Ho visto la vera natura del mio pastore

24 Marzo 2022

di Nora, Filippine

Mi ricordo quando sono diventato cristiano, il pastore Chen della nostra Chiesa e sua moglie avevano una grande considerazione di me. Mi hanno scelto come capo della Squadra delle Lodi e insegnante della Scuola Domenicale ed erano sempre molto premurosi nei miei confronti. Ogni volta che avevo un problema o mi sentivo debole, pregavano per me. Erano premurosi anche verso gli altri membri della Chiesa. Quando qualcuno si sentiva giù o fiacco, condividevano sulla Bibbia per aiutarlo. Sentivo che erano entrambi molto amorevoli e che eravamo fortunati ad averli. Nel profondo del cuore, li avevo sempre sentiti come miei genitori spirituali nella fede.

Poi, nel 2018, ho conosciuto online alcuni fratelli e sorelle della Chiesa di Dio Onnipotente. Dopo aver ascoltato la loro testimonianza, ho scoperto che il Signore Gesù era tornato, incarnato come Dio Onnipotente. Sta esprimendo verità per giudicare e purificare l’umanità negli ultimi giorni, adempiendo la profezia in 1 Pietro 4:17 che dice: “Infatti è giunto il tempo in cui il giudizio deve cominciare dalla casa di Dio”. Ero entusiasta, e io e la mia famiglia abbiamo esaminato insieme l’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni. Attraverso la lettura delle parole di Dio Onnipotente siamo diventati tutti certi che sono la voce di Dio e che Dio Onnipotente è il Signore Gesù ritornato. Abbiamo tutti accettato l’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni. Poi mi è venuto in mente il pastore Chen. Ci aveva sempre detto di attendere vigili la venuta del Signore, quindi ho pensato che sarebbe stato felicissimo di sentire che il Signore era tornato. Ho pensato di dargli la buona notizia.

Una volta durante una riunione, il pastore Chen ha detto: “Siamo negli ultimi giorni e il Signore potrebbe tornare in qualsiasi momento. Dobbiamo pregare ed essere vigili”. Ero così entusiasta di sentirglielo dire, perciò ho risposto subito: “Di recente ho conosciuto online alcuni fratelli e sorelle i quali testimoniano che il Signore è tornato. Ho partecipato alle riunioni con loro, che sono state davvero illuminanti”. La sua risposta è stata: “Le riunioni online sono fantastiche e possono aiutarci a capire meglio le parole del Signore”. Poi ha proseguito con il suo sermone. Ero felice, pensavo: “Il pastore Chen è davvero un cercatore di verità. Devo condividere subito con lui il Vangelo di Dio degli ultimi giorni”. Sorprendentemente, il pastore Chen e sua moglie sono venuti a casa mia qualche giorno dopo. Appena varcata la soglia, lui mi ha chiesto con un’espressione torva: “Hai parlato di incontri online. Sei entrato a far parte di un’altra Chiesa?” Vedere il suo sguardo dispiaciuto mi ha lasciato un po’ ammutolito. Prima che potessi rispondere, mia madre è intervenuta, felice: “Sì, pastore. Ci siamo informati sulla Chiesa di Dio Onnipotente. È così che abbiamo scoperto che il Signore è tornato. Sta esprimendo molte verità e sta compiendo l’opera di giudizio a partire dalla casa di Dio”. Il pastore Chen ha risposto severamente: “Il Signore è tornato? Impossibile! La Bibbia profetizza chiaramente: ‘Ecco, Egli viene con le nuvole e ogni occhio Lo vedrà; Lo vedranno anche quelli che Lo trafissero, e tutte le tribù della terra faranno lamenti per Lui’ (Apocalisse 1:7). Il Signore ritornerà su una nuvola negli ultimi giorni così che tutti possano vederlo. Se è già tornato, perché non l’abbiamo visto?” Mia madre ha risposto: “Ci sono molte profezie bibliche sul ritorno del Signore. Alcune sostengono che viene apertamente su una nuvola, ci sono anche versetti su di Lui che viene in segreto, come Apocalisse 16:15: ‘Ecco, Io vengo come un ladro’, Apocalisse 3:3: ‘Perché, se non sarai vigilante, Io verrò come un ladro’ e Matteo 25:6: ‘Verso mezzanotte si levò un grido: “Ecco lo sposo, uscitegli incontro!”’ Dire che viene come un ladro significa che ritorna in silenzio senza che nessuno lo sappia. Se il Signore venisse apertamente su una nuvola, allora tutti lo vedrebbero. A quel punto, non verrebbe come un ladro, e nessuno griderebbe che lo sposo è venuto!” Infuriato, il pastore Chen ha detto: “La vostra affermazione che il Signore viene in segreto non contraddice le profezie di Lui che viene su una nuvola? Questo non è in linea con la Bibbia. Non abbiamo visto il Signore venire su una nuvola, e ciò dimostra che non è tornato. Ci rifiutiamo di crederci!”

Sembrava che non avesse capito bene, quindi ho detto: “Pastore Chen, le profezie di Lui che viene nella carne in segreto e di Lui che viene apertamente su una nuvola non sono in realtà contraddittorie. Il Suo ritorno avviene in due fasi. Dapprima, Egli viene in segreto nella carne, esprime verità per giudicare e purificare l’umanità, e crea un gruppo di vincitori prima dei disastri. Una volta fatto questo, la Sua opera in segreto si conclude e allora Egli manderà i disastri, premierà i buoni e punirà gli empi. Distruggerà tutti i nemici di Dio, tutti quelli che appartengono a Satana. Egli apparirà apertamente a ogni popolo e nazione solo dopo che i grandi disastri saranno finiti. Tutti quelli che sentono la voce di Dio e approfondiscono la Sua opera mentre Egli è qui a operare in segreto vengono davanti al trono di Dio, accettano il Suo giudizio negli ultimi giorni e la loro corruzione viene purificata. Alla fine vengono portati nel Regno di Dio. Sono le vergini sagge che la Bibbia ha profetizzato. Quelli che non sentono la voce di Dio mentre Lui è qui a operare in segreto e che addirittura condannano e rifiutano Dio Onnipotente sono le vergini stolte. Sono i non credenti, gli anticristi e i malfattori smascherati attraverso l’opera di Dio degli ultimi giorni. Quando Egli verrà apertamente su una nuvola, vedranno che il Dio Onnipotente a cui si sono opposti è in realtà il Signore Gesù ritornato, ma il loro rammarico arriverà troppo tardi. Saranno presi dai disastri e puniti mentre piangono. Questo realizzerà ciò che il Signore ha detto: ‘Ecco, Egli viene con le nuvole e ogni occhio Lo vedrà; Lo vedranno anche quelli che Lo trafissero, e tutte le tribù della terra faranno lamenti per Lui’ (Apocalisse 1:7). È così che si realizzeranno entrambe le profezie del Signore che viene in segreto e che viene apertamente”. Mia madre allora ha aggiunto, seria: “Pastore, mio figlio ha ragione. La Bibbia menziona il Figlio dell’uomo che viene diverse volte. Per esempio: ‘Infatti, come il lampo esce da levante e si vede fino a ponente, così sarà la venuta del Figlio dell’uomo’ (Matteo 24:27). ‘Perché com’è il lampo che balenando risplende da una estremità all’altra del cielo, così sarà il Figlio dell’uomo nel Suo giorno. Ma prima bisogna che Egli soffra molte cose e sia respinto da questa generazione’ (Luca 17:24-25). Il ‘Figlio dell’uomo’ si riferisce a Dio incarnato, proprio come il Signore Gesù era il Figlio dell’uomo. Era nato dall’uomo e possedeva un’umanità normale. Se il Signore tornasse nella Sua forma spirituale, non sarebbe chiamato Figlio dell’uomo. E, se il Signore ritornasse come Dio nello Spirito, chi oserebbe rifiutarLo o opporsi a Lui? Come sarebbe possibile che ‘prima bisogna che Egli soffra molte cose e sia respinto da questa generazione’? Il Signore Gesù è già ritornato come Dio Onnipotente incarnato. Dovreste dare un’occhiata alle parole di Dio Onnipotente”. Mentre parlava, mia madre ha tirato fuori una copia delle parole di Dio Onnipotente da mostrare al pastore. Lui non solo si è rifiutato di guardarla, ma l’ha sbattuta con rabbia e ha urlato: “Questa non è assolutamente la parola di Dio. Le Sue parole sono tutte nella Bibbia e non c’è nulla al di fuori di essa!”

Ero scioccato nel vedere il pastore Chen comportarsi in modo così strano e anche la sua faccia era rossa dalla rabbia. Era sempre stato così gentile: improvvisamente sembrava una persona completamente diversa. Ho iniziato a sentirmi un po’ intimidito, così ho subito pregato Dio nel silenzio del mio cuore chiedendoGli di darmi la fede e di guidarmi per continuare a condividere. Questo mi ha calmato un po’. Gli ho detto molto garbatamente: “Pastore Chen, la sua affermazione che tutte le parole di Dio sono nella Bibbia, e da nessun’altra parte, non ha alcuna base biblica. Questo non è in linea con i fatti. C’è scritto nel Vangelo di Giovanni: ‘Ora vi sono ancora molte altre cose che Gesù ha fatte; se si scrivessero a una a una, penso che il mondo stesso non potrebbe contenere i libri che se ne scriverebbero’ (Giovanni 21:25). Il Signore Gesù ha detto molto nei tre anni e mezzo in cui ha operato e predicato sulla terra, ma quello che è riportato nei quattro Vangeli richiederebbe appena qualche ora per essere proferito. Perciò è impossibile che tutte le parole del Signore Gesù siano state registrate nella Bibbia. Inoltre, coloro che hanno compilato la Bibbia hanno tralasciato certe cose, quindi qualche profezia dei profeti non è stata inserita nella Bibbia. Comprese alcune parole di Dio trasmesse dal profeta Esdra che non sono state incluse nella Bibbia. In altre parole, l’affermazione che non ci sono parole di Dio al di fuori della Bibbia semplicemente non sta in piedi!”

Mia madre ha detto poi seriamente: “Non solo alcune parole di Dio sono state lasciate fuori dalla Bibbia, ma esistono anche parole di Dio negli ultimi giorni! Il Signore Gesù ha profetizzato: ‘Ho ancora molte cose da dirvi, ma non sono per ora alla vostra portata; quando però sarà venuto Lui, lo Spirito della verità, Egli vi guiderà in tutta la verità’ (Giovanni 16:12-13). Inoltre, l’Apocalisse profetizza più volte: ‘Chi ha orecchi ascolti ciò che lo Spirito dice alle Chiese’ (Apocalisse capitoli 2, 3). Menziona anche l’Agnello che apre un rotolo. Queste sono tutte profezie del Signore che pronuncia altre parole al Suo ritorno. Se non ci potessero essere parole di Dio al di fuori della Bibbia, come si avvererebbero queste profezie? Dio Onnipotente sta compiendo l’opera di giudizio, esprimendo tutte le verità che purificano e salvano pienamente l’umanità. Ha rivelato tutti i misteri del piano di gestione di Dio, ha smascherato e giudicato la verità della corruzione umana e la radice della resistenza dell’uomo a Dio. Ci ha dato la via del vero pentimento e dell’entrata nel Regno. Ciò che è stato profetizzato nell’Apocalisse riguardo allo Spirito Santo che parla alle chiese e all’Agnello che apre il rotolo si riferisce alle parole di Dio Onnipotente. Come è possibile che queste nuove parole siano state registrate nella Bibbia in anticipo? L’affermazione che nessuna delle parole di Dio esiste al di fuori della Bibbia non è forse troppo arbitraria? Dio è il Signore della creazione e la fonte inesauribile delle acque vive. Ma l’opera e le parole di Dio registrate nella Bibbia sono davvero limitate. Non possiamo delimitare Dio nell’ambito della Bibbia in base alle nostre nozioni. Questo sarebbe negare la verità, rinnegare l’opera e le parole di Dio stesso!”

A quel punto, il pastore Chen era proprio furioso, ma non ha potuto confutarlo. Si è limitato a dire: “Se non ti permetto di approfondire la questione, è per il tuo bene. Sei ancora inesperto nella vita e potresti essere fuorviato. Confessati e pentiti subito al Signore!” Ho risposto rapidamente: “Pastore Chen, siamo giunti alla conclusione che Dio Onnipotente è il Signore Gesù ritornato solo attraverso una ricerca accurata e leggendo tante parole di Dio Onnipotente. Lei non ha letto le Sue parole, quindi è normale avere dubbi e nozioni. Il Signore Gesù disse: ‘Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto’ (Matteo 7:7). Se siete disposti a cercare e a leggere le parole di Dio Onnipotente, la vostra confusione può essere dissipata”. Non avevo ancora finito che sua moglie mi ha chiesto informazioni per contattare i fratelli e le sorelle della Chiesa e ha detto che in seguito avrebbe approfondito la questione. Prendendola in parola, ho dato loro quelle informazioni. E poi se ne sono andati infuriati.

Mi sono sentito inquieto per un bel po’ dopo che quei due se ne sono andati. Avevo sempre pensato a loro come a persone buone e umili. Ci avevano spesso detto di restare vigili in attesa del ritorno del Signore, eppure, di fronte alla notizia del ritorno del Signore, non erano affatto interessati. Si sono limitati ad aggrapparsi ostinatamente alle parole della Bibbia. Perché non volevano mettere in pratica ciò che predicavano? Ero davvero deluso e sconvolto però, sperando che approfondissero l’opera di Dio degli ultimi giorni, ho pregato per loro nel silenzio del mio cuore. Ho anche inviato loro un link al film evangelico “Svelato il mistero della Bibbia”, nella speranza che li convincesse ad abbandonare le loro nozioni, ad esaminare l’opera di Dio Onnipotente e ad accogliere presto il Signore. Ero pieno di aspettative, ma è successo qualcosa di veramente inaspettato. Mi hanno mandato ogni sorta di dicerie che calunniano la Chiesa di Dio Onnipotente per tenermi lontano da essa. Vedendo che non mi avevano colpito, hanno mandato messaggi intimidatori contro i membri della Chiesa di Dio Onnipotente. Sono anche andati su Facebook e hanno pubblicato tante voci che calunniano e attaccano la Chiesa di Dio Onnipotente per fuorviare e impedire ad altri di esaminare la vera via. E non si sono fermati lì. Sono andati di casa in casa avvertendo i fratelli e le sorelle di non avere niente a che fare con me, giudicandomi e parlando male di me. Molte persone si sono fatte una cattiva idea e si sono tenute alla larga da me. Alcuni mi mandavano messaggi accusatori e altri si rifiutavano di rivolgermi parola quando ci incrociavamo. Alcuni non aprivano nemmeno la porta quando andavo a trovarli. Era davvero sconvolgente per me. Ero stato vicino a quei fratelli e sorelle in passato, mentre ora mi evitavano e mi respingevano, ingannati dalle bugie del pastore. Stentavo a credere che fosse tutta opera del pastore di cui un tempo avevo una così alta opinione. Soffrivo e mi sentivo assai debole dentro. Non riuscivo a capire. Non avevo fatto nulla di male. Avevo solo accettato l’opera di Dio degli ultimi giorni. Perché il pastore mi trattava in quel modo?

Quando una sorella della Chiesa di Dio Onnipotente lo ha scoperto, mi ha offerto aiuto e sostegno e mi ha letto un passo delle parole di Dio. “In ogni fase dell’opera che Dio compie negli uomini, da fuori sembra che ciò che accade sia dovuto a un’interazione tra individui, originata da interventi o da rapporti umani. Ma dietro ciò che appare, dietro ogni fase dell’opera e dietro ogni cosa che accade vi è una scommessa che Satana fa con Dio e che richiede che le persone rimangano salde nella loro testimonianza di fede a Dio. Pensate a quando Giobbe fu messo alla prova, per esempio: dietro le quinte, Satana stava facendo una scommessa con Dio e ciò che accadde a Giobbe fu dovuto all’intervento e alle azioni degli uomini. Dietro ogni fase dell’opera che Dio compie in voi, vi è la scommessa di Satana con Dio; dietro ogni cosa vi è una battaglia” (“Solo amare Dio vuol dire credere veramente in Dio” in “La Parola appare nella carne”). Poi ho capito che il pastore era destabilizzante e gli altri membri della Chiesa mi isolavano ed erano tutte tentazioni di Satana. Satana voleva che rinunciassi alla vera via e tradissi Dio perdendo la Sua salvezza degli ultimi giorni. Satana è così spregevole! Ho pensato: “Dato che sono già certo che Dio Onnipotente è il Signore Gesù ritornato, non importa quale difficoltà potrò affrontare, devo seguirLo incrollabilmente fino alla fine”.

Poi la sorella ha condiviso in questo modo: “Dio usa certe situazioni per insegnarci a discernere gli altri. L’approccio delle persone alla venuta del Signore mostra il loro atteggiamento verso la verità e Dio, e rivela la loro essenza”. Poi ha letto un altro passo delle parole di Dio. “Volete sapere il motivo per cui i farisei si opposero a Gesù? Volete conoscere l’essenza dei farisei? Essi erano pieni di fantasie sul Messia. Per di più, credevano soltanto che il Messia sarebbe arrivato, ma non perseguivano la verità della vita. E così, ancora oggi attendono il Messia, perché non conoscono affatto la via della vita e ignorano quale sia la via della verità. Dite, queste persone così stupide, ostinate e ignoranti come potrebbero guadagnarsi la benedizione di Dio? Come potrebbero contemplare il Messia? Resistevano a Gesù perché non conoscevano la direzione dell’opera dello Spirito Santo, ignoravano la via della verità descritta a parole da Gesù, e inoltre non comprendevano il Messia. Dal momento che non avevano mai visto il Messia e non erano mai stati in Sua compagnia, commisero l’errore di aggrapparsi invano al semplice nome del Messia, mentre si opponevano alla Sua essenza con qualsiasi mezzo possibile. Essenzialmente questi farisei erano ostinati e arroganti, e disobbedivano alla verità. Il principio della loro fede in Dio era: a prescindere da quanto sia profonda la Tua predicazione e da quanto sia elevata la Tua autorità, Tu non sei il Cristo a meno che Tu non venga chiamato il Messia. Questa convinzione non è assurda e ridicola?” (“Quando contemplerai il corpo spirituale di Gesù, Dio avrà creato nuovi cieli e nuova terra” in “La Parola appare nella carne”). Dopo di che, ha condiviso ancora alla luce di queste parole di Dio e fatto chiarezza sul comportamento del clero. Avevo sempre pensato che, siccome conoscevano bene la Bibbia, lavoravano duramente per servire il Signore da anni, erano amorevoli verso la congregazione, e ci dicevano sempre di essere vigili in attesa del ritorno del Signore, ciò significava che amavano la verità e desideravano la venuta del Signore. Ma la realtà mi ha mostrato che non era affatto come avevo pensato. La loro apparenza umile e amorevole era solo una facciata per ingannare la gente e non erano diversi dai farisei ipocriti. Anche i farisei sembravano davvero devoti. Illustravano le Scritture nelle sinagoghe ogni giorno, pregavano per strada per farsi vedere dagli altri. Aspettavano tutti la venuta del Messia; eppure, quando il Signore Gesù apparve, espresse verità e mostrò tanti segni e prodigi, che chiaramente venivano tutti da Dio, i farisei non ne vollero sapere. Si ostinarono a sostenere le leggi scritturali e usarono le parole della Scrittura per condannare l’opera di Dio. Contribuirono a far crocifiggere il Signore Gesù e furono puniti da Dio. Il mio pastore era esattamente così. In apparenza serviva umilmente il Signore e aspettava il Suo ritorno tuttavia, pur sapendo bene che Dio Onnipotente stava esprimendo la verità e compiendo l’opera di giudizio, continuava a non indagare affatto. Si è semplicemente aggrappato alle proprie nozioni e alle parole letterali della Bibbia, osteggiando e condannando la nuova opera di Dio. Diceva che se non veniva su una nuvola, allora non era il Signore Gesù e che qualsiasi cosa non scritta nella Bibbia non poteva essere l’opera di Dio, e così via. Faceva di tutto per impedire agli altri di indagare sulla vera via. Lui e sua moglie non desideravano affatto la venuta del Signore, ma erano moderni farisei che detestavano la verità, e disprezzavano la manifestazione e l’opera di Dio. Mi ha ricordato il Signore Gesù che condannava i farisei, dicendo: “Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perché siete simili a sepolcri imbiancati, che appaiono belli di fuori, ma dentro sono pieni d’ossa di morti e d’ogni immondizia. Così anche voi, di fuori sembrate giusti alla gente, ma dentro siete pieni d’ipocrisia e d’iniquità” (Matteo 23:27-28). Capire tutto questo mi ha dato un po’ di discernimento sul modo di agire del clero. Ma quello che è successo dopo mi ha mostrato chiaramente la loro vera natura.

Un pomeriggio, l’anziano Wang e due sorelle della mia vecchia Chiesa sono venuti a casa mia e mi fissavano freddamente senza dire una parola. Poi l’anziano Wang ha tirato fuori il suo telefono, ha composto un numero e me lo ha passato. Dall’altra parte c’era il pastore Chen che diceva con rabbia ogni sorta di cattiverie e poi mi ha avvertito: “Ti è proibito avere contatti con i membri della nostra Chiesa e di diffondere il Vangelo di Dio Onnipotente nella nostra Chiesa. Non rubare le mie pecore!” Ero furioso e gli ho detto: “Perché non dovrei condividere la meravigliosa notizia del ritorno del Signore? Perché sta cercando di impedire alle persone di cercare la vera via? Sono le pecore di Dio. Perché non dovrebbe permettere loro di sentire la voce di Dio?” Dopo aver riattaccato, l’anziano Wang e gli altri mi hanno fatto una ramanzina e se ne sono andati. Da allora il pastore ha continuato a infastidire la mia famiglia e ha persino infangato apertamente il nostro nome in Chiesa. La mia famiglia è diventata un po’ debole e negativa, incapace di sopportare le vessazioni. Le azioni malvagie del pastore mi hanno fatto arrabbiare molto. Ho letto altre parole di Dio Onnipotente. “Ci sono quelli che leggono la Bibbia in grandi chiese e la recitano per tutto il giorno, eppure non ce n’è uno tra loro che comprenda lo scopo dell’opera di Dio. Non uno tra loro è in grado di conoscere Dio, tanto meno è in sintonia con la volontà di Dio. Sono tutti uomini indegni e spregevoli, così boriosi da voler insegnare a Dio. Anche se sventolano la Sua bandiera, Gli si oppongono intenzionalmente. Anche se rivendicano la loro fede in Dio, mangiano pur sempre la carne e bevono il sangue dell’uomo. Tutti questi uomini sono diavoli che divorano l’anima dell’uomo, capi demoni che deliberatamente intralciano chi cerca di percorrere la strada giusta, pietre di inciampo che intralciano quanti cercano Dio. Anche se sono ‘decisamente carnali’, come fanno i loro seguaci a sapere che in realtà sono anticristi che guidano l’uomo a opporsi a Dio? Come fanno i loro seguaci a sapere che sono diavoli vivi dediti a divorare anime umane?” (“Tutti coloro che non conoscono Dio sono persone che si oppongono a Dio” in “La Parola appare nella carne”). Le parole di Dio Onnipotente mi hanno mostrato con maggiore chiarezza la vera natura del clero e la loro resistenza a Dio. Si comportano come se stessero proteggendo il gregge di Dio non permettendoci di condividere il Vangelo di Dio; in realtà, hanno paura che tutti seguano Dio Onnipotente e che nessuno li ascolti più. Allora perderebbero il proprio prestigio. Ecco perché fanno di tutto per impedire ai credenti di ricercare la vera via. Mi ha fatto pensare alle parole del Signore Gesù: “Ma guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perché serrate il Regno dei Cieli davanti alla gente; poiché non vi entrate voi, né lasciate entrare quelli che cercano di entrare” (Matteo 23:13). “Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perché viaggiate per mare e per terra per fare un proselito; e quando lo avete fatto, lo rendete figlio della geenna il doppio di voi” (Matteo 23:15). Non solo il clero si è rifiutato di cercare da sé la vera via, ma ha fatto di tutto per diffamare e condannare l’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni e fuorviare i credenti. Molti non conoscono i fatti e si uniscono a loro nel condannare Dio Onnipotente. Non stanno trasformando quelle persone in figli dell’inferno proprio come loro, così saranno puniti insieme? Sono davvero malvagi fino al midollo. Il clero nel mondo religioso odia la verità. Contrastano e condannano l’opera di Dio degli ultimi giorni e senza vergogna corrompono le pecore di Dio nei loro stessi recinti, combattendo con Dio per assicurarsi il Suo popolo eletto. Sono proprio come i farisei che il Signore Gesù maledisse 2.000 anni fa. Essi sono i servi malvagi, gli anticristi smascherati da Dio nella Sua opera degli ultimi giorni! Ho visto in pieno e chiaramente la loro natura demoniaca, che si oppone a Dio, e il loro odio per la verità. Ho deciso di seguire con fiducia Dio Onnipotente, a prescindere da come cercassero di ostacolarmi! Anche tutti gli altri nella mia famiglia hanno acquisito discernimento leggendo le parole di Dio Onnipotente e non si sono più sentiti così limitati da loro.

Ripensando a quel periodo in cui continuavano a tormentarmi e a parlar male di me, anche se ho sofferto un po’, ho acquisito discernimento sul clero. Ho visto la loro vera natura: odiano la verità e si oppongono a Dio. Non mi farò mai ingannare o limitare da loro. Ho anche imparato che in una battaglia spirituale con farisei e anticristi, se preghiamo e ci affidiamo a Dio, Egli userà le Sue parole per guidarci a comprendere la verità e a trionfare sulle tentazioni di Satana. La mia fede è cresciuta grazie a quell’esperienza. Grazie a Dio Onnipotente!

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

La scelta di un prete cattolico

di Weimo, Cina Ho ricevuto dai miei genitori un’educazione cattolica e una volta cresciuto sono diventato un prete. Nel tempo, il degrado...

La fede: la fonte della forza

di Ai Shan, Birmania L’estate scorsa. Stavo approfondendola online e altri hanno condiviso con me molte verità su vari argomenti: come il...

Rispondi