L’oppressione della mia famiglia: un’esperienza istruttiva

12 Febbraio 2022

di Wuwen, Canada

All’inizio, mio marito non mi ha ostacolato nella fede, e ho condiviso il Vangelo anche con lui. Ma era troppo concentrato a fare soldi, quindi non voleva intraprendere il mio stesso cammino. Poi si è accorto che il mio atteggiamento era completamente cambiato ed ero molto più equilibrata, così è diventato assai favorevole alla cosa. Tuttavia, un anno dopo, ha iniziato a mettermi i bastoni fra le ruote. Un giorno, di ritorno dal lavoro, mi ha chiesto: “Si chiama Lampo da Levante quello in cui credi, vero? Oggi ho accompagnato Mike a casa e mi ha detto che il clero della sua Chiesa non lo riconosce come la vera via, che i suoi sermoni sono profondi e ingannano facilmente. Mi ha avvertito: meglio non ascoltarli”. Mike era il suo capo, un credente di lunga data nel Signore e uomo di grande talento: mio marito aveva molto rispetto per lui. Vedevo che erano d’accordo con Mike e così gli ho risposto che non capiva le questioni di fede e non poteva limitarsi a ripetere le parole degli altri. Per un momento, mi è sembrato esitasse, poi è rimasto in silenzio.

Un’altra volta, ha affermato, con fare serio: “Ho fatto qualche ricerca online, e il Partito Comunista sta dando un giro di vite contro il vostro Dio Onnipotente. Inoltre, la gente dice un sacco di cose su Dio Onnipotente, che è solo una persona, non Dio, e che la Chiesa di Dio Onnipotente sta spremendo la gente per toglierle denaro. Non posso più lasciarti partecipare alle riunioni con quelle persone. Ho paura che tu venga truffata”. Il suo discorso mi ha proprio fatta arrabbiare e ho risposto: “Non hai letto le parole di Dio Onnipotente e non capisci la Chiesa. Come puoi giudicare arbitrariamente sulla base di pettegolezzi online? Tu sai che tutti i cristiani credono nel Signore Gesù e Lo riconoscono come il vero Dio. 2.000 anni fa, quando il Signore Gesù operava, fu anche condannato e rinnegato da molti. Dicevano che era solo una persona normale, il figlio di un falegname. Il Signore Gesù sembrava una persona normale all’esterno, ma aveva un’essenza divina, e poteva esprimere la verità e redimere l’umanità. Era lo Spirito di Dio rivestito di carne, il Redentore dell’umanità. Ascoltare il PCC e affermare che chiunque abbia una normale esteriorità non è Dio non significherebbe anche negare il Signore Gesù Cristo? Proprio come il Signore Gesù, Dio Onnipotente sembra ordinario, tuttavia può esprimere la verità, esprimere la voce di Dio. Ora ho letto così tanto delle parole di Dio Onnipotente. Esse rivelano ogni sorta di misteri sulla Bibbia, ci dicono come Satana corrompe l’umanità e come Dio la salva, da dove provengono tutta l’oscurità e il male nel nostro mondo, e ci spiegano la verità sulla corruzione umana. Ci mostrano anche il cammino per essere liberati dal peccato, essere salvati da Dio ed entrare nel Regno dei Cieli. Nessuno potrebbe esprimere queste verità, per quanto sia famoso o illustre. Quale essere umano potrebbe esprimere la verità? Chi potrebbe compiere l’opera di redenzione e di salvezza? Nessuno. Ciò dimostra che Dio Onnipotente è davvero Dio incarnato venuto in mezzo all’uomo”. Gli ho anche detto che la Chiesa di Dio Onnipotente non ha mai fatto richieste di offerte in denaro. Tutti i libri delle parole di Dio sono distribuiti gratuitamente. L’affermazione del PCC che la Chiesa vuole solo i soldi della gente è pura calunnia. Ho aggiunto che non poteva assolutamente farsi ingannare da certe falsità. Se ne è andato senza dire una parola.

Poi una volta, tornavo dopo aver condiviso il Vangelo, mi ha detto, molto irritato: “Ho appena visto una cosa online: il Partito dice che quelli della tua Chiesa stanno abbandonando le proprie famiglie. Ultimamente stai uscendo molto. Ti stai preparando a prendere il volo?” Ho risposto: “Dedico molte cure alla nostra casa. Come puoi dire questo? Sto uscendo per condividere il Vangelo, così la gente saprà che il Salvatore è venuto e potrà accogliere la Sua salvezza. Hai visto che la gente sta diventando sempre più corrotta, segue tendenze malvagie e vive nel peccato. Guarda i tuoi amici: giocano d’azzardo o vanno a prostitute. Ce n’è uno che sia virtuoso? Il mondo si fa sempre più malvagio. Tutti rinnegano Dio e Gli resistono, e la corruzione è all’apice. La Bibbia profetizza grandi disastri negli ultimi giorni che spazzeranno via l’intera umanità corrotta. Le calamità stanno aumentando ora. Solo se le persone accettano il giudizio e il castigo di Dio Onnipotente e mettono da parte il peccato e la corruzione potranno essere protetti da Dio nel corso dei disastri ed entrare nel Suo Regno. I credenti in Dio Onnipotente comprendono con quale urgenza Dio voglia salvare le persone, e siamo disposti ad abbandonare i piaceri della carne, per cercare di condividere e testimoniare il Vangelo del Regno di Dio. Questo significa fare la Sua volontà, compiere buone azioni ed essere nel giusto! Ma il Partito Comunista non permette alle persone di avere fede, di condividere il Vangelo o di testimoniare Dio, e sta follemente arrestando e perseguitando i cristiani. Questo ha costretto molti di loro ad allontanarsi dalle proprie famiglie, senza poter tornare. Alcuni vengono addirittura arrestati e imprigionati, o perseguitati a morte. Tutto questo non è dovuto alla persecuzione dei cristiani da parte del Partito? E invece stanno incolpando le vittime, dicono che i credenti stanno abbandonando le loro famiglie. Non stanno forse distorcendo le cose, capovolgendo la verità? Avere fede è giusto e corretto. Ci sono così tanti credenti in tutto il mondo. Ti sembra che la fede stia distruggendo le famiglie? Il PCC è malvagio, non fa che mentire. Ma voi non lo disprezzate, voi credete persino alle sue bugie. Lo assecondate, dicendo che stiamo abbandonando le nostre famiglie. Questo significa confondere il bene e il male”. Era stato ingannato dalle loro bugie, quindi non voleva ascoltarmi. Ha detto con rabbia: “Non mi interessa. Credi in qualsiasi cosa, ma non in Dio Onnipotente”. Vedendolo così deciso, ho improvvisamente avvertito un po’ di panico. Eravamo sposati da più di dieci anni e ne avevamo passate tante insieme. Avevamo sempre discusso di ogni cosa e ci eravamo sostenuti a vicenda, senza grandi conflitti. Vederlo così arrabbiato con me a causa della mia fede in Dio Onnipotente era davvero sconvolgente. Ho pregato nel silenzio del mio cuore, chiedendo a Dio di guidarmi a capire la Sua volontà. Dopo aver pregato, mi sono ricordata di questa citazione delle parole di Dio: “In ogni fase dell’opera che Dio compie negli uomini, da fuori sembra che ciò che accade sia dovuto a un’interazione tra individui, originata da interventi o da rapporti umani. Ma dietro ciò che appare, dietro ogni fase dell’opera e dietro ogni cosa che accade vi è una scommessa che Satana fa con Dio e che richiede che le persone rimangano salde nella loro testimonianza di fede a Dio” (“Solo amare Dio vuol dire credere veramente in Dio” in “La Parola appare nella carne”). Questo mi ha aiutata a capire: in superficie, sembrava che mio marito stesse ostacolando la mia fede, mentre in realtà dietro c’era l’interferenza di Satana, che vuole dominare e possedere le persone per sempre. Non voleva che io venissi davanti a Dio e Lo adorassi, quindi stava facendo di tutto per fermarmi, usando le bugie e le voci online per fuorviare mio marito, cercando di usarlo per mettermi in difficoltà, in modo che rinunciassi alla vera via e tradissi Dio a causa dei miei sentimenti per lui. Satana è così bieco e malvagio! Sapendo questo, ho deciso che non importava cosa Satana facesse, avrei mantenuto la mia fede e seguito Dio, e non avrei mai ceduto a Satana! Perciò gli ho risposto: “Io credo in Dio e seguo Dio. È la strada giusta. Questa è la mia scelta e tu non hai il diritto di interferire!” Se ne è andato senza dire una parola, furioso.

Un giorno mi ha trovata ad ascoltare gli inni delle parole di Dio. Ha messo il muso lungo, e ha esclamato con rabbia: “Ti ho detto di non credere in Dio Onnipotente. Perché non ascolti mai? Mike è un credente da anni, è un cristiano molto devoto. Mi ha detto che il Lampo da Levante non è la vera via, quindi se vuoi credere in Dio, vai alla chiesa di Mike. È grande e famosa. Verrò alle funzioni con te ogni settimana, e Mike può chiedere al suo pastore di parlare con te”. Gli ho chiesto: “Perché sei così sicuro di quello che dice il tuo capo? Perché ammirare i pastori? Tu vedi solo che i pastori hanno titoli e sono popolari, ma non ti interessa quello che predicano veramente. Se non accettano Dio Onnipotente, non avranno il sostentamento della verità. Parlano solo di conoscenza della Bibbia, le stesse vecchie cose. Non hanno nulla da dire su come mettere in pratica le parole del Signore o eliminare la peccaminosità delle persone. Frequentare quella Chiesa non mi sarà di alcun aiuto. Mi piacciono le riunioni della Chiesa di Dio Onnipotente; offrono nutrimento. Ogni volta, comprendo sempre più verità e imparo come vivere la normale umanità. Tu stesso hai detto di aver notati cambiamenti in me da quando ho acquisito la fede. Allora perché non puoi basarti sui fatti, e insisti a credere alle bugie del PCC e a ostacolarmi?” Non ha saputo controbattere, perciò mi ha minacciata e basta: “Ti rifiuti di ascoltarmi. Se insisti su questo punto, mi consegnerai tutti i tuoi soldi e i tuoi conti bancari, e dovrai trasferire la casa a mio nome”. Questo discorso è stato come un coltello nel cuore per me. In tutti gli anni di matrimonio, ero stata molto frugale e avevo lavorato tanto per guadagnare denaro. Trovare l’anticipo per comprare una casa non è stato facile. Non mi ero permessa di acquistare neanche un vestito nuovo. Ogni sforzo era stato pensato per la nostra casa. Ero scioccata dal fatto che mi avesse detto una cosa così crudele. Possibile che la nostra relazione fosse a un punto morto dopo tanti anni solo a causa della mia fede? Senza soldi o le mie proprietà, cosa avrei fatto se mi avesse cacciata? Sembrava che qualcuno mi stesse rigirando un coltello nel cuore. Sono andata in camera da letto e mi sono messa a piangere, pregando Dio in lacrime: “Dio, sto soffrendo e mi sento proprio debole. Non so come superare una cosa del genere. Ti prego, guidami a capire la Tua volontà”.

Poi ho pensato ad alcune parole di Dio: “In passato tutti si presentavano al cospetto di Dio dicendo: ‘Anche se nessun altro ama Dio, io Lo devo amare’. Ma ora si abbatte su di te il raffinamento, e poiché non è in linea con le tue nozioni perdi fede in Dio. È amore autentico? Hai letto molte volte ciò che fece Giobbe: te ne sei dimenticato? Il vero amore può prendere forma solo scaturendo dalla fede. Si matura un amore autentico per Dio attraverso i raffinamenti subiti, ed è attraverso la fede che si riesce a rispettare la volontà di Dio, e attraverso la fede si riesce anche ad abbandonare la carne e perseguire la vita nelle proprie esperienze concrete; è ciò che si dovrebbe fare. Se lo farai riuscirai a vedere le azioni di Dio, ma se mancherai di fede non riuscirai a vedere le azioni di Dio né a sperimentare la Sua opera” (“Coloro che devono essere resi perfetti devono essere sottoposti a raffinamento” in “La Parola appare nella carne”). Le parole di Dio mi hanno dato forza. Di fronte all’oppressione e alle difficoltà, ciò che Dio vuole è fede e amore genuini. Non importa cosa stiamo passando o quanto soffriamo, non possiamo allontanarci da Lui. Sapevo di essere molto fortunata ad aver sentito la Sua voce negli ultimi giorni. Poter accogliere il ritorno del Signore, essere testimone dell’apparizione di Dio, e godere del sostentamento di tutte quelle verità espresse da Lui è stato interamente segno del Suo amore per me. Soffrire per seguire Cristo aveva valore e significato. Era per amore della giustizia. Pensavo agli apostoli e ai discepoli del Signore Gesù, che seguirono Dio e portarono testimonianza per Lui. Furono brutalmente perseguitati dal governo romano, condannati e oppressi dai capi religiosi. Alcuni furono persino martirizzati per il Signore, dando la propria vita. Il poco che stavo soffrendo oggi non era niente in confronto a quello che i santi hanno passato nel corso dei secoli. Non avrei dovuto provare pena per me stessa, ma imparare da loro. Dovevo seguire Dio fino alla fine, e a qualunque costo. A questo pensiero, mi sono asciugata le lacrime, sono uscita dalla stanza, e ho detto a mio marito: “Siamo sposati da più di dieci anni e ho fatto molto per la nostra casa. Ora tu vuoi portarmi via tutti i miei soldi e le mie proprietà, controllandomi finanziariamente per farmi rinunciare alla vera via. Io non ti ascolto. Io seguo Dio!” È andato su tutte le furie quando mi ha sentita dire questo. Come impazzito, mi ha strappato il lettore MP3 e poi ha distrutto tutti i miei effetti personali. Mi ha preso i documenti e i gioielli, le carte di credito e i contanti. Poi ha afferrato il mio telefono, l’ha gettato con forza sul pavimento, e lo ha fatto a pezzi usando uno sgabello. In quel modo, cercava di tagliare ogni mio contatto con il mondo esterno.

Dopo ha fatto venire i miei genitori, le mie sorelle e mio cognato a casa nostra, e si sono coalizzati contro di me. Le mie sorelle avevano visto online calunnie di tutti i tipi che il Partito Comunista ha inventato sulla Chiesa di Dio Onnipotente, e mi hanno parlato del caso di Zhaoyuan che il PCC ha inventato. Ho detto: “So tutto. Il caso di Zhaoyuan è stato giudicato dal tribunale del PCC, e i sospettati non hanno detto di far parte della Chiesa di Dio Onnipotente. Hanno affermato chiaramente in tribunale che non avevano mai avuto contatti con la Chiesa, però il giudice del Partito Comunista ha insistito nel dire che erano membri della Chiesa. Non l’hanno forse incastrata? Non è chiaramente un caso falso che hanno inventato? Sapete che il Partito Comunista è ateo, e perseguita ogni credo religioso da quando ha preso il potere. Come potete credere a qualsiasi cosa dica contro la Chiesa di Dio Onnipotente?” Ma le mie due sorelle erano state ingannate dalle sue bugie, e non hanno applicato alcun pensiero critico alle voci diffuse dal PCC. Hanno detto: “Questo dicono tutti i principali organi di stampa. Come può non essere vero?” Ho risposto: “I media cinesi sono interamente controllati dal Partito Comunista, sono i suoi portavoce. Devono dire tutto quello che viene loro imposto e non osano riferire la verità. Anche molti media stranieri sono corrotti dal PCC e dicono quello che vuole il Partito. Ed è proprio questo che sta succedendo, non lo vedi? I fatti parlano da soli e i saggi non ascoltano i pettegolezzi. Vi consiglio di aprire gli occhi, smettete di ascoltare ciecamente queste voci”. Non avevano niente da controbattere. Mia madre arrabbiata ha esclamato: “Non vuoi proprio ascoltarci. È davvero così difficile per te rinunciare a Dio Onnipotente? Tutta la famiglia è preoccupata per te a causa del tuo credo. Perché ti rifiuti di ascoltare i nostri consigli?” Poi ha iniziato a piangere. Vederla così triste è stato proprio difficile per me. Ci aveva cresciute tutte e tre da sola, e non era facile per lei. Ora che era vecchia, non volevo che si preoccupasse per me. Questo pensiero mi faceva venire da piangere. Poi mia sorella minore ha aggiunto: “Guarda cosa stai facendo a nostra madre. Vuoi lei o Dio Onnipotente?” L’altra mia sorella ha proseguito freddamente: “Vuoi mantenere la tua religione? Allora, non incolpare noi se non ti trattiamo come una di famiglia. Ti denunceremo alla polizia per un qualche reato, diremo che hai truffato qualcuno, e sarai estradata in Cina. Non dimenticare che sono stata io a fare da garante per il tuo arrivo in Canada”. A quel punto, mi sono proprio arrabbiata. Non avrei mai immaginato che avrebbero cercato di costringermi a rinunciare alla mia fede e persino di minacciarmi con tattiche così maligne e spregevoli. Non potevo cascarci. Ero già una cittadina canadese naturalizzata, quindi non potevano sbattermi in faccia accuse arbitrarie e farmi deportare. Non avrei mai immaginato che mia sorella, sangue del mio sangue, mi avrebbe detto una cosa del genere. Stavo malissimo e non riuscivo a smettere di piangere.

Poi ho pensato a uno degli inni della Chiesa: “Tu sei con me dal principio alla fine”. “Le Tue parole e la Tua opera mi guidano, e il Tuo amore mi invita a seguirTi. Le Tue parole mi entusiasmano ogni giorno; Tu sei il mio compagno costante. Quando sono negativo e debole, le Tue parole sono il mio sostegno e la mia forza. Quando subisco insuccessi e fallimenti, le Tue parole sono la mano che mi aiuta a rialzarmi. Quando sono assediato da Satana, le Tue parole mi infondono coraggio e sapienza. Quando mi imbatto in delle prove e nell’affinamento, le Tue parole mi guidano a testimoniare. Le Tue parole mi accompagnano e mi guidano, e il mio cuore è caldo e tranquillo. Il Tuo amore è così reale, e il mio cuore è colmo di gratitudine” (Seguire l’Agnello e cantare dei canti nuovi). che, pur avendo una famiglia oppressiva e incapace di capirmi, Dio era sempre al mio fianco. Con l’illuminazione e la guida delle Sue parole, sono riuscita a smascherare i trucchi di Satana, e Dio mi ha confortato, dandomi forza e fede con le Sue parole. Quando la vedevo in questo modo, non mi sentivo più infelice. C’era un altro passo che mi è tornato in mente: “Non essere avvilito, non essere debole, e Io chiarirò le cose per te. La strada verso il Regno non è così agevole, nulla è così semplice! Vuoi ottenere facilmente le benedizioni, giusto? Oggi tutti avranno prove amare da affrontare. Senza di esse, il cuore amoroso che avete per Me non si rafforzerà e voi non proverete per Me un amore autentico. Sebbene tali prove consistano solo in circostanze di scarso rilievo, tutti devono sperimentarle; è solo che la difficoltà delle prove sarà diversa a seconda delle persone. […] Quelli che condividono la Mia amarezza condivideranno di certo la Mia dolcezza. Queste sono la Mia promessa e la Mia benedizione per voi” (Capitolo 41 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”). Riflettendo su questo, ho capito che il cammino verso il Regno dei Cieli è pieno di difficoltà impossibili da evitare. Questa oppressione e questo bombardamento da parte della mia famiglia era la mia opportunità di testimoniare davanti a Satana. Era Dio che mi elevava e mi benediceva, qualcosa che non avrei mai ottenuto da un ambiente confortevole. Quella sofferenza aveva valore e significato. Sicura che è la vera via, che è l’opera di Dio, non importava quanta oppressione e infelicità dovessi affrontare, ero pronta a continuare a seguire Dio.

Vedendo che non cedevo, aveva gli occhi infiammati dalla rabbia, e ha detto, con fare aggressivo: “So che è stata la tua amica a convertirti. Voleva solo spillarti soldi. La disprezzo. Che tu ci creda o no, io la uccido, anche a costo di andare in prigione”. Sentirgli dire questo è stato uno shock totale per me, ero proprio spaventata. Ho iniziato a tremare, non riuscivo a smettere. Non avrei mai immaginato che l’uomo con cui avevo vissuto tutti quegli anni potesse improvvisamente diventare così brutale. Che tipo di marito era? Era chiaramente un demone che odiava Dio e odiava la verità! Aveva detto una cosa tanto orribile solo per allontanarmi dalla mia fede. Allora, ho visto il suo lato selvaggio e avevo davvero paura che uccidesse la mia amica. Non mi ero ancora ripresa che mia madre mi ha detto: “Sembra che voi due stiate per litigare. Prendi un po’ di vestiti e vieni a stare da me per qualche giorno. Non puoi avere contatti esterni o andare al lavoro, resta a casa e pensa a quello che hai fatto”. A quel punto, ero preoccupata. Mio marito aveva perso la testa, chissà cosa avrebbe fatto. Mi aveva distrutto il telefono, così non potevo avvertire la mia amica. Ora non mi permettevano di contattare nessuno e nemmeno di andare al lavoro. Ero come agli arresti domiciliari! Non sapevo come avrei fatto a mettermi in contatto con la Chiesa e a condurre una vita di Chiesa. Ho subito invocato Dio nel mio cuore, chiedendoGli di guidarmi. Poi mi sono ricordata che, nei Paesi Occidentali, i diritti religiosi sono salvaguardati, che le persone hanno libertà di credo. Le mie sorelle volevano andare a denunciarmi alla polizia, per calunniarmi, quindi anche io potevo denunciarle. Innanzitutto, avrei protetto la mia amica. E poi, con la polizia di mezzo, non avrebbero osato fare scherzi. Così ho detto a mia madre: “Non voglio venire a casa tua, voglio andare a sporgere denuncia alla polizia”. Sono rimasti sbalorditi e non hanno detto nulla. Sono uscita subito per andare in commissariato. Quando sono arrivata lì, ho raccontato brevemente della mia famiglia che mi perseguitava per la mia fede. Non riuscivano nemmeno a credere che potesse accadere una cosa del genere in un Paese occidentale. Sono stati molto comprensivi e mi hanno riportata a casa. Hanno avvertito mio marito e la mia famiglia: “Esiste la libertà di religione in questo Paese. Non potete interferire con la sua fede o limitare la sua libertà personale. Se vuole andare a lavorare, non potete ostacolarla. Inoltre, i documenti sono proprietà personale. Restituiteglieli”. Dopo l’avvertimento della polizia, non hanno osato cercare di costringermi. Ero così grata a Dio e Lo ringraziavo per avermi aperto una via d’uscita.

Mio marito era tenuto sotto controllo dalla legge, quindi non osava agire direttamente contro di me, ma non si è arreso e ha continuato a cercare modi per costringermi a rinunciare alla mia fede. Due giorni dopo, ha iniziato a spingermi a trasferire la casa a suo nome. Ero preoccupata quando me lo ha detto. Solo due giorni prima mi aveva portato via tutti i contanti e i gioielli, e ora voleva che intestassi la casa a lui. Se mi avesse cacciata, non mi sarebbe rimasto nulla. Inoltre, i miei genitori e le mie sorelle non mi avrebbero accolta. Questo pensiero mi ha di nuovo suscitato rabbia, ma in quel momento mi sono ricordata delle parole di Dio: “Dio opera, Si prende cura e osserva una persona, e per tutto il tempo Satana Lo incalza da vicino. Chiunque è favorito da Dio, anche Satana lo tiene d’occhio, standogli alle calcagna. Se Dio vuole questa persona, Satana farebbe tutto quanto in suo potere per ostacolarLo, utilizzando vari modi malvagi per tentare, tormentare e distruggere l’opera compiuta da Dio, per il solo fine di raggiungere il suo obiettivo nascosto. Qual è il suo obiettivo? Non vuole che Dio abbia nessuno; vuole tutti quelli che Dio vuole, per occuparli, dominarli e assumerne il controllo perché lo adorino e commettano azioni malvagie al suo fianco. Non è questo il bieco movente di Satana?” (“Dio Stesso, l’Unico IV” in “La Parola appare nella carne”). “Se le persone desiderano essere salvati e guadagnati completamente da Dio, tutti coloro che Lo seguono devono affrontare tentazioni e attacchi grandi e piccoli da parte di Satana. Coloro che emergono da queste tentazioni e da questi attacchi e sono in grado di sconfiggere completamente Satana sono coloro che sono stati salvati da Dio. In altre parole, i salvati da Dio sono quelli che sono stati sottoposti alle Sue prove, tentati e attaccati da Satana un indicibile numero di volte. Coloro che sono stati salvati da Dio comprendono la Sua volontà e i Suoi requisiti, sono in grado di obbedire alla sovranità e alle disposizioni di Dio e, in mezzo alle tentazioni di Satana, non abbandonano la via del timore di Dio e del rifiuto del male. Coloro che sono stati salvati da Dio sono onesti, gentili, distinguono l’amore dall’odio, possiedono un senso di giustizia, sono ragionevoli, e sanno prendersi cura di Dio e fare tesoro di tutto ciò che è Suo. Tali persone non sono legate a Satana, sorvegliate, accusate o maltrattate da esso, sono completamente libere, completamente liberate e rilasciate. Giobbe era un uomo talmente libero, ed è proprio questo il senso del perché Dio lo aveva consegnato a Satana” (“L’opera di Dio, l’indole di Dio e Dio Stesso II” in “La Parola appare nella carne”). Giobbe riuscì ad andare oltre le accuse e le tentazioni di Satana perché aveva fede genuina, obbedienza e riverenza verso Dio. Credeva nel dominio assoluto di Dio e tutto ciò che possedeva gli era stato dato da Dio, quindi era in grado di accettarlo e sottomettersi, quando Dio gli aveva dato ma anche quando gli aveva tolto. Nel momento in cui perse le sue proprietà, i suoi figli, e si ricoprì di pustole, non incolpò Dio, ma lodò il Suo nome. Sua moglie gli disse: “Ancora stai saldo nella tua integrità? Ma lascia stare Dio e muori!” (Giobbe 2:8-9). E lui la rimproverò, con queste parole: “Tu parli da donna insensata! Abbiamo accettato il bene dalla mano di Dio, e rifiuteremmo di accettare il male?” (Giobbe 2:10). La testimonianza di Giobbe è stata di grande ispirazione per me. Volevo essere come lui. Non importa quanto mio marito mi opprimesse o quante proprietà mi togliesse, anche se mi avesse cacciata e lasciata senza niente, avrei comunque seguito Dio nella fede, avrei testimoniato e avrei umiliato Satana.

Il giorno dopo, quando siamo andati in banca per trasferire il mutuo, l’impiegato ci ha detto che bisognava accenderne uno nuovo, quindi ottenere un nuovo prestito sarebbe stato davvero complicato e anche la perdita che ne sarebbe derivata sarebbe stata considerevole. Ci ha suggerito, se possibile, di modificarlo dopo cinque anni. Mio marito aveva le mani legate, così ha rinunciato. Ho ringraziato Dio dal profondo del mio cuore e ho sentito quanto siano vere le Sue parole: “Il cuore e lo spirito dell’uomo vengono tenuti nella mano di Dio, ogni cosa della sua vita viene vista dagli occhi di Dio. Che tu ci creda oppure no, tutte le cose, siano esse vive o morte, si muoveranno, muteranno, si rinnoveranno e scompariranno secondo i Suoi pensieri. Questo è il modo in cui Egli sovrintende a tutte le cose” (“Dio è la sorgente della vita dell’uomo” in “La Parola appare nella carne”). Dopo di ciò, sono tornata in contatto con i fratelli e le sorelle. Mio marito lo ha scoperto e mi ha chiesto se avrei continuato ad andare alle riunioni. Ho risposto con una domanda: “Hai intenzione di ostacolarmi di nuovo? Se è così, posso andare a vivere da un’altra parte. Non sei preoccupato che la Chiesa mi imbrogli e che io abbandoni la famiglia? In tutti i miei anni con la Chiesa, mi hanno estorto denaro con l’inganno? Si dice che noi credenti abbandoniamo le nostre famiglie: è vero?” Era sbalordito, e dopo un po’ ha detto: “Hai ragione. Non ho visto la Chiesa fregarti soldi, e tu non ci stai abbandonando. Sono stato troppo ingenuo a credere a quelle voci. Volevo evitare che tu venissi frodata. Puoi credere in quello che vuoi”. Ero così felice. Non avevo più partecipato normalmente alle riunioni da quando aveva iniziato a mettersi in mezzo, e sapevo che non sarei più stata trattenuta da lui. Più tardi, ha iniziato a capire che la gestione delle nostre finanze era un vero grattacapo e non era il suo forte, così ha chiesto a me di occuparmene. Non ha mai più parlato di intestare il mutuo a suo nome.

L’oppressione della mia famiglia mi ha mostrato quanto sia malvagio il Partito Comunista. Non solo perseguita e arresta follemente i cristiani in Cina, ma diffonde le sue bugie online, calunniando la Chiesa di Dio Onnipotente, cercando di ingannare il mondo intero per indurlo ad andare contro la Chiesa, a combattere contro di essa e contro Dio così tutti finiranno all’inferno. Il Partito Comunista è un demone malvagio che resiste a Dio, inganna la gente e la inghiotte intera. Satana è incredibilmente empio, ma la saggezza di Dio si esercita in base agli schemi di Satana. Satana voleva usare quell’oppressione per farmi tradire Dio, così avrei perso la mia possibilità di salvezza, però non avrebbe mai immaginato che questo mi ha permesso di sviluppare il discernimento e vedere davvero la sua bruttezza. L’ho maledetto e l’ho respinto dal mio cuore, e la mia fede in Dio è più forte. Lode a Dio!

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Rispondi