Il mio pastore si è messo fra me e il Regno di Dio

12 Febbraio 2022

di Ruan Wenshan, Vietnam

Nel novembre 2020, un fratello mi ha invitato a un incontro online. Nella mia Chiesa sentivo sempre gli stessi vecchi sermoni che non fornivano alcun nutrimento spirituale, forse la funzione online di un pastore straniero poteva essere meglio. Ho accettato molto volentieri. Grazie ad alcuni giorni di comunione ho appreso che il Signore Gesù è tornato e sta esprimendo verità e svolgendo l’opera di giudizio degli ultimi giorni. È venuto per purificare e salvare l’umanità affinché sfuggiamo ai vincoli del peccato, per renderci persone che si sottomettono veramente a Dio e Lo adorano, e condurci nel Regno di Dio. I sermoni erano meravigliosi, e su cose che non avevo mai sentito prima, con molte nuove illuminazioni che mi hanno davvero nutrito. Ho condiviso tutto questo con un fratello mio lontano parente, ma sorprendentemente non solo si è rifiutato di ascoltarmi, ma ha raccontato tutto al mio pastore.

Il pastore ha mandato tre leader della Chiesa a casa mia per scoprire di più sui miei incontri online, di quale confessione fossero e da dove venisse il predicatore. Ho detto loro: “Non è una confessione qualsiasi. Il Signore Gesù è tornato e sta compiendo l’opera di giudizio a partire dalla casa di Dio. Ho letto molte parole di Dio Onnipotente. Egli ci spiega molto chiaramente la radice della peccaminosità dell’uomo, come sfuggire al peccato ed essere purificati, e anche la condivisione tra fratelli e sorelle è davvero illuminante”. Ma i leader hanno risposto: “Non importa quanto siano validi i loro sermoni. Qualsiasi notizia del ritorno del Signore è falsa, perché la Bibbia dice: ‘Allora, se qualcuno vi dice: “Il Cristo è qui”, oppure: “È là”, non lo credete; perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno grandi segni e prodigi da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti’ (Matteo 24:23-24). Il Signore Gesù ci ha detto chiaramente che dei falsi cristi appariranno negli ultimi giorni, quindi ogni fede che affermi che il Signore è tornato deve essere falsa. Come puoi dar loro retta?” A queste parole, mi sono detto che il Signore Gesù ha parlato così perché riconoscessimo i falsi cristi, non per renderci così diffidenti da non accogliere neppure il ritorno del Signore. Negli incontri online, fratello Chen, della Chiesa di Dio Onnipotente, ha condiviso le verità su come discernere i falsi cristi e alcune parole di Dio Onnipotente. Dio Onnipotente dice: “Se, ai giorni nostri, dovesse emergere qualcuno che sia in grado di mostrare segni e prodigi, e che sappia cacciare i demoni, sanare i malati e compiere molti miracoli, e se questi sostenesse di essere Gesù che è venuto, allora si tratterebbe di una contraffazione ad opera degli spiriti maligni che imitano Gesù. Ricordatelo! Dio non ripete la medesima opera. La fase dell’opera di Gesù è già stata completata e Dio non la intraprenderà mai più. L’opera di Dio è inconciliabile con le concezioni dell’uomo; per esempio, il Vecchio Testamento predisse la venuta di un Messia, e il risultato di questa profezia è stata la venuta di Gesù. Poiché questo si è già verificato, sarebbe sbagliato che tornasse un altro Messia. Gesù è già venuto una volta e il Suo ritorno sarebbe sbagliato. A ogni età corrisponde un nome, e ogni nome racchiude la caratterizzazione di quell’età. Nelle nozioni dell’uomo, Dio dovrebbe sempre mostrare segni e prodigi, sanare i malati e cacciare i demoni ed essere sempre proprio come Gesù, eppure questa volta non è affatto così. Se, durante gli ultimi giorni, Dio mostrasse ancora segni e prodigi, e di nuovo cacciasse i demoni e guarisse i malati – se agisse esattamente come Gesù –, allora ripeterebbe la medesima opera, e quella di Gesù non avrebbe alcun significato o valore. Pertanto, Dio realizza una fase dell’opera in ogni epoca. Una volta che una fase della Sua opera è completata, viene presto imitata dagli spiriti maligni, e quando Satana inizia a emulare Dio, Egli cambia metodo. Una volta completata una fase della Sua opera, questa è imitata dagli spiriti maligni. Dovete avere le idee chiare su questo” (“Conoscere l’opera di Dio oggi” in “La Parola appare nella carne”). La sua condivisione mi ha mostrato che, quando il Signore Gesù disse “sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno grandi segni e prodigi”, intendeva che i falsi cristi ingannano le persone per mezzo di segni e prodigi. Quindi, chiunque mostri segni e prodigi e si faccia chiamare Dio deve essere un falso cristo, uno spirito maligno. Perché Dio è sempre nuovo, mai vecchio, e non ripete mai la Sua opera. Quando il Signore ritornerà, non compirà la stessa opera dell’Età della Grazia. Negli ultimi giorni, Dio Onnipotente non mostra segni e prodigi, ma esprime verità per svolgere l’opera di giudizio a partire dalla casa di Dio e purificare e salvare l’uomo. Dio Onnipotente ha espresso così tante verità, Egli è Cristo, il Signore Gesù ritornato. Così ho controbattuto: “Il Signore Gesù l’ha detto affinché riconoscessimo i falsi cristi. Cristo è l’Unico che può esprimere la verità e compiere l’opera di salvezza, mentre i falsi cristi sono spiriti maligni e non possono esprimere la verità. Non fanno che imitare l’opera passata di Dio e mostrano alcuni semplici segni e prodigi per ingannare la gente. Il Signore Gesù ci disse che sarebbe ritornato, e di restare vigili e aspettare. Vi sarà sicuramente chi annuncerà il Suo ritorno, quindi, se affermate che tutto ciò è falso, non finirete per condannare il ritorno del Signore?” Non sapevano cosa rispondere, così mi hanno solo minacciato, dicendo che se avessi continuato a partecipare agli incontri online, non avrebbero aiutato la mia famiglia. In Vietnam chiediamo ai nostri pastori di pregare per ogni cosa, piccola o grande. Nel caso di una morte o di qualche altro evento della vita, i pastori aiutano sempre. Se non aiutano loro, nemmeno gli altri lo fanno. Quindi quanto avevano minacciato di fare mi preoccupava. Come avremmo gestito i nostri affari familiari? Allora non ero del tutto sicuro dell’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni. Sapevo che il clero della Chiesa si sbagliava, ma ne ero ancora influenzato perché non capivo molta verità. Inoltre mi impensieriva l’idea di affrontare i problemi della vita senza l’aiuto del pastore. Ma poi ho pensato che in quelle riunioni online avevo visto che tutte le parole di Dio Onnipotente sono verità e provengono da Dio. Sentivo che probabilmente Egli era il Signore Gesù ritornato. E se avessi ascoltato i leader e perso la salvezza del Signore degli ultimi giorni? Mi sentivo davvero in conflitto e non sapevo se smettere di partecipare agli incontri online.

Erano palesemente infastiditi. Se avessi continuato a partecipare alle riunioni e ad ascoltare i sermoni della Chiesa di Dio Onnipotente, sapevo che non si sarebbero arresi. Avrei potuto fingere di ascoltarli e poi partecipare di nascosto quando andavano via, così ho detto loro che avrei smesso con quelle riunioni. Ma non erano intenzionati a demordere. Hanno insistito che cancellassi le informazioni di contatto dei credenti in Dio Onnipotente. Non volevo farlo, quindi ho provato a prendere tempo, pensando che se ne sarebbero andati se continuavo a non consegnare il mio telefono. Ma poi mia moglie mi ha esortato ad ascoltarli, sostenendo che fosse l’amore a spingerli. Mi sono detto che, se davvero mi amavano, dovevano guidarmi a investigare l’opera di Dio degli ultimi giorni. Invece hanno giudicato e condannato la nuova opera di Dio e mi hanno impedito di leggere le parole di Dio Onnipotente. Non avevano paura di togliermi la possibilità di accogliere il Signore? Il loro era forse amore? Si stava facendo tardi e ancora non se ne andavano, insistevano per avere il mio telefono. Alla fine, non avendo altra scelta, gliel’ho dato e hanno cancellato l’intero gruppo dei fratelli e sorelle della Chiesa di Dio Onnipotente e bloccato tutti i loro numeri. Mi hanno ammonito che, se mi fossi messo contro di loro e avessi continuato ad ascoltare quei sermoni, mi avrebbero cacciato dalla Chiesa. Quella minaccia mi ha spaventato. Se avessi continuato a partecipare a quelle riunioni e fosse successo qualcosa alla mia famiglia, cosa avremmo fatto senza il loro aiuto e sostegno? Che ne sarebbe stato dei nostri figli se mia moglie si fosse arrabbiata con me e tra noi si fossero creati degli attriti? Il pensiero mi rendeva infelice, così mi sono costretto a promettere: “Smetterò di ascoltarli”. Un leader ha sorriso e ha detto: “Ecco, così si fa. Continua a frequentare le funzioni nella nostra Chiesa”.

Dopo aver lasciato il gruppo online, non potevo che tornare alla vecchia Chiesa. Lì, il pastore parlava sempre della grazia o delle offerte, o sceglieva a casaccio qualche versetto da commentare. Ripeteva sempre le stesse cose, senza alcuna nuova illuminazione. A volte, quando non sapeva cosa dire, raccontava una storiella. Non era di alcun beneficio per la mia vita, e alcuni credenti addirittura si appisolavano durante le funzioni. Inoltre il pastore pregava solo per i parrocchiani che elargivano più offerte, ignorando e non pregando per quelli che non avevano molto da dare. Tutto questo mi ha fatto pensare alla comunione dei fratelli e delle sorelle nelle riunioni online. Sostenevano che il mondo religioso è squallido, e, poiché Dio compie una nuova opera, lo Spirito Santo non opera nelle Chiese dell’Età della Grazia. Senza l’opera dello Spirito Santo, i sermoni dei pastori sono aridi e ripetitivi, e non sono di nutrimento per le persone. A quel pensiero, sapevo nel mio cuore che la Chiesa era davvero sprovvista dell’opera dello Spirito Santo. Nella nostra Chiesa eravamo sempre stati pieni di entusiasmo, mentre ora volevamo a malapena trascinarci alle funzioni. Ho ripensato a quanta luce conteneva la comunione dei membri della Chiesa di Dio Onnipotente, a quanto nutrimento ne avevo tratto. Avevo ascoltato i sermoni del pastore per tutti quegli anni, eppure ancora non mi erano chiari il piano di salvezza di Dio, la Sua opera nell’Età della Legge e della Grazia, i frutti della Sua opera, né il modo in cui giudica le persone negli ultimi giorni. Sapevo solo di aver bisogno di fede. Da quando avevo sentito le parole di Dio Onnipotente, avevo appreso tutti i misteri dell’opera di Dio, e la mia condivisione con gli altri mi aveva aiutato a comprendere sempre di più l’opera di Dio. Ho visto che la Chiesa di Dio Onnipotente aveva davvero l’opera dello Spirito Santo e tutte le parole di Dio Onnipotente erano verità. Mi era chiaro che Dio Onnipotente era molto probabilmente il Signore Gesù ritornato. Ricapitolare tutto ciò che avevo guadagnato dalle riunioni online mi ha davvero scaldato il cuore. Ho pensato tra me e me che sapevo che Dio era tornato per svolgere una nuova opera. Se non avessi partecipato a quegli incontri per approfondire, avrei potuto perdere la mia occasione di salvezza. Morivo dalla voglia di unirmi a quei fratelli e sorelle per altre riunioni, ma non potevo, perché i miei leader avevano cancellato tutti i loro contatti. Il mio spirito era affamato, e mi sembrava di aver perso la cosa più preziosa al mondo. Mi sentivo disperato, vuoto e addolorato. Ho pregato ogni singolo giorno, chiedendo a Dio di mostrarmi una via d’uscita. E, grazie a Dio, Lui ha ascoltato le mie preghiere. Dopo un po’ di tempo, mi hanno contattato una sorella del Laos e un altro fratello su Facebook. Mi hanno detto che in quei pochi giorni in cui non ci eravamo sentiti erano stati molto in pensiero per me, e mi avevano cercato. Ero davvero commosso e grato a Dio. Potevo sentire l’amore di Dio, e che Lui fa davvero di tutto per salvarci, senza mai abbandonarci! Preoccupati che mi sentissi negativo e debole, mi hanno inviato alcune parole di Dio Onnipotente. Un passo mi ha davvero colpito. Dio Onnipotente dice: “Dio opera, Si prende cura e osserva una persona, e per tutto il tempo Satana Lo incalza da vicino. Chiunque è favorito da Dio, anche Satana lo tiene d’occhio, standogli alle calcagna. Se Dio vuole questa persona, Satana farebbe tutto quanto in suo potere per ostacolarLo, utilizzando vari modi malvagi per tentare, tormentare e distruggere l’opera compiuta da Dio, per il solo fine di raggiungere il suo obiettivo nascosto. Qual è il suo obiettivo? Non vuole che Dio abbia nessuno; vuole tutti quelli che Dio vuole, per occuparli, dominarli e assumerne il controllo perché lo adorino e commettano azioni malvagie al suo fianco. Non è questo il bieco movente di Satana? […] Nella sua guerra con Dio, nel suo starGli alle calcagna, Satana persegue l’obiettivo di demolire tutta l’opera che Dio vuole compiere, di occupare e controllare coloro che Dio vuole guadagnare, per annientarli completamente. Se non vengono distrutti, diventano sua proprietà per essere usati a suo piacimento: ecco l’obiettivo di Satana” (“Dio Stesso, l’Unico IV” in “La Parola appare nella carne”). La sorella ha condiviso ciò: dalle parole di Dio possiamo vedere che dietro chi ci disturba e ci ostacola si cela in realtà una battaglia tra Dio e Satana. Dio sta operando per salvarci mentre Satana si serve di ogni tipo di persone per opprimerci e frenarci, spingendoci a rinnegare e tradire Dio e perdere la Sua salvezza degli ultimi giorni. Questo è l’intento maligno di Satana. È il momento di prendere posizione, discernere queste persone e cose e scegliere il nostro cammino di fede. Abbiamo sentito la voce di Dio, perciò dobbiamo seguire da vicino i Suoi passi. È l’unico modo per rimanere saldi sulla vera via. La sua comunione mi ha illuminato. I leader non volevano che partecipassi a quegli incontri e hanno cancellato tutti i loro contatti, presumibilmente per evitare che venissi ingannato, e questo sembrava dettato dall’amore e dalla generosità. Ma, in realtà, mi stavano ostacolando, impedendomi di accogliere il Signore, cercando di trascinarmi di nuovo nel mondo religioso per farmi perdere la salvezza di Dio degli ultimi giorni. L’ostacolo dei pastori rivelava anche quanto fossi debole e quanto fosse scarsa la mia fede. Ho consegnato loro il mio telefono e accettato che tagliassero i miei contatti con gli altri, tornando subito alla mia vecchia Chiesa. Vivevo nell’oscurità, incapace di ottenere il minimo nutrimento spirituale. Per poco non avevo seguito il pastore e rinunciato alla vera via: era spaventoso! Non potevo piegarmi di nuovo a Satana. Ho deciso di continuare a leggere le parole di Dio Onnipotente, a prescindere dal clero. Poi un fratello mi ha mandato alcuni video di resoconti su argomenti come la persecuzione dei fratelli e delle sorelle da parte del governo cinese e la testimonianza da loro resa nel mezzo di atroci torture. Quella è vera fede. In confronto, io avevo ceduto al minimo disturbo da parte del clero. Avevo ancora molta strada da fare! Sapevo che dovevo affidarmi a Dio per superare tutto questo, e dovevo essere forte, indipendentemente dal rifiuto della mia famiglia e dall’oppressione del clero. Ho deciso di continuare a seguire i sermoni e le riunioni online.

I pastori sono poi ricorsi a molti altri espedienti per impedirmi di farlo. Mi hanno persino mentito, dicendo: “Siamo stati incaricati da Dio di vegliare sul Suo gegge, quindi sei nostra personale responsabilità. È per questo che dobbiamo tenere d’occhio i tuoi incontri online, e abbiamo cancellato quei contatti per il tuo bene. Se non vigiliamo sul gregge di Dio, al Suo ritorno il Signore ci giudicherà”. Mi sono ricordato di qualcosa che un fratello aveva detto in una riunione online sul fatto che il clero sia stato nominato da Dio. Aveva detto: “Ci sono parole di Dio a sostegno di chiunque Egli abbia nominato. Nell’Età della Legge, quando Jahvè Dio pose Mosè a capo degli israeliti, Egli disse personalmente a Mosè: ‘Io sarò con te. Questo sarà il segno che sono Io che ti ho mandato: quando avrai fatto uscire il popolo dall’Egitto, voi servirete Dio su questo monte’ (Esodo 3:12). Nell’Età della Grazia, il Signore Gesù ha esplicitamente incaricato Pietro di pascere le Chiese: ‘E anch’Io ti dico: tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la Mia chiesa, e le porte dell’Ades non la potranno vincere. Io ti darò le chiavi del Regno dei Cieli; tutto ciò che legherai in terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai in terra sarà sciolto nei cieli’ (Matteo 16:18-19). ‘Pastura le Mie pecore’ (Giovanni 21:16). Possiamo vedere che Dio rende personale testimonianza a coloro che elegge e utilizza. Ci sono le parole di Dio a conferma. In alternativa, occorre come minimo una prova dell’opera dello Spirito Santo. Qualcosa nelle parole di Dio prova forse che i pastori siano stati incaricati da Lui o sostenuti dall’opera dello Spirito Santo?” Questo mi ha dato una certa sicurezza. Sapevo che Dio non ha mai nominato personalmente il clero, e, anche se Paolo ha detto “lo Spirito Santo vi ha costituiti vescovi”, le sue non erano le parole di Dio, quindi non costituiscono una conferma. Le loro affermazioni erano infondate! E negli ultimi tempi mi ero reso conto che ai sermoni dei pastori mancava l’illuminazione dello Spirito Santo. Non condividevano la volontà di Dio né ci guidavano a mettere in pratica le parole del Signore. Erano totalmente sprovvisti dell’opera dello Spirito Santo. Questo dimostrava che non erano stati nominati da Dio, ma dall’uomo. Nella mia fede, non dovevo ascoltare né seguire alcun uomo, ma solo Dio e le Sue parole. Poiché non rispondevo, il pastore si è arrabbiato e mi ha rimproverato: “Chiunque voglia condividere il Vangelo deve prima passare attraverso noi. Se non è approvata da noi, è una via falsa. Non puoi seguirla!” Ho ribattuto: “Dio è il Creatore e compie da Sé la Sua opera. Non ha bisogno dell’approvazione di alcun uomo. Il Signore è tornato. Noi ascoltiamo la voce di Dio e Lo seguiamo: perché dovremmo avere bisogno della vostra approvazione?” Ho constatato che erano incredibilmente pieni di sé e davvero arroganti! Si rifiutavano di ascoltare le parole di Dio Onnipotente o di indagare la Sua opera e non facevano che giudicarla, lo stesso atteggiamento che ebbero i farisei verso l’opera del Signore Gesù. Non avevano alcuna riverenza per Dio né amore per la verità.

Poi hanno anche mentito a mia moglie, dicendole che ero stato instradato su una falsa via. Lei non aveva alcun discernimento su di loro, quindi ogni volta che partecipavo a un incontro online si arrabbiava molto, dicendo che percorrevamo due cammini diversi, che avrebbe divorziato se avessi continuato a prender parte alle riunioni. In quel periodo mi sentivo davvero debole e infelice. Pensavo che, scendendo a compromessi e abbandonando gli incontri, avrei perso la salvezza di Dio. Ma, se avessi continuato a partecipare, avremmo divorziato: che ne sarebbe stato dei nostri figli? Disperato, ho pregato Dio: “Dio, Ti prego, rafforza la mia fede. Aiutami a superare queste prove e guidami lungo il cammino che ho davanti”. Poi ho ricordato queste parole del Signore Gesù: “Chi ama padre o madre più di Me, non è degno di Me; e chi ama figlio o figlia più di Me, non è degno di Me” (Matteo 10:37). Le parole di Dio mi hanno mostrato che l’amore per mia moglie e i miei figli superava il mio amore per Dio, e non ero degno di Lui. Ho deciso dentro di me che, anche se mia moglie avesse chiesto il divorzio, avrei continuato a seguire Dio Onnipotente. I suoi successivi tentativi di dissuadermi non hanno sortito alcun effetto.

In seguito, il pastore ha coinvolto mio suocero nei suoi tentativi di allontanarmi dalle riunioni. Mio suocero era un gran bevitore e non andava in Chiesa molto spesso, ma il pastore l’ha invitato a una funzione e gli ha mentito dicendogli che, una volta iniziato a credere in Dio Onnipotente, se provi a lasciare la Chiesa ti spezzano le gambe. Sentendo dire questo a suo padre, tornata a casa, mia moglie ha preso a urlarmi contro. Le ho detto che le menzogne del clero erano del tutto infondate. A nessuno nel mondo sono state spezzate le gambe per non aver accolto l’opera di Dio degli ultimi giorni. Era una diceria diffusa dal governo comunista cinese, un governo oppressivo che si oppone a Dio. Una volta un pastore mi ha raccontato che un altro pastore stava portando alcune Bibbie dagli Stati Uniti e la polizia gliele aveva confiscate al confine cinese. Il PCC non consente di credere in Dio. Ora che il Signore è tornato ed è apparso in Cina, il Partito bracca e perseguita i credenti di Dio Onnipotente. Come si può credere a ciò che dice un governo così ateo e avverso a Dio? Ho partecipato a riunioni online e ho letto molte parole di Dio Onnipotente, le quali sono ricche e abbondanti e rivelano i misteri dell’opera di Dio, nonché la corruzione e la natura peccaminosa dell’uomo, come conoscere se stessi, e molto altro. Più leggo queste cose, più ottengo illuminazione e sento che questa è la voce di Dio. Ho detto a mia moglie che ero certo che Dio Onnipotente è il Signore Gesù ritornato. Il Signore Gesù è ritornato e noi dobbiamo seguire le orme di Dio. Perché avrei dovuto tornare alla vecchia Chiesa? Mia moglie non sapeva cosa rispondere a questo, ma, quando assisteva alle funzioni e ascoltava le bugie del pastore, appena tornava a casa voleva discutere con me. In passato avevo sempre considerato i pastori persone che amavano Dio e anche me, invece, dopo aver scoperto che stavo ricercando la nuova opera di Dio, hanno fatto di tutto per ostacolarmi, tentando di trascinarmi di nuovo nella loro religione. Finalmente li vedevo per ciò che erano. Ho ricordato le parole con cui il Signore Gesù maledisse i farisei: “Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perché serrate il regno dei cieli davanti alla gente; poiché non vi entrate voi, né lasciate entrare quelli che cercano di entrare” (Matteo 23:13). “Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perché viaggiate per mare e per terra per fare un proselito; e quando lo avete fatto, lo rendete figlio della geenna il doppio di voi” (Matteo 23:15). I farisei irretirono i religiosi per tenerli sotto il proprio controllo e, quando venne il Signore Gesù, videro quanto potenti e autorevoli fossero la Sua opera e le Sue parole, ma continuarono a prendere le Scritture alla lettera e non cercarono la verità, temendo che le loro vite sarebbero state messe in pericolo se la gente avesse seguito Gesù. Così diffusero voci di calunnia e condanna del Signore Gesù e alla fine Lo fecero crocifiggere. I pastori di oggi non sono esattamente come quei farisei? Anche loro stanno intrappolando i credenti nelle loro Chiese, tenendoli sotto controllo, non permettendo loro di ascoltare la voce di Dio e di accogliere il Signore. Che malvagità! Ho rammentato un passo delle parole di Dio Onnipotente appreso in una riunione. Dio Onnipotente dice: “Ci sono quelli che leggono la Bibbia in grandi chiese e la recitano per tutto il giorno, eppure non ce n’è uno tra loro che comprenda lo scopo dell’opera di Dio. Non uno tra loro è in grado di conoscere Dio, tanto meno è in sintonia con la volontà di Dio. Sono tutti uomini indegni e spregevoli, così boriosi da voler insegnare a Dio. Anche se sventolano la Sua bandiera, Gli si oppongono intenzionalmente. Anche se rivendicano la loro fede in Dio, mangiano pur sempre la carne e bevono il sangue dell’uomo. Tutti questi uomini sono diavoli che divorano l’anima dell’uomo, capi demoni che deliberatamente intralciano chi cerca di percorrere la strada giusta, pietre di inciampo che intralciano quanti cercano Dio. Anche se sono ‘decisamente carnali’, come fanno i loro seguaci a sapere che in realtà sono anticristi che guidano l’uomo a opporsi a Dio? Come fanno a sapere che sono diavoli vivi che cercano espressamente anime da divorare?” (“Tutti coloro che non conoscono Dio sono persone che si oppongono a Dio” in “La Parola appare nella carne”). Le parole di Dio smascherano l’opposizione dei pastori verso Dio. Dio è venuto negli ultimi giorni per salvare l’umanità, e non solo il clero rifiuta di cercare e indagare, ma addirittura Lo combatte e Lo condanna, diffondendo voci e menzogne, isolando le Chiese, impedendo ai credenti di ricercare la vera via. Non accolgono il Signore e non entreranno nel Regno di Dio, e ci impediscono di accettare la salvezza di Dio, togliendoci la possibilità di entrare nel Regno. Sono i demoni menzionati nelle parole di Dio che mangiano la carne e bevono il sangue dell’uomo, i mostri che allontanano le persone dalla vera via.

Mi hanno espulso dalla Chiesa perché non ho voluto assecondarli. I leader hanno minacciato di non aiutarmi se avessi avuto dei problemi. A quel punto ho visto davvero che quel clero non ama la verità e non ascolta la voce di Dio. Non è il gregge di Dio. Seguirli nella mia fede sarebbe come un cieco che guida un cieco, e saremmo tutti rovinati. Sono stato così fortunato a potermi liberare da quei falsi pastori e seguire le orme di Dio.

Nei giorni seguenti, ho letto altre parole di Dio Onnipotente e ascoltato altre testimonianze di fratelli e sorelle. Mi sono sentito così spiritualmente nutrito ed edificato, più che in tutti i miei precedenti 10 anni di fede. Sento che essere nato negli ultimi giorni e poter accogliere il ritorno del Signore è una benedizione così grande! Volevo condividere questa meravigliosa notizia con altri non ancora giunti davanti a Dio, ma il clero mi ha ammonito di non condividere il Vangelo con altri membri della Chiesa se non volevo essere denunciato alle autorità e arrestato. Ho detto loro: “Non avete paura di opporvi a Dio?” Uno di loro, un certo signor Zhao, ha risposto freddamente: “Se questa è davvero l’opera di Dio, allora stavolta saremo noi i farisei, e che Dio ci punisca per generazioni!” Dicendo cose di questo tipo, non stanno consapevolmente opponendosi a Dio e offendendo la Sua indole? La loro arroganza e totale mancanza di timore per Dio mi hanno mostrato ancora più chiaramente che odiano la verità e sono nemici di Dio. Mettendosi contro Dio in questo modo, alla fine saranno da Lui puniti proprio come i farisei!

Da allora ho acquisito vero discernimento su di loro. Non potevano più ostacolarmi, ed ero ancor più determinato a seguire Dio Onnipotente. Ora ho assunto un dovere nella Chiesa di Dio Onnipotente. Mia moglie si è incuriosita quando mi ha visto così saldo nella mia fede e ha iniziato a indagare per conto suo. Anche lei ha accolto l’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni dopo aver letto le Sue parole, e ora condivide il Vangelo. Sono grato per la salvezza di Dio Onnipotente e voglio mettere tutto me stesso nel compire il mio dovere e ripagare l’amore di Dio.

Sei disposto ad essere una pecora che ascolta la voce di Dio per accogliere il Suo ritorno?

Contenuti correlati

Un passo in avanti

di Fangfang, Cina Nella mia famiglia crediamo tutti nel Signore Gesù. All’interno della nostra Chiesa, io ero solo una semplice credente,...