L’idea della Trinità è sostenibile?

30 Settembre 2021

Dal momento che il Signore Gesù incarnato ha compiuto l’opera dell’Età della Grazia, da 2.000 anni, il Cristianesimo intero definisce l’unico vero Dio come “Trinità”. Siccome la Bibbia menziona il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo, è stato dato per scontato che Dio debba essere una Trinità. Esiste un certo dibattito, ma la maggior parte delle persone ha continuato a sostenere l’idea della Trinità senza alcun cambiamento. Alcuni dicono “Trinità”; altri, “Tre in uno”. Ma essenzialmente è la stessa cosa, ha il medesimo significato. Che sia “Trinità” o “Tre in uno”, significa concepire Dio come composto da tre parti che sono Dio quando sono insieme; se ne manca una, esse non costituiscono l’unico vero Dio. Devono stare tutte e tre insieme. Si tratta di una cosa semplicemente ridicola. Si potrebbe davvero dire che Jahvè Dio non è l’unico vero Dio? O che il Signore Gesù non è l’unico vero Dio? Lo Spirito Santo non è l’unico vero Dio? Tale concetto di Trinità non è soltanto un modo per rinnegare e screditare l’unico vero Dio? Non equivale forse a segmentare e bestemmiare l’unico vero Dio? È evidente che questa idea della Trinità è totalmente assurda. Eppure, esattamente così, il mondo religioso ha definito l’unico vero Dio come la Trinità, frammentandoLo per tutto questo tempo. E ciò è fonte di grande dolore per Dio. Il mondo religioso vi si aggrappa ostinatamente e si è sempre rifiutato di cambiare. Ora Dio Onnipotente degli ultimi giorni è venuto a compiere l’opera di giudizio, esprimendo tutte le verità che salvano l’umanità. Egli ha completamente sfatato la più grande falsità del Cristianesimo: la Trinità. Ci ha aperto gli occhi e dal profondo del cuore lodiamo Cristo in quanto via, verità e vita, e osanniamo la saggezza e l’onnipotenza di Dio. Se Dio non avesse dissezionato direttamente questa fallacia, non avremmo mai scoperto le assurdità insite nell’idea della Trinità. Analizziamola un po’ più da vicino, leggendo alcune parole di Dio.

Dio Onnipotente dice: “Se qualcuno di voi sostenesse che la Trinità esista davvero, deve spiegare chi sia esattamente questo unico Dio in tre persone. Chi è il Padre Santo? Chi è il Figlio? Chi è lo Spirito Santo? Jahvè è il Padre Santo? Gesù è il Figlio? Allora chi è lo Spirito Santo? Il Padre non è Spirito? Non è Spirito anche l’essenza del Figlio? L’opera di Gesù non era l’opera dello Spirito Santo? All’epoca, l’opera di Jahvè non venne realizzata da uno Spirito identico a quello di Gesù? Quanti Spiriti può avere Dio? Secondo la tua spiegazione, le tre persone del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo sono uno; se è davvero così, allora ci sono tre Spiriti, ma avere tre Spiriti significa che ci sono tre Dei. Ciò significa che non esiste un unico vero Dio; come può questo tipo di Dio possedere ancora l’essenza intrinseca di Dio? Se ammetti che esista un solo Dio, allora come può avere un figlio ed essere un padre? Non si tratta unicamente di tutte nozioni tue? C’è un unico Dio, una sola persona in questo Dio, e un solo Spirito di Dio, così com’è scritto nella Bibbia: ‘C’è solo uno Spirito Santo e solo un Dio’. Indipendentemente dal fatto che il Padre e il Figlio di cui parli esistano oppure no, in definitiva c’è un solo Dio, e l’essenza del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, in cui credete, è l’essenza dello Spirito Santo. In altre parole, Dio è Spirito, ma è in grado di incarnarSi e vivere tra gli uomini, come pure essere al di sopra di tutte le cose. Il Suo Spirito è onnicomprensivo e onnipresente. Può essere simultaneamente nella carne nonché all’interno e al di sopra dell’universo. Dato che tutte le persone affermano che Dio è l’unico vero Dio, dunque esiste un solo Dio, che nessuno può dividere a suo piacimento! Dio è solo uno Spirito e solo una persona, che è lo Spirito di Dio. […] Questo concetto del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo è assolutamente ridicolo! Ciò segmenta Dio e Lo divide in tre persone, ognuna con una Sua posizione e Spirito; come può, dunque, essere sempre uno Spirito e un unico Dio? E dimMi, i cieli e la terra e tutte le cose sono stati creati dal Padre, dal Figlio o dallo Spirito Santo? Alcuni dicono che siano stati tutti e tre insieme. E allora chi ha redento l’umanità? È stato lo Spirito Santo, il Figlio o il Padre? Alcuni affermano che lo abbia fatto il Figlio. Chi è, dunque, il Figlio, in sostanza? Non è l’incarnazione dello Spirito di Dio? L’incarnazione chiama Dio in cielo con il nome di Padre dalla prospettiva di un uomo creato. Non sai che Gesù è nato in virtù della concezione a opera dello Spirito Santo? In Lui c’è lo Spirito Santo; qualunque cosa tu dica, Egli è comunque uno con Dio in cielo perché è l’incarnazione dello Spirito di Dio. Questa idea del Figlio è del tutto falsa. Si tratta di uno Spirito che compie tutta l’opera; solo Dio Stesso, cioè, lo Spirito di Dio realizza la Sua opera. Chi è lo Spirito di Dio? Non è lo Spirito Santo? E non è lo Spirito Santo che opera in Gesù? Se l’opera non fosse stata compiuta dallo Spirito Santo (cioè dallo Spirito di Dio), avrebbe potuto rappresentare Dio Stesso?” (“La Trinità esiste?” in “La Parola appare nella carne”). Le parole di Dio sono chiare e incisive. Egli è l’unico vero Dio, e c’è un solo Spirito di Dio, un’unica persona in questo Dio. Non esistono assolutamente le tre persone del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Prima che Dio si facesse carne come il Signore Gesù, non vi era alcuna menzione del Figlio. C’era solo lo Spirito di Dio, che è lo Spirito Santo. Quando Dio creò i cieli, la terra e tutte le cose, lo fece attraverso le parole del Suo Spirito, quindi lo Spirito di Dio non è l’unico vero Dio? Quando Dio compì l’opera dell’Età della Legge, lo fece direttamente attraverso gli esseri umani. Non c’era il cosiddetto “Figlio” a quel tempo: Dio era solo uno, il Creatore. Nessuno aveva mai detto che fosse una Trinità, e lo Spirito Santo non ha mai testimoniato la Trinità. Allora perché la gente ha iniziato a definire Dio come una Trinità una volta che Egli si incarnò, venendo come il Signore Gesù? Il Signore Gesù era lo Spirito di Dio rivestito di carne, e tutta la Sua opera era governata ed espressa direttamente dallo Spirito di Dio. Lo Spirito all’interno del Signore Gesù è lo Spirito di Jahvè, cioè lo Spirito Santo. Quindi il Signore Gesù è l’unico vero Dio? Sì, proprio così. Pertanto, facendoSi carne, Dio non Si è diviso in tre parti, cioè il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo, ma la gente insiste a suddividere Dio perché non capisce l’essenza dell’incarnazione. Si tratta di un errore causato dalla limitata capacità di comprensione umana. Esiste un solo Dio, che possiede un solo Spirito. Dio è l’unico vero Dio. Lo era prima di qualsiasi incarnazione, e tale rimane dopo essersi incarnato. La gente scinde Dio in tre parti, tre persone, perché si è fatto carne, il che equivale essenzialmente a fratturare Dio e a negare l’unico vero Dio. Non è un’assurdità? Possibile che, quando ha creato il mondo, non fosse l’unico vero Dio? O che, durante l’Età della Legge, non fosse l’unico vero Dio? Perché l’unico vero Dio sarebbe diventato un Dio della Trinità dopo essere apparso e aver operato nella carne nell’Età della Grazia? Non è un errore causato dall’assurdità e dall’insensatezza umana? Se l’idea della Trinità fosse corretta, perché Dio non ha testimoniato le Sue tre persone quando ha creato il mondo? E perché nessuno ne ha dato testimonianza durante l’Età della Legge? Perché nell’Apocalisse lo Spirito Santo non testimonia mai di una Trinità? Questo può darci la certezza che lo Spirito di Dio, lo Spirito Santo, il Padre e il Figlio non hanno mai condiviso la testimonianza che Dio è una Trinità. Gli esseri umani corrotti e il mondo religioso hanno fabbricato l’assurda teoria della Trinità nei secoli successivi all’opera del Signore Gesù nella carne. È chiaro che tale idea non regge minimamente, e non è altro che una nozione e un’immaginazione umana. È la più grande fallacia del mondo religioso negli ultimi 2.000 anni, che ha ingannato e danneggiato innumerevoli persone.

A questo punto, vi starete chiedendo perché lo Spirito Santo ha testimoniato che il Signore Gesù era il “Figlio amato” e perché il Signore Gesù, nelle Sue preghiere, chiamava Dio in cielo “Padre”? Cosa significa ciò? Diamo un’occhiata a quanto Dio Onnipotente ha detto su tale quesito. Dio Onnipotente dice: “Ci sono altri che dichiarano: ‘Dio non ha espressamente affermato che Gesù era il Suo Figlio diletto?’ Gesù è il Figlio prediletto di Dio, nel quale Egli Si è compiaciuto – questo è stato di certo detto da Dio Stesso. Così facendo, Dio ha reso testimonianza a Se Stesso, ma solo da una prospettiva diversa, quella dello Spirito in cielo che rendeva testimonianza alla Sua incarnazione. Gesù è la Sua incarnazione, non Suo Figlio in cielo. Comprendi? Le parole di Gesù ‘Io sono nel Padre e che il Padre è in Me’ non indicano che Essi sono un unico Spirito? E non è proprio per l’incarnazione che vennero separati tra cielo e terra? In realtà, sono ancora uno; a prescindere dal come, si tratta semplicemente di Dio che rende testimonianza a Se Stesso” (“La Trinità esiste?” in “La Parola appare nella carne”). “Quando Gesù chiamava Dio in cielo con il nome di Padre mentre pregava, ciò era fatto unicamente dalla prospettiva di un uomo creato, soltanto perché lo Spirito di Dio Si era vestito di carne comune e normale, e aveva la parvenza esteriore di un essere creato. Anche se in Lui dimorava lo Spirito di Dio, il Suo aspetto esteriore era pur sempre quello di un uomo normale; in altre parole, Egli era diventato il ‘Figlio dell’uomo’, di cui tutti parlavano, tra cui lo Stesso Gesù. Dato che viene chiamato il Figlio dell’uomo, è una persona (uomo o donna che sia, resta il fatto che ha la parvenza esteriore di un essere umano) nata in una famiglia normale da persone comuni. Di conseguenza, Gesù, chiamando Dio in cielo con il nome di Padre, ha fatto la stessa cosa che avete fatto voi all’inizio nel chiamarLo Padre; lo ha fatto dalla prospettiva di uomo creato. […] Il Suo rivolgerSi a Dio (cioè allo Spirito in cielo) in questo modo, tuttavia, non prova che Egli fosse il Figlio dello Spirito di Dio in cielo; il punto è semplicemente che era diversa la Sua prospettiva, non che Egli fosse una persona diversa. Credere all’esistenza di persone distinte è un errore!” (“La Trinità esiste?” in “La Parola appare nella carne”). Le parole di Dio sono chiare: lo Spirito Santo che chiamava il Signore Gesù “il Figlio amato” era Dio che testimoniava la Sua incarnazione dalla prospettiva dello Spirito. Se lo Spirito Santo non lo avesse fatto, nessuno avrebbe conosciuto la vera identità del Signore Gesù. Perciò, questa testimonianza pubblica ha permesso alle persone di imparare che il Signore Gesù era l’incarnazione di Dio. E, quando pregava, il Signore Gesù si rivolgeva a Dio in cielo chiamandolo “Padre”, perché nella carne non era soprannaturale, ma viveva con un’umanità normale e si sentiva una persona comune. Ecco perché chiamava “Padre” lo Spirito di Dio in cielo, mettendoSi al posto di un essere creato. Pregare in questo modo incarnava perfettamente l’umiltà e l’obbedienza di Cristo. Tuttavia, basandosi sulle preghiere del Signore Gesù al Padre, il mondo religioso divise Dio in due, dicendo che Gesù e Jahvè avevano una relazione padre-figlio. Che sciocchezza totale! Filippo, il discepolo del Signore Gesù, domandò al riguardo: “Signore, mostraci il Padre e ci basta” (Giovanni 14:8). Quale fu la Sua risposta? Il Signore disse: “Da tanto tempo sono con voi e tu non Mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto Me, ha visto il Padre; come mai tu dici: ‘Mostraci il Padre’? Non credi tu che Io sono nel Padre e che il Padre è in Me?” (Giovanni 14:9-10). Disse anche: “Io e il Padre siamo uno” (Giovanni 10:30). Chiaramente, il Padre e il Figlio sono un solo Dio, e non hanno una relazione padre-figlio come la gente pensa. L’unica ragione per cui è nata questa idea di un Padre e un Figlio è perché Dio si è incarnato, ed è applicabile solo al tempo in cui ha operato nella carne. Non appena l’opera di Dio nella carne si è conclusa, Egli ha riacquisito la Sua forma originale e non esistevano più il Padre e il Figlio.

Diamo un’occhiata a un altro passo delle parole di Dio. Dio Onnipotente dice: “Lo Spirito in Gesù, lo Spirito nel cielo e lo Spirito di Jahvè sono una cosa sola. Si chiama Spirito Santo, Spirito di Dio, Spirito intensificato sette volte e Spirito onnicomprensivo. Lo Spirito di Dio può compiere molte opere. Egli è in grado di creare il mondo e di distruggerlo inondando la terra; Egli può redimere tutta l’umanità e anche conquistarla e distruggerla. Quest’opera è tutta svolta da Dio Stesso e non può essere realizzata da nessun’altra Persona di Dio in vece Sua. Il Suo Spirito può essere chiamato con il nome di Jahvè e di Gesù, come pure di Onnipotente. Egli è il Signore e il Cristo e può altresì diventare il Figlio dell’uomo. È nei cieli e anche sulla terra; è in alto sopra gli universi e tra la moltitudine. Egli è l’unico Signore del cielo e della terra! Dai tempi della creazione fino a oggi, quest’opera è stata compiuta dallo Spirito di Dio Stesso. Sia che si tratti dell’opera nei cieli o nella carne, è tutto compiuto dal Suo Spirito. Tutte le creature, sia in cielo sia sulla terra, stanno nel palmo della Sua potente mano; tutto questo è opera di Dio Stesso e non può essere compiuto da nessun altro al posto Suo. Nei cieli, Egli è lo Spirito, ma anche Dio Stesso; tra gli uomini, è carne, ma rimane Dio Stesso. Anche se può essere chiamato con centinaia di migliaia di nomi, è sempre Se Stesso, la diretta espressione del Suo Spirito. La redenzione di tutta l’umanità attraverso la Sua crocifissione fu stata opera diretta del Suo Spirito e lo è anche la proclamazione a tutte le nazioni e a tutte le terre negli ultimi giorni. In ogni epoca, Dio può solo essere chiamato l’onnipotente e l’unico vero Dio, Dio Stesso onnicomprensivo. Non esistono persone distinte, tantomeno questa idea del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo! C’è un solo Dio in cielo e sulla terra!” (“La Trinità esiste?” in “La Parola appare nella carne”). Dalle parole di Dio Onnipotente, possiamo vedere che Dio è uno Spirito, che è lo Spirito Santo. Egli è onnipotente; ha creato i cieli, la terra e ogni cosa, e governa su tutto. Per compiere la Sua opera, Egli può diventare carne e vivere tra gli esseri umani in modo pratico. Dall’esterno sembra una persona normale, ma l’intera Sua opera è governata dallo Spirito di Dio. Quando la Sua opera nella carne è completa, Dio riacquista la Sua forma originale. La forma carnale è solo il modo in cui Dio appare agli uomini durante una fase della Sua opera. Pertanto, sia che Dio stia operando direttamente dallo Spirito, sia che stia operando nella carne, che si chiami Jahvé, Gesù, o Dio Onnipotente, Egli è lo stesso Spirito. Egli è Dio Stesso, è autoesistente ed eterno, ha creato tutte le cose e governa su di esse. A questo punto della nostra condivisione, penso sia chiaro a tutti che c’è un solo Dio, l’unico vero Dio. Non c’è ombra di dubbio. Il Cristianesimo sostiene che l’unico vero Dio è la Trinità, insistendo nel dividere Dio in tre parti, diffondendo la convinzione che solo loro tre insieme costituiscono l’unico vero Dio, e che separatamente non sono l’unico vero Dio. Ma non equivale a negare Dio? L’umanità Lo fraintende tremendamente e ciò dimostra che non capisce minimamente la Bibbia né conosce l’essenza di Dio, mentre l’uomo è convinto nella sua arroganza di comprendere il contenuto letterale della Bibbia, delimitando e dividendo Dio sulla base di nozioni e immaginazioni umane. Questo, in realtà, significa resistere a Dio e bestemmiarLo.

E ora, Dio Onnipotente, il Cristo degli ultimi giorni è venuto, esprimendo la verità per compiere la Sua opera, smascherando la più grande falsità del mondo religioso: la Trinità. Adesso siamo certi che Dio è l’unico vero Dio. Il Suo Spirito è l’unico vero Dio, lo Spirito Santo è l’unico vero Dio, e le sue incarnazioni sono l’unico vero Dio. Come Suo Spirito, come Spirito Santo e nella Sua incarnazione, Egli è l’unico vero Dio ed è uno solo. Non può essere separato. Se le persone non riescono ad accettare queste verità e si aggrappano ostinatamente alle loro nozioni e immaginazioni, insistendo nel credere nella Trinità, vedendo l’unico vero Dio come tre Dei, commettono un peccato, poiché condannano e bestemmiano Dio. Bestemmiare lo Spirito di Dio è bestemmiare lo Spirito Santo, e nessuno può sopportarne le conseguenze. Chi è intelligente ha la possibilità di svegliarsi senza indugio e smettere di aggrapparsi a questa prospettiva errata per evitare di commettere l’errore di andare contro Dio. Il Signore Gesù disse: “Ogni peccato e bestemmia sarà perdonata agli uomini; ma la bestemmia contro lo Spirito non sarà perdonata. A chiunque parli contro il Figlio dell’uomo, sarà perdonato; ma a chiunque parli contro lo Spirito Santo, non sarà perdonato né in questo mondo né in quello futuro” (Matteo 12:31-32). Il mondo religioso insiste ancora ostinatamente su questa fallacia della Trinità. Per quanto tempo continuerà a resistere a Dio? È ora di svegliarsi. Dio Onnipotente dice: “Nel corso di questi numerosi anni, avete diviso Dio così, sempre più finemente, a ogni generazione, al punto che un unico Dio è stato apertamente suddiviso in tre Dei. E ora, è davvero impossibile che l’uomo riunisca Dio in uno, perché Lo avete sminuzzato troppo! Se non fosse stato per il Mio sollecito intervento prima che fosse troppo tardi, è difficile dire per quanto tempo avreste proseguito così impunemente! Continuando a sezionarLo in questo modo, come può essere ancora il vostro Dio? Sareste ancora in grado di riconoscerLo?” (“La Trinità esiste?” in “La Parola appare nella carne”). “La tua logica può analizzare punto per punto l’opera di Dio dall’inizio alla fine? Puoi comprendere tutta l’opera di Jahvè? Sei tu come un uomo che può comprenderla nella sua interezza, è Dio Stesso che è in grado di vedere da eternità a eternità? Sei tu che riesci a vedere dall’eternità di tanto tempo fa all’eternità a venire, o è Dio che può farlo?Che ne pensi? Quanto sei degno di fornire delucidazioni su Dio? La tua spiegazione su quali basi poggia? Sei Dio? I cieli e la terra e tutte le cose sono stati creati da Dio Stesso. Non sei stato tu a farlo, e allora perché adduci spiegazioni errate? Ora, continui a credere nel Dio trino? Non ritieni che così sia troppo pesante in questo modo? Per te, sarebbe meglio credere in un solo Dio, non in tre. È meglio essere senza pesi, perché il carico del Signore è leggero” (“La Trinità esiste?” in “La Parola appare nella carne”).

Il Signore promise: “Ecco, Io vengo tosto”. Desiderate accogliere il ritorno del Signore il prima possibile?

Contenuti correlati

Rispondi