Finalmente ho accolto il Signore

09 Marzo 2022

di Michael, Indonesia

Da bambina, ho frequentato solo scuole cattoliche fino a quando ho finito le superiori. Ero molto attiva nel dire le preghiere e nel partecipare alla condivisione così come ad altre attività della Chiesa. Ho sempre desiderato che il Signore venisse su una nuvola e mi portasse nel Regno dei Cieli. Vedevo che i segni del Suo ritorno si erano già manifestati e i grandi disastri erano imminenti, ma Egli non era ancora apparso su una nuvola. Guardavo il cielo e mi chiedevo: “Quando verrà il Signore?” Un giorno, mentre leggevo la Bibbia, ho notato che ci sono altre profezie sul Suo ritorno, oltre alla discesa su una nuvola, che riportano versioni diverse. Questi versetti dicono: “Perché come la folgore viene da oriente e si manifesta fino all’occidente, così sarà la venuta del Figlio dell’uomo” (Matteo 24:27). “Perciò siate anche voi pronti, perché, nell’ora che non sapete, il Figlio dell’uomo verrà” (Matteo 24:44). Ero confusa, perché tutti menzionavano “il Figlio dell’uomo”. Come è possibile che il Signore torni come Figlio dell’uomo? Poi mi sono ricordata che, secondo gli Atti, il Signore Gesù scenderà dal cielo nello stesso modo in cui è salito, quindi, dato che è salito su una nuvola, ho pensato che sarebbe sicuramente tornato in quella maniera. Perché alcuni versetti dicevano che sarebbe venuto come Figlio dell’uomo mentre altri che sarebbe sceso su una nuvola? Mi sembrava contraddittorio. Sono andata a chiedere al prete. Ma lui, evasivo, ha replicato che noi umani non possiamo capire o spiegare completamente la Bibbia, e mi ha sconsigliato di cercare la risposta. Però dentro di me era ovvio che non potesse andare bene. Senza sapere in quale modo sarebbe venuto il Signore, come avrei fatto ad accoglierLo al Suo ritorno? In seguito, sono andata in alcune chiese protestanti e ho chiesto ai pastori che erano presenti, e anche loro hanno detto la stessa cosa. Servivano tutti il Signore da decenni eppure avevano ancora idee confuse su come Egli sarebbe apparso al Suo ritorno. Ero davvero delusa. Mi sono rivolta a Internet per vedere se potevo trovare una spiegazione ragionevole, tuttavia, dopo un po’ di tempo che cercavo lì, non riuscivo ancora a ottenere una risposta chiara. Mi sentivo proprio scoraggiata e mi sono presentata dinanzi al Signore in preghiera: “Signore, ho letto due cose diverse nella Bibbia su come Tu ritornerai. Sono molto confusa e non trovo risposta alle mie numerose domande, e mi sento come un cieco che brancola nel buio. Ti prego, guidami a capire la Tua volontà”.

Ho pregato in questo modo per tre anni. Poi, nell’agosto del 2018, ho scoperto i film del Vangelo della Chiesa di Dio Onnipotente su YouTube e ho visto che avevano un sacco di visualizzazioni. Erano tante le persone che guardavano i loro video e questo mi ha incuriosita, così ho iniziato a dare un’occhiata. Il primo che ho guardato è stato “La città sarà rovesciata”. Analizzava accuratamente la causa della desolazione nelle chiese e ci ho guadagnato molto. Sentivo che la Chiesa di Dio Onnipotente possedeva la verità, e la loro condivisione era illuminante. Ho continuato a guardare i loro video. Tra questi c’era un talk show, “Come ritorna esattamente il Signore”, e forniva la risposta che cercavo da tanto tempo. Nel dibattito, si affermava esplicitamente che il Signore sarebbe ritornato in un modo diverso dalla semplice discesa su una nuvola. Si riferivano a queste profezie bibliche: “Ecco, Io vengo come un ladro” (Apocalisse 16:15). “Verso mezzanotte si levò un grido: ‘Ecco lo sposo, uscitegli incontro!’” (Matteo 25:6). “Ecco, Io sto alla porta e busso: se qualcuno ascolta la Mia voce e apre la porta, Io entrerò da lui e cenerò con lui ed egli con Me” (Apocalisse 3:20). Dicevano che esistono due tipi di profezie, sulla venuta del Signore apertamente su una nuvola e sulla Sua venuta in segreto, come un ladro. Ma non sono contraddittorie perché non si realizzeranno nello stesso momento. Il Signore viene prima in segreto e poi discende apertamente su una nuvola. Hanno poi spiegato che dapprima viene sulla terra incarnandoSi come Figlio dell’uomo, il che adempie completamente Luca 17:24-25: “Perché com’è il lampo che balenando risplende da una estremità all’altra del cielo, così sarà il Figlio dell’uomo nel Suo giorno. Ma prima bisogna che Egli soffra molte cose e sia respinto da questa generazione”. “Figlio dell’uomo” significa che è nato da un uomo e che ha un’umanità normale e può compiere qualsiasi attività umana. Se viene come spirito, allora ovviamente non possiamo chiamarlo Figlio dell’uomo. Ecco perché le profezie del Signore Gesù sulla Sua apparizione e venuta come Figlio dell’uomo significano che Egli ritornerà nella carne incarnata. In caso contrario, non potrebbe essere definito Figlio dell’uomo, proprio come Jahvè Dio, in quanto Spirito, non può essere chiamato Figlio dell’uomo. Hanno anche collegato questo aspetto con la profezia del Signore Gesù: “Ma prima bisogna che Egli soffra molte cose e sia respinto da questa generazione”. Poi hanno proseguito: “Ciò dimostra che il Signore apparirà nella carne al Suo ritorno. Il Suo Spirito non è limitato dal tempo o dallo spazio e tutti Lo temono: nessuno oserebbe resisterGli. Se Dio apparisse agli uomini nella Sua forma spirituale, non soffrirebbe molte cose, tanto meno sarebbe respinto da questa generazione. Solo il Figlio dell’uomo nella carne soffrirà. Questa profezia riguarda quanto accadrà al ritorno del Signore Gesù, non ciò che soffrì la prima volta che Si fece carne, perciò dimostra che il Signore Si farà di nuovo carne al Suo ritorno negli ultimi giorni”. Le loro parole mi hanno illuminato il cuore. Se il Signore prima viene segretamente nella carne e poi appare apertamente su una nuvola, tutte le profezie della Bibbia sulla Sua venuta si realizzeranno e non ci sarà alcuna contraddizione. La confusione che avevo da anni era finalmente eliminata. Ero entusiasta: avevo la risposta che cercavo da così tanto tempo. Non avrei mai immaginato di trovarla attraverso la Chiesa di Dio Onnipotente. Ho ringraziato Dio più e più volte.

Poi, sono andata sul loro canale YouTube per scaricare altri film del Vangelo e ho iniziato a seguirli su Facebook. Guardavo i loro video ogni volta che avevo tempo. Ho visto “Chi è Colui che è ritornato”, “Rapimento in pericolo”, “Liberarsi dalla trappola”, “Il nome di Dio è cambiato?!” e altri. Ho imparato alcune verità: ad esempio, come discernere il vero Cristo da quelli falsi, il significato del nome di Dio in ogni età, la differenza tra le vergini sagge e le stolte, che tipo di fede è in linea con la volontà di Dio, e quali persone possono entrare nel Regno dei Cieli. Erano tutte verità e misteri che non avevo mai conosciuto nei tanti anni di fede. Ero stupita: le parole di Dio Onnipotente rivelavano tutte queste cose e mi hanno davvero aiutata a conoscere meglio Dio. Ho scaricato e salvato quei filmati. Ho anche notato che testimoniavano il ritorno del Signore nella carne come Dio Onnipotente. Ero sorpresa e contenta, e volevo davvero saperne di più sull’incarnazione e sul perché Dio doveva venire nella carne per operare. Dopo, ho guardato “Il Mistero della pietà”.

C’erano due passi delle parole di Dio Onnipotente sull’incarnazione. “Il significato dell’incarnazione è che Dio appare nella carne; Egli opera fra l’umanità creata con l’immagine della carne. Così, perché Dio Si possa incarnare, Egli deve prima essere carne, carne dotata di umanità normale; questo è il prerequisito fondamentale. Di fatto, l’incarnazione di Dio implica che Egli viva e operi nella carne, che Dio nella Sua essenza stessa Si faccia carne, diventi un uomo” (“L’essenza della carne abitata da Dio” in “La Parola appare nella carne”). “Poiché Egli è un uomo con l’essenza di Dio, è al di sopra di tutti gli umani creati, superiore a qualsiasi uomo in grado di compiere l’opera di Dio. E così, fra tutti coloro che possiedono un involucro umano come il Suo, fra tutti coloro che possiedono l’umanità, solamente Egli è il Dio incarnato Stesso: tutti gli altri sono umani creati. Anche se possiedono tutti l’umanità, gli umani creati non hanno altro che umanità, mentre Dio incarnato è diverso: nella Sua carne Egli non possiede solamente l’umanità, ma è dotato soprattutto di divinità. […] Dal momento che Dio Si fa carne, la Sua essenza è una combinazione di umanità e divinità. Questa combinazione si chiama Dio Stesso, Dio Stesso sulla terra” (“L’essenza della carne abitata da Dio” in “La Parola appare nella carne”).

Nel film, condividevano così: “L’incarnazione è lo Spirito di Dio rivestito di carne; ossia, lo Spirito di Dio materializzato nella carne, dotato di normale umanità e pensiero, dunque una persona comune e normale che opera e parla fra gli uomini. Questa carne possiede un’umanità normale, ma anche una divinità completa. Sebbene abbia un aspetto esterno comune e normale, Egli è in grado di assumerSi l’opera di Dio, può esprimere la Sua voce, e guidare e salvare l’umanità. Ciò è dovuto al fatto che Egli ha una divinità completa. Divinità completa significa che tutto quello che lo Spirito di Dio possiede, ossia l’indole intrinseca di Dio, la Sua sostanza santa e giusta, tutto quello che Egli ha ed è, la Sua onnipotenza e saggezza, e l’autorità e la potenza di Dio, ebbene tutto questo si è materializzato nella carne. Questa carne è Cristo, è Dio Stesso, concretamente venuto sulla terra per compiere l’opera e salvare il genere umano. Esteriormente, Cristo appare una persona comune e normale, ma vi sono differenze sostanziali tra Lui e gli esseri umani creati. L’uomo creato possiede solo l’umanità, non ha la benché minima traccia di sostanza divina. Cristo, invece, non soltanto ha un’umanità normale; ma, cosa più importante, ha una divinità completa. Possiede la sostanza di Dio, quindi può rappresentarLo, esprimere tutte le verità come Dio Stesso, esprimere l’indole di Dio e tutto quello che Dio ha ed è, e dotare l’uomo della verità, della via e della vita. Nessun uomo creato ha una tale capacità. Cristo opera e parla, esprime l’indole di Dio, e tutto ciò che Dio ha ed è in un corpo fatto di normale carne. A prescindere da come Egli esprime l’opera e l’indole di Dio, lo fa sempre nell’ambito di una normale umanità. Egli possiede una carne normale e non c’è nulla di soprannaturale in Lui. Ciò significa che Dio viene tra gli uomini e diventa una persona comune. Questa carne comune e normale ha adempiuto il fatto che ‘La Parola appare nella carne’. Egli è il Dio pratico incarnato. Poiché Cristo possiede la divinità completa, può rappresentare Dio, esprimere la verità e condurre l’umanità intera. Poiché Cristo possiede la divinità completa, può esprimere la parola di Dio in modo diretto, invece di trasmetterla. Egli può esprimere la verità sempre e ovunque, provvedendo all’uomo, irrigandolo e pascendolo, guidando tutto il genere umano. Poiché Cristo possiede divinità completa, e l’identità e la sostanza di Dio, possiamo dire che è l’incarnazione di Dio, il Dio concreto Stesso”.

A questo punto ho capito che Dio incarnato è lo Spirito di Dio rivestito di carne ordinaria e normale, che vive in mezzo a noi. Dall’esterno ha l’aspetto di una persona normale ma dentro è lo Spirito di Dio e la completa divinità. È proprio come il Signore Gesù. Sembrava una persona normale all’esterno ma era completamente divino, quindi poteva esprimere la verità, donarci la via del pentimento e risuscitare le persone dalla morte. Alla fine, fu crocifisso per redimere i peccati dell’umanità. Solo Dio può fare queste cose. Il protagonista del film ha chiesto: “Perché Dio deve venire nella carne per salvare l’umanità corrotta?” Un’ottima domanda. Volevo davvero capire perché Dio doveva anche incarnarSi per salvarci. Ero ansiosa di continuare a guardare.

I fratelli e le sorelle nel film hanno letto diversi passi delle parole di Dio Onnipotente. Dio Onnipotente dice: “La carne dell’uomo è stata corrotta da Satana ed è stata estremamente accecata e profondamente danneggiata. La ragione fondamentale per cui Dio opera personalmente nella carne è perché l’oggetto della Sua salvezza è l’uomo, che è di carne e anche perché Satana usa la carne dell’uomo per disturbare l’opera di Dio. La battaglia con Satana è in realtà l’opera di conquista dell’uomo e, al tempo stesso, l’uomo è anche oggetto della salvezza di Dio. In questo modo, l’opera di Dio incarnato è essenziale. Satana ha corrotto la carne dell’uomo ed egli è divenuto la personificazione di Satana e l’oggetto che Dio deve sconfiggere. In questo modo, si realizza sulla terra l’opera di combattere con Satana e salvare l’umanità e Dio deve diventare umano al fine di combattere con Satana. Questa è un’opera di estrema praticità” (“L’umanità corrotta ha più bisogno della salvezza del Dio incarnato” in “La Parola appare nella carne”). “È proprio perché Satana ha corrotto la carne dell’uomo, e l’uomo è colui che Dio intende salvare, che Dio deve incarnarSi per combattere il Maligno e pascere l’umanità. Solo questo è utile alla Sua opera” (“Ristabilire la vita normale dell’uomo e condurlo a una destinazione meravigliosa” in “La Parola appare nella carne”). “La carne dell’uomo è stata più profondamente corrotta ed è diventata qualcosa che si oppone a Dio, a tal punto che addirittura si oppone apertamente a Dio e nega la Sua esistenza. Questa carne corrotta è semplicemente troppo intrattabile e nulla è più difficile da affrontare e da cambiare dell’indole corrotta della carne. Satana entra nella carne dell’uomo per suscitare disturbo e la utilizza per disturbare l’opera di Dio e mettere in pericolo il Suo piano, così l’uomo è diventato Satana, ed è diventato il nemico di Dio. Affinché sia salvato, egli deve prima essere conquistato. Per questo motivo, Dio raccoglie la sfida e viene nella carne per compiere l’opera voluta e ingaggiare battaglia con Satana. Il Suo obiettivo è la salvezza del genere umano, che è stato corrotto, e la sconfitta e l’annientamento di Satana, che si ribella contro di Lui. Dio sconfigge Satana attraverso la Sua opera di conquista dell’uomo, mentre contemporaneamente salva l’umanità corrotta. Pertanto, si tratta di un’opera che realizza due scopi in una volta” (“L’umanità corrotta ha più bisogno della salvezza del Dio incarnato” in “La Parola appare nella carne”). “Quando Dio sta lavorando nella carne, Egli sta in realtà combattendo la battaglia con Satana nella carne. Quando lavora nella carne, Egli sta compiendo la Sua opera nel regno spirituale e rende reale sulla terra l’intera Sua opera nel regno spirituale. Colui che viene conquistato è l’uomo, che Gli è disobbediente, mentre colui che viene sconfitto è la personificazione di Satana (naturalmente, anche in questo caso, l’uomo), che è in inimicizia con Lui, e anche colui che viene, in ultima analisi, salvato è l’uomo. In questo modo, risulta ancora più necessario per Lui diventare un uomo che abbia il guscio esterno di una creatura, in modo da essere in grado di condurre una vera e una propria battaglia con Satana, per conquistare l’uomo, che Gli è disobbediente ed è dotato dello stesso Suo guscio esterno, e per salvare l’uomo che è dotato dello stesso Suo guscio esterno ed è stato danneggiato da Satana. Il Suo nemico è l’uomo, l’oggetto della Sua conquista è l’uomo e l’oggetto della Sua salvezza è l’uomo, che è stato creato da Lui. Così, Egli deve diventare uomo e, in questo modo, la Sua opera diventa molto più facile. Egli è in grado di sconfiggere Satana e conquistare il genere umano e, inoltre, è in grado di salvare l’umanità” (“L’umanità corrotta ha più bisogno della salvezza del Dio incarnato” in “La Parola appare nella carne”).

Poi nel film hanno proseguito la condivisione: “Perché l’umanità corrotta deve essere salvata da Dio incarnato? Perché la carne dell’uomo è stata completamente ingannata e corrotta da Satana stesso. Il genere umano vive interamente sotto il suo dominio e indulge nel peccato, non sa distinguere il bene dal male, il bello dal brutto. Non è in grado di capire la differenza fra positivo e negativo. Gli uomini vivono secondo le filosofie e l’indole satanica. Sono arroganti, ingannevoli, malvagi, induriti, feroci e annoiati dalla verità. Queste cose sono tutte profondamente radicate e sono diventate la natura stessa delle persone. Sotto il loro controllo, le persone non possono fare a meno di peccare e resistere a Dio. Possono anche avere fede, leggere la Bibbia, pregare e confessarsi a Dio, ma poi continuano a peccare. Non riescono a liberarsi dal peccato. È proprio come ha detto Paolo: ‘Poiché in me si trova il volere, ma il modo di compiere il bene, no’ (Romani 7:18). Dio è il Creatore, solo Lui conosce completamente la vera natura umana, e sa fino a che punto sia stata corrotta. E solo Lui può mettere a nudo la natura satanica dell’uomo e la sua indole corrotta. Egli sa dirci esattamente come vivere e agire. Ci dona la vita e la verità. Guida e salva l’umanità. Al di fuori di Dio, nessun uomo creato può cogliere l’essenza della corruzione umana o trasmetterci la verità su come comportarci. Dunque, per salvare il genere umano, che è profondamente corrotto, dalle grinfie di Satana, Dio deve essere incarnato per esprimere la verità e l’indole di Dio e dire all’uomo tutte le verità che dobbiamo possedere, così che possiamo capire quale sia la verità e conoscere Dio, renderci conto delle trame e di tutte le bugie di Satana, e alla fine rinunciare a Satana, rifiutarlo nel nostro cuore e rivolgerci pienamente a Dio. Se Dio operasse nello Spirito negli ultimi giorni, questo non purificherebbe completamente la nostra indole corrotta. Non possiamo vedere o toccare lo Spirito di Dio, e non capiremmo le Sue parole. E poi, lo Spirito di Dio è troppo santo perché l’umanità corrotta possa avvicinarvisi. Verrebbe colpita da Dio poiché è contaminata. L’Antico Testamento riporta che si udì un tuono quando Jahvè Dio apparve sul monte Sinai e gli Israeliti videro il fumo dalla cima della montagna insieme al lampo, al rombo del tuono e alle trombe. Tutti si fermarono lontano e dissero a Mosè: ‘Parla tu con noi e noi ti ascolteremo; ma non ci parli Dio, altrimenti moriremo’ (Esodo 20:19). Ecco perché solo Dio nella carne può compiere l’opera di salvare e conquistare completamente l’umanità. L’incarnazione di Dio mette a nudo ogni genere di uomo. Le persone sono arroganti, presuntuose e non ascoltano nessuno. Quando Dio sarà incarnato per esprimere la verità, ognuno di noi avrà le proprie nozioni, ribellandosi a Dio e addirittura opponendoGli resistenza. La verità della resistenza e del tradimento del genere umano corrotto nei confronti di Dio viene finalmente svelata. Dio eserciterà il Suo giudizio nei confronti degli uomini in base alla natura e ai tipi di corruzione che essi rivelano. Solo in questo modo Egli potrà conquistarli, salvarli e perfezionarli. Verremo gradualmente conquistati e purificati attraverso il giudizio di Dio, passo dopo passo. Quando l’uomo sarà completamente conquistato dalle parole di Dio, inizieremo a obbedire al Dio incarnato, ad accettare il giudizio e il castigo delle Sue parole, e a sperimentare la Sua opera. Decideremo di perseguire la verità e di non vivere mai più seguendo le filosofie di Satana Quando viviamo completamente secondo la parola di Dio, significa che Egli ha sconfitto Satana e l’umanità diventa il Suo bottino di guerra. Dio avrà salvato il genere umano dalle grinfie di Satana, una volta per tutte. Ecco l’effetto dell’opera di Dio incarnato; è per questo che la Sua incarnazione si rivela necessaria. Solo il Dio incarnato può conquistare e salvare l’uomo sino in fondo”.

Dopo aver guardato quel video, ho capito che, negli ultimi giorni, il Signore Gesù ritorna nella carne per salvarci interamente in base ai nostri bisogni. Satana ci ha corrotti ed è questa indole corrotta e ribelle che ci porta a resistere a Dio e a opporci a Lui. Solo se Dio Si fa carne come il Figlio dell’uomo, comune e normale, e interagisce con noi faccia a faccia, l’indole satanica dentro di noi e le nostre prospettive sbagliate possono essere messe a nudo completamente. Dio esprime direttamente le verità per giudicare, smascherare e purificare le persone in base al tipo di indole corrotta che riveliamo. Soltanto allora potremo provare vero rammarico e pentirci dinanzi a Dio, quindi sviluppare un cuore di riverenza per Lui. La nostra indole corrotta sarà gradualmente purificata e potremo essere pienamente salvati da Dio. Dio che Si fa carne è il modo migliore per salvare l’umanità. Ho esaminato la questione per un po’ e ora sono certa che le parole di Dio Onnipotente sono la voce di Dio, che Egli è il Signore Gesù ritornato negli ultimi giorni, senza ombra di dubbio! Dopo tre anni di preghiera e di ricerca, ho finalmente appreso che Dio è ritornato nella carne. Nel cuore ho provato questa sensazione indescrivibile e ho sentito l’amore e la misericordia di Dio nel profondo dentro me.

Sono entrata in contatto con la Chiesa di Dio Onnipotente nel febbraio del 2019 e ho iniziato a vivere la vita di Chiesa con i fratelli e le sorelle. Dalle parole di Dio Onnipotente, ho visto che Dio rivela i misteri delle tre fasi della Sua opera, la storia segreta e l’essenza della Bibbia, il significato dell’opera di giudizio di Dio negli ultimi giorni e tutti gli aspetti della verità. Nel cuore sento che le parole di Dio Onnipotente sono la fonte di acqua viva della vita, incomparabilmente abbondante. Grazie a Dio! Ho sentito la voce di Dio e sono venuta dinanzi a Lui perché ho guardato i video del Vangelo della Chiesa, e ho pure accolto il ritorno del Signore!

Pagina precedente: Il mistero dei nomi di Dio

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Il giudizio nella famiglia di Dio è cominciato

un giorno, nel febbraio del 2017, conobbi online una sorella. Ascoltando i suoi discorsi sulla sua accettazione della Bibbia, pensai che fossero molto sinceri. Comunicava con grande chiarezza ed io mi sentivo molto felice di aver finalmente trovato una sorella spirituale a me affine. Parlavamo all’infinito. A volte, non ci rendevamo nemmeno conto di aver parlato per tutto il pomeriggio. Non era mai stancante. Al contrario, lo apprezzavo moltissimo perché, ogni volta che ascoltavo i discorsi della sorella, sentivo di trarne un gran giovamento. Un giorno, la sorella mi disse che il Signore era già tornato, che stava pronunciando parole nuove e svolgendo la Sua opera di giudizio a partire dalla famiglia di Dio, il che porta a compimento le seguenti parole del Signore Gesù: “E se uno ode le mie parole e non le osserva, io non lo giudico; perché io non son venuto a giudicare il mondo, ma a salvare il mondo. Chi mi respinge e non accetta le mie parole, ha chi lo giudica: la parola che ho annunziata è quella che lo giudicherà nell’ultimo giorno” (Giovanni 12:47-48).

Chi sono gli odierni farisei?

di Jingmo, Malesia Nei miei 22 anni di fede, ho gestito le finanze della Chiesa e la scuola domenicale. Nel maggio del 2017, ho conosciuto...

Il mistero dei nomi di Dio

di Zhencheng, Stati Uniti “Sebbene Jahvè, Gesù e il Messia rappresentino tutti lo Spirito di Dio, questi nomi denotano soltanto le diverse...

Rispondi