controllo sulle persone, usava davvero tutti i tranelli a sua disposizione: è davvero infido e sinistro! Se non fosse stato per le spiegazioni dei fratelli e delle sorelle, non sarei stata in grado di vedere la verità dei fatti; sarei stata ancora ingannata dalle dicerie. Ripensai a come, in passato, credevo ciecamente alle voci messe in giro perché non capivo la verità dei fatti, a come consideravo le voci alla stregua di fatti e a come addirittura lavoravo come una serva di Satana che cercava ripetutamente di impedire a sua madre di credere in Dio Onnipotente. Ero davvero disobbediente a Dio! Mi vergognavo di mostrare la faccia davanti ai fratelli e alle sorelle della Chiesa di Dio Onnipotente e ancor meno meritavo di venire al cospetto di Dio. Volevo soltanto mettere la testa sotto la sabbia. Ripensando a quel periodo, mi chiedevo come avessi potuto essere così sciocca, come fossi arrivata ad essere posseduta, così da credere alle dicerie del PCC senza cercare di ascoltare la voce di Dio? Non riuscivo a fermare le lacrime di rimorso che mi scendevano sulle guance; mi inginocchiai innanzi a Dio e pregai: “Dio Onnipotente, in passato ero stupida e ignorante e non discernevo le cose; credevo ciecamente alle dicerie e seguivo Satana, opponendoTi resistenza, e sono arrivata a chiudere la porta in faccia alla Tua salvezza ripetutamente: ero davvero cieca! Se non fosse stato per la Tua misericordia e se Tu non avessi spinto quei fratelli e quelle sorelle a predicarmi ripetutamente, avrei perso questa grande salvezza. Caro Dio, d’ora in avanti desidero cooperare con te per diffondere il Vangelo, per portare innanzi a Te coloro che vivono nell’oscurità e che sono stati ingannati dalle dicerie, in modo da poterTi ripagare del Tuo immenso amore. Indipendentemente dalle persecuzioni e dalle tribolazioni che mi trovi ad affrontare, sono determinata a seguirTi. Non cambierò idea!”

La mia famiglia cercò di impedirmi di diffondere il Vangelo, ma la parola di Dio mi portò alla vittoria contro l’assedio di Satana

In seguito, mentre ero intenta a insegnare il Vangelo alle mie due sorelle, mi imbattei in un grosso ostacolo: poiché il marito di mia sorella era stato profondamente ingannato dalle voci del PCC, non solo non mi permetteva di dare a mia sorella testimonianza dell’opera di Dio degli ultimi giorni, ma diceva anche moltissime cose offensive per attaccarmi e minacciava di troncare i nostri legami familiari. Poiché mio marito credeva alle dicerie e alle bugie del PCC, anche la sua persecuzione nei miei confronti si faceva più intensa. Non solo litigava con me a casa, ma mi seguiva anche in segreto. Usava addirittura ogni genere di metodo per perseguitarmi e minacciarmi, dicendo che, se avessi continuato a credere in Dio, mi avrebbe segnalata all’ambasciata. Di fronte a quegli ostacoli e alla persecuzione, giunsi a odiare profondamente il PCC, perché era sempre lui a mettere in giro voci per svilire e screditare La Chiesa di Dio Onnipotente, ingannando così i miei familiari fino al punto di indurli a cercare di fermarmi e di perseguitarmi in quel modo. Volevo gridare con tutto il fiato che avevo in gola: “Sono solo una persona che crede in Dio e che sta percorrendo il giusto sentiero della vita; perché è così difficile?!” Nel periodo in cui soffrivo e mi sentivo debole, pensai alla parola del Signore Gesù, quando dice: “Beati voi, quando v’oltraggeranno e vi perseguiteranno e, mentendo, diranno contro a voi ogni sorta di male per cagion mia” (Matteo 5:11). La parola del Signore mi fece capire che coloro che sono perseguitati nel nome della giustizia sono benedetti. È una benedizione che io, oggi, venga insultata e perseguitata a causa della mia fede in Dio; non dovrei piangere per questa mia sofferenza, che dovrebbe anzi rendermi felice, perché vi è un valore e un significato in questo ed è Dio che ordina di sopportare questa sofferenza. In seguito, alcuni fratelli e sorelle della Chiesa di Dio Onnipotente mi diedero da leggere altre parole di Dio Onnipotente, così come film e altri video su fratelli e sorelle che restavano testimoni in mezzo a persecuzioni e tribolazioni e, così facendo, mi sostennero, mi consolarono e mi permisero di comprendere la volontà di Dio. Lessi la parola di Dio Onnipotente, dove dice: “In ogni fase dell’opera che Dio compie dentro le persone, esternamente sembra che si tratti di un’interazione tra le persone, come se tutto nascesse da disposizioni o da interferenze umane. Ma dietro le quinte, ogni fase dell’opera e tutto ciò che accade, è una scommessa fatta da Satana davanti a Dio, una scommessa che richiede che le persone rimangano salde nella loro testimonianza di fede a Dio. Considera quando Giobbe è stato messo alla prova, per esempio: dietro le quinte, Satana stava facendo una scommessa con Dio, e ciò che è accaduto a Giobbe era legato alle azioni degli uomini e alla loro interferenza. Dietro ogni passo che Dio compie dentro di voi, vi è la scommessa di Satana con Dio – dietro ogni cosa vi è una battaglia” (“Solo amare Dio vuol dire credere veramente in Dio” in La Parola appare nella carne). “Asciugati le lacrime, non provare alcun dolore né tristezza, tutto è nelle Mie mani e il Mio scopo è di far sì che voi risultiate presto vittoriosi e di portarvi con Me nella gloria. Sarai grato e renderai lode per tutto ciò che ti capita, e ciò soddisferà il Mio cuore. […] Sii fedele a Me sopra ogni cosa, avanza con coraggio; Io sono la tua forte roccia, confida in Me!” (“Il decimo discorso” dei Discorsi e testimonianze di Cristo al principio in La Parola appare nella carne). La guida delle parole di Dio mi portò a comprendere la Sua volontà. Di fatto, l’ambiente in cui mi trovo dà, all’esterno, l’impressione che sia la mia famiglia a impedirmi di credere in Dio e predicare il Vangelo, ma, dietro le quinte, è Satana che sta creando l’interferenza. Si tratta di una battaglia all’interno del mondo spirituale. Satana vuole rendermi negativa e debole attraverso le dicerie e la persecuzione della mia famiglia e vuole che perda la mia fede, abbandoni Dio e Lo tradisca, ma è volontà di Dio mettermi alla prova attraverso un ambiente di questo tipo, per capire se riesco a vedere le cose secondo la parola di Dio, identificare schemi i piani di Satana, radicarmi e rimanere salda sulla vera via. Sebbene la mia statura sia modesta e vi siano molte verità che non comprendo, non posso indietreggiare a causa di queste cose. Dio governa ogni cosa; tutte le cose e tutti gli esseri viventi sono nelle mani di Dio. Se ho il sostegno del Signore, non ho nulla da temere: a prescindere da come mio marito continui a minacciarmi, non può farmi del male, se Dio non lo permette. Non devo assolutamente cadere nei tranelli di Satana; devo fare affidamento sinceramente su Dio Onnipotente e vivere secondo la parola del Signore, e credo che Dio mi guiderà sicuramente alla vittoria contro l’assedio di Satana. Subito dopo, pregai Dio: “Dio Onnipotente, Ti rendo grazia e lode! Sebbene questo ambiente in cui mi trovo ora non sia conforme alle mie concezioni, sono convinta che all’interno vi sia la Tua volontà misericordiosa; sebbene abbia sofferto molto e mi senta debole, sono disposta a collaborare con Te e a tenermi stretta alla mia devozione nei Tuoi confronti; sono disposta a restare testimone e a recare disonore a Satana a dispetto della persecuzione; per Te recherò vittoriosa testimonianza, al fine di consolare il Tuo cuore!” Dopo aver pregato, sentii una gran forza dentro di me e mi sentii fiduciosa nell’affrontare le sfide e l’assedio di Satana. Più tardi, mentre mio marito stava nuovamente utilizzando dicerie per cercare di ingannarmi, gli dissi in tono spavaldo e virtuoso: “Potresti continuare a dirmi queste cose diecimila volte, e sarebbe comunque inutile. Anche se mi seppellissi di dicerie, non pensare che ne verrò ingannata”.

Dopo aver sperimentato quelle interferenze, capii che, in sostanza, quelle dicerie erano bugie, che erano trabocchetti e trappole preparati da Satana per l’uomo e che erano un veleno che inganna l’uomo, il responsabile della rottura della mia famiglia e un ostacolo sul mio cammino per ritornare a Dio. Oggi vedo la verità, sono convinta che Dio Onnipotente sia l’apparizione del Signore Gesù e non crederò più alle dicerie, né ne verrò ingannata o controllata. Mentre restavo salda nella mia testimonianza, vidi le opere meravigliose di Dio, poiché dopo un po’, mentre stavo predicando il Vangelo alla mia seconda sorella maggiore, mio marito smise di cercare di intralciarmi e addirittura mi accompagnò da lei in macchina. Dopo aver ascoltato la parola di Dio, anche lei riconobbe che si trattava della voce di Dio e fu disposta a cercare ed esaminare l’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni e giunse persino a chiamare la nostra sorella maggiore per programmare un incontro per riunirci a esaminare e accettare l’opera di Dio degli ultimi giorni. Quando ripensai a tutto ciò che era successo, ringraziai Dio dal profondo del mio cuore, perché Egli mi guidò nei miei giorni più difficili e ci portò al Suo cospetto, a ricevere la Sua salvezza negli ultimi giorni. Tutta la gloria sia per Dio Onnipotente. Amen!

Related Post

19. Cos’è l’ipocrisia?

Related Post

19. Cos’è l’ipocrisia?